Jump to content
Sign in to follow this  
Beyond

La dissuasa Ferrari SF1000

Il 2020 della rossa  

56 members have voted

This poll is closed to new votes
  1. 1. Che risultato otterrà nel 2020 la Ferrari?

    • Lotterà per il campionato
    • Vincerà solo qualche gara come nel 2019
    • Sarà dietro come terza forza stile 2016


Recommended Posts

13 ore fa, Rio Nero ha scritto:

Il punto di forza della Ferrari era la velocità di punta nel 2019. 

Se vanno alla ricerca del carico mettendo da parte tale velocità,  perderemo il vantaggio che abbiamo e, facendo come vogliono fare, non avremmo mai e poi mai il carico della Mercedes in curva.

In poche parole, dovremmo temere il recupero della McLaren per difenderci dal terzo posto costruttori.

 

La velocità di punta era più un effetto che una causa. La Ferrari voleva avere una vettura efficiente (cioè, che genera abbastanza carico pur con ottime velocità di punta) ma alla fine l'è venuta una macchina scarica e basta (come certe Arrows dei primissimi anni 2000). Dal 1977, la velocità di punta non è un punto di forza ma solo un palliativo alla mancanza di carico per brillare in quelle poche piste dove la stessa conta. Per vincere il campionto, serve soprattutto carico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, chatruc ha scritto:

Per vincere il campionto, serve soprattutto carico.

 

Nel 2017 però, quando la Ferrari era carichissima e dominava in Ungheria e a Montecarlo, sentivo dire "per vincere il mondiale serve efficienza e velocità di punta"..

  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, SuperScatto ha scritto:

 

Nel 2017 però, quando la Ferrari era carichissima e dominava in Ungheria e a Montecarlo, sentivo dire "per vincere il mondiale serve efficienza e velocità di punta"..

perché quello era un carico che si portava dietro tanto drag, generato soprattutto dalle ali

 

ciò che serve per vincere è il carico generato da corpo vettura, fondo, diffusore, che rende la vettura efficiente, e che è quello che aveva la Mercedes in quegli anni

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, SuperScatto ha scritto:

 

Nel 2017 però, quando la Ferrari era carichissima e dominava in Ungheria e a Montecarlo, sentivo dire "per vincere il mondiale serve efficienza e velocità di punta"..

 

E' vero pur questo. Ma in realtà serve prima di tutto il carico, poi cercare di mantenerlo riducendo la resistenza. Il contrario non funziona mai.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarà,  ma cercare un compromesso la vedo dura e difficile.

Ho seri dubbi al riguardo. 

Non per fare il pessimista, ma secondo me saremo meno veloci della Red Bull in curva e meno veloci della Mercedes sui rettilinei :lewcry:

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, chatruc ha scritto:

 

E' vero pur questo. Ma in realtà serve prima di tutto il carico, poi cercare di mantenerlo riducendo la resistenza. Il contrario non funziona mai.

 

Questo è il punto.

Poi in ogni caso qualsiasi tipologia di macchina crei avrai piste favorevoli e piste no.

 

Vedremo, in ogni caso penso che una vettura bilanciata come la 2018 permette di andare complessivamente meglio dei casi estremi 2017/2019. Quindi lavorare sulla 2019 cercando il carico perduto può essere una buona strada, alla luce anche del fatto che stravolgimenti alla vigilia del 2021 non sono sensati.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, Rio Nero ha scritto:

Non per fare il pessimista, ma secondo me saremo meno veloci della Red Bull in curva e meno veloci della Mercedes sui rettilinei :lewcry:

 

Non sarebbe affatto male, se questo volesse dire che si è più veloci della Red Bull in rettilineo e più veloci della Mercedes in curva. Si rischierebbe di giocarsela quasi in ogni pista. Il rischio è che il mostro sfornato dalla Mercedes sarà meglio della Ferrari sia in rettilineo sia in curva. :maxnotme:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se hai carico non solo vai più veloce in curva ma hai più margine per far lavorare bene le gomme alle temperature giuste, vero punto di forza della Mercedes di questi anni. E se hai più carico degli altri ti puoi permettere di avere le velocità di punta maggiori in tutte le piste dove tutti vanno alla ricerca del carico massimo , come succede spesso alla RedBull. Quindi in un certo senso Binotto ha detto un'ovvietà, tipo "per il 2020 puntiamo ad avere un auto più veloce"

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/1/2020 Alle 19:11, Asturias ha scritto:

Allora, faccio un po´di ordine, visto che quando si parla di Hamilton e Ferrari viene fuori solo un gran disordine, oltre che la vostra smisurata ma comprensibile ignoranza. Ringrazio comunque @panoramix per lo spunto, anche se mi chiedo dove fosse quando io stesso aprii un topic dedicato, poi giustamente chiuso (in quanto giudicato prematuro dal common wisdom) dal neo trentenne (ma cribbio se ne dimostra almeno quindici di più) @Beyond).

 

Per farla breve: il "papiro di Austin", ovverosia quel "precontratto" di cui anche Panoramix parlava a Novembre e con il quale Hamilton e Ferrari hanno sancito l´inizio della collaborazione (seppur ovviamente ancora solo ufficioso) è di fatto confermato. 

 

La struttura del contratto prevede una base (non posso dare le cifre esatte, ma fate brevemente due calcoli voi in base a quanto prende ora, e a quanto prendeva all´ultimo rinnovo Mercedes, e avrete un´idea...) sulla quale si inseriranno ovviamente i contratti pubblicitari e i relativi bonus. Tutto comunque ovvio e poco interessante.

