Jump to content
Sign in to follow this  
Ferrarista

Fusione FCA-PSA

Recommended Posts

11 ore fa, effe ha scritto:

Non capisco i vantaggi per Renault, azienda sana, che vende, crea nuovi modelli, ed il cadavere fca.

I francesi scherzano col fuoco.

 

a me pare che i vantaggi siano non pochi. pensa al mercato americano su cui renault è assente, per esempio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, ho capito, ma da quello che so Renault è una azienda sana, il gruppo Fiat è morto, vivono esclusivamente con il brand 500, hanno ammazzato Lancia, con Alfa ci hanno timidamente provato ma stanno fallendo, la stessa Fiat dopo aver tenuto sul mercato per 12 anni lo stesso modello nel segmento piu importante, il B, una volta dismessa la produzione della grande punto ha lasciato scoperto il mercato senza introdurre al volo un nuovo modello.

Ora, capisco il mercato americano, magari quello brasiliano, ma penso che legarsi ad un gruppo che ormai non vende piu auto sia abbastanza pericoloso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Ferrarista ha scritto:

Ok, teoricamente...ma di fatto hanno lo stesso presidente. Non credo proprio che le decisioni relative a FCA non influenzino anche Ferrari.

 

Ho capito, ma sono slegate. L’unico collegamento che hanno è la Exor.

Non c’è un collegamento automatico con Ferrari nella fusione Fca-Renault. E’ un accordo commerciale in primis.

Sul lato sportivo al massimo ci potrà essere alleanza politica, ma è da vedere. Renault vuole togliere il veto alla Ferrari, quindi...:asd:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarà per un’altra volta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fake news. Non è mai esistita la volontà di unirsi. I francesi poi non sanno nemmeno cos'è il bidet... come noi crucchi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho impressione che le richieste dei francesi, nonchè i dubbi dei nipponici, abbiano indotto fca a tirarsi indietro

Share this post


Link to post
Share on other sites

-- French budget minister Gerald Darmanin said he hoped the door had "not closed" on the possibility of a merger between Fiat Chrysler Automobiles and Renault and added France would be happy to re-examine any new proposal from FCA.

"Talks could resume at some time in the future," Darmanin told FranceInfo radio on Thursday.

Earlier on Thursday, Fiat Chrysler said it had abandoned its $35 billion merger offer for Renault, blaming French politics for scuttling what would have been a landmark deal to create the world's third-biggest automaker.
FCA said the "political conditions in France do not currently exist for such a combination to proceed successfully."

France's finance minister, Bruno Le Maire, said on Thursday that the French government had engaged constructively but failed to win the support of Renault's Japanese partner, Nissan.

"An agreement had been reached on three of the four conditions. What remained to be obtained was the explicit support of Nissan," Le Maire said.

France's four conditions were: respecting Renault's existing alliance with Nissan; keeping jobs in France; forming a balanced corporate governance structure between Renault and FCA; and ensuring the new company commit to developing electric batteries along with Germany.

French government officials had pushed for Nissan to support the merger. Nissan had said it would abstain.
Renault said its board was "unable to take a decision due to the request expressed by the representatives of the French state to postpone the vote to a later meeting."

Le Maire said Renault remained well placed in the auto sector and well-positioned to tackle challenges such as developing electric vehicles and reducing emissions.

The French government is Renault's largest shareholder with a 15 percent stake.

La Francia da’ la colpa a Nissan del fallimento della trattativa, si dice pronta a rivalutare l’offerta di FCA.

Share this post


Link to post
Share on other sites
53 minuti fa, Beyond ha scritto:

ho impressione che le richieste dei francesi, nonchè i dubbi dei nipponici, abbiano indotto fca a tirarsi indietro

 

A me sembra più che altro che lo scontro con un governo che imponga ad FCA garanzie economiche e lavorative li abbia spaventati. D'altronde sono abituati ai governi italiani che si sono sempre messi a pecora.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

“Lo Stato francese – spiega un comunicato – ha auspicato che il consiglio di amministrazione disponesse di un periodo aggiuntivo di 5 giorni per assicurarsi il sostegno dell'insieme delle parti in causa”. La richiesta di un ennesimo rinvio ha provocato l'immediata reazione di Fca nel cuore della notte. “Non c'era motivo di reagire in un modo così precipitoso” spiegano a Repubblica fonti del governo. E sul “clima politico sfavorevole” denunciato dal gruppo italiano le stesse fonti governative rispondono: “Dall'inizio Fca ha voluto mettere una pesante pressione per strappare un accordo, cosa per noi inaccettabile”.

