Jump to content
panoramix

Coronavirus

Vaccino  

68 members have voted

  1. 1. Sei vaccinato?

    • 62
    • No e non mi vaccinerò
      1
    • No, ma potrei vaccinarmi se assolutamente necessario
      5
  2. 2. Se sei vaccinato, quale hai fatto?

    • Astrazeneca
      3
    • Moderna
      7
    • Pfizer
      47
    • Johnson
      2
    • Misto
      2
    • Non sono vaccinato
      7


Recommended Posts

36 minuti fa, rimatt ha scritto:

 

Mi riferivo a questo periodo specifico, in cui come notato da effe qui ci sono un sacco di restrizioni e là si fa un po' il ca**o che si vuole, ma finora non si è mai arrivati a giornate con 5/6000 decessi (equivalenti, vista la popolazione USA, ai 1000 di ieri in Italia).

 

Si, però tenete presente che gli USA sono un continente enorme con relativamente pochissima popolazione dove il virus non si è diffuso uniformemente come in Italia ma le sue "ondate"  sono arrivate in momenti successivi: nella West Coast dove ci sono gli stati più popolosi ad esempio adesso hanno molti meno casi casi che in Calfornia.... Insomma paragonare l'Italia con tutti gli USA non so quanto senso abbia: è come paragonare l'Italia con l'Asia. Comunque ieri hanno sfiorato i 3.000 decessi mi pare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti bisogna tener conto di questo. Gli USA sono enormi, ci sono città dove la gente è stipata come galline, altre zone dove ci sono km e km e km di niente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 12/4/2020 at 3:23 PM, Ferrarista said:

Chi si era convinto che avessero capito come curarlo? Se parliamo di Zangrillo & co. andiamo bene...

Zangrillo è un altro cognome da mettere nella mia lista :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nuova campagna mediatica del ministero della salute tedesco, per combattere il virus.

 

Enqe9z3XcAAg2Br.jpg:large

 

(gran bel fake, non c'è che dire)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sa tanto di una roba tipo Polizei #immerda :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 4/12/2020 Alle 15:23, Ferrarista ha scritto:

Chi si era convinto che avessero capito come curarlo? Se parliamo di Zangrillo & co. andiamo bene...

 

Erano usciti fior di articoli scientifici in cui si parlava di cure che funzionavano bene e di trattamenti che facevano guarire i malati nella stragrande maggioranza dei casi. Poi non so se il problema è che si tratta di procedure complesse, che nel disastro della sanità italiana non si riesce a mettere in atto, o di qualcosa che già di base aveva un'efficacia limitata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, rimatt ha scritto:

 

Erano usciti fior di articoli scientifici in cui si parlava di cure che funzionavano bene e di trattamenti che facevano guarire i malati nella stragrande maggioranza dei casi. Poi non so se il problema è che si tratta di procedure complesse, che nel disastro della sanità italiana non si riesce a mettere in atto, o di qualcosa che già di base aveva un'efficacia limitata.

 

Però nessuna di queste cure è stata approvata dai vari sistemi sanitari. Un motivo ci sarà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Ferrarista ha scritto:

Però nessuna di queste cure è stata approvata dai vari sistemi sanitari. Un motivo ci sarà.

 

Premetto che non so nulla di specifico sulla questione, e quindi non so neanche dove siano finite queste cure sperimentali di cui si è parlato. Però vedo che la gente continua a morire a frotte, ora come sei mesi fa, quindi la gestione dell'emergenza sanitaria continua a sembrarmi molto ma molto lacunosa, per non dire di peggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io un po' di medici ne conosco (molti che sono anche in reparti covid). Purtroppo da marzo ad ora semplicemente non hanno assolutamente cambiato l'approccio alla malattia perché non è stata trovata nessuna cura più efficace di quelle che c'erano all'epoca. Quello che si fa nei casi medio-gravi è cercare di tamponare gli effetti dell'infiammazione ai polmoni per evitare che il paziente desaturi (quindi cortisone e poco altro, oltre all'uso di ventilatori artificiali). La gestione non è lacunosa, semplicemente i medici combattono una guerra senza armi, e di questo non gli si può assolutamente fare una colpa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, rimatt ha scritto:

 

Premetto che non so nulla di specifico sulla questione, e quindi non so neanche dove siano finite queste cure sperimentali di cui si è parlato. Però vedo che la gente continua a morire a frotte, ora come sei mesi fa, quindi la gestione dell'emergenza sanitaria continua a sembrarmi molto ma molto lacunosa, per non dire di peggio.