 

Più interessante invece la struttura del contratto: la Ferrari offre in sostanza 3 anni più rinnovo a due, Hamilton e il suo entourage spingono per due con opzione sul terzo (questo per ragioni più commerciali che "di risultati"). Altro fattore ovvio: il ritiro di Ham, fissato per ora non oltre il 2025. 

 

Le parti si sono sicuramente viste a Dicembre, e si rivedranno intorno a Marzo, probabilmente dopo Melbourne. L´obbiettivo infatti è arrivare a chiudere tutto in modo "ufficiale" intorno al Canada (va depositato poi tutto presso i relativi uffici), e annunciare l´accordo tra Monza e Suzuka.

 

Ora: perchè tra Monza e Suzuka? Perchè va ancora definito il ruolo di Toto in tutto questo. Ovviamente per Toto le strade sono due: venire anche lui, o chiudere come dirigente in ufficio a Stoccarda (vista la chiusura di Mercedes F1 come team ufficiale). 

 

Ovviamente Toto propende per il venire da noi, e altrettanto ovviamente come TP (Binotto tornerà a fare il DT). Ecco, quell´aspetto è ancora in fase di definizione, ma ammetto di non aver ancora avuto accesso così approfondito alle relative fonti (cosa che invece ha fatto lo stesso Panoramix, ma vi dirà di più lui semmai). 

 

Bene, è tutto, ora tornate a parlare di cotolette e Leclerc. 

Quindi stando a gli ultimi articoli Ferrari sborserebbe 60 milioni l'anno per averlo? O sono solo sparate dei giornalisti?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io penso che saremo scarsi, ma con un motore che sarà una bomba...letteralmente :zizi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondi anche in questo :asd:

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Curiosamente, tutti consideriamo la vettura migliore quella del 2018, rispetto a quelle del 2017 (e del 2019...ma non ci vuole molto), eppure nel 2017 lo scarto di punti in classifica piloti rispetto al vincitore è stato inferiore. Secondo me è dovuto al fatto che sulla classifica ha pesato il pessimo finale di stagione 2018 con sviluppi sbagliati (peggio del 2017, che ha visto anche vari guai di affidabilità) e l'inizio di stagione dove non si è raccolto quanto si poteva pur con un'auto più forte della Mercedes in quella fase.

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh sì, la 2018 è stata complessivamente migliore della 2017, però l'inizio di stagione è stato abbastanza "sprecone" mentre fino a Montreal 2017 Vettel era stato un cecchino

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Corracar ha scritto:

Curiosamente, tutti consideriamo la vettura migliore quella del 2018, rispetto a quelle del 2017 (e del 2019...ma non ci vuole molto), eppure nel 2017 lo scarto di punti in classifica piloti rispetto al vincitore è stato inferiore. Secondo me è dovuto al fatto che sulla classifica ha pesato il pessimo finale di stagione 2018 con sviluppi sbagliati (peggio del 2017, che ha visto anche vari guai di affidabilità) e l'inizio di stagione dove non si è raccolto quanto si poteva pur con un'auto più forte della Mercedes in quella fase.

 

Ha pesato Vettel che ha sbagliato quasi tutto lo sbagliabile dalla Germania in poi. Gli sviluppi non saranno stati azzeccati ma su più della metà dei circuiti la Ferrai 2018 è stata la vettura di riferimento (SiIlverstone inclusa).

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

però la 2017 era la più bella, soprattutto vista a pochi metri di distanza :caldo:

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, L.Costigan ha scritto:

 

Ha pesato Vettel che ha sbagliato quasi tutto lo sbagliabile dalla Germania in poi. Gli sviluppi non saranno stati azzeccati ma su più della metà dei circuiti la Ferrari 2018 è stata la vettura di riferimento (SiIverstone inclusa).

 

Si. Anche e forse soprattutto.

Che peccato. Che spreco. Ma ormai è meglio mettere via i rimpianti.

53 minuti fa, mircocatta ha scritto:

però la 2017 era la più bella, soprattutto vista a pochi metri di distanza :caldo:

 

Beh, senza halo, vinceva a mani basse il confronto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Facendo un confronto meramente in termini di punti, visto che spesso si guarda a quelli, la vettura 2018 ha garantito più punti totali. Volendo togliere dal 2018 il GP non presente nel 2017 (Germania), avremmo comunque un 553 vs 522 punti. 

 

Ma secondo me c'è una variabile abbastanza facile per comprendere se una delle due vetture sia stata migliore dell'altra. Entrambi i piloti son riusciti ad esprimersi ad alti livelli con la SF71-H, perché Vettel i suoi successi nella prima parte di stagione li ha ottenuti (e avrebbe potuto aggiungerne altri senza alcune defaillances), mentre Kimi i suoi 12 podi con annesso successo finale li ha presi, uscendo bene dalla Ferrari. Con la 2017 Vettel si trovava sicuramente molto bene, mentre il finlandese ha faticato di più a trovarne le misure.

 

In generale la stagione 2018 ha mostrato una Ferrari competitiva su diverse tipologie di circuito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La SF70H nei circuiti veloci era troppo distante dalla Mercedes, il che l'aveva resa comunque inferiore nel complesso sia alla Mercedes che alla SF71H

Edited by Giovy_1006

Share this post


Link to post
Share on other sites

e pensare che se non si fosse rotto il motore a nastro a fine campionato (affidabilità che della vettura in se centra poco) avrebbe comunque mancato per un soffio il titolo nonostante fosse un paracarro

Edited by mircocatta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×