A indispettire il ministro Le Maire sono state in particolare le dichiarazioni del presidente John Elkann che, nel corso delle discussioni di questi ultimi dieci giorni, aveva spiegato che la proposta Fca era “non negoziabile”. “Si è cercato un approccio 'prendere o lasciare’ - osservano nel governo francese -. Riteniamo invece che sia normale prendere del tempo per concludere un accordo così importante”.

 

 

 

maledetti francesi pensavano di fare la voce grossa ma con noi non si scherza

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sempre più fonti sembrano confermare la poca abitudine dei vertici FCA ad ascoltare le istanze governative e sociali. Niente mi leva dalla testa che il motivo (oltre allo scetticisimo dei giappi) sia la richiesta anche abbastanza chiara di non badare solo al profitto, ma anche ai posti di lavoro ed all'interesse pubblico.

 

Questo accordo poteva essere davvero l'occasione per lanciare FCA nel campo delle nuove tecnologie automobilistiche, invece hanno ragionato in modo ottuso come tutti prima di loro (forse fa eccezione Marchionne, che comunque ha fatto tanta bella macelleria sociale).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buona analisi tecnica ed economica del fallimento del matrimonio FCA-Renault

 

https://www.facebook.com/groups/1246582922037524/permalink/2826448150717652/

 

Riporto il testo per chi non avesse fb

 

62390174_10217614766593509_3401113747626

 

Questa e` la ragione della disperazione della FCA...

non si tratta di loghi messi a caso in un'immagine.

La ragione della ricerca continua di un partner della FCA e` molto piu` tecnica di quello che sembri.

Pensate forse che le case Automobilistiche che offrono Auto Hybride si facciano i Motori e Batterie in casa?

NO, proprio NO!

i Motori Elettrici esistono da piu` di cent'anni, e malgrado non siano stati tanto usati nel Mondo dell'Automobilismo, nel campo industriale i Motori Elettrici son stati largamente adoperati e sviluppati in tutte le loro forme, e dopo piu` di 100 anni di evoluzione, non c'e` piu` tanto da evolvere.

I Motori Elettrici hanno un design semplice, non c'e` molto da fantasticarci sopra, sono cosi`: un Rotore, 6 Avvolgimenti su 3 Poli... in casi speciali aggiungi qualche avvolgimento in piu`, ma il concetto e` quello.

E quelle aziende che negli anni hanno seguito le evoluzioni, hanno nomi ben stabiliti nel mondo dei Motori Elettrici, ed alla fine, anche la famosa Tesla ha dovuto cedere all'idea di farsi i Motori in casa, e ed ha segnato un contratto con la Panasonic per farsi fare Motori marchiati Tesla.

Questa e` la differenza chiave degli ibridi:

il cuore delle Automobili future non sara` frutto di un brevetto speciale con un design ingegneristico inventato da quella Casa Automobilistica che si distingue dagli altri Motori, bensi` sara` fornito da aziende terze.

Sergio Marchionne lo sapeva bene questo, e per questo continuava a parlare di necessaria consolidazione.

Nella sua storia, la FIAT ha commesso una miriade di errori... spesso la FIAT ha introdotto tecnologie rivoluzionarie per il mondo dell'Automobilismo, ma senza mai saperle capitalizzare, spesso svendendole come invenzioni di poco conto.

Tanto per citarne un paio: il "Cambio Automatico Epicicloidale" svenduto nel 1931 alla OldsMobile perche` ritenuto poco efficiente, il "Diesel Common Rail" di cui nel 1997 vendette il brevetto degli Iniettori alla Bosch... questi sono forse i 2 casi piu` clamorosi ti Tecnologie che la FIAT aveva in mano che si e` lasciata scappare.

Ma finalmente, con il MultiJet, la FIAT non fece lo stesso errore: nel 2003 decise che questa volta si sarebbe tenuta stretta il brevetto per il sistema ad iniezioni multiple per ciclo, e da li` son partiti gli anni gloriosi dei Diesel FIAT.

Ma a questo punto, hanno commesso l'errore piu` vecchio della storia dell'umanita`: si son adagiati sugli allori.

La FIAT, consapevole di avere la miglior tecnologie Diesel sul Mercato, ha solo lavorato allo sviluppo dello stesso ed ha capitalizzato nella sua invenzione firmando contratti di fornitura con decine di case Automobilistiche.

Ma da li` non ha fatto null'altro.

Anzi... di recente la FCA ha fatto uno dei suoi classici errori:

HA VENDUTO LA MAGNETI MARELLI

E quest'operazione non poteva essere fatta in un momento peggiore.

Nell'immagine, si vedono i Marchi delle Top 15 aziende che producono Motori Elettrici e delle Top 10 che producono Batterie.

Ed accanto, ci sono le Bandiere dei paesi che offrono le forniture maggiori di tali Tecnologie.

