Jump to content
Sign in to follow this  
PheelD

Stato di grazia

Recommended Posts

Secondo l'ex pilota Arrows Siegfried Stohr, la Grazia "... è uno stato mentale che si crea quando non hai più nulla da perdere, quando tutto è perduto fuorché l'onore. Quando ti ribelli alla sorte infausta e lotti con tutte le tue forze incurante di un possibile errore, tanto ormai il risultato è compromesso.

Non ci sono più limiti perché hai già superato ogni limite e sei praticamente fuori gara..."

Come esempio applicato alla Formula Uno di questo stato mentale tira fuori il celebre garone di Clark a Monza 1967, una prestazione che @lucaf2000 di solito ricorda. 

Secondo voi, degli altri piloti che dal 1950 a oggi hanno corso nel campionato che è la massima espressione dell'automobilismo, quali hanno offerto altre prestazioni in stato di grazia? E in quale occasione?

Possono anche essere citati piloti tuttora in attività.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Schumacher, Brasile 2006.

Perfettamente in linea con la definizione.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Schumacher, Barcellona 1996.

 

Jackie Stewart, Nuerburgring 1968. A proposito di quest'ultima gara, qui c'è un bellissimo resoconto (che è anche il racconto di un'epoca):

 

https://www.formula1.com/en/latest/features/2018/8/50-years-on--remembering-jackie-stewart-s-epic-nurburgring-victo.html

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, PheelD ha scritto:

Secondo l'ex pilota Arrows Siegfried Stohr, la Grazia "... è uno stato mentale che si crea quando non hai più nulla da perdere, quando tutto è perduto fuorché l'onore. Quando ti ribelli alla sorte infausta e lotti con tutte le tue forze incurante di un possibile errore, tanto ormai il risultato è compromesso.

Non ci sono più limiti perché hai già superato ogni limite e sei praticamente fuori gara..."

Come esempio applicato alla Formula Uno di questo stato mentale tira fuori il celebre garone di Clark a Monza 1967, una prestazione che @lucaf2000 di solito ricorda. 

Secondo voi, degli altri piloti che dal 1950 a oggi hanno corso nel campionato che è la massima espressione dell'automobilismo, quali hanno offerto altre prestazioni in stato di grazia? E in quale occasione?

Possono anche essere citati piloti tuttora in attività.

 

mi viene in mentre bruno lalli, interlagos 2012.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fangio al Nurburgring, nel 1957. Non mi ricordo dove lessi le sue parole, dove spiegava quella gara. Ma ricordo di aver avuto la pelle d'oca mentre leggevo. In quella gara gli scattò la scintilla, voleva vincere a tutti i costi e rischiò come mai aveva fatto prima. Disse veramente di essere posseduto, di aver fatto cose folli in quella gara e che mai più avrebbe guidato in quella maniera.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
49 minuti fa, lucaf2000 ha scritto:

 

mi viene in mentre bruno lalli, interlagos 2012.

 

Chissà che ne pensa Ramirez :asd:

Senna a Suzuka 88, da quattordicesimo a primo, si può definire prestazione in stato di grazia? Dei piloti in attività citerei Suzuka 05 per Kimi e Silverstone 08 per Lewis

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vettel in Malesia nel 2017?

A compendio della gara spasmodica che ha fatto subito dopo il traguardo di è ritrovato su tre ruote. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per Vettel citerei anche il weekend assurdo di Monza 08 e la grandissima rimonta a Abu Dhabi 12

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

Fangio al Nurburgring, nel 1957. Non mi ricordo dove lessi le sue parole, dove spiegava quella gara. Ma ricordo di aver avuto la pelle d'oca mentre leggevo. In quella gara gli scattò la scintilla, voleva vincere a tutti i costi e rischiò come mai aveva fatto prima. Disse veramente di essere posseduto, di aver fatto cose folli in quella gara e che mai più avrebbe guidato in quella maniera.

 

Qui c'è un articolo non male, al netto di alcuni errori grammaticali che @crucco non mancherà di segnalare (congeniato :rage:).

 

https://sport660.wordpress.com/2016/06/16/nurburgring-1957-la-vittoria-folle-di-fangio/

Edited by rimatt
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lewgend Hockenaim 2008 :lewlove: :sbav:  :qq:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una potrebbe essere Barrichello in Germania nel 2000, se non ricordo male finì le qualifiche in coda usando la vettura di Schumacher, poi gara folle e vittoria a suo modo storica.

 

Tra le gare citate, non metterei Senna in Giappone 88, perché con quel missile sotto il sedere e Prost azzoppato quella gara era più difficile da perdere che da vincere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, PheelD ha scritto:

Per Vettel citerei anche il weekend assurdo di Monza 08 e la grandissima rimonta a Abu Dhabi 12

Quella in cui le Toro rosso si lanciavano fuori pista per farlo passare? Non scherziamo dai. L'ultima gara da "stato di grazia" che ho visto è Silverstone 2008. Dopo, il nulla assoluto.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

sicuramente Nuvolari al nurb nel 35

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, S. Bellof ha scritto:

Quella in cui le Toro rosso si lanciavano fuori pista per farlo passare? Non scherziamo dai. L'ultima gara da "stato di grazia" che ho visto è Silverstone 2008. Dopo, il nulla assoluto.

 

Pienamente d'accordo, direi Silverstone 2008, poi Barcellona 96 ed infine Donington 93.

Queste sono le 3 corse che mi sento di elevare al top dei top in 30 anni che seguo la F1.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

aggiungerei Verstappen in Brasile l'anno scorso anche se non vinse

Edited by Jordan

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quella di max fu una bella gara, ma non la definirei stato grazia, anche perché la devi portare a termine :asd:

 

Stato di grazia è stata la gara di Mansell, in Ungheria, nel 1989. Nonostante partisse molto indietro e, nonostante la pista fosse il vecchio budello, semplicemente quel giorno era inarrestabile. Infatti passò tutti e andò a vincere con distacco.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo fosse dodicesimo o tredicesimo... Fu la seconda vittoria della 640 di Barnard dopo 7 ritiri consecutivi (quasi tutti per il cambio)

 

Gara epica con Senna sverniciato all'esterno alla curva 4

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dodicesimo in griglia mi pare. Prost l'anno dopo fece una roba simile in Messico sempre con Ferrari

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vogliamo parlare dello stato di grazia di John Watson a Detroit, nel 1982?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×