Jump to content
Sign in to follow this  
Beyond

Una cosa VERGOGNOSA

Recommended Posts

6 minuti fa, Leno ha scritto:

Va beh son sport diversi con macchine diverse dai.

La penalità di domenica rimane comunque una cosa fuori dal mondo, sarebbe ora di smetterla con questa aberrante F1 da legulei col codice in mano per ogni cazzata che si può benissimo risolvere tra piloti fosse anche il famoso "sucks my balls honey" di Magnusseniana memoria.

Però bisogna essere coerenti a questa impostazione e non poi griadare alla radiazione per ogni manovra dura di Verstappen o perchè Hamilton smonta e spinge la macchina....io posso dire di esserlo sempre stato altri non so.

 

Perdonami, ma un regolamento in Formula 1 deve esistere e deve pure essere applicato. Quello di cui ci si lamenta è che nel caso Vettel-Hamilton, il regolamento è stato applicato ben oltre il buon senso e ben oltre i limiti di applicabilità. Ma se uno commette una violazione palese e deliberata (come spesso fanno il ragazzino e l'ex ragazzino) la punizione ci vuole.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A termine di regolamento è corretta anche la penalizzazione di Vettel, è a termine di buonsenso che non lo è.

Ma si sa spesso il buonsenso si applica solo per i piloti che tifiamo, per gli altri ci vuole sempre il pugno duro e ho paura che il problema di domenica per molti sia solo che la penalizzazione l'ha beccata Vettel.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

peccato che il regolamento non venga seguito dai commissari sempre, ogni anni sono molteplici le situazioni su cui sorvolano.

  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma allora qual'è il problema un regolamento troppo rigido o tanto per cambiare il complottone antiFerrari?

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, Ferrarista ha scritto:

 

Perdonami, ma un regolamento in Formula 1 deve esistere e deve pure essere applicato. Quello di cui ci si lamenta è che nel caso Vettel-Hamilton, il regolamento è stato applicato ben oltre il buon senso e ben oltre i limiti di applicabilità. Ma se uno commette una violazione palese e deliberata (come spesso fanno il ragazzino e l'ex ragazzino) la punizione ci vuole.

hai detto benissimo

deve essere applicato ma in egual maniera per tutti ! ! ! 

non palesemente per punire solo alcuni dei partenti

2 minuti fa, Leno ha scritto:

Ma allora qual'è il problema un regolamento troppo rigido o tanto per cambiare il complottone antiFerrari?

http://forum.motorionline.com/topic/27851-episodi-dubbi-a-favore-mercedes-elenco-2017-2018/  

 

....giusto per essere sicuro non ti sia sfuggito

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Leno ha scritto:

Ma allora qual'è il problema un regolamento troppo rigido o tanto per cambiare il complottone antiFerrari?

 

il problema è che bisogna punire le scorrettezze, le manovre eccessive, i violamenti palesi, non le lotte normali specie se condizionano la gara senza motivo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, panoramix ha scritto:

hai detto benissimo

deve essere applicato ma in egual maniera per tutti ! ! ! 

non palesemente per punire solo alcuni dei partenti

http://forum.motorionline.com/topic/27851-episodi-dubbi-a-favore-mercedes-elenco-2017-2018/  

 

....giusto per essere sicuro non ti sia sfuggito

 

 

Non mi è sfuggito, quando voglio farmi due risate è uno dei miei topic di riferimento.

 

4 minuti fa, Beyond ha scritto:

 

il problema è che bisogna punire le scorrettezze, le manovre eccessive, i violamenti palesi, non le lotte normali specie se condizionano la gara senza motivo

 

Si ma mi sembra ci sia una certa tendenza a vedere come eccessive e irregolari solo le manovre degli altri.

Basta guardare la pappardella che avete tirato su ieri sull'intervento dei tecinici mercedes in pitlane, intervento che benchè regolare finirà sicuramente nel topic tanto caro al druido dei Galli.

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Leno ha scritto:

 

Si ma mi sembra ci sia una certa tendenza a vedere come eccessive e irregolari solo le manovre degli altri.

