Jump to content
panoramix

Coronavirus

Vaccino  

68 members have voted

  1. 1. Sei vaccinato?

    • 62
    • No e non mi vaccinerò
      1
    • No, ma potrei vaccinarmi se assolutamente necessario
      5
  2. 2. Se sei vaccinato, quale hai fatto?

    • Astrazeneca
      3
    • Moderna
      7
    • Pfizer
      47
    • Johnson
      2
    • Misto
      2
    • Non sono vaccinato
      7


Recommended Posts

Adesso, effe ha scritto:

Il nostro sistema sanitario è peggio di quello del Gambia ed i nostri medici sarebbero degli ottimi carpentieri.

Se parli di organizzazione ok, se parli di conoscenze direi che c'è una situazione mista... non crederò mai che in spagna stiano meglio di noi

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, Aerozack ha scritto:

Beh direi che è banale la spiegazione: la concentrazione a marzo era tutta o quasi in lombardia...per avere un confronto valuta i morti a marzo in lombardia e quelli attuali

 

e che molti morivano a casa senza poi essere contati

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto giusto, ma possibile che nell'inverno del 19/20, con CINQUE/SEI MESI di libera circolazione (a quanto sembra), il virus si sia diffuso meno di quanto ha fatto in questo inverno, nonostante tutte le misure adottate (che non avran fatto sfracelli, ma che un minimo avranno aiutato), le mascherine e l'esperienza pregressa (di tutti, cittadini e medici)? A me il quadro generale continua a sembrare confuso e di difficile comprensione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quest'inverno il virus era appena arrivato, era diffusissimo in diverse zone della Lombardia ma poco diffuso altrove, quindi gli altri territori hanno beneficiato subito delle misure molto dure messe in atto, adesso il virus c'è praticamente dapertutto e le restrizioni sono molto più blande quindi alla lunga i numeri sono peggiori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
46 minuti fa, effe ha scritto:

Il nostro sistema sanitario è peggio di quello del Gambia ed i nostri medici sarebbero degli ottimi carpentieri.

 

Sei sicuro?

 

45 minuti fa, Aerozack ha scritto:

Se parli di organizzazione ok, se parli di conoscenze direi che c'è una situazione mista... non crederò mai che in spagna stiano meglio di noi

 

Spiega anche a me il crollo di contagi e decessi nella penisola iberica, soprattutto la rapidità di questa discesa. Ciò avvenne anche con la prima ondata, perché nemmeno io capisco.

 

Per inteso: la virtuosa Germania ha, al pari dell'Italia, più problemi ora che non a marzo. Altri snocciolano numeri inferiori ora (NL, B... per esempio).

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, rimatt ha scritto:

Dai che oggi superiamo i 1000 morti. Nonostante un numero di contagi in calo, terapie intensive in calo, semi quarantene e isolamenti vari. Lo scorso marzo, con malattia sconosciuta che (a quanto pare) girava liberamente da sei mesi e veniva curata a ca**o di cane, non eravamo arrivati a questi numeri. Continuo a non capire una sega di questa situazione.

 

Credo che banalmente a livello nazionale il contagio sia molto più esteso che a primavera (probabilmente anche per le misure di contenimento molto più blande adottate): a marzo siamo arrivati a 29.000 ospedalizzazioni, a novembre abbiamo sfiorato le 35.000. Tenendo stabile il tasso di mortalità (attorno all’1%) i conti sono quelli purtroppo…

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, rimatt ha scritto:

Dai che oggi superiamo i 1000 morti. Nonostante un numero di contagi in calo, terapie intensive in calo, semi quarantene e isolamenti vari. Lo scorso marzo, con malattia sconosciuta che (a quanto pare) girava liberamente da sei mesi e veniva curata a ca**o di cane, non eravamo arrivati a questi numeri. Continuo a non capire una sega di questa situazione.

 

Significa che le misure messe in atto, soprattutto in estate, sono state completamente un colabrodo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, rimatt ha scritto:

Tutto giusto, ma possibile che nell'inverno del 19/20, con CINQUE/SEI MESI di libera circolazione (a quanto sembra), il virus si sia diffuso meno di quanto ha fatto in questo inverno, nonostante tutte le misure adottate (che non avran fatto sfracelli, ma che un minimo avranno aiutato), le mascherine e l'esperienza pregressa (di tutti, cittadini e medici)? A me il quadro generale continua a sembrare confuso e di difficile comprensione.

Probabilmente non si era così diffusa in quei mesi...a questo punto mi viene più da pensare che sia stata fermata sul nascere

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, effe ha scritto:

Il nostro sistema sanitario è peggio di quello del Gambia ed i nostri medici sarebbero degli ottimi carpentieri.

 

Assolutamente no. I medici che abbiamo sono bravi, qualificati e capaci, ma semplicemente sono troppo pochi. Ci sono chiaramente gli incapaci, ma non è giusto generalizzare perché non è così.

 

33 minuti fa, rimatt ha scritto:

Tutto giusto, ma possibile che nell'inverno del 19/20, con CINQUE/SEI MESI di libera circolazione (a quanto sembra), il virus si sia diffuso meno di quanto ha fatto in questo inverno, nonostante tutte le misure adottate (che non avran fatto sfracelli, ma che un minimo avranno aiutato), le mascherine e l'esperienza pregressa (di tutti, cittadini e medici)? A me il quadro generale continua a sembrare confuso e di difficile comprensione.

