Jump to content
Sign in to follow this  
Beyond

Una cosa VERGOGNOSA

Recommended Posts

1 ora fa, VincenzoFerrari ha scritto:

Ah, cosa ha detto Toto? “La Ferrari sbaglia, così peggiora le cose, potrebbero esserci ulteriori penalità”. E guarda caso chi giudica la revisione? Uno dei giudici del Canada :asd:

Risultati immagini per ci stiamo cagando sotto gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Lorenzo Corona ha scritto:

Da fervente ferrarista bisogna ammettere che possiamo soltanto passare sotto le forche caudine piuttosto che continuare a discutere di "una cosa VERGOGNOSA" per poi deviare la rotta sui domini e i migliori anni.

La Mercedes ha dato prova di saper monopolizzare il campionato utilizzando anche il minimo spiraglio di infrazione commessa e forse questo periodo buio della F1 non durerà fino al 2021.

 

Possiamo discutere quanto vogliamo di quanto sia ingiusto o se il ricorso varrà qualcosa, ma quello che è successo è successo.

Il ricorso vale zero. Anche una vittoria postuma, non sposta di una virgola i risultati. Quello che si sperava avvenisse, era un csmbio di registro da parte della ferrari, e non lo dice un tifoso, lo si legge in giro, anche da persone molto moderate ed equilibrate, invece nulla. Combattività zero, silenzio. Io sarei già di quelli, che la prima volta che pirelli cambia le pressioni il venerdi per il sabato, il giorno dopo mando in pista le macchine a passo d'uomo, con le gomme rain. Probabilmente il profilo basso porta più soldi, che difendere la dignità di un nome, e di una tifoseria intera.

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 ore fa, Ruberekus ha scritto:

mi chiedo cosa avrebbe dovuto fare Vettel per non essere penalizzato ? se frenava sull'erba si girava, se stringeva a sinistra si girava uguale, in entrambi i casi avrebbe probabilmente coinvolto Hamilton in un incidente, invece ha salvato la macchina senza toccare Hamilton ed è stato penalizzato, boh 

Nella prossima gara la FIA farà mettere un tappeto rosso in ogni monoposto che non sia Mercedes. 

Non appena un pilota starà davanti ad una Mercedes ha l'ordine di mettere il tappeto rosso e di farlo passare davanti.

E quest'è :thumbsup:

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, ggr ha scritto:

Na barzelletta vero? Un avvocato tedesco, che era uno di quelli che ha deciso la penalità votando a favore...

a livello giuridico è davvero una barzelletta...Quis custodiet ipsos custodes?

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Ruberekus ha scritto:

a livello giuridico è davvero una barzelletta...Quis custodiet ipsos custodes?

 

Quanto sei colto:qq:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il senso di questa cosa...far giudicare alla stessa persona...bah :vomito:

Share this post


Link to post
Share on other sites

La questione è molto semplice. Ci sono due opzioni di interpretazione:

 

1) rientrando in pista, Vettel ostacola Hamilton, difendendo la posizione con controsterzo finale quando era già a ruote dritte in pista.

 

2) l'intera manovra di Vettel fa parte dell'uscita di pista e il controsterzo finale lo fa per non perdere il controllo della macchina.

 

La decisione è da prendere sulla base di queste due interpretazioni sull'accaduto perchè il regolamento parla chiaro: in caso di rientro non sicuro, 5 secondi di penalità.

 

Poi ci sarebbero delle ulteriori interpretazioni ma che sono a corollario di quanto accaduto:

 

3) il pilota che esce di pista ha il sacrosanto diritto di rientrare e difendere la posizione.

 

4) per un rientro non sicuro, la penalità dovrebbe essere minore (ad esempio ammonizione con bandiera bianco nera).

 

Le ultime due opzioni però sarebbero da farle rientrare modificando i regolamenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, chatruc ha scritto:

il regolamento parla chiaro: in caso di rientro non sicuro, 5 secondi di penalità.

il regolamento non dice questo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Ruberekus ha scritto:

il regolamento non dice questo. 

Cosa dice? Lo chiedo umilmente perchè ho sentito vari esperti del settore come Daniele Galbiati e Pino Allievi dire che il regolamento è stato rispettato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 15/6/2019 Alle 14:04, VincenzoFerrari ha scritto:

 

:rotfl::rotfl::rotfl::rotfl::rotfl:

 

Non ho più parole

Tra l’altro questo essere, assolutamente sopra le parti che giudica con oggettività le cose, ha dichiarato:

Avremmo potuto dare, dieci, venti secondi o addirittura uno stop and go. I cinque secondi sono la sanzione più leggera per quanto riguarda questo genere di infrazioni”.

