Jump to content
Sign in to follow this  
Massimo

Crutchlow sta con Lorenzo: "Impossibile guidare come Marquez"

Recommended Posts

MotoGP | Crutchlow sta con Lorenzo: “Impossibile guidare come Marquez”

Anche il centauro inglese del team Cecchinello è convinto che la Honda debba cercare di portare in pista alcuni miglioramenti che possano agevolare la guidabilità della RC213V


Crutchlow-Cal-2019.jpg

L’avvio di 2019 di Cal Crutchlow è stato nettamente sotto le aspettative dell’esperto centauro di Coventry. Dopo il podio del Qatar (3° posto) si sono infatti susseguiti una serie di risultati deludenti, tra la 13 esima posizione dell’Argentina, il ritiro di Austin, l’ottava piazza della Spagna, la nona di Le Mans e ancora l’ottava del Mugello. L’inglese, al pari di Jorge Lorenzo, non trova affatto semplice la Honda 2019 e ritiene che solamente Marc Marquez riesca a farla rendere, ma imitare il suo stile di guida è pressoché impossibile

Crutchlow-2019.jpg

Io non sono Marquez e non posso guidare come lui. Marc fa la differenza ed è quasi imbattibile con il suo pacchetto“, ha ammesso con franchezza Crutchlow, che ha poi analizzato nel dettaglio le ‘magie’ di Marquez: “Non posso fare la maggior parte delle cose che fa lui in moto e lo dico dopo aver visto dai dati della telemetria cosa fa di diverso. Da come guida in curva al modo di raddrizzare la moto, passando per il controllo della moto e la frenata sull’anteriore. Non ho idea di come faccia a perdere l’anteriore e riuscire comunque a salvare la moto. In pratica è già a terra e riesce a riprenderla. Sono su una Honda da cinque anni e non l’ho mai fatto in vita mia“.

35-cal-crutchlow-eng_dsc8098.gallery_ful

Cal Crutchlow si schiera dunque con Jorge Lorenzo, che vede un lungo processo davanti alla Honda per arrivare al successo con più piloti. L’inglese ha concluso: Credo nella Honda e nel mio team per apportare alcuni miglioramenti. Per il Mugello abbiamo cambiato set-up drasticamente, con la speranza di ottenere risultati migliori, ma è andata peggio. Marc ha trovato un suo modo per guidare questa moto, ma non dobbiamo considerarlo, non possiamo usarlo come metro di paragone. Solo lui riesce ad essere veloce con questa Honda“.

https://www.formulapassion.it/motors...ez-439645.html








 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aglia. 

Ed ora la Honda che farà? 

Se Marquez è comunque primo nel mondiale ed è competitivo non credo che cambieranno qualcosa sulla moto.

Parere mio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Me li immagino proprio i giapponesi "sì sì mo me lo segno..."

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se ne faranno una ragione, Marquez starà in Honda altri 10 anni minimo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Crutchlow ha vinto il mondiale Super Sport ed è entrato nel Motomondiale a distruggere carene...quando va bene.

La sua Rcv come motore è uguale a quella di Marquez, la ciclistica  pure.

 

Deve essere lui a dare dritte agli ingegneri per cucirsela addosso

Nessun ingegnere HRC  toccherebbe la 93...è sacra e come tale va rispettata.

 

Cal, un buon pilota , una gara su 10.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Crutchlow senza la penalità in Argentina avrebbe fatto quasi sicuramente secondo o terzo visto il passo che aveva.

In Texas stessa cosa, aveva il miglior passo dopo Marc, ed è caduto.

E la moto era la stessa...

Semplicemente è un buon pilota, nulla più. 

Il discorso Honda Marquez ripeto è un non problema.

