Jump to content
Sign in to follow this  
KimiSanton

2019.19 | Gran Premio degli Stati Uniti - Austin (Presentazione)

Recommended Posts

DzwhK5yH_o.png

 

Informazioni sul circuito (immagine 2018)

 

f12018-c18-usa_0.png?itok=lxxIJm_6

 

Albo d'oro

 

AZEefnHp_o.png

 

Vittorie (piloti): Lewis Hamilton (6); Ayrton Senna, Michael Schumacher (5)

 

Vittorie (costruttori): Lotus (10); Ferrari (8); McLaren (7)

 

Podi: Michael Schumacher, Lewis Hamilton (7); Graham Hill (6)

 

Pole position: Ayrton Senna (5); Michael Schumacher, Lewis Hamilton (4)

 

Qualifiche 2018:

 

ugchtier2ft11.jpg

 

 

 

 

Gara 2018:

 

legmrdldilt11.jpg

 

 

 

Scelta gomme:

 

EHeGwYdXkAAtpiA?format=jpg&name=small

 

Orari GP:

 

zXWYF6G9_o.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

ottima immagine per gli orari :caldo: 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Ruberekus ha scritto:

ottima immagine per gli orari :caldo: 

 

È una delle pochissime volte che me lo posso permettere :asd:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una pista che mi piace molto, dove si vedono sempre gare interessanti.

In particolare ho sempre trovato sorprendente il T3, non bello stilisticamente e troppo lento, ma che permette tante traiettorie diverse e dove abbiamo visto manovre davvero fantasiose e azzardate.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qua l'ultima vittoria di Kimi <3

Ferrari favoritissima, ma Lewgend proverà a conquistare il titolo con la vittoria

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come al solito Ferrari favorita in qualifica, qui più che altrove forse, e poi in gara vittoria alla Mercedes. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come circuito dovrebbe essere più favorevole per la Rossa del Messico, però anche qui la gestione gomme in gara non è semplice, ci vorrà un bel lavoro di setup.

Mi pare ci dovrebbero essere temperature basse, ma senza rischio pioggia, non so questo chi possa favorire.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, KimiSanton ha scritto:

DzwhK5yH_o.png

 

Informazioni sul circuito (immagine 2018)

 

f12018-c18-usa_0.png?itok=lxxIJm_6

 

Albo d'oro

 

AZEefnHp_o.png

 

Vittorie (piloti): Lewis Hamilton (6); Ayrton Senna, Michael Schumacher (5)

 

Vittorie (costruttori): Lotus (10); Ferrari (8); McLaren (7)

 

Podi: Michael Schumacher, Lewis Hamilton (7); Graham Hill (6)

 

Pole position: Ayrton Senna (5); Michael Schumacher, Lewis Hamilton (4)

 

Qualifiche 2018:

 

ugchtier2ft11.jpg

 

 

 

 

Gara 2018:

 

legmrdldilt11.jpg

 

 

 

Scelta gomme:

 

EHeGwYdXkAAtpiA?format=jpg&name=small

 

Orari GP:

 

zXWYF6G9_o.png

 

bella presentazione

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le previsioni meteorologiche danno 100 % di probabilità di prima fila Ferrari e 110 % di probabilità di vittoria Mercedes dopo strategia Ferrari fatta fare dal primo che passa sugli spalti.

 

Segnalo che la gara partirà alle ore 13:10 locali (14:10 eastern time) mentre la AAA Texas 500 della NASCAR partirà alle ore 14:16 locali (15:16 eastern time). La distanza tra entrambe le piste è di circa 350 km e si arriva da una all'altra in poco più di tre ore. Credo che la scelta dell'evento non sia particolarmente azzeccata anche se buona parte del pubblico non è lo stesso. Forse la NASCAR farebbe meglio a spostare la gara di una settimana. Tra le due piste, si passa per Waco, dove David Koresh ne combinò di cotte e di crude.

 

Per sapere qualcosa della cultura texana, eccovi il programma delle prossime esecuzioni:

https://www.tdcj.texas.gov/death_row/dr_scheduled_executions.html

 

Segnalo alcune imprecisioni.

 

Il Gp di F1 degli USA si tiene nel 1959 a Sebring (edizione II, la I chiss, nel 1960 a Riverside e dal 1961 al 1980 a Watkins Glen. Dal 1950 al 1960 la Indianapolis 500 era valida per il campionato di F1 ma si correva con un regolamento (tecnico e sportivo) diverso.

 

Nel 1980, il GP del Glen si chiama XXIII US GP.

