Jump to content
Sign in to follow this  
MartinM

Un uomo, un mito: Donald J. Trump

Recommended Posts

Posted (edited)

Sono dati ufficiali del Dipartimento del Tesoro, che ovviamente giornali, TV e siti hanno occultato e le cosiddette agenzie di fact-checking (notoriamente allineate ai democratici come l'intero sistema dei media) hanno tentato e tentano tuttora di smentire.

Obama portò il debito da 10.6 trilioni di dollari a 20 trilioni (19.9 per l'esattezza).

Con Trump stiamo assistendo a una frenata, ma l'aumento prosegue inesorabile. Dopo tre anni di presidenza ha aggiunto altri tre trilioni e oggi il totale è a 23.1 trilioni. Secondo l'ufficio budget del Congresso si arriverà a 28.7 milioni nel 2029.

Edited by MartinM

Share this post


Link to post
Share on other sites

PS aggiungo per completezza di informazione che il rapporto debito/pil sotto Trump si è mantenuto sostanzialmente stabile grazie a una crescita economica sostenuta (è salito dal 103% al 105 %). Il suo predecessore, osannato dai premi Nobel per l'economia, lo portò dal 77% al 103%. Comunque Obama il Nobel lo ha vinto per la pace (il che, vista la sua politica estera, è se possibile ancor più ridicolo).

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, MartinM ha scritto:

Sono dati ufficiali del Dipartimento del Tesoro, che ovviamente giornali, TV e siti hanno occultato e le cosiddette agenzie di fact-checking (notoriamente allineate ai democratici come l'intero sistema dei media) hanno tentato e tentano tuttora di smentire.

Obama portò il debito da 10.6 trilioni di dollari a 20 trilioni (19.9 per l'esattezza).

Con Trump stiamo assistendo a una frenata, ma l'aumento prosegue inesorabile. Dopo tre anni di presidenza ha aggiunto altri tre trilioni e oggi il totale è a 23.1 trilioni. Secondo l'ufficio budget del Congresso si arriverà a 28.7 milioni nel 2029.

 

cioè stai dicendo che obama in 8 anni ha aumentato il debito di 10, trump in 3 anni di 3. quindi qual è la sostanziale differenza?

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minutes ago, Beyond said:

 

cioè stai dicendo che obama in 8 anni ha aumentato il debito di 10, trump in 3 anni di 3. quindi qual è la sostanziale differenza?

 

Relativamente al debito una differenza fondamentale è già stata evidenziata:

 

Ill rapporto debito/pil sotto Trump si è mantenuto sostanzialmente stabile grazie a una crescita economica sostenuta (è salito dal 103% al 105 %). Il suo predecessore, osannato dai premi Nobel per l'economia, lo portò dal 77% al 103%. Comunque Obama il Nobel lo ha vinto per la pace (il che, vista la sua politica estera, è se possibile

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, MartinM ha scritto:

 

Relativamente al debito una differenza fondamentale è già stata evidenziata:

 

Ill rapporto debito/pil sotto Trump si è mantenuto sostanzialmente stabile grazie a una crescita economica sostenuta (è salito dal 103% al 105 %). Il suo predecessore, osannato dai premi Nobel per l'economia, lo portò dal 77% al 103%. Comunque Obama il Nobel lo ha vinto per la pace (il che, vista la sua politica estera, è se possibile

 

vero ma sembri dimenticare una cosa fondamentale: obama ha cominciato la sua presidenza nel 2008, proprio in concomitanza con lo scoppio della crisi economica. non puoi fare un confronto con il quadro attuale semplicemente guardando i numeri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sto rilevando l'ipocrisia degli economisti che attribuiscono ad Obama successi inesistenti. Che l'economisla statunitense negli ultimi tre anni abbia subito una forte accelerazione l, nonostante il rallentamento globale, è un fatto. Confronta l'economia cinese e americana sei anni fa e oggi e vedrai che i rapporti di forza si sono sensibilmente midificati.

 

Inoltre posso certo limitarmi, come ho fatto indicando correttamente numeri ignoti ai più, a confrontare Obama e Trump per il debito, ma volendo posso anche prendere in esame tutti gli altri indicatori economici e alloa escono fuori dati ancora più interessanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il solo paragonare nel modo che fai tu l'andamento economico e i dati del 2008 con quelli attuali comporterebbero la immediata bocciatura a qualsiasi esame del primo anno in una qualsiasi facoltà di economia del mondo, persino quelle più scadenti online dove ti basta pagare per passare un esame.

Purtroppo ormai, per colpa dei social e del web, ognuno si sente in diritto di poter dire qualsiasi cosa e ritenersi persino esperto dopo che magari ha letto qualche riga su internet...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, ForzaFerrari88 ha scritto:

Il solo paragonare nel modo che fai tu l'andamento economico e i dati del 2008 con quelli attuali comporterebbero la immediata bocciatura a qualsiasi esame del primo anno in una qualsiasi facoltà di economia del mondo, persino quelle più scadenti online dove ti basta pagare per passare un esame.

