Jump to content

Recommended Posts

16 minuti fa, Rio Nero ha scritto:

Cioè fammi capire...oggi 196 morti e solo 41 guariti?  :shock:

 

Ufficialmente si.

9 minuti fa, Alex_Ferrari ha scritto:

Nella Milano semideserta, spicca il paradosso dei mercati di quartiere all'aperto. In teoria sono permessi, ovviamente a discrezione di chi li tiene, ma i frequentatori dovrebbero mantenere una distanza di sicurezza e i gestori dovrebbero assicurarla. Certo è molto difficile quando ci si avvicina al banco per valutare, soppesare e pagare la merce rispettare la prescrizione, ritenuta cruciale dalle autorità e dagli esperti per evitare la diffusione del contagio. 

 

 Al mercato di viale Giovanni da Cermenate stamattina le persone erano così accalcate che un residente, che poi lo ha raccontato al sito 'Partecipa.Mi, ha chiamato i vigili i quali gli hanno spiegato che si poteva svolgere la tradizionale vendita in strada, ma hanno comunque inviato un'auto. Con un altoparlante, un uomo della polizia municipale ha chiesto alle persone di stare distanti tra loro. 

"La folla si è diradata - scrive il cittadino - ma non appena i vigili se ne sono andati la situazione è tornata quella di prima". Altri mercati sono stati aperti in questi giorni in varie zone della città, da Lambrate alla Martesana al Giambellino. In città sono in molti a chiedersi che senso abbia consentirne lo svolgimento in un momento così delicato, dove andrebbero evitate situazioni pericolose.

https://www.agi.it/cronaca/news/2020-03-11/coronavirus-milano-mercati-7443489/

 

Motivo per cui l'unico modo per far rispettare decentemente le indicazioni è la quarantena totale in casa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
49 minuti fa, crucco ha scritto:

 

Com‘è la situazione al confine con l'Elsass? Preoccupazione?

 

Elsass è m***a schietta caro @crucco, ma per il momento si preferisce farla entrare senza limitazioni. 

 

Rideremo tutti tra 10 giorni, e pensa che io lavoro in un supermercato esattamente al triplo confine Ger-Svi-Fra. 

 

Auguri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Weil am Rhein? Bei posti, mi mancano.

Edited by crucco
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premier #Conte: "Chiudono tutte le attività commerciali (negozi, bar, pub, ristoranti, parrucchieri, estetisti), escluso supermercati e farmacie. Vanno incentivate ferie e congedi per i lavoratori, garantiamo apertura trasporti, poste e banche".

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, KimiSanton ha scritto:

Casi attivi 10590 (+2073)

Deceduti 827 (+196)

Guariti 1045 (+41) 

5838 pazienti ricoverati, di cui 1028 in terapia intensiva.

 

Casi totali: 12462


Azz a me i numeri che spaventano di più sono i 1045 contro gli 827. 
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma la danimarca?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Annunciata la chiusura di scuole, università e uffici pubblici per due settimane. Hanno 514 casi totali, solo oggi 252. Zero decessi per ora.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque è notevole come in 3 giorni sia cambiato tutto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perché non subito però? Potevano già farlo sabato per domenica, nella misura attuale. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Gli Stati Uniti interrompono ogni collegamento con l'Europa (EDIT: c'è un'eccezione per il Regno Unito) per 30 giorni. Partirà venerdì.

Edited by KimiSanton

Share this post


Link to post
Share on other sites

La NBA viene sospesa con effetto immediato dopo il primo caso positivo al Coronavirus, Rudy Gobert, Utah Jazz.

Share this post


Link to post
Share on other sites
57 minuti fa, Beyond ha scritto:

Comunque è notevole come in 3 giorni sia cambiato tutto. 

 

È la natura umana...che a volte ci porta a sottovalutare i rischi, altrimenti non vivremmo più.

Anche io che già qualche giorno fa scrivevo un post dove mi ponevo il dubbio sul chiudere o meno il più possibile, ero già in ritardo e ancora sottovalutavo...

 

Ora è il momento di stare uniti e rispettare le prescrizioni. Questo è l'aiuto che possiamo dare alla nostra nazione, ai nostri amici e parenti e tutte le persone che stanno rischiando e si stanno sacrificando per salvare il paese.

 

Ne usciremo, ce la faremo e ci rialzeremo...

spero con meno sofferenza possibile...e mi auguro che questa situazione ci aiuti a capire la fragilità del mondo, che ci aiuti a riscoprire noi stessi e i nostri affetti che spesso trascuriamo, che ci faccia capire che non dobbiamo dare per scontato quello che abbiamo e che bisogna aiutare gli altri quando è possibile, proteggere i più deboli, essere solidali con chi è in difficoltà. Avrei altri sogni, ma forse sono troppo utopistici...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Arcuri nominato commissario straordinario, con poteri immensi. 

 

Arcuri.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 hours ago, KimiSanton said:

Premier #Conte: "Chiudono tutte le attività commerciali (negozi, bar, pub, ristoranti, parrucchieri, estetisti), escluso supermercati e farmacie. Vanno incentivate ferie e congedi per i lavoratori, garantiamo apertura trasporti, poste e banche".

Grandissimo Gonde che vuole far prendere ferie alla gente per stare chiusi in casa

#stocazzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aperte attività fondamentali quali tabacchini ed edicole. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

metti che ti serve una marca da bollo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Ruberekus ha scritto:

metti che ti serve una marca da bollo

Vabbè ci sono persone che non hanno conti correnti o non conoscono persone che li hanno e che hanno bisogno di fare una ricarica telefonica; il telefono è necessario.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le edicole servono per i giornali, mi pare ci sia il diritto all'informazione. Così come le tabaccherie, per marche da bollo, ricariche varie e biglietti di autobus

Share this post


Link to post
Share on other sites

Insomma la solita chiusura all'italiana. A parte bar e ristoranti non cambia un ca**o.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Signori, viviamo in uno stato di diritto. I sovrani assoluti non esistono più da tempo

 

Mi dispiace, ma i servizi essenziali DEVONO essere garantiti ai cittadini. Quindi non è una cosa "all'italiana", è una cosa di uno Stato moderno di Diritto

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×