Jump to content

Recommended Posts

Non ha senso tornare sulla Luna se non per rimanerci ma costerebbe un mare di soldi, ci tornerà qualche riccone sfondato tanto per fare un po' di show.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Natural Blonde Killer ha scritto:

Secondo voi torneranno prima gli americani o arriveranno i cinesi?

Trump vorrebbe ritornare a breve ma le tempistiche per i test sulla sicurezza rendono già una balla quello che sta dicendo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma che pensino a migliorare le condizioni di vita sulla terra, piuttosto. Inoltre non considerano un grande problema:

 

b05d539a602b70e779a6b089e51ddb1804b1513a

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volevo porre due domande a chi ne sa più di me: dicono che le attrezzature e le orme degli astronauti rimarranno inalterate per millenni e che i crateri della Luna si sono formati in milioni di anni, nella terra cadono continuamente meteoriti anche se non arrivano quasi mai al suolo, sulla Luna invece ci arrivano tutte (ovviamente) dovrebbe essere alta la probabilità che una meteora colpisca quei siti altro che millenni, sbaglio? (ho appena visto una stella cadente :asd:

 

Ogni missione ha dovuto aspettare la "finestra" giusta per allunare, praticamente all'alba (che sulla Luna dura svariati giorni) per non avere il sole ne troppo alto (troppo caldo) ne troppo basso (troppo freddo e troppo buio) ma la roba rimasta là come ha fatto a resistere "fuori finestra" per 50 anni a temperature così estreme? (nonostante i dubbi, io sono tra quelli che ci credono :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.space.com/12846-apollo-moon-landing-sites-flags-footprints.html

 

Questo articolo spiega che con il corso del tempo le tracce verranno cancellate proprio da micrometeoriti che colpiscono la superficie lunare, oltre ad impatti più pesanti con asteroidi che potrebbero danneggiare le basi dei moduli lunari e quant'altro. Questione di tempo e per ora, di fortuna, si potrebbe dire. 

 

Questa foto appresenta la più chiara visione ottenuta dal Lunar Recoinnaissance Orbiter (LRO) NASA dei vari siti di allunaggio.

 

Apollo all LRO views

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 hours ago, F.126ck said:

Volevo porre due domande a chi ne sa più di me: dicono che le attrezzature e le orme degli astronauti rimarranno inalterate per millenni e che i crateri della Luna si sono formati in milioni di anni, nella terra cadono continuamente meteoriti anche se non arrivano quasi mai al suolo, sulla Luna invece ci arrivano tutte (ovviamente) dovrebbe essere alta la probabilità che una meteora colpisca quei siti altro che millenni, sbaglio? (ho appena visto una stella cadente :asd:

 

Ogni missione ha dovuto aspettare la "finestra" giusta per allunare, praticamente all'alba (che sulla Luna dura svariati giorni) per non avere il sole ne troppo alto (troppo caldo) ne troppo basso (troppo freddo e troppo buio) ma la roba rimasta là come ha fatto a resistere "fuori finestra" per 50 anni a temperature così estreme? (nonostante i dubbi, io sono tra quelli che ci credono :asd:

 

Non ne so niente di queste cose, ma me ne vado per un'idea (cit. Giggino di maio)

Le orme e le attrezzature restano inalterate perché la Luna non ha quasi atmosfera, quindi niente vento e precipitazioni.

Quanto alle meteore, è semplicemente questione di probabilità. Entro milioni di anni qualche meteora potrà colpire quella zona, ma le probabilità che succeda durante le nostre vite sono molto basse. Quanto alla finestra "termica", credo che fosse principalmente per il benessere degli umani, non per le attrezzature.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Spiegatevi meglio: parlate di meteore o di meteoriti?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo parli di meteoriti ma si tratta sempre della stessa cosa.

 

L'asteroide si trova in qualche parte del sistema Solare e viaggia.

 

Quando passa per l'atmosfera terrestre si brucia e si trasforma in meteora.

 

Se non si brucia del tutto e finisce a terra è un meteorite.

 

Nel caso della Luna si tratta di asteroidi e basta, anche se spesso vengono detti meteoriti in quanto non tanto grandi.