Queste aziende che fanno Motori Elettrici ad alta capacita`, non sono molte, ed hanno bene o male tutte firmato contratti di forniture esclusive con case Automobilistiche.

Sergio Marchionne aveva annusato la problematica: inutile avere 50 Case Automobilistiche se ci sono solo 15 aziende che fanno Motori... tanto vale consolidarsi.
ma per ora la FCA non ha trovato consolidazione.

La Nissan ad esempio, e` associata alla Mitsubishi, che e` uno dei piu` grandi produttori al mondo di Motori Elettrici, ed e` anche associata alla Samsung, che e` il secondo produttore al mondo di Batterie dopo la Panasonic... e prima di associarsi alla Samsung, la Nissan acquistava le batterie dalla Nec.

La Panasonic fornisce Batterie per le Automobili Tesla, e non solo, la Panasonic ha un contratto di fornitura degli avvolgimenti per i Motori Elettrici usati dalla Tesla, di cui la Tesla si autoproduce solo il Rotore (l'albero) e poi assembla i 2 componenti assieme prima dell'installazione.

Anche la tanto blasonata Toyota si fa fornire Motori e Batterie da produttori terzi, e lo stesso vale per tutti.

MA ALLORA PERCHE` LA FCA STA DISPERATAMENTE CERCANDO UNA CASA AUTOMOBILISTICA PARTNER?

Perche` bene o male, le aziende che fanno Motori Elettrici son quelle, e son gia` tutte sotto contratto.

Ossia, non hanno il permesso di fornire Motori & Batterie ad altre case Automobilistiche... in questo modo hanno un minimo di esclusiva su certe tipologie di Motori.

L'unica altra opzione, sarebbe sviluppare da zero in casa un Motore Elettrico e relative Batterie; ma avendo venduto la Magneti Marelli...

Adesso sono guai.

Un'opzione potrebbe essere quella di trovare una casa Automobilistica che e` ancora "indietro" nello sviluppo di tecnologie Hybride, e cercare di associarsi e collaborare nello sviluppo da zero di Motori Elettrici e Batterie.

Cosa ben dura... c'e` chi cita la Mazda, che un po' come FCA, negli ultimi anni ha investito di piu` sui Motori a combustione interna, con i suoi Skyactiv X, anziche` investire sull'Elettrico.

Potenzialmente, FCA e Mazda potrebbero condividere MultiJet e Skyactiv, come Motori da utilizzare come Generatori di Corrente per caricare Batterie fornite da chissa` chi e magari svilupaprsi da zero un Rotore da abbinare agli avvolgimenti forniti da chissa` chi altro.

Ma si tratterebbe veramente di partire da zero, e con altre case che invece son ben piu` avanti nell'offrire Tecnologie Elettriche, la cosa fa ben paura.

Marchionne aveva gia` tentato con la General Motors, che per la cronaca si fa fornire Motori dalla General Electric e Batterie dalla LGChem, ma sappiamo tutti come era finita per la precedente partnership fra FIAT e GM, e di fatto non volevano rimanerne scottati di nuovo.. la GM invece ha fatto un accordo con la FORD per condividere i costi di fornitura delle Batterie LG Chem... in pratica GM e FORD usano le stesse Batterie, fornite dalla Koreana LG Chem.

La tentata fusione con la Renault, non andava giu` alla Nissan perche` troppi veicoli della Gamma FCA vanno in concorrenza alla Gamma Nissan/Infinity in America, dove la Nissan ha un grosso mercato, e visto che la Renault Nissan Mitsubishi son assieme, non ne volevano sapere di fornire Motori Mitsubishi per le Auto FCA... insomma, l'alleanza sarebbe stata inutile.

Ora si torna a parlare di Kia/Hyundai, dove la Hyundai ha un accordo simile a quello di Tesla e Panasonic, ma con la Nidec.

La Nidec e` uno dei produttori primari Giapponesi di Motori Elettrici, ma la Hyundai si fa in casa i Rotori e poi fa l'assemblaggio finale, mentre le batterie se le fa fornite dall'altra Koreana, SK.

Un'altra opzione sarebbe la Honda, che ha un contratto di fornitura dei Motori con la Hitachi e con la Sanyo per le batterie.

Da tutto questo, si puo` notare solo una cosa: ed e` che i paesi asiatici hanno un semi monopolio su questo mercato.

Nei Motori Elettrici, Giappone la fa da padrone, seguito da Stati Uniti, ed infine Germania, dove la ABB fornisce Motori per il gruppo Daimler e la Siemens per il gruppo Volkswagen.

