Jump to content

Recommended Posts

1 minuto fa, rimatt ha scritto:

La storia delle 21 milioni di utenze telefoniche cinesi scomparse negli ultimi tre mesi l'avete letta? Sia chiaro, non penso neanche lontanamente che il numero di morti sia quello, però ormai non dubito più che i dati forniti dalla Cina siano palesemente falsi.

https://www.republicworld.com/fact-check/coronavirus/fact-check-did-21-million-cell-phones-really-disappear-in-china.html 
ovviamente è una cavolata, hanno rigirato come al solito la cosa 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sono solo i dati cinesi, ad essere perlomeno strani. Spiegatemi gli ultra costanti dati iraniani, per esempio. Mai un picco, mai una diminuzione, sempre attorno o sotto 3000 nuovi contagi, sempre 130-150 decessi. Ogni giorno, non da ieri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, crucco ha scritto:

Non sono solo i dati cinesi, ad essere perlomeno strani. Spiegatemi gli ultra costanti dati iraniani, per esempio. Mai un picco, mai una diminuzione, sempre attorno o sotto 3000 nuovi contagi, sempre 130-150 decessi. Ogni giorno, non da ieri.

Sono settimane che vanno avanti così, avevano avuto un leggero calo a inizio marzo ma poi sono tornati su quei numeri costanti 

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' che 80k contagi sembravano tantissimi in un mondo pre-pandemia, numeri da Cina o da continente africano. Adesso che ci siamo scottati anche noi fanno venire qualche sospetto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque un danno indiretto delle scellerata politica in Cina di nascondere i numeri ha fatto si che poi l Europa sottovalutasse la cosa.
Un conto è pensare 80k casi e circa 3k morti su una popolazione di 60 milioni di abitanti,un conto è sapere che i numeri fossero almeno tutti x 10 almeno.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Davide2606 ha scritto:

Comunque un danno indiretto delle scellerata politica in Cina di nascondere i numeri ha fatto si che poi l Europa sottovalutasse la cosa.
Un conto è pensare 80k casi e circa 3k morti su una popolazione di 60 milioni di abitanti,un conto è sapere che i numeri fossero almeno tutti x 10 almeno.

 

 

Esatto. Oltre che aver taciuto all'inizio, hanno anche falsificato in numeri. In questo modo tutto il mondo ha sottovaluto il problema.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, Davide2606 ha scritto:

Comunque un danno indiretto delle scellerata politica in Cina di nascondere i numeri ha fatto si che poi l Europa sottovalutasse la cosa.
Un conto è pensare 80k casi e circa 3k morti su una popolazione di 60 milioni di abitanti,un conto è sapere che i numeri fossero almeno tutti x 10 almeno.

 

Assolutamente si 

Share this post


Link to post
Share on other sites

525 deceduti oggi. Io numero più basso dal 22 marzo mi pare di aver capito. Speriamo tutto non venga inficiato nelle prossime settimane. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

buona giornata sì, 4300 contagi 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
Italy 128,948 +4,316 15,887  +525

 

Guardato ora. Bene, bene direi... anche morti in calo :rock:

 

 

Edited by andycott

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
18 minuti fa, andycott ha scritto:
Italy 128,948 +4,316 15,887  +525

 

Guardato ora. Bene, bene direi... anche morti in calo :rock:

 

 

 

E i ricoverati in TI, il tutto per due giorni di seguito. Continuate a fare i bravi come ora. :up:

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, crucco ha scritto:

 

E i ricoverati in TI, il tutto per due giorni di seguito. Continuate a fare i bravi come ora. :up:

 

è la notizia migliore :up:

Share this post


Link to post
Share on other sites

E comunque per fortuna anche la Spagna negli ultimi giorni ha rallentato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, _Fred_ ha scritto:

mi fanno proprio ridere questi governanti che prima fanno i brillanti e poi annunciano migliaia di morti come fosse una cosa imprevista, inevitabile 

 

ho visto al tg che nel resto d'Europa, dove non hanno imposto quarantene ma raccomandato comunque di stare a casa, la gente se ne frega e va in giro lo stesso, alla faccia del "tipico degli italiani non rispettare le regole"

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, Ruberekus ha scritto:

mi fanno proprio ridere questi governanti che prima fanno i brillanti e poi annunciano migliaia di morti come fosse una cosa imprevista, inevitabile 

 

ho visto al tg che nel resto d'Europa, dove non hanno imposto quarantene ma raccomandato comunque di stare a casa, la gente se ne frega e va in giro lo stesso, alla faccia del "tipico degli italiani non rispettare le regole"

 

Più che altro posso capire sottovalutare se sei il primo o secondo stato a fronteggiare questo virus, tutti all'inizio hanno sottovalutato, ma se davanti agli occhi hai quello che è successo in mezza Europa e negli Usa come fai a uscire con "noi usciamo,chi vivrà vedrà Johnson style"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto dipende anche dalla rigidità dei protocolli sanitari e dal numero di posti disponibili in terapia intensiva: in Italia molti problemi (direi anzi i principali) sono nati dalla mancanza o dall'inosservanza dei protocolli (vedi le varie grida d'allarme inascoltate negli ospedali bergamaschi, all'inizio dell'epidemia) e dalla scarsità di posti in terapia intensiva in rapporto alla popolazione, per cui la quarantena è stato l'unico modo possibile per mettere una pezza a una situazione già abbondantemente compromessa.  Non è neanche escluso che in altri Paesi meglio attrezzati sia possibile gestire in maniera un po' più morbida tutta la situazione.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
37 minuti fa, rimatt ha scritto:

Molto dipende anche dalla rigidità dei protocolli sanitari e dal numero di posti disponibili in terapia intensiva: in Italia molti problemi (direi anzi i principali) sono nati dalla mancanza o dall'inosservanza dei protocolli (vedi le varie grida d'allarme inascoltate negli ospedali bergamaschi, all'inizio dell'epidemia) e dalla scarsità di posti in terapia intensiva in rapporto alla popolazione, per cui la quarantena è stato l'unico modo possibile per mettere una pezza a una situazione già abbondantemente compromessa.  Non è neanche escluso che in altri Paesi meglio attrezzati sia possibile gestire in maniera un po' più morbida tutta la situazione.

 

La Svezia ha meno della metà dei posti in terapia intensiva per abitante dell'Italia, e l'Uk poco più di metà, quindi non sarei così propenso a definirli meglio attrezzati. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
5 ore fa, jeremy.clarkson ha scritto:

 

La Svezia ha meno della metà dei posti in terapia intensiva per abitante dell'Italia, e l'Uk poco più di metà, quindi non sarei così propenso a definirli meglio attrezzati. 

 

Forse si riferiva alla Germania...

—-

Nel frattempo mi sembra che BoJo sia stato ricoverato.

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites

In tutti questo mi spiace solo che Boris abbia cure da presidente degli stati uniti mentre la gente muore in buona parte perché " se respiri da solo stai a casa perché in ospedale non c'è posto".

Il virus non guarda in faccia nessuno e colpisce anche i privilegiati. Le cure però non sono uguali  per tutti.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×