Edited by chatruc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda le apparecchiature sulla luna probabilmente non sono più in funzione da da tempo dal punto di vista elettrico ma sono rimaste lì perché il materiale con cui sono costruiti deteriorano Dopo molto tempo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo sia solo una questione di probabilità. Prima o poi qualcosa impatterà contro le attrezzature e distruggerà quanto lasciato li. Da quando sono state installate sono passai 50 anni, che per noi sembrano tanti, ma in realtà, in termini astronomici, si parla di uno schiocco di dita.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, chatruc ha scritto:

Credo parli di meteoriti ma si tratta sempre della stessa cosa.

 

L'asteroide si trova in qualche parte del sistema Solare e viaggia.

 

Quando passa per l'atmosfera terrestre si brucia e si trasforma in meteora.

 

Se non si brucia del tutto e finisce a terra è un meteorite.

 

Nel caso della Luna si tratta di asteroidi e basta, anche se spesso vengono detti meteoriti in quanto non tanto grandi.

 

Volevo solo che qualcuno precisasse la differenza, minima, ma pur sempre esistente. :up: 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 22/7/2019 Alle 09:45, Aviatore_Gilles ha scritto:

Il viaggio verso marte dura circa 6/7 mesi, considera poi il tempo per rimanere la ad eseguire tutti gli esperimenti e poi altri 6/7 mesi per tornare. Nessuno conosce gli effetti sul corpo umano esposto ai raggi cosmici per tutto quel tempo, inoltre diventa spossante fisicamente e mentalmente.

 

Per ora il record continuativo di giorni in orbita è di Valeri Polyakov, il quale rimase in orbita tra il 1994 e il 1995 per 437 giorni e 18 ore. Non è così improbabile riuscire fisicamente alla missione, anche se parliamo comunque di orbita terrestre.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Aerozack ha scritto:

Per quanto riguarda le apparecchiature sulla luna probabilmente non sono più in funzione da da tempo dal punto di vista elettrico ma sono rimaste lì perché il materiale con cui sono costruiti deteriorano Dopo molto tempo

 

Qualcosa mi pare funzioni ancora.

 

A me fa ancora impressione che vengano ancora captati dati dalla sonda Voyager 2 che ha passato l'eliopausa circa un anno fa uscendo dal Sistema Solare. Oggi si trova a 120 UA e ancora manda dati. Voyager 1 si trova a oltre 130 UA. Per un calcolo, 1 UA = 149 597 870 700 m

 

100 sono praticamente 15 miliardi di km :woot:

 

Mi ero totalmente perso il post della visita di @Aviatore_Gilles al Kennedy Space Center, deve essere stata una bellissima esperienza.

Edited by KimiSanton
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, KimiSanton ha scritto:

 

Qualcosa mi pare funzioni ancora.

 

A me fa ancora impressione che vengano ancora captati dati dalla sonda Voyager 2 che ha passato l'eliopausa circa un anno fa uscendo dal Sistema Solare. Oggi si trova a 120 UA e ancora manda dati. Voyager 1 si trova a oltre 130 UA. Per un calcolo, 1 UA = 149 597 870 700 m

 

100 sono praticamente 15 miliardi di km :woot:

 

Mi ero totalmente perso il post della visita di @Aviatore_Gilles al Kennedy Space Center, deve essere stata una bellissima esperienza.

 

 

Puoi dirlo forte. Ho allungato il viaggio di nozze di qualche giorno, preso qualche aereo in più, superata qualche difficoltà logistica, ma ne è valsa assolutamente la pena. Io non mi ritengo un super appassionato, sono solo molto curioso e mi piace leggere e documentarmi, ma saputo che sarei passato vicino non potevo non andarci, probabilmente era la mia unica occasione e se non l'avessi fatto me ne sarei pentito. Aldilà dei padiglioni, una parte emozionante è stata visitare i siti di lancio e percorrere la stessa strada che faceva il crawler fino alla rampa, vedere con i propri occhi quello che hai solo visto in video o per sentito dire.

Purtroppo per poco non ho assistito ad un lancio in diretta. Io avevo la visita programmata per sabato 26 giugno 2016 e c'è stato il lancio dell'Atlas V il 25 giugno, proprio mentre stavo per atterrare ad Orlando. Avevo la speranza che il lancio venisse rinviato per qualche inconveniente, come capita di frequente, ma proprio in quell'occasione tutto andò liscio e il lancio fu puntuale...peccato.

Comunque mi sono promesso di ritornarci quando saranno lanciate le missioni sulla luna e poi su marte.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×