 

 

il problema è che sono fatti. verstappen per anni ha fatto il caz che gli pare in pista, con molte azioni davvero oltre l'accettabile che gli sono state concesse. la mercedes ha una lunga lista di episodi quanto meno dubbi su cui hanno sempre avuto il benestare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Leno ma sei serio? La penalità a Vettel va ben oltre ogni limite di applicabilità della regola, soprattutto considerando che episodi simili (e se ne sono citati vari) in passato sono stati lasciati impuniti. Poi che ci sia una tendenza malsana a punire solo chi va contro i grigi è abbastanza un dato di fatto. Riguardo ad altri casi in cui hanno penalizzato le Ferrari, sono stato il primo ad invocare la penalità (un esempio Baku 2017).

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, Leno ha scritto:

A termine di regolamento è corretta anche la penalizzazione di Vettel, è a termine di buonsenso che non lo è.

 

Il buonsenso è quello che si usa quando si stila un regolamento. Il regolamento si applica sempre e comunque perchè l'imparzialità e la conformità del giudizio sono l'unica garanzia. Questo è valido sempre.

 

Il problema della F1 odierna è che il regolamento non è scritto considerando cosa è veramente importate per la categoria, ma con altri criteri (interessi di team, TV, organizzatori ecc...), quindi non con il buonsenso. Se siamo arrivati al punto che il regolamento sia tecnico che sportivo sono interpretabili e quindi viene applicato in maniera differente a seconda "del giudice" o "dell'imputato" il regolamento è scritto male.

 

Anche accanirsi con gli stewarts che "potevano mettersi una mano sul cuore" non serve a nulla. Loro sono li per eseguire non per pensare. La manovra di Vettel sul regolamento è vietata, la punizione è giusta. Il regolamento è sbagliato.

Edited by L.Costigan

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

15 minuti fa, Beyond ha scritto:

 

il problema è che sono fatti. verstappen per anni ha fatto il caz che gli pare in pista, con molte azioni davvero oltre l'accettabile che gli sono state concesse. la mercedes ha una lunga lista di episodi quanto meno dubbi su cui hanno sempre avuto il benestare.

 

Sono solo tue opinioni, tue e della stragrande maggioranza dei ferrarsti, sia le azioni oltre l'accettabile di MadMax sia le risibili liste della Mercedes.

Su queste ultime una precisazione: il lavoro di un team manager deve anche essere capace di farsi sentire e farsi valere nelle sedi opportune, Toto Wolff piaccia o no ne è capace farlo mentre alla Ferrari sotto questo punto di vista (e anche sotto molti altri a dire il vero) negli ultimi anni sembrano l'armata brancaleone, però si sa fa più comodo la teoria di Todt boia e delle bustarelle Mercedes.

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, L.Costigan ha scritto:

 

Il buonsenso è quello che si usa quando si stila un regolamento. Il regolamento si applica sempre e comunque perchè l'imparzialità e la conformità del giudizio sono l'unica garanzia. Questo è valido sempre.

 

Il problema della F1 odierna è che il regolamento non è scritto considerando cosa è veramente importate per la F1, ma con altri criteri, quindi non con il buonsenso. Se siamo arrivati al punto che il regolamento sia tecnico che sportivo sono interpretabili e quindi viene applicato in maniere differente a seconda "del giudice" o "dell'imputato" il regolamento è scritto male.

 

Anche accanirsi con gli stewarts che "potevano mettersi una mano sul cuore" non serve a nulla. Loro sono li per eseguire non per pensare.

 

Ma chi l'ha deciso questo? I regolamenti devono essere quanto più generali possibili e fornire linee guida precise. Poi è il giudice che lo mette in pratica perché la varietà degli episodi reali è talmente vasta che è impossibile includerli tutti in una regola scritta a priori.

Adesso, Leno ha scritto:

Sono solo tue opinioni, tue e della stragrande maggioranza dei ferrarsti

 

Mansell, famoso ferrarista, si :zizi:

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, L.Costigan ha scritto:

 

Il buonsenso è quello che si usa quando si stila un regolamento. Il regolamento si applica sempre e comunque perchè l'imparzialità e la conformità del giudizio sono l'unica garanzia. Questo è valido sempre.

