Jump to content

Recommended Posts

Posted (edited)

In questi giorni sto leggendo il libro "Chernobyl. Storia di una catastrofe nucleare" di Plokhy, Sergej. Oltre che fare una disamina molto precisa sul disastro, si sofferma anche sulle conseguenze politiche che questo ha avuto, che ha poi portato al crollo della vecchia URSS.

Tanto per cambiare discorso, secondo voi, il coronavirus, avrà delle conseguenze politiche sulla Repubblica Popolare Cinese?

Edited by Aviatore_Gilles
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che le avrà: la prima grande modifica saranno le leggi sul mercato di prodotti esotici che verrà abolita del tutto (misura che doveva essere varata nel 2003 a seguito dell'epidemia della Sars)

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

In questi giorni sto leggendo il libro "Chernobyl. Storia di una catastrofe nucleare" di Plokhy, Sergej. Oltre che fare una disamina molto precisa sul disastro, si sofferma anche sulle conseguenze politiche che questo ha avuto, che ha poi portato al crollo della vecchia URSS.

Tanto per cambiare discorso, secondo voi, il coronavirus, avrà delle conseguenze politiche sulla Repubblica Popolare Cinese?

 

No. Oltre al fatto che Chernobyl ebbe un effetto minimo sulle sorti dell'URSS, la Cina del 2020 non ha nulla a che fare con quell'accrocchio scombinato che era l'URSS.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

In Cina la vendita di animali selvatici vivi era già stata vietata in passato, se non sbaglio, ma il mercato nero era così fiorente che il governo è tornato abbastanza rapidamente sui propri passi. Ho come l'impressione che sia una di quelle caratteristiche culturali così radicate che non sarà facile liberarcene, con buona pace del mondo intero.

Edited by rimatt
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcosa faranno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, S. Bellof ha scritto:

 

No. Oltre al fatto che Chernobyl ebbe un effetto minimo sulle sorti dell'URSS, la Cina del 2020 non ha nulla a che fare con quell'accrocchio scombinato che era l'URSS.

 

Riflettevo proprio su questo. L'URSS era già claudicante prima di Chernobyl, il disastro fu solo il colpo di grazia. La RPC invece parte da una posizione sicuramente di forza, se non di dominio. Però non sono così sicuro che non ci saranno conseguenze. Se Chernobyl creò scompiglio e fece danni praticamente quasi solo nel territorio sovietico, i cinesi hanno messo in ginocchio l'intero globo, con un numero di vittime che cresce sempre giorno dopo giorno. Questa volta non finirà a tarallucci e vino.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

In questi giorni sto leggendo il libro "Chernobyl. Storia di una catastrofe nucleare" di Plokhy, Sergej. Oltre che fare una disamina molto precisa sul disastro, si sofferma anche sulle conseguenze politiche che questo ha avuto, che ha poi portato al crollo della vecchia URSS.

Tanto per cambiare discorso, secondo voi, il coronavirus, avrà delle conseguenze politiche sulla Repubblica Popolare Cinese?

 

A livello politico potrebbero pagare la loro negligenza solo se qualche altra potenza decidesse di andar loro contro, ma credo che pagheranno solo a livello economico. Secondo me in Italia (e in misura minore in Europa) ci sarà più riluttanza nell'acquisto di prodotti cinesi e in generale meno fiducia verso la Cina, il che non sarebbe certo un male visto che ci sarà un'economia locale da salvare.

In breve: grazie Cina per gli aiuti che stai mandando, ma se ci aveste avvertito prima non saremmo in questa situazione, quindi guariamo insieme ma poi stai su di dosso (sö de dòs) per un po'.

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, White Star ha scritto:

 

A livello politico potrebbero pagare la loro negligenza solo se qualche altra potenza decidesse di andar loro contro, ma credo che pagheranno solo a livello economico. Secondo me in Italia (e in misura minore in Europa) ci sarà più riluttanza nell'acquisto di prodotti cinesi e in generale meno fiducia verso la Cina, il che non sarebbe certo un male visto che ci sarà un'economia locale da salvare.

In breve: grazie Cina per gli aiuti che stai mandando, ma se ci aveste avvertito prima non saremmo in questa situazione, quindi guariamo insieme ma poi stai su di dosso (sö de dòs) per un po'.

Ma non penso proprio; ma poi che c'entra la vendita di prodotti cinesi, scusa? Molta industria manifatturiera cinesa è sfruttata dall'occidente per i motivi che ben conosciamo; da quel punto di vista penso non cambierà nulla; al limite il governo cinese dovrebbe continuare a elargire aiuti senza proferire verbo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://video.repubblica.it/dossier/coronavirus-wuhan-2020/coronavirus-il-premier-portoghese-costa-attacca-il-ministro-delle-finanze-olandese-parole-ripugnanti/356962/357527?ref=RHPPRB-BS-I0-C4-P4-S1.4-T1

 

più che preoccuparci della cina è il caso di concentrarci sull'europa.

ho impressione che questa pandemia, con le evidenti risposte di puro egoismo dei vari stati, sia il punto di rottura di una unione già compromessa.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

D'accordissimo. L'unione europea era già traballante prima, il corona ha spezzato definitivamente gli equilibri. Già all'inizio siamo stati scaricati e lasciati al nostro destino, ora c'è il si salvi chi può. L'europa è finita il 21 febbraio 2020.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Beyond ha scritto:

https://video.repubblica.it/dossier/coronavirus-wuhan-2020/coronavirus-il-premier-portoghese-costa-attacca-il-ministro-delle-finanze-olandese-parole-ripugnanti/356962/357527?ref=RHPPRB-BS-I0-C4-P4-S1.4-T1

 

più che preoccuparci della cina è il caso di concentrarci sull'europa.

ho impressione che questa pandemia, con le evidenti risposte di puro egoismo dei vari stati, sia il punto di rottura di una unione già compromessa.