 

La realtà dei fatti è che al momento non esiste nessun  farmaco antivirale per il covid, e quindi l'unica è cercare di curare i sintomi (con ventilazione, ecc.). La mortalità per polmonite è sempre alta, quella da covid sembra ancora di più. Questa è la situazione purtroppo, chi gestisce l'emergenza avrà le sue colpe ma non può inventarsi un farmaco antivirale che funzioni visto che non esiste...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Farmaci antivirali appositi no, però appunto erano state sperimentate delle cure che utilizzavano medicinali già noti e sembrava funzionassero ottimamente. Avevo postato anche qualche link, in passato. Che tutto questo sia finito in una bolla di fumo mi sembra abbastanza sconvolgente, a dirla tutta. Pubblicazioni scientifiche, riviste autorevoli, peer review... ed erano solo parole al vento?

 

Poi non sto certo puntando il dito contro i medici, ci mancherebbe... è tutta la baracca della sanità che scricchiola, i medici fanno quel che possono e il disastro attuale non è certo imputabile a loro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

purtroppo non ci sono cure per la polmonite virale (quella batterica ovviamente si cura con gli antibiotici), che sia causata da corona o da altri virus, e la mortalità è parecchio alta (si parla di 10.000 persone all'anno solo in Italia, quasi tutti anziani o con altre patologie)

I miracoli purtroppo non li fa nessuno, nemmeno i dottori

It's What It Is, come diceva de De Niro in The Irishman

Share this post


Link to post
Share on other sites

E alla fine ce l'abbiamo fatta, Veneto in testa per contagi, è stata dura, ma abbiamo raggiunto il risultato voluto.

Veneto zona gialla con 2500 contagi, Piemonte zona arancione con 911, abbiamo fatto un bel lavoro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

E alla fine ce l'abbiamo fatta, Veneto in testa per contagi, è stata dura, ma abbiamo raggiunto il risultato voluto.

Veneto zona gialla con 2500 contagi, Piemonte zona arancione con 911, abbiamo fatto un bel lavoro.

 

che ne pensa zaia?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Beyond ha scritto:

 

che ne pensa zaia?

 

 

A Marzo/Aprile era un torrente in piena, bloccava tutto sul nascere ed era molto serio nelle conferenze. Ora è più sereno e tranquillo, del tipo "hey ragazzi, abbiamo quasi 600 terapie intensive occupate, più di Marzo e Aprile, ma state tranquilli e sereni".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottima scelta far fuori Crisanti, ma tanto ormai le elezioni sono passate....:lecwink:

  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Leno ha scritto:

Ottima scelta far fuori Crisanti, ma tanto ormai le elezioni sono passate....:lecwink:

 

Crisanti si permetteva di suggerire le strategie, mentre Zaia, dall'alto della sua esperienza e competenza, vuole decidere da solo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Crisanti era competente e si imponeva pure....un po' troppo per il leghista medio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esatto. Sostanzialmente a Zaia stava in culo che uno prendesse delle decisioni importanti. 

Ammetto di aver dato contro a Crisanti all'inizio, perché effettivamente parla un pochino troppo, ma devo dare atto che era meglio se ce lo tenevamo, eravamo già fuori da un pezzo con lui a decidere cosa fare.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Aviatore_Gilles, mi dispiace per la situazione creatasi.

Credo che il grande errore del Governo sia stato quello di lasciare mano libera alle regioni sulle metodologie di raccolta dati.

Ad esempio, come sto dicendo da un po', su uno dei pochi dati certi osservabili (cioè la percentuale di positivi sui casi mai testati prima), il Veneto era una delle peggiori.

Allo stesso tempo il Veneto è la Regione con maggiore disponibilità di posti letto in rapporto alla popolazione. Ciò ha consentito quindi di restare in una zona con maggiori aperture, ovviamente condizionando i tassi dei contagi.

Lombardia, Piemonte e Campania (noi ad inizio Ottobre) erano messe molto peggio del Veneto, ora invece è ovvio che il Veneto sia in condizioni peggiori e avrebbe bisogno di maggiori restrizioni.

 

La verità è che ci volevano misure nazionali uguali  severe per tutti ad inizio Ottobre e un allentamento graduale, limitato e stabile fino a che non avremo il vaccino. 

Ma purtroppo la politica segue il consenso e non i dati.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×