 

Il problema della F1 odierna è che il regolamento non è scritto considerando cosa è veramente importate per la F1, ma con altri criteri, quindi non con il buonsenso. Se siamo arrivati al punto che il regolamento sia tecnico che sportivo sono interpretabili e quindi viene applicato in maniere differente a seconda "del giudice" o "dell'imputato" il regolamento è scritto male.

 

Anche accanirsi con gli stewarts che "potevano mettersi una mano sul cuore" non serve a nulla. Loro sono li per eseguire non per pensare.

 

ripeto , Pirro & Co. sono pagati ( aggiungo profumatamente ) per mettere nero su bianco ciò che altri hanno deciso 

nulla di piu, nulla di meno

a oggi ritengo che il loro potere decisionale sia pari a ZERO

Share this post


Link to post
Share on other sites

edit

 

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Ferrarista ha scritto:

 

Ma chi l'ha deciso questo? I regolamenti devono essere quanto più generali possibili e fornire linee guida precise. Poi è il giudice che lo mette in pratica perché la varietà degli episodi reali è talmente vasta che è impossibile includerli tutti in una regola scritta a priori.

 

A me pare che così facendo si arriva proprio dove siamo oggi. Il regolamento non è chiaro e i giudici quindi prendono di volta in volta decisioni diverse, non conformi e a volte contrastanti. A mio avviso non si può lasciare spazio alla discrezionalità. Le regole devono essere chiare e specifiche. Eliminare quanto più possibile le zone grigie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

8 minuti fa, Leno ha scritto:

Sono solo tue opinioni, tue e della stragrande maggioranza dei ferrarsti, sia le azioni oltre l'accettabile di MadMax sia le risibili liste della Mercedes.

è un commento inutile questo, potrei dire che vale la stessa cosa per te e la stragrande maggioranza dei tifosi di lew/mercedes...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Beyond ha scritto:

 

è un commento inutile questo, potrei dire che vale la stessa cosa per te e la stragrande maggioranza dei tifosi di lew/mercedes...

 

Non mi sembra che difendere Verstappen come ho sempre fatto c'entri qualcosa col tifare Hamilton.

(non tifo Mercedes, mai tifato una squadra in vita mia, solo piloti)

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, L.Costigan ha scritto:

 

A me pare che così facendo si arriva proprio dove siamo oggi. Il regolamento non è chiaro e i giudici quindi prendono di volta in volta decisioni diverse, non conformi e a volte contrastanti. A mio avviso non si può lasciare spazio alla discrezionalità. Le regole devono essere chiare e specifiche. Eliminare quanto più possibile le zone grigie.

 

Per questo servono regole chiare ma generali e giudici fissi o che comunque consultano la FIA prima di prendere decisioni. Il contrario sarebbe un abominio, dovremmo aggiornare i regolamenti ad ogni manovra dubbia del ragazzino di turno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, L.Costigan ha scritto:

 

A me pare che così facendo si arriva proprio dove siamo oggi. Il regolamento non è chiaro e i giudici quindi prendono di volta in volta decisioni diverse, non conformi e a volte contrastanti. A mio avviso non si può lasciare spazio alla discrezionalità. Le regole devono essere chiare e specifiche. Eliminare quanto più possibile le zone grigie.

ha ragione ferrarista, la tua idea è improponibile e illogica.

pensa alla giurisprudenza, ci sono le leggi ma poi sta all'avvocato e al giudice interpretarle e valutare i fatti.

da cui casi simili possono avere sentenze diverse.

 

le azioni in pista vanno valutate singolarmente perchè nessun caso è uguale all'altro e vanno tenute in conto tutte le circostanze.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, Leno ha scritto:

 

Guarda che sulla penalizzazione di domenica la penso come Mansell anch'io, non stavo parlando di quello, leggi bene please.

 

Il problema è che per te è una questione sportiva, mentre la penalizzazione di domenica è un puro fatto politico. Solo chi è in malafede (e lo vuole usare per giustificare ben peggiori porcate del proprio pilota/team) lo può negare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×