Jump to content
Sign in to follow this  
ClaudioMuse

Stagione calcistica 2019-2020

Recommended Posts

Conoscendo Conte è d'accordo con me :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Juve ha meritato di vincere solo a Parma.

Per il resto potevano essere tranquillamente due punti in tre partite anziché sette.

Non ci siamo ancora, è anche normale quando si cambia totalmente allenatore, per carità. Quest'anno ci sarà da sudare contro Inter e Napoli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

È ufficiale: CR7 ha paura di Supermario.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un po' di riposo gli farà bene, gli farei saltare Brescia e Spal per ritrovarlo contro Leverkusen e Inda

Share this post


Link to post
Share on other sites

Brescia-Juve, ossia Balotelli-De Ligt: il faccia a faccia dei figli del 12 agosto...

Sono nati lo stesso giorno a nove anni di distanza: stasera per Balo è il grande ritorno in A, per MDL un nuovo passo nel calcio italiano. Un duello in cinque parole chiave

Luca Bianchin-Matteo Brega

24 settembre - 9:43 - MILANO
Matthijs de Ligt e Mario Balotelli
 
Matthijs de Ligt e Mario Balotelli
PREDESTINAZIONE 
—   

I figli del 12 agosto hanno il fisico. Pete Sampras, Osmany Juantorena, anche Cara Delevingne se vale una divagazione sul tema. Soprattutto, Matthijs De Ligt e Mario Balotelli. M&M sono nati lo stesso giorno a nove anni di distanza e stasera saranno faccia a faccia in Brescia-Juve. Per Balo è il grande ritorno in A, per MDL un nuovo passo nel calcio italiano. Un duello in cinque parole chiave. Brescia-Juventus è anche questo: un duello tra predestinati. De Ligt sarà guidato da Bonucci, sempre più leader della difesa della Juve, ma spesso marcherà Balotelli. Come lui, è stato un ragazzo prodigio. Matthijs è stato campione designato a 15 anni, titolare nell’Olanda a 17, capitano dell’Ajax a 18. Mario invece prese due righe della Gazzetta (voto 6) già il 2 aprile 2006, quando esordì a 15 anni e 7 mesi in Padova-Lumezzane, subentrando a Luca Paghera. La scelta di mister Salvioni non fu avventata: meno di due anni dopo Balo esordì in A e segnò il primo gol tra i pro’ con l’Inter.

CARATTERE
—   

Non una differenza, la differenza. "De Ligt è stato un leader in tutte le squadre giovanili dell’Ajax - racconta Marcel van der Kraan, responsabile delle pagine sportive al Telegraaf, grande giornale olandese -. E poi ha sempre parlato benissimo. Solo un giocatore nella storia moderna dell’Ajax ha avuto la sua proprietà di linguaggio, Clarence Seedorf". Leader, concentrato, maturo. Balotelli non è mai stato così. Fuggire dalla logica è stato il più grande freno al suo talento. A tratti è stato un “bad boy”, anche se in fondo ha fatto più male alla sua crescita che ad altri. A Brescia ha trovato l’ingrediente principale: la voglia. Lo si può vedere in giro per la città, sì, ma con amici in orari civili e nella scia bimbi che gli chiedono i selfie.

 
FISICO 
—   

Mario e Matthijs sfiorano il metro e 90: pari. Su MDL si scrive sempre che i compagni lo chiamavano “Fatty”, “Cicciottello”, ma in campo si fa sentire. Se c’è da saltare su un corner, di più. L’Uefa ha scritto “per forza fisica, ricorda Ronald Koeman” e forse ci può stare, anche se Rambo calciava molto meglio. Balo con il fisico ha un rapporto più particolare: di lui si ricorda l’esultanza con la Germania, ma ha sfruttato quel corpo molto meno di quanto potesse. Ora è più asciutto, il peso è diminuito, la reattività va messa alla prova dell’avversario... e la Juve in questo è il massimo. Il sacrificio, quello che chiedono Corini e Cellino, è un’altra cosa. Da Nuovo Mario, non Super.

DUELLO
—   

Stasera sarà divertente vederli in uno stesso metro quadrato, a saltare sulla stessa palla, a scattare per prendere la posizione. Pronostico: Balotelli riuscirà a essere pericoloso, magari più con una giocata di istinto che su una palla alta. Il suo rapporto con la Juve del resto è particolare: ancora minorenne, le segnò una doppietta in Coppa Italia. Conobbe la Juventus a Torino, la ritrova a casa sua, al Rigamonti, a meno di un chilometro da dove abita. È la serata ideale per riallacciare il suo discorso con il calcio.