 

Dal 1976 al 1983 si corre il GP di Long Beach (noto in Europa come USA West), l'ultimo dei quali segnato come IX, perchè il primo si era tenuto nel 1975 ed era per vetture di F.5000.

 

Nel 1981 e 1982 si corre pure il Caesar's Palace GP a Las Vegas nel parcheggio dell'albergo.

 

Nel 1984 si corre pure il Dallas GP (con l'edizione I fu una gara sport a Riverside).

 

Dal 1982 al 1988 si corre il Detroit GP (noto pure come USA East) le cui edizioni vanno da I a VII (forse poi hanno continuato a contarle con la CART).

 

Nel 1989 il GP USA si corre a Phoenix e l'edizione è la XXVI, ma le edizioni XXIV e XXV quali sarebbero? In quale categoria? Dove?

 

Dopo le edizioni XXVII e XXVIII, nel 2000 si torna in USA a Indianapolis giustamente con l'edizione XXXIX. Poi dal 2012 ad Austin con l'edizione XXXVII.


Le edizioni dal 1910 al 1916 (1913 non disputato) erano il United States Grand Prix Size, mentre l'edizione 1908 era il 1908 Grand Prize of the Automobile Club of America e fu vinto dalla FIAT.

 

Ecco la vettura dei vincitori

08-Sav-Wagner-Mulford-620x520.jpg?resize

08-Sav-Wagner-winner-620x322.jpg?resize=

 

Ecco una foto del traguardo del 1914 con la bandiera a scacchi. La stessa esisteva già nel 1912 (coppa Vanderbilt se non sbaglio) e quindi la partita a dama di quel cazzzzone di Mazzoni sul GP di Monaco che invece è datato 1929 è una balla che Mazzoni ripeteva come un disco rotto ogni anno nonostante le mie numerose mail alla RAI.

14-SM-Pullen-wins-620x332.jpg?resize=620

 

Siamo nel 1916 con il vincitore Eddie Rickenbacker (medaglia d'onore nella prima guerra mondiale) vestito di nero a fianco di Dario Resta (secondo me il migliore pilota italiano di tutti i tempi) che è al voltante. Resta vincerà la Indy 500 e la Coppa Vanderbilt di quell'anno. Rickenbacker comprò l'ovale di Indianapolis e fece un sacco di migliorie all'impianto fino a chiuderlo nel 1941 a causa della guerra. Poi lo vendette alla famiglia Hulman che ancora oggi lo possiede.

 

18-SM-RickenbackerResta.jpg?resize=602,5

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi questo sarà in diretta?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco alcuni GP storici avvenuti negli USA

 

 

Questa gara mi fa ancora piangere ogni volta che la guardo come Suzuka '90 e Jerez '97. Reutmann parte in pole, ha problemi al cambio e chiude settimo mentre il compagno Jones vince in carrozza. Piquet fatica, chiude quinto ed è campione per un punto. Intanto, credo che Tambay si schianti e scenda da davanti con l'abitacolo squarciato.

 

Lauda torna in F1 e alla terza gara vince. L'ALFA Romeo (quella vera) partiva in testa e vi rimase a lungo con De Cesaris. Colori Marlboro per entrambi i team (Alfa e McLaren)

 

Poche settimane dopo siamo a Detroit in un circuito budello (c'era pure il tornantino poi eliminato). Watson parte 15°, supera tutti uno ad uno e vince.

 

Siamo in USA per la terza volta in stagione e a vincere è una Tyrrell, quella di Alboreto. Non la Tyrrell dei tempi di Stewart, ma la Tyrrell ormai ridotta a cenerentola della F1.

 

Passa un anno e la McLaren sembra in crisi. Siamo alla seconda gara della stagione e Watson e Lauda partono 22° e 23°. Arriveranno 1° e 2° superando tutti uno ad uno.

 

Passano poche settimane e a Detroit, la Tyrrell con i colori Benetton tornano a vincere sempre con Alboreto

 

A Dallas, per completare i 305 km di gara, servono 80 giri su cui è tarato il GP. Vista la lentezza della pista (un budello ricavato nella zona fiera), accorciano a 67...la gara finirà per il limite delle 2 ore. Rotture meccaniche a gogo, un titano che vince grazie al fisico, 40°C all'ombra, Mansell che spinge la macchina e sviene, un tratto di pista adibito a parcheggio F1 (5 in tutto), due Arrows che si fermano all'unisono (una tradizione, successo pure a Barcellona '98), l'Osella che fa i primi punti della sua storia.

 

1986: forse uno dei GP più belli di sempre, un Senna da paura, una Lotus che è un'opera d'arte...e non rompete con le Pirelli degli ultimi anni. Guardate la gara e capite che in realtà, anche una volta, era come adesso (se non peggio).