 

E non dimentichiamo l'arresto immediato.

 

https://www.youtube.com/watch?v=x-nPrBVIRr0

 

Edited by rimatt

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, ForzaFerrari88 said:

Il solo paragonare nel modo che fai tu l'andamento economico e i dati del 2008 con quelli attuali comporterebbero la immediata bocciatura a qualsiasi esame del primo anno in una qualsiasi facoltà di economia del mondo, persino quelle più scadenti online dove ti basta pagare per passare un esame.

Purtroppo ormai, per colpa dei social e del web, ognuno si sente in diritto di poter dire qualsiasi cosa e ritenersi persino esperto dopo che magari ha letto qualche riga su internet...

Dati vs chiacchiere.

Salutami Krugman.

Share this post


Link to post
Share on other sites

i dati vanno analizzati, contestualizzati, altrimenti da soli non spiegano niente.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, MartinM ha scritto:

Dati vs chiacchiere.

Salutami Krugman.

 

Tu scrivi:

 

"...Sono dati ufficiali del Dipartimento del Tesoro, che ovviamente giornali, TV e siti hanno occultato e le cosiddette agenzie di fact-checking (notoriamente allineate ai democratici come l'intero sistema dei media) hanno tentato e tentano tuttora di smentire."

 

---

 

Non per me: io non capisco nulla di questa materia (e non solo). Potresti però "mostrarci" questi dati occultati (non link), o almeno alcune di queste cifre, in modo che altri le possano valutare?

 

Non che non ti creda (ci mancherebbe), solo per avere nero su bianco...

Share this post


Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, rimatt ha scritto:

 

E non dimentichiamo l'arresto immediato.

 

https://www.youtube.com/watch?v=x-nPrBVIRr0

 

 

Ma magari amico mio... magari :asd:

 

45 minuti fa, MartinM ha scritto:

Dati vs chiacchiere.

Salutami Krugman.

 

Le chiacchiere le fai tu visto che non hai mai risposto nel merito.

Quando poi parli di quei pochi dati che hai citato hai dimostrato di non saperli contestualizzare

 

41 minuti fa, Beyond ha scritto:

i dati vanno analizzati, contestualizzati, altrimenti da soli non spiegano niente.

 

Ma figurati se si mette a fare un'analisi un po' più complessa...

Un po' come quelli che paragonano il debito pubblico del Giappone con quello italiano solo perché leggono il "dato" :asd:

 

P.s. a me di Krugman frega sta ceppa. Se proprio, avrei tanto voluto conoscere Keynes e scambiare due chiacchiere con lui.

Edited by ForzaFerrari88

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, ForzaFerrari88 ha scritto:

Il solo paragonare nel modo che fai tu l'andamento economico e i dati del 2008 con quelli attuali comporterebbero la immediata bocciatura a qualsiasi esame del primo anno in una qualsiasi facoltà di economia del mondo, persino quelle più scadenti online dove ti basta pagare per passare un esame.

Purtroppo ormai, per colpa dei social e del web, ognuno si sente in diritto di poter dire qualsiasi cosa e ritenersi persino esperto dopo che magari ha letto qualche riga su internet...

 

E con che spocchia ha il coraggio di rispondere. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so se provare pena o divertimento. Propendo per la seconda soluzione.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intero sistema dei media allineato coi democatici :rotfl:

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, S. Bellof ha scritto:

 

E con che spocchia ha il coraggio di rispondere. 

 

Meno sanno e più sono arroganti. 

Sarebbe stato anche interessante fare un confronto serio sulle politiche economiche di Trump, ma purtroppo è impossibile

 

18 minuti fa, ClaudioMuse ha scritto:

Intero sistema dei media allineato coi democatici :rotfl:

 

Per non parlare dei giudici comunisti 

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minutes ago, ClaudioMuse said:

Intero sistema dei media allineato coi democatici :rotfl:

 

Donazioni di editori, giornalisti, editorialisti, conduttori, opinionisti alle campagne elettoriali di Trump e Hillary Clinton

 

 

Opera Snapshot_2020-01-10_135948_publicintegrity.org.png

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

cercate di discutere seriamente senza fare battutine

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minutes ago, MartinM said:

 

Donazioni di editori, giornalisti, editorialisti, conduttori, opinionisti alle campagne elettoriali di Trump e Hillary Clinton

 

 

Opera Snapshot_2020-01-10_135948_publicintegrity.org.png

 

Gran bella pettinata, chapoux

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ClaudioMuse sei un nostalgico di D'Alema o usi la sua effigie a scopo ludico?

Vedendo gli ultimi governi all'opera lo sto rivalutando,

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×