 

Ah, cosa ha detto Toto? “La Ferrari sbaglia, così peggiora le cose, potrebbero esserci ulteriori penalità”. E guarda caso chi giudica la revisione? Uno dei giudici del Canada :asd:

allora è ufficiale:

é toto a dirigere l' orchestra FIA

per chi avesse ancora qualche pico dubbio, questa sua auto dichiarazione metterà la parola fine a chi sperava nello sport

Share this post


Link to post
Share on other sites
43 minuti fa, chatruc ha scritto:

Cosa dice? Lo chiedo umilmente perchè ho sentito vari esperti del settore come Daniele Galbiati e Pino Allievi dire che il regolamento è stato rispettato.

il regolamento dice che il rientro in pista deve essere sicuro, ma non specifica in alcun modo la penalità da comminare in caso di infrazione  

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 15/6/2019 Alle 14:04, VincenzoFerrari ha scritto:

 

:rotfl::rotfl::rotfl::rotfl::rotfl:

 

Non ho più parole

Tra l’altro questo essere, assolutamente sopra le parti che giudica con oggettività le cose, ha dichiarato:

Avremmo potuto dare, dieci, venti secondi o addirittura uno stop and go. I cinque secondi sono la sanzione più leggera per quanto riguarda questo genere di infrazioni”.

 

Ah, cosa ha detto Toto? “La Ferrari sbaglia, così peggiora le cose, potrebbero esserci ulteriori penalità”. E guarda caso chi giudica la revisione? Uno dei giudici del Canada :asd:

 

 

Binotto, tu non ti devi permettere...chiaro?

 

il-padrino-godfather-notebook-1-620x430.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Torno al regolamento. L'articolo 27.3 dice che il pilota, nel caso uscisse di strada, deve tornare in pista solo in modo sicuro e senza avere un vantaggio.

 

penalit.jpg

 

 

Ecco le penalità previste, al punto 38.3. C'è un lungo elenco.

tipi-penalit.jpg

 

Leggendo il regolamento, il collegio dei commissari poteva prendere varie decisioni.

 

Innanzi tutto bisogna parlare del fatto, poi della penalità.

 

Come nei rigori nel calcio, loro hanno giudicato il modo di rientrare non sicuro. Infatti se Hamilton non rallenta i due si scontrano, ma per molti l'intera manovra di Vettel fa parte dell'uscita, cioè non è lui che rientra in modo pericoloso ma la macchina che tira dritta senza controllo.

 

Poi passiamo alla penalità. Il collegio poteva applicare una reprimenda (comma f) oppure una non definita penalità in tempo (comma e). Oppure tutte le altre. Non c'è correlazione diretta tra infrazione e penalità, cosa che mi auspico ci sia in futuro. Nessuno vietava loro di squalificare Vettel. Hanno scelto la prima del menù, considerata la più leggera dopo la reprimenda (che di fatto è una non penalità).

 

Segnalo che il comma e) si utilizza molto nel Turismo Carretera in caso di danno diretto ad un avversario. Ad esempio, metti che Hamilton colpisce Verstappen per sbaglio (se fosse volontario ci sarebbe la squalifica) e gli rovina la gara. A fine gara, a Hamilton verrebbe applicata una penalità in tempo precisa e tale da piazzarlo subito dietro al diretto rivale danneggiato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ferrari conferma che ha presentato ricorso con prove aggiuntive

Share this post


Link to post
Share on other sites

Risultato: aggiunta di altri 5 secondi, Leclerc passa secondo :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'importante è doventare rompi palle e non mollare un millimetro su niente. Il risultato del ricorso in se, è irrilevante.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Binotto: "Molti team si stanno lamentando riguardo la difficoltà di centrare la giusta finestra di utilizzo. Questo aspetto andrebbe corretto, per il bene di tutta la Formula 1.

Le gomme non si consumano, questo appiattisce le gare e lo spettacolo offerto in pista.

Anche la Mercedes ha avuto qualche problema, basta vedere le qualifiche di Monaco. Hamilton ha dovuto addirittura fare cinque tentativi consecutivi prima di centrare il miglior tempo. Nonostante l’utilizzo della gomma più soft della gamma, la C5.

E’ vero che le gomme 2019 le abbiamo provate durante i test a fine 2018. Ma ad Abu Dhabi, non c’erano certamente problemi di temperatura.

Ad ogni modo, ormai era troppo tardi per agire. La progettazione della monoposto 2019 era già ad uno stato avanzato."

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minuti fa, VincenzoFerrari ha scritto:

Binotto: "Molti team si stanno lamentando riguardo la difficoltà di centrare la giusta finestra di utilizzo. Questo aspetto andrebbe corretto, per il bene di tutta la Formula 1.

Le gomme non si consumano, questo appiattisce le gare e lo spettacolo offerto in pista.

Anche la Mercedes ha avuto qualche problema, basta vedere le qualifiche di Monaco. Hamilton ha dovuto addirittura fare cinque tentativi consecutivi prima di centrare il miglior tempo. Nonostante l’utilizzo della gomma più soft della gamma, la C5.

E’ vero che le gomme 2019 le abbiamo provate durante i test a fine 2018. Ma ad Abu Dhabi, non c’erano certamente problemi di temperatura.

Ad ogni modo, ormai era troppo tardi per agire. La progettazione della monoposto 2019 era già ad uno stato avanzato."

 

Bisogna vedere se la Mercedes è d'accordo al cambiamento o meno

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×