Jump to content
KimiSanton

2019.18 | Gran Premio del Messico - Citta' del Messico [Presentazione]

Recommended Posts

22 minuti fa, lucaf2000 ha scritto:

 

per i 2 rettilinei lunghi 60 kilometri....

dando poi per scontato che in qualifica andranno bene come hanno fatto in questa seconda parte di campionato, credo che poi non le superi nemmeno a cannonate 

è vero i rettilinei ma la pista è da alto carico, ricordati che qui fece la pole quel muro della 70 mentre l'efficiente Mercedes 17-18 andava malissimo

 

d'altra parte è anche vero che l'elettrico dovrebbe essere premiato e che la Mercedes soffre le altitudini elevate

 

boh non saprei davvero cosa aspettarmi

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pole di Raikkonen

Share this post


Link to post
Share on other sites

pole facile ferrari. In gara troppo difficile fare pronostici, l'usura gomme è la chiave. Basta guarda lo scorso anno dove ham prese 1 minuto e 15 tipo. E in qualifica erano attaccati ai bibitari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Facciamo un piccolo passo indietro alla pista originale di Città del Messico. Il GP, benvenuto negli anni '60, si corse per l'ultima volta nel 1970 a causa di gravi disordini causati dal pubblico, che si trovava a bordo pista tutto il tempo in maniera pericolosa e a causa di commissari che non erano altro che adolescenti improvvisati...con tanto di organizzatore che offre una conferenza stampa per offrire spiegazioni e scappa dalla finestra del bagno (fonte Autosprint originale in mio possesso). Il GO saltò per quello ma la lezione dei commissari improvvisati non fu colta (vedi Kyalami 1977).

 

 

Altro che Monaco, qui si vedeva ancora da più vicino

29SRF1HISTORY-INYT1-articleLarge.jpg?qua

hu8pw04ibfd21.jpg

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una macchina che esce e avrebbero rimpianto Le Mans '55...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Facciamo ora delle precisazioni tecnico tattiche sulla pista. In rosso notate la versione moderna nata col ritorno della F1 nel 1986 e utilizzabile fino al successivo ritorno della F1 pochi anni fa, dove l'intero asfalto della pista fu eliminato (ne parliamo dopo). In blu la versione originale. Come notate, le differenze sono veramente poche. Mancava una staccata iniziale decisa mentre invece c'era un curvone a chiudere. Poi dopo il secondo rettilineo, c'era un rettilineo più lungo e non la bretella che immette nelle favolose "S". Tale rettilineo portava al rettilineo che si trovava proprio a ridosso di una strada. Da segnalare che la versione originale presentava una "S" in meno della versione 1986. La versione originale è stata resa non utilizzabile nel 1986 con la costruzione di una tribuna sul tratto bluc he immette nelle S. In verde si notano l'ovale (utilizzato attualmente con tante varianti dalla Formula E), il circuito corto, il circuito con il tornante anticipato.

 

MEX%20Magdalena%20Mixhuca%201986.gif

 

Sa segnalare questa versione intermedia del 1980 utilizzata dalla CART ai tempi di Josele Garza negli anni 1980 e 1981.

MEX%20Magdalena%20Mixhuca%201980.gif

 

Segnalo che con l'uscita della F1 nel 1992, i messicani hanno avuto la geniale idea di costruire delle tribune all'esterno della Peraltada per eliminare le già esigue vie di fuga, oltre a costruire uno stadio di baseball all'interno della stessa, al fine di renderla una curva cieca. Quindi la CART al rientro nel 2002, ha dovuto utilizzare la chicane dello stadio.

 

 

L'A1GP invece, nel 2006 utilizzò una chicane all'imbocco dello stadio ma senza entrarci, percorrendo l'intera Peraltada in accelerazione.

 

 

Ci ha corso pure la NASCAR (la serie B americana, ovviamente la serie messicana ci corre ancora) tra il 2005 e il 2008 facendo costruire un nuovo tornantone, meno pronunciato, appena prima di quello utilizzato nel 1980 dalla CART. Inoltre avevano piantato una chicane a metà del rettilineo principale, poi eliminata nelle ultime edizioni.