FUTURO 
—   

Dalle 23 di stasera, ci sarà da pensare alla progressione delle loro vite, perché c’è tutto un libro da scrivere. De Ligt è appena all’inizio della sua carriera italiana, ma ha un’etichetta pesante: tutti pensano diventerà il difensore più forte del mondo... o almeno che ci andrà vicino. I passi sono scritti: imparare l’italiano e il modo di difendere all’italiana, giocare qualche anno con Bonucci e Chiellini per poi diventare leader anche alla Juve, in coppia con Demiral, Rugani o chissà chi altro. Anche il mondo di Mario è fatto a scale e lui vuole tornare a salire. Deve solo mettere in fila gli obiettivi: una buona condizione, il posto in squadra, le vittorie, i gol, la salvezza e chissà, la Nazionale per l’Europeo. Tutto in nove mesi.

 

:asd: Le prime due righe... poi ho smesso di leggere. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

de ligt è giovanissimo e ha bisogno di crescere e ambientarsi. potenzialmente può sostituire alla grande chiellini, ma solo gli anni potranno dirlo. chiellini del resto alla sua età era solo un giovane promettente terzino e non aveva manco debuttato in serie a

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://video.gazzetta.it/san-siro-sara-cosi-ecco-rendering-uno-due-progetti-nuovo-stadio/ffcf846a-dea9-11e9-998a-bb5689f3ea41?vclk=home_generico

 

Sarà così il nuovo stadio di Milano? Sembrerebbe una cosa mega, tra l'altro verso la fine del video rendering si notano anche alcune troyie aziendali, che non guastano mai...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stasera Dybala gioca al fianco del Pipita. Potrebbe esserci Ramsey trequartista :sisi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un po' meno peggio che col Verona, qualche occasione in più che non abbiamo sfruttato. Rabiot osceno nel primo tempo, un po' meglio nel secondo, bene Dybala e Ramsey: Higuain ha fatto due grossi errori sottoporta e anche in altre circostanze ha commesso degli errori. Bernardeschi sempre peggio, non centra la porta da eoni e fa sempre la scelta sbagliata. Inoltre ogni volta che gli avversari passavano metà campo sembrava dovesse arrivare il goal.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

stasera la juve dell'anno scorso vinceva 4-0

 

szczesny che fa la papera, rabiot sembra la controfigura pezzotta di pirlo per quanto è lento e impreciso (per me non può giocare insieme a pjanic), higuain stranamente pasticcione si mangia un paio di gol fatti. dybala ha giocato bene, come cuadrado e ramsey.

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Alex_Ferrari ha scritto:

Un po' meno peggio che col Verona, qualche occasione in più che non abbiamo sfruttato. Rabiot osceno nel primo tempo, un po' meglio nel secondo, bene Dybala e Ramsey: Higuain ha fatto due grossi errori sottoporta e anche in altre circostanze ha commesso degli errori. Bernardeschi sempre peggio, non centra la porta da eoni e fa sempre la scelta sbagliata. Inoltre ogni volta che gli avversari passavano metà campo sembrava dovesse arrivare il goal.

Purtroppo dietro siamo poco solidi per vari motivi.

Bene Dybala, Ramsey e Pjanic. E pure Cuadrado.

Share this post


Link to post
Share on other sites

bel pacco per ora de ligt

Share this post


Link to post
Share on other sites

Risultato giusto. Luci ed ombre, come sempre (anche per il Brescia, con le dovute differenze).

Bene così, spero che a Brescia non chiedano la testa di Corini, spero che in società (ed ambiente) restino tranquilli e che ci si salvi senza patemi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh corini per me, per ora, sta facendo bene

la squadra ha limiti evidenti ma in campo è messa bene a differenza di quel milan demmerda dove ti devi portare la carta igienica per vedere le partite

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, sterla ha scritto:

beh corini per me, per ora, sta facendo bene

la squadra ha limiti evidenti ma in campo è messa bene a differenza di quel milan demmerda dove ti devi portare la carta igienica per vedere le partite

 

Anche secondo me. Giocano anche bene, hanno alcuni limiti anche a causa dell'inesperienza. Mi riferivo al breve mormorìo dopo la sconfitta interna contro il Bologna (che non è male tra l'altro). Io non lo metterei in dubbio, anche ieri la prestazione è stata buona, i punti devono raccoglierli altrove.

 

Anche a Milano infatti avevano giocato bene, anche se il Milan non ha, in fondo, demeritato.

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, sterla ha scritto:

bel pacco per ora de ligt

 

l'impressione è che sia in miglioramento. ha 19 anni e deve entrare nei meccanismi di una squadra nuova in un campionato nuovo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non lo trovo un pacco. Credo debba ancora capire bene il campionato italiano, gli avversari italiani e gli arbitri italiani. Anche se il calcio è globale, persistono alcune differenze fra i vari paesi.

 

L'età è dalla sua e mostra una grande maturità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si io lo dicevo considerando quanto viene pagato, perchè quando tornerà chiellini ci saranno da fare delle scelte

Edited by sterla

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che De Ligt andrebbe meglio in coppia con Chiellini, più che con Bonucci. Si è rotto quello sbagliato insomma...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×