Ha ragione cla, che bella gente questi olandesini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ancora 6k contagiati oggi, 900 morti ma 1400 guariti 

 

è qualche giorno che andiamo avanti a questo ritmo, secondo me la settimana prossima si inizia a scendere 

Share this post


Link to post
Share on other sites

A vostro avviso cosa si deciderà per il dopo 3 aprile? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, _Fred_ ha scritto:

A vostro avviso cosa si deciderà per il dopo 3 aprile? 

sicuramente proroga dello status quo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcuno sa spiegarmi perchè la Germania e altri paesi del nord sono contrari ai coronabond e favorevoli al MES? Ho letto che con i coronabond il debito di uno stato verrebbe redistribuito anche tra gli altri stati e quelli con i conti a posto tipo Germania non sono d'accordo. È così?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fino a fine aprile quindi. Penso comunque sia l'ultimo appello. Una proroga di altri 15 gg, ma poi bisogna rientrare altrimenti non si ricomincia più. Virus o non virus.

1 minuto fa, Alex_Ferrari ha scritto:

Qualcuno sa spiegarmi perchè la Germania e altri paesi del nord sono contrari ai coronabond e favorevoli al MES? Ho letto che con i coronabond il debito di uno stato verrebbe redistribuito anche tra gli altri stati e quelli con i conti a posto tipo Germania non sono d'accordo. È così?

Perché questi paesi a differenza di quelli della fascia mediterranea hanno "i conti a posto" e per questo vorrebbero che si ricorresse al Mes, che è una misura che ti permette di avere degli aiuti, ma di fatto ti commissaria la nazione. A quel punto la politica monetaria viene dettata direttamente da Bruxelles con tutto ciò che ne deriva. 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'Europa per com'è adesso è finita.

Si dovranno cambiare drasticamente parecchie cose perché sopravviva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minuti fa, Alex_Ferrari ha scritto:

Qualcuno sa spiegarmi perchè la Germania e altri paesi del nord sono contrari ai coronabond e favorevoli al MES? Ho letto che con i coronabond il debito di uno stato verrebbe redistribuito anche tra gli altri stati e quelli con i conti a posto tipo Germania non sono d'accordo. È così?

 

la questione è semplice. se si tratta di una emergenza europea esterna, l'europa tutta deve lavorare per aiutare gli stati. ci sono quelli molto colpiti e quelli meno, ma è l'unica strada se si vuole che l'europa unita abbia un futuro e un senso.

altrimenti ammettiamo il fallimento del progetto e torniamo a lavorare su qualcosa di livello pre anni 90.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

In questi giorni sto leggendo il libro "Chernobyl. Storia di una catastrofe nucleare" di Plokhy, Sergej. Oltre che fare una disamina molto precisa sul disastro, si sofferma anche sulle conseguenze politiche che questo ha avuto, che ha poi portato al crollo della vecchia URSS.

Tanto per cambiare discorso, secondo voi, il coronavirus, avrà delle conseguenze politiche sulla Repubblica Popolare Cinese?

Non penso proprio, l'URSS era economicamente alla frutta, si sarebbero dissolti anche senza Chernobyl, questa Cina è una potenza economica X volte quella dell'URSS.

Purtroppo. 

 

 

16 ore fa, rimatt ha scritto:

In Cina la vendita di animali selvatici vivi era già stata vietata in passato, se non sbaglio, ma il mercato nero era così fiorente che il governo è tornato abbastanza rapidamente sui propri passi. Ho come l'impressione che sia una di quelle caratteristiche culturali così radicate che non sarà facile liberarcene, con buona pace del mondo intero.

https://www.ilgiornale.it/news/mondo/cina-mette-bando-consumo-e-vendita-carne-animali-selvatici-1832192.html

 

 

 

15 ore fa, Beyond ha scritto:

https://video.repubblica.it/dossier/coronavirus-wuhan-2020/coronavirus-il-premier-portoghese-costa-attacca-il-ministro-delle-finanze-olandese-parole-ripugnanti/356962/357527?ref=RHPPRB-BS-I0-C4-P4-S1.4-T1

 

più che preoccuparci della cina è il caso di concentrarci sull'europa.

ho impressione che questa pandemia, con le evidenti risposte di puro egoismo dei vari stati, sia il punto di rottura di una unione già compromessa.

Spero davvero che salti questa europa di m***a, una cosa oscena ma cosa ci facciamo assieme a questa gente?

Sul serio non riesco a capire se sia peggio stare con questi ed alle loro regole che ci fanno fare la fame, o l'ipotesi che la Cina possa comprarsi le nostre aziende per 2 lire.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 hours ago, S. Bellof said:

Ha ragione cla, che bella gente questi olandesini.

Per una volta che la penso come loro :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×