 

 

L'aborto di pista attuale lo vedete in questa cartina dove alle dolci S precedenti hanno messo un bambino a squadrare le curve con la squadra. Visto la mmerda che hanno fatto, resta ovvio che tranne la chicane dello stadio, il resto poteva restare originale.

f1-gp-do-mexico-2015-circuito-hermanos-r

 

Per concludere, considerato che qui ci ha corso pure la Grand Am, possiamo dire che è una delle pista più complete del mondo.

 

 

Ecco un onboard sulla pista originale

 

Ovviamente, trattandosi di Peraltada, questo video non può mancare, credo sia il sorpasso con più palle della storia...forse a pari merito con quello di Webber su Alonso a Eau Rouge e quello esterno di Vettel alla curva grande di Monza. Sentite i commenti di Murray Walker e James Hunt:

 

"and Mansell's going round outside!

Incredible!
 and he's rocketing away from Berger!"

 

"Absolutely brilliant manouvre,

fantasticly brave!"

 

 

Vi lascio ora con due gare intere che hanno fatto la storia della F1

gara intera del 1990, veramente fantastica per tantissimi motivi

 

Bella pure quella del ritorno del 1986, in particolare per la monoposto taxi di fine gara

 

  • Like 3
  • Trottolino 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Spettacolo questo post di chatruc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora ho fatto uso pesante della mia droga, cioè i giornali vecchi che tengo nel mio studio. Ho fatto una pesante ricerca sui numeri di Autosprint del 1970 per farvi capire di cosa parlo.

 

Del numero del GP stesso, oltre alla cronaca della gara e del fatto che a Siffert avessero rubato il casco, c'era questo quadrettino sulla disorganizzazione della gara.

mex0.jpg

 

Invece, nel numero successivo con gli approfondimenti, c'era questo articolone di Franco Lini. E' lungo ma leggetelo, è fenomenale. Il tal Velazquez è diventato il mio idolo.

 

mex-2-0.jpg

mex-2-1.jpg

mex-2-2.jpg

mex-2-3.jpg

mex-2-4.jpg

 

Infine, c'erano tante foto, tra le quali si salva questa con tanto di articoletto (sbaglio o il commissario adolescente sta leggendo lo smartphone?...da postare immediatamente nel topic dei fenomeni paranormali e dei gombloddi USA)

mex-foto.jpg

Grandissimo Javier Velazquez, ingegnere come me, il dittatorello della situazione, che ti pianti perchè troppo "impegnato" e te lo ritrovi a fare piroette con la moto e che quando le discussioni si mettono male, chiede scusa per andare in bagno e poi se la da a gambe.

  • Like 3
  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il circuito fu disegnato come progetto di tesi di laurea dall'ing. Oscar Fernández Gómez Daza nel 1955 e costruito nel 1959. Al tempo non c'erano autodromo in Città del Messico.

 

Aggiungo altre chicche: tornantino ai tempi dell'inaugurazione (si nota la strada dietro, ora un'arteria principale).

1024px-003729-002_TOMAS_A%C3%89REAS_DE_L

origen_autodromo_hermanos_rodriguez.jpg?

Qui si nota come lo stadio coperto dietro alla Peraltada fu costruito non tanti anni dopo (immagino in chiave Olimpiadi 1968)

6e96be832c1540525016_original_std.jpeg

 

Qui una foto dove si capisce che se i messicani avessero utilizzato la testa, si ritroverebbero con la pista originale (vedi Mugello) immacolata. Invece hanno piantato alberi e costruito di tutto a bordo pista.

DfA9DopV4AMFWfk.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

grande chatruc ottime testimonianze 

 

pazzesco la disorganizzazione dei primi GP e quanto hanno stuprato questa pista

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ancora non mi capacito di come abbiano potuto spendere così tanti milioni di dollari per rovinare una pista.

 

Con la mia proposta qui sotto, avrebbero potuto rendere attuale questa pista pazzesca. Sarebbe bastato rendere più secche le prime due staccate, pur lasciando le bretelle originali per le altre categorie (ormai dove passa la F1, fa tavula rasa di tutto e tutti, vedi varianti di Budapest e Magny Cours). Nella zona delle S, bastava eliminare qualche campetto sportivo per avere la via di fuga necessaria, tranne nell'ultima,  al cui esterno c'erano delle costruzioni. In quel caso la potevano fare più interna e meno pronunciata.
Ovviamente sarebbe servita la chicane prima della Peraltada, da fare poi in accelerazione...invece.