 

Dopo 9 anni di pausa, la F1 torna in USA proprio a Indy...bella gara, soprattutto un pubblico infinito...stime attorno alle 250.000 presente (in gara!), la corsa più vista dell'intera storia della F1.

 

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

quanto mi mancano le previsioni sui settori T1 T2 T3...non mi ricordo neppure chi era l'autore...

Share this post


Link to post
Share on other sites
31 minuti fa, NeoN ha scritto:

non mi ricordo neppure chi era l'autore...

 

Meglio cosi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minuti fa, NeoN ha scritto:

quanto mi mancano le previsioni sui settori T1 T2 T3...non mi ricordo neppure chi era l'autore...

 

@Illy anche se non ci sei, qualcuno ti ama ancora

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie chatruc per le tue interessantissime chicche.

 

Vediamo cosa si inventano in Ferrari stavolta per buttare l'ennesima prima fila...:angry2:(parlo per esorcizzare...:whistling: mi tocco le balls)

 

Ho notato anch'io che l'albo d'oro wikipedia è incompleto: negli anni 80 si corse quasi sempre negli USA, spesso si faceva il GP Usa est e Usa Ovest. Comunque le integrazioni le ha già abbondantemente apportate chatruc :bravo:

Share this post


Link to post
Share on other sites

I post di @chatruc sono devastanti. Ecco cosa significa usare bene il proprio tempo. 

 

P.s.: proprio Chatruc mi perdonerà, ma aspetto stavolta @crucco per una chicca riguardante il nuovo progetto del circuito di Austin. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie tante @Asturias. Allora, non so se posso annunciarvi già ora (le trattative sono ancora lontane dall'essere concluse e definite, ma si tratta di dettagli: $, €, ¥ ed altro) ma sembra che FINALMENTE siano state approvate le varianti al progetto iniziale di Tilke, ad opera dello studio argentino Eklit (al quale non ufficialmente ha dato una mano il nostro compadre chatruc, sotto falso nome, ma essendo modestissimo non se l'è sentita di annunciarlo).

 

Queste tanto discusse varianti renderanno il layout decisamente più veloce e pericoloso, per la gioia di Spa83. Qui sotto un'anticipazione, che siamo riusciti a procurarci non senza grandi difficoltà e rischi (e senza vie di fuga in asfalto o Hans o Halo):

 

8gAuVis.jpg

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 ore fa, Corracar ha scritto:

Grazie chatruc per le tue interessantissime chicche.

 

Vediamo cosa si inventano in Ferrari stavolta per buttare l'ennesima prima fila...:angry2:(parlo per esorcizzare...:whistling: mi tocco le balls)

 

Ho notato anch'io che l'albo d'oro wikipedia è incompleto: negli anni 80 si corse quasi sempre negli USA, spesso si faceva il GP Usa est e Usa Ovest. Comunque le integrazioni le ha già abbondantemente apportate chatruc :bravo:

 

In realtà, il GP di USA vero e proprio si tenne a Watkins Glen e poi riprese a Phoenix. Il GP USA West era ufficialmente il GP of Long Beach. Quello USA East era il Detroit GP. Poi ci furono il Dallas GP e il Caesar's Palace GP.

 

Solo che mi mancano due edizioni, c'è qualcosa di mancante tra Glen e Phoenix. A meno che non contino i due di Las Vegas.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 31/10/2019 Alle 14:45, chatruc ha scritto:

Grazie ai cittadini, le gare in USA degli anni '80 erano belle incasinate.

 

Nel 1989 si va a Phoenix, dove per tre anni si corre nell'indifferenza più totale, e capita che Patrese e Cheever fanno la pace sul podio dopo anni di guerra, quel cazzzzone di De Cesaris doppiato manda fuori il compagno Caffi destinato a podio...e la RIAL? Arriva in quarta posizione!!!

 

 

Siamo in tempi recenti, a Austin, e il GP del 2015 me lo godo ancora. Ottima lotta tra Lewis e Nico.

 

Per i nostalgici, c'è il secondo GP di Long Beach del 1976 (il primo per F1), se non ricordo male, ultima vittoria di Clay con Ferrari.

 

Sempre a Long Beach nel 1978, c'è la vittoria di Lole e il patatrac di Gilles

 

Cari millenials che non avete una pippa da fare...questi tempi sono oro per tutti voi. Io da ragazzo, negli anni '90, i GP storici me li immaginavo guardando una foto. Voi avete tutto a portta di mano.

nel 1991, Mansell spinge l'auto lungo il rettifilo, all'indietro, per infilarla in una nicchia tra i muri... cose assurde oggi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×