Honda è andata nella direzione di Marc, cercando di esaltare la sua guida, sapendo di avere un fenomeno, l’unico probabilmente della griglia. Se un giorno il 93 dovesse andare via (cosa non scontata per me, anzi) non avrebbero problemi a rivoluzionare la moto e renderla perfetta per un Lorenzo (preso come esempio:asd:)

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, VincenzoFerrari ha scritto:

Crutchlow senza la penalità in Argentina avrebbe fatto quasi sicuramente secondo o terzo visto il passo che aveva.

In Texas stessa cosa, aveva il miglior passo dopo Marc, ed è caduto.

E la moto era la stessa...

Semplicemente è un buon pilota, nulla più. 

Il discorso Honda Marquez ripeto è un non problema.

Honda è andata nella direzione di Marc, cercando di esaltare la sua guida, sapendo di avere un fenomeno, l’unico probabilmente della griglia. Se un giorno il 93 dovesse andare via (cosa non scontata per me, anzi) non avrebbero problemi a rivoluzionare la moto e renderla perfetta per un Lorenzo (preso come esempio:asd:)

Senza Marquez, a Tavullia avrebbero brindato sicuramente  a uno o più allori.

Marquez è Honda, Honda è Marquez

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, Massimo ha scritto:

Senza Marquez, a Tavullia avrebbero brindato sicuramente  a uno o più allori.

 

Solo 2015:asd:

 

Nel 2016 realisticamente per me sarebbe potuto andare in scena una lotta mondiale epica tra loro. Dopo Barcellona e la stretta di mano nel dopo gara ero convintissimo di ciò. Valentino era super veloce e la Yamaha era leggermente superiore ad Honda (anche di motore!). 

 

Rossi purtroppo pagò degli errori di foga non da lui (Austin bruciò la frizione, aveva un passo da secondo posto, ed Assen con 4 secondi di vantaggio), e la sfortuna del motore al Mugello. Peccato, sarebbe stata una sfida epocale. Purtroppo era l’ultimo anno in cui Rossi avrebbe potuto vincere visto quello sta succedendo dal 2017 ad oggi.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 8/6/2019 Alle 12:01, VincenzoFerrari ha scritto:

 

Solo 2015:asd:

 

Nel 2016 realisticamente per me sarebbe potuto andare in scena una lotta mondiale epica tra loro. Dopo Barcellona e la stretta di mano nel dopo gara ero convintissimo di ciò. Valentino era super veloce e la Yamaha era leggermente superiore ad Honda (anche di motore!). 

 

Rossi purtroppo pagò degli errori di foga non da lui (Austin bruciò la frizione, aveva un passo da secondo posto, ed Assen con 4 secondi di vantaggio), e la sfortuna del motore al Mugello. Peccato, sarebbe stata una sfida epocale. Purtroppo era l’ultimo anno in cui Rossi avrebbe potuto vincere visto quello sta succedendo dal 2017 ad oggi.

 

Inoltre nel 2016 si era dimostrato molto veloce in qualifica mentre nel 2015 molte gare furono penalizzate da posizioni in griglia molto arretrate.

 

Nonostante il motore rotto al Mugello, dopo Barcellona aveva 22 punti di distacco e 11 gare da disputare, quindi il campionato era apertissimo. Invece ad Assen è rotolato e Marquez è andato a quota sicurezza. Da lì in poi si è limitato a piazzarsi dietro a Rossi per limitare i danni e fare l'affondo quando necessario. Rossi fece un disastro totale a Sachsenring con la mancata fermata e lì si chiuse il campionato. Io resto dell'idea che Rossi ha cominciato a perdere lo smalto del campione poco alla volta, quindi non è mai riuscito a capire che era in momento di mollare, perchè per ogni piccolo dettaglio in cui perdeva, nel resto continuava ad essere forte.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

I media, le discussioni al bar sport e la sua squadra non lo aiutano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E poi ragazzi diciamolo, Lorenzo quando è in giornata, li stende tutti. 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

Meglio se va in giappone a farsi una vacanza :asd:

 

Finchè continia a ruzzolare sulla ghiaia non lo ascolteranno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×