 

68 giri per 4.488 m per un totale di 3.5 km. Certo che la media sarebbe stata come a Monza e la gara sarebbe durata 75 minuti ma sarebbe veramente stata una pista storica e non l'attuale ciofeca.

 

mexico-alternativa.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 21/10/2019 Alle 08:59, lucaf2000 ha scritto:

sempre meglio di quella fogna di singapore 

ma non direi proprio, almeno li ci sono i muretti, qui nemmeno quelli, questa pista è l'apoteosi del nulla così come Tilke l'ha ridotta.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, chatruc ha scritto:

Ancora non mi capacito di come abbiano potuto spendere così tanti milioni di dollari per rovinare una pista.

 

Con la mia proposta qui sotto, avrebbero potuto rendere attuale questa pista pazzesca. Sarebbe bastato rendere più secche le prime due staccate, pur lasciando le bretelle originali per le altre categorie (ormai dove passa la F1, fa tavula rasa di tutto e tutti, vedi varianti di Budapest e Magny Cours). Nella zona delle S, bastava eliminare qualche campetto sportivo per avere la via di fuga necessaria, tranne nell'ultima,  al cui esterno c'erano delle costruzioni. In quel caso la potevano fare più interna e meno pronunciata.
Ovviamente sarebbe servita la chicane prima della Peraltada, da fare poi in accelerazione...invece.

 

68 giri per 4.488 m per un totale di 3.5 km. Certo che la media sarebbe stata come a Monza e la gara sarebbe durata 75 minuti ma sarebbe veramente stata una pista storica e non l'attuale ciofeca.

 

mexico-alternativa.png

Qualunque proposta è meglio della m***a esistente.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pazzesco come con poche, accorte modifiche Tilke (o chi per lui) sia riuscito a trasformare una pista bellissima in un cesso.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

La macchina, è nata per la velocità di punta.

Ci sono due rettilinei da paura, e aria rarefatta. Faccio fatica a non vedere una ferrari favorita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

vi sorprenderà scoprire che quello del Messico è il terzo circuito più lento del mondiale

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Ruberekus ha scritto:

vi sorprenderà scoprire che quello del Messico è il terzo circuito più lento del mondiale

Poca aria, si devono utilizzare configurazioni poco efficienti per recuperare carico. 

Comunque si, sono sorpreso

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, red27 ha scritto:

Poca aria, si devono utilizzare configurazioni poco efficienti per recuperare carico. 

Comunque si, sono sorpreso

 

Io non sono sorpreso.

 

Da una parte, nei curvoni veloci hai meno carico per l'aria rarefatta, ma il vero guaio della pista è che la zona dello stadio è lentissima. Si perdono un sacco di secondi in modalità Monaco, quindi la media crolla.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Il 22/10/2019 Alle 08:55, chatruc ha scritto:

Ancora non mi capacito di come abbiano potuto spendere così tanti milioni di dollari per rovinare una pista.

 

Con la mia proposta qui sotto, avrebbero potuto rendere attuale questa pista pazzesca. Sarebbe bastato rendere più secche le prime due staccate, pur lasciando le bretelle originali per le altre categorie (ormai dove passa la F1, fa tavula rasa di tutto e tutti, vedi varianti di Budapest e Magny Cours). Nella zona delle S, bastava eliminare qualche campetto sportivo per avere la via di fuga necessaria, tranne nell'ultima,  al cui esterno c'erano delle costruzioni. In quel caso la potevano fare più interna e meno pronunciata.
Ovviamente sarebbe servita la chicane prima della Peraltada, da fare poi in accelerazione...invece.

 

68 giri per 4.488 m per un totale di 3.5 km. Certo che la media sarebbe stata come a Monza e la gara sarebbe durata 75 minuti ma sarebbe veramente stata una pista storica e non l'attuale ciofeca.

 

mexico-alternativa.png

Personalmente mi spiace soprattutto che si sia perso il tornantino. 

Edited by Not_an_addict

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Not_an_addict ha scritto:

 

Personalmente mi spiace soprattutto che si sia perso il tornantino. 

Ma il tornantino non veniva più usato dagli anni '80.

 

In ogni caso, la sequenza di S più bella mai vista in un circuito, il tutto che finiva con la bomba della Peraltada.

 

Attualmente c'è la zona delle S di Austin molto bella ma con la tendenza inversa, cioè a rallentare. Ci vorrebbe una sequenza così da concludere con un supercurvone.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×