 

Per capire l'effetto delle misure, devi confrontare con paesi che non hanno fatto niente per combattere l'epidemia come gli USA. Noi ci abbiamo messo 8 mesi per arrivare al secondo picco, loro fanno nuovi record ogni giorno. Chiaramente le misure prese in Europa ed in Italia hanno funzionato, ma il rilassamento estivo è stato disastroso.

Edited by Ferrarista

Share this post


Link to post
Share on other sites
36 minuti fa, rimatt ha scritto:

Tutto giusto, ma possibile che nell'inverno del 19/20, con CINQUE/SEI MESI di libera circolazione (a quanto sembra), il virus si sia diffuso meno di quanto ha fatto in questo inverno, nonostante tutte le misure adottate (che non avran fatto sfracelli, ma che un minimo avranno aiutato), le mascherine e l'esperienza pregressa (di tutti, cittadini e medici)? A me il quadro generale continua a sembrare confuso e di difficile comprensione.

 

Semplicemente ci siamo fermati tutti subito, invece in questi mesi abbiamo attuato politiche fumose, tipo coprifuoco, bar chiusi alle 18, niente pranzi di natale, santo stefano e primo dell'anno.

Inoltre a Marzo stavamo andando in contro alla bella stagione, oggi purtroppo il contrario.

Edited by Aviatore_Gilles

Share this post


Link to post
Share on other sites

Immagino che abbiate ragione tutti quanti. Se, comunque, è vero che il covid era in Italia già a settembre 2019, prima di agire ci sono stati cinque mesi di libera circolazione, quindi non si può neanche dire che è stato chiuso tutto subito. Anche sugli USA non si può dir molto, il discorso è più complesso di così ma se facciamo il rapoorto tra la nostra popolazione e la loro, vien fuori che qui in Italia si muore MOLTO di più che là.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quella di settembre 2019 è una cosa che ancora non mi torna. Se sono bastate poche settimane per metterci al tappeto, perché all'epoca il virus ci ha messo così tanto? Inoltre perché le terapie intensive e i ricoveri sono aumentati solo dopo il 21 febbraio e non prima?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa non torna neanche a me, è una delle tante.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, rimatt ha scritto:

 Anche sugli USA non si può dir molto, il discorso è più complesso di così ma se facciamo il rapoorto tra la nostra popolazione e la loro, vien fuori che qui in Italia si muore MOLTO di più che là.

 

Non mi sembra

 

USA 283.000 / 328.000.000

Italia 58.000 / 60.000.000

 

senza considerare il fatto che in Italia la popolazione è ben più anziana rispetto agli USA e come sappiamo a maggior parte dei decessi è tra gli over 80...

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minuti fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

Quella di settembre 2019 è una cosa che ancora non mi torna. Se sono bastate poche settimane per metterci al tappeto, perché all'epoca il virus ci ha messo così tanto? Inoltre perché le terapie intensive e i ricoveri sono aumentati solo dopo il 21 febbraio e non prima?

 

perché il virus si muove a "ondate", come quello della normale influenza del resto: anche da a maggio a ottobre di quest'anno ha continuato a circolare ma è rimasto "sottotraccia", con pochissimi ricoveri e 0 (o quasi) terapie intensive...

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Red 5 ha scritto:

 

Non mi sembra

 

USA 283.000 / 328.000.000

Italia 58.000 / 60.000.000

 

senza considerare il fatto che in Italia la popolazione è ben più anziana rispetto agli USA e come sappiamo a maggior parte dei decessi è tra gli over 80...

Loro in realtà fanno numeri migliori dei nostri intesi come contagi/giorno e morti, anche perché non hanno adottato quasi nessuna contromisura.

Noi abbiamo già partito 2/3 mesi di chiusura totale e siamo di nuovo a 40 giorni di restrizioni.

In Usa, a parte qualche consiglio, non hanno fatto nulla.

 

Il vero problema dell'Italia è che, oltre ad una sanità indecente, ed insisto su questo, il governo non ha sfruttato i tre mesi pieni di tregua che ci aveva concesso il virus per prepararsi ad una seconda ondata che tutti sapevano sarebbe arrivata.

Qui a Vicenza se hai il covid trovi posto in ogni ospedale, se hai qualunque altra cosa non c'è posto e ti sballottano da un ospedale all'altro anche a 50km.

In estate ci eravamo convinti che avessero capito come curarlo. In realtà il virus stava girando pochissimo e non faceva danni. Appena è tornato a picchiare ci siamo resi conto che non avevano capito un ca**o sul come curarlo.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Red 5 ha scritto:

 

Non mi sembra

 

USA 283.000 / 328.000.000

Italia 58.000 / 60.000.000

 

senza considerare il fatto che in Italia la popolazione è ben più anziana rispetto agli USA e come sappiamo a maggior parte dei decessi è tra gli over 80...

 

Mi riferivo a questo periodo specifico, in cui come notato da effe qui ci sono un sacco di restrizioni e là si fa un po' il ca**o che si vuole, ma finora non si è mai arrivati a giornate con 5/6000 decessi (equivalenti, vista la popolazione USA, ai 1000 di ieri in Italia).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chi si era convinto che avessero capito come curarlo? Se parliamo di Zangrillo & co. andiamo bene...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Ferrarista ha scritto:

Covid, media Usa: "Pfizer dimezza il target delle dosi dei vaccini"

 

Criminali, non mi viene nessun termine più appropriato.

 

 

Prima ritrattano sull'efficacia, ora sul numero di dosi....se vanno avanti così fra una settimana diranno "Scherzetto, non esiste il vaccino, grazie comunque per il crowdfunding" :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×