Jump to content
Sign in to follow this  
MartinM

Formula 1 femminile

Recommended Posts

Allora partiamo dal presupposto che in alcune discipline le donne possono vincere sugli uomini... poi che il sistema attuale sia centrato sulla presenza maschile è dura da battere... è un discorso puramente storico di genere che pian piano si sta equilibrando... in un futuro imprecisato io vedo le donne gareggiare alla pari in F1... non so quando e non so come...

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Aerozack ha scritto:

Allora partiamo dal presupposto che in alcune discipline le donne possono vincere sugli uomini... poi che il sistema attuale sia centrato sulla presenza maschile è dura da battere... è un discorso puramente storico di genere che pian piano si sta equilibrando... in un futuro imprecisato io vedo le donne gareggiare alla pari in F1... non so quando e non so come...

Non sai niente allora :asd:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se guardiamo alle monoposto a livello professionale, nel 2009 la Patrick vinse anche una gara in Indycar, e se la batteva spesso con i colleghi maschi. Passata in NASCAR segnò la pole position al debutto alla Daytona 500 bella Monster Cup (poi è vero che la carriera in NASCAR ha fatto abbastanza schifo, ma è un'altra storia).

Secondo me è solo questione di tempo, ma avremo una o più pilotañesse in F1 in pianta stabile, con almeno una che non farà neanche tanto schifo. 

Prevedo che sarà di un paese orientale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Rio Nero ha scritto:

Non sai niente allora :asd:

Colpisci duro oggi... ma non mollo

  • Trottolino 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lella Lombardi è il corrispettivo femminile di Jim Clark.

Un giorno fecero una bella prova nel tennis: donna n. 1 al mondo contro uomo n. 200. Finì 0-6 0-6, o qualcosa del genere.

Le differenze genetiche, biologiche, anatomiche tra i due sessi ci sono e sono ben evidenti, riflettendosi sulle prestazioni sportive.

Prendere ad esempio un solo ed unico sport - equitazione - per affermare un principio è metodologicamente errato e logicamente insostenibile. Una statistica si fonda su un numero rilevante di occorrenze, altrimenti è mera aneddotica, ovvero un paralogismo, che di certo fa presa sulle mente deboli, non su quelle che applicano un minimo di criterio nel valutare le affermazioni.

La polemica sull'opportunità di ammettere i trans alle competizioni femminili verte proprio su questo: essendo uomini, godono di un vantaggio enorme sulla concorrenza.

Tornando alla Formula uno, i rari tentativi di far competere una donna si sono puntualemnte trasformati in fallimenti.

 

Tuttavia il thread, come sottolineato da qualcuno che è in grado di leggere anziché rispondere con un riflesso pavloviano politically correct, non ipotizzava un campionato misto, ma un campionato di Formula 1 dedicato alle sole donne.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Mito Ferrari ha scritto:

Il campionato solo femminile esiste, la W Series

 

http://forum.motorionline.com/topic/27763-w-series-2019/

 

Quella che ho postato

 

Un topic pieno di entusiasmo. Ma in generale questa W Series se la fila qualcuno nel mondo? Avrà un'edizione 2020?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sfonda il calcio femminile, figuriamoci la F1 femminile. E poi si combatte per la parità dei sessi, quindi che corrano pure contro i maschi. Se vanno forte o hanno i milioni (Stroll), il sedile ce l’hanno comunque.

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, M.SchumyTheBest ha scritto:

 

Un topic pieno di entusiasmo. Ma in generale questa W Series se la fila qualcuno nel mondo? Avrà un'edizione 2020?

 

Sì, hanno annunciato da tempo le partecipanti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se è per dare un'opportunità a tutti(e), nonostante siano scarsi(e), allora perchè non fare un campionato asiatico di F1 (con tutti i bidoni indo-giapponesi), un campionato di F1 per anziani (con cappello e dentiera), un campionato di F1 per non patentati e un campionato di F1 per ciccioni impiegats (cit), così magari me la gioco pure io se non si iscrivono Montoya o Valsecchi. :asd:

 

A pensarci bene, tutta questa roba esiste già, ma semplicemente non con auto di F1, perchè avrebbe ben poco seguito e quindi niente fondi per sopravvivere. Comunque la F1 non è uno sport maschile, solo che i migliori piloti sono uomini, quindi il giorno che avremo una donna abbastanza competitiva sarà benvenuta in F1.

Anzi, prevedo che appena ci sarà una donna mediamente forte in F2 o simili, alcuni sponsor la forzeranno in F1 come fanno con piloti di certe nazioni, nonostante non al livello necessario.

