Jump to content
Sign in to follow this  
Spa_83

Piloti fenomeni che non sono stati campioni del mondo?

Recommended Posts

I fratelli Rodriguez, sebbene Pedro si sia tolto molte soddisfazioni con i prototipi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Verstappen è un fenomeno e si vede.

 

Villeneuve secondo me no. Era forte e spregiudicato ma con le sue caratteristiche non sarebbe mai diventato campione del mondo. A inizio 1982, ormai esperto di F1, continuava a fare errori da pivello come a Rio. Lo stesso incidente mortale fu durante un giro di rientro (parola di Forghieri). Credo che fosse forte ma per esserlo era sempre al limite. Il mito di Villeneuve non nasce per la bravura o le vittorie ma per il modo di correre.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Spa_83 ha scritto:

cioè?chi dire alboreto e verstappen fenomeni...forse si

 

Io sono allergico agli estremisti, sia in senso positivo, che negativo. Nel motorsport poi, dove il mezzo ha sempre contato parecchio...

 

Parlerei di piloti particolarmente abili. Nella normalità peró essi raggiungono l#obiettivo minimo: un mondiale piloti di F1. Alcuni sono stati sfortunati, ma non sono sicuro che non siano stati, anche solo in parte, padroni (o co-padroni) del proprio destino.

 

Mi riferisco a piloti come Alboreto, Patrese (Moss non l'ho visto correre, del mio amato Gilles ha detto tutto chatruc e concordo) e ad altri.

 

Verstappen lo giudicherò più avanti, posso solo dire che è abilissimo e mi ha impressionato.

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra dimentichiate due autentici fenomeni ben superiori ai Patrese e Alboreto che ho qui visto citati: Ickx, pilota molto versatile e fortisismo sul bagnato e il velocissimo Ronnie Peterson.

Poi ovviamente Stirling Moss ma questa è un po' una banalità.

E aggiungerei anche Regazzoni e Tony Brooks.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alboreto è stato un signor manico, peccato per il 1985.

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, Leno ha scritto:

Mi sembra dimentichiate due autentici fenomeni ben superiori ai Patrese e Alboreto che ho qui visto citati: Ickx, pilota molto versatile e fortisismo sul bagnato e il velocissimo Ronnie Peterson.

Poi ovviamente Stirling Moss ma questa è un po' una banalità.

E aggiungerei anche Regazzoni e Tony Brooks.

Ickx, Peterson e Moss sono troppo banali da citare.

Io dico Tony Brise. Le potenzialità c'erano tutte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io rilancio col sottovalutatissimo Renè Arnoux.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci metterei anche Clay Regazzoni, che il mondiale 1974 se lo meritava, come anche Carlos Reutemann, pilota di una velocità incredibile, ma molto fragile psicologicamente.

Comunque concordo con Crucco, ci sono tante sfumature nel mezzo. Parlerei di talenti che non sono riusciti a concretizzare il risultato importante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Reutemann era il campione fragile per eccellenza, poi è arrivato Vettel....:whistling:

Comunque si, era molto veloce e competitivo ma gli ho sempre preferito la sua nemesi Alan Jones, pilota dal carattere opposto, duro e carognoso, ma dal piede pesantissimo che a conti fatto durante la conviveza in Williams lo suonò abbastanza chiaramente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Leno ha scritto:

Mi sembra dimentichiate due autentici fenomeni ben superiori ai Patrese e Alboreto che ho qui visto citati: Ickx, pilota molto versatile e fortisismo sul bagnato e il velocissimo Ronnie Peterson.

Poi ovviamente Stirling Moss ma questa è un po' una banalità.

E aggiungerei anche Regazzoni e Tony Brooks.

 

Ho iniziato a seguire la F1 guardando in TV la gara di Monza 1978... :lewcry:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate ma il topic parla di fenomeni o di piloti veloci? 

 

Perché oggettivamente di fenomeni che dal 50 ad oggi non hanno vinto il mondiale credo ci sia solo Stirling Moss. 

Tutti gli altri citati non si possono definire fenomeni aka tra i top di sempre 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uno che avrebbe potuto farcela era un altro dal piede pesantissimo: Didier Pironi. Concordo con i nomi citati (Arnoux e Reutemann per esempio).

 

Dispiace molto anche per la scomparsa di Depailler, che aveva una grande sensibilità e lo mostrò alla grande anche in Alfa Romeo (oltre che precedentemente in Tyrrell e Ligier).

 

Rilancio con il biondissimo Laffite, anche lui non malaccio.

 

3 minuti fa, Beyond ha scritto:

Scusate ma il topic parla di fenomeni o di piloti veloci? 

 

Perché oggettivamente di fenomeni che dal 50 ad oggi non hanno vinto il mondiale credo ci sia solo Stirling Moss. 

Tutti gli altri citati non si possono definire fenomeni aka tra i top di sempre 

 

Concordo. Fa' correggere immediatamente a Spa83 i titoli dei due topic, sono imprecisi e fuorvianti: fenomeni e mediocri non esistono (all'interno di questi due quesiti).

 

Però per me, se vogliamo essere precisi, anche Moss non fu un fenomeno. Un fenomeno (se esiste) diventa campione del mondo. Senza se e senza ma, anche al netto delle sfighe.

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sono d'accordo. Moss arrivò per varie volte a un soffio dal mondiale, contro uno dei più forti di sempre, e vetture a volte più forti. Penso entri tra i migliori 20 piloti dal 50.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Moss io lo piazzo al 9° posto dei migliori di sempre davanti alla maggior parte dei campioni del mondo, era un fenomeno assoluto, poche storie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Leno ha scritto:

Reutemann era il campione fragile per eccellenza, poi è arrivato Vettel....:whistling:

Comunque si, era molto veloce e competitivo ma gli ho sempre preferito la sua nemesi Alan Jones, pilota dal carattere opposto, duro e carognoso, ma dal piede pesantissimo che a conti fatto durante la conviveza in Williams lo suonò abbastanza chiaramente.

 

Però solo Reutemann è diventato governatore della sua provincia (equivalente ad uno stato americano) e senatore della repubblica.

 

Come fuoriclasse non campione del mondo credo ci sia solo Moss. Gli altri, o non erano ancora del tutto sbocciati (Brise, Bellof) e chissà cosa avrebbero fatto, oppure erano ottimi piloti ma pur sempre secondi ai migliori del periodo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×