Edited by White Star

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, MartinM ha scritto:

Prendere ad esempio un solo ed unico sport - equitazione - per affermare un principio è metodologicamente errato e logicamente insostenibile. Una statistica si fonda su un numero rilevante di occorrenze, altrimenti è mera aneddotica, ovvero un paralogismo, che di certo fa presa sulle mente deboli, non su quelle che applicano un minimo di criterio nel valutare le affermazioni.

:notbad: che pettinata @Aerozack

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, MartinM ha scritto:

Lella Lombardi è il corrispettivo femminile di Jim Clark.

Un giorno fecero una bella prova nel tennis: donna n. 1 al mondo contro uomo n. 200. Finì 0-6 0-6, o qualcosa del genere.

Le differenze genetiche, biologiche, anatomiche tra i due sessi ci sono e sono ben evidenti, riflettendosi sulle prestazioni sportive.

Prendere ad esempio un solo ed unico sport - equitazione - per affermare un principio è metodologicamente errato e logicamente insostenibile. Una statistica si fonda su un numero rilevante di occorrenze, altrimenti è mera aneddotica, ovvero un paralogismo, che di certo fa presa sulle mente deboli, non su quelle che applicano un minimo di criterio nel valutare le affermazioni.

La polemica sull'opportunità di ammettere i trans alle competizioni femminili verte proprio su questo: essendo uomini, godono di un vantaggio enorme sulla concorrenza.

Tornando alla Formula uno, i rari tentativi di far competere una donna si sono puntualemnte trasformati in fallimenti.

 

Tuttavia il thread, come sottolineato da qualcuno che è in grado di leggere anziché rispondere con un riflesso pavloviano politically correct, non ipotizzava un campionato misto, ma un campionato di Formula 1 dedicato alle sole donne.

 

 

Belle parole... peccato che il tuo sillogismo partisse da una premessa la cui interpretazione era univoca...ovvero che le donne sono inferiori agli uomini nello sport, chiedendomi poi di citarne almeno uno di sport, ti ho accontentato... nessuno ha parlato di statistiche di cui sinceramente a me frega una ceppa non volendomi appellare ad un confronto sull'attuale sistema di valori essendo storicamente influenzato da una naturale preferenza dell'uomo per quanto riguarda l'accesso alle discipline sportive, ennesimo settore in cui ha goduto della predilezione per via del proprio sesso...

5 minuti fa, Ruberekus ha scritto:

:notbad: che pettinata @Aerozack

Chiamala pettinata... dobbiamo giocare alla pari, se poi lui mi introduce la statistica dimenticandosi delle proprie richieste "citami almeno uno sport" non è colpa mia... è banale che statisticamente l'uomo ha avuto accesso per più tempo allo sport in genere...è già di per sè un confronto impari

Share this post


Link to post
Share on other sites

zack te lo regalo io, lo meriti

 

Risultati immagini per pettine

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, White Star ha scritto:

Se è per dare un'opportunità a tutti(e), nonostante siano scarsi(e), allora perchè non fare un campionato asiatico di F1 (con tutti i bidoni indo-giapponesi), un campionato di F1 per anziani (con cappello e dentiera), un campionato di F1 per non patentati e un campionato di F1 per ciccioni impiegats (cit), così magari me la gioco pure io se non si iscrivono Montoya o Valsecchi. :asd:

 

A pensarci bene, tutta questa roba esiste già, ma semplicemente non con auto di F1, perchè avrebbe ben poco seguito e quindi niente fondi per sopravvivere. Comunque la F1 non è uno sport maschile, solo che i migliori piloti sono uomini, quindi il giorno che avremo una donna abbastanza competitiva sarà benvenuta in F1.

Anzi, prevedo che appena ci sarà una donna mediamente forte in F2 o simili, alcuni sponsor la forzeranno in F1 come fanno con piloti di certe nazioni, nonostante non al livello necessario.

Credo che farebbe la fine di Kubica di quest'anno.

Prima di iniziare la stagione verrà pompata ed ingigantita e poi, a stagione in corso, si scioglie piano piano come un gelato all'equatore...

Edited by Rio Nero

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Beyond ha scritto:

zack te lo regalo io, lo meriti

 

Risultati immagini per pettine

Mi ci posso pettinare i peli del pube, grazie Bey <3

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, White Star ha scritto:

Se è per dare un'opportunità a tutti(e), nonostante siano scarsi(e), allora perchè non fare un campionato asiatico di F1 (con tutti i bidoni indo-giapponesi), un campionato di F1 per anziani (con cappello e dentiera), un campionato di F1 per non patentati e un campionato di F1 per ciccioni impiegats (cit), così magari me la gioco pure io se non si iscrivono Montoya o Valsecchi. :asd:

 

A pensarci bene, tutta questa roba esiste già, ma semplicemente non con auto di F1, perchè avrebbe ben poco seguito e quindi niente fondi per sopravvivere. Comunque la F1 non è uno sport maschile, solo che i migliori piloti sono uomini, quindi il giorno che avremo una donna abbastanza competitiva sarà benvenuta in F1.

Anzi, prevedo che appena ci sarà una donna mediamente forte in F2 o simili, alcuni sponsor la forzeranno in F1 come fanno con piloti di certe nazioni, nonostante non al livello necessario.

 

il problema di tutti i giorna(listi)lai che applicano il "politically correct" su ogni cosa, sarebbe che non hanno ancora capito che la F1 dovrebbe essere il TOP del motorsport, quindi in F1 non ci dovrebbero essere quote rosa, categorie protette o posto per pensionati.

Spero che la pressione mediatica di questi sulla FIA e Liberty Media non porterà all'obbligo di avere piloti scarsi che però sono all'interno delle tre categorie scritte prima. Al momento sembra che oltre alla standardizzazione delle vetture, si stia puntando al livellamento dei piloti, abbassando l'età, forse costringendo i trentenni al ritiro anche se vincenti (per i perdenti non vedo problemi :asd:

 

poi immagino che Liberty Media potrebbe anche accettare la quote rosa, categorie protette o altro solo se servisse per aumentare gli ascolti e gli introiti...

Edited by JLP

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema sta alla base, quando realisticamente possono entrare nel mondo motorsport (dai kart, principalmente) un numero di ragazze molto basso, spesso per possibilità mancanti che per reale mancanza di persone interessate, è molto più complicato trovarne una che possa realmente crescere. Non è un caso che, almeno recentemente, in Europa abbiano avuto opportunità praticamente solo ragazze con sostegno economico, magari dal talento mediocre.

 

Allargare il bacino permette di poter avere più possibilità che donne possano arrivare al massimo livello della competizione. Non sarà F1, ma la W Series ha proprio lo scopo di far correre su monoposto ragazze che altrove non avrebbero avuto molto probabilmente opportunità. Dalla prossima stagione il campionato garantirà anche punti superlicenza (siamo a livello Indy Lights, la vincitrice avrà 15 punti per scendere fino al singolo punto per l'ottavo posto). Sono forse poche gare per poter garantire continuità, 6.

 

L'anno scorso il seguito, almeno vedendo i social, è stato buono, tanto che per questa stagione hanno ottenuto l'appoggio di ROKiT :up: Occhio a Juju Noda, 13enne giapponese di cui si parla benissimo. Arriverà in F4 Danese per il 2020, penso l'unica disponibile per limiti di età. Potrebbe provare anche la F4 Francese.

 

ELbIYxIWoAAqYvZ?format=jpg&name=medium

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mediaticamente parlando di un campionato-donne non gliene frega niente a nessuno, nemmeno alle donne.

 

Visto che nel motorsport si guida una macchina e il fisco conta meno rispetto ad altri sport, direi va bene tenere le categorie miste, come sono ora. Le uniche parti veramente soggette a uno sforzo muscolare sono il collo e le braccia. Le palestre sono aperte per tutti.

Se nel motorsport le donne sono poche vuol dire che:

 

A) alle donne dei motori non gliene frega nulla (o poco)

 

B) quelle presenti non sono competitive

 

Se una donna è veloce merita di andare avanti tanto quanto lo merita un uomo. Di conseguenza, fare una categoria per sole donne sarebbe sessista oltre che ingiusto. A meno che non si decida di separare completamente i sessi e quindi impedire alle donne di partecipare ai campionati maschili.

Edited by L.Costigan

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema è culturale, leggi "a poche bambine piace giocare con le macchinine". 

Non ci sono preclusioni, ma se non si riesce ad ampliare sostanzialmente la partecipazione delle ragazzine alle competizioni motoristiche difficilmente usciranno fuori talenti "giusti" per la F1 (con tutta probabilità ci sono, ma fanno altro?). 

I muscoli sono l'ultimo dei problemi, non sono più le macchine degli anni 80

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, KimiSanton ha scritto:

Occhio a Juju Noda, 13enne giapponese di cui si parla benissimo. 

 

 

Guarda sopra quale è stata la mia ipotesi su una pilotessa di F1 forte :up: Senza neanche conoscere tale Noda.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto molti discorsi su come le pseudo femministe cercano di bloccare l'ingresso nello sport femminile alle atlete transessuali, la trovo una cosa squallidissima e discriminatoria.

Posso confermare che le atlete transessuali non hanno fisicamente quasi niente di diverso da una donna. 

 

Comunque tornando al discorso lascerei le categorie miste, poi se ci sono donne forti arriveranno in automatico in f1.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×