Mentre nelle batterie sembra esserci piu` un duopolio fra Giappone e Korea, con la sola americana Xalt e la Tedesca Bosch a cercare di farsi spazio in un monopolio asiatico praticamente completo.

l'Italia e` semplicemente assente.

l'Italia si e` sempre distinta nelle Tecnologie Meccaniche piu` avanzate; l'ingegneria Meccanica Italiana e` molto rinomata nel Mondo, ma nelle Automobili future, di Meccanico rimarranno solo le portiere e le Sospensioni...
e con le tecnologie magnetiche che avanzano, anche le Sospensioni non dureranno per sempre.

La MAGNETI MARELLI poteva essere un interessante incomodo in quest'industria, ma e` stata venduta ed ora e` in mano, tanto per cambiare: al Giappone.

CONSLUSIONE

il Futuro dell'Automobilismo sara` molto diverso: le Automobili avranno il loro cuore fornito da aziende esterne alla casa Automobilistica.

Compreremo un'Alfa Romeo, con tanta bella Tecnologia Meccanica Italiana, ma il Motore potrebbe essere fornito dalla Hitachi, o dalla Toshiba o chissa` chi.

E chi lo sa, allo scadere dei contratti di fornitura, i fornitori cambiano... magari la Giulia Modello 2025 avra` Motore Teco, ma il modello 2026, senza modifica alcuna al design dell'Auto, ci ritroveremo con la Giulia con Motore Kawasaki, e probabilmente le case Automobilistiche non diranno nemmeno nulla del cambio.

Tanto. il Comportamento dei Motori Elettrici e` gestito da un inverter, che puo` essere programmato per erogare la potenza in un certo modo, quindi... che tu abbia sotto al sedere un motore ABB, od uno della Yasa o quel che si voglia, tu non lo saprai fino a che qualcuno non te lo dice, perche` i Motori Elettrici son gia` estremamente simili fra loro, se poi ci metti un Inverter per farli comportare ad un certo modo, diverra` completamente impossibile distinguere le differenze fra l'uno e l'altro.

La cosa che mi rattrista, e` la fine che dovranno fare quelle case Automobilistiche che hanno fatto della potenza dei loro Motori la loro icona e storia... i V12 Ferrari saranno soppiantati da Motori Elettrici, ma la Ferrari non si sa fare i Motori Elettrici, e sopratutto, se iniziasse a farseli oggi, non sarebbero all'altezza di quelle aziende che li fanno da decenni, quindi...

Che Motore avra` la Ferrari?

boh... forse lo stesso della Honda Civic type R.

Da appassionato di Motori, questo futuro che ci si prospetta, mi rattrista molto

Share this post


Link to post
Share on other sites

L‘automobile è destinata ad essere rivoluzionata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

FCA è un marchio finito, si dovrà per forza fondere con qualcuno. Non ha prodotti, non ha idee, non ha soldi per investire nell'elettrico, sta (s)vendendo le sue consociate. A Johnny Combinaguai non frega niente dell'auto (non ne capisce nulla), aspetta solo l'occasione per fare cassa. Diciamo che comunque il tutto era già partito col Marchionne, anche lui più interessato a borsa, indici, finanza, che non a produrre qualche modello decente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

disamina corretta, ma non capisco perchè parli della MM.

 

MM non ha mai sviluppato motori elettrici quindi se l'idea di FCA era di associarsi con chi motori e batterie li ha e non svilupparli internamente, MM non gli serve

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Beyond ha scritto:

disamina corretta, ma non capisco perchè parli della MM.

 

MM non ha mai sviluppato motori elettrici quindi se l'idea di FCA era di associarsi con chi motori e batterie li ha e non svilupparli internamente, MM non gli serve

 

Suppongo che Magneti Marelli fosse l'unico marchio del gruppo con il know how capace di sviluppare un motore elettrico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sembra che la trattativa si sia riaperta...chissà....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiorno la discussione in quanto è ufficiale la fusione con PSA.

 

pareri? si tratta di una operazione leggermente diversa rispetto a quella estiva con renault.

 

https://www.repubblica.it/economia/2019/10/31/news/fca-peugeot_e_fatta_via_libera_al_matrimonio_da_50_miliardi-239935320/?ref=RHPPTP-BH-I239905354-C12-P1-S1.8-T1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più che un parere lascio una speranza.

PSA è un gruppo molto attivo nei rally, potrebbero far qualcosa per rilanciare Lancia...

Share this post


Link to post
Share on other sites
48 minuti fa, PheelD ha scritto:

Più che un parere lascio una speranza.

PSA è un gruppo molto attivo nei rally, potrebbero far qualcosa per rilanciare Lancia...

:ming:

Share this post


Link to post
Share on other sites

E con questa mossa direi che Fiat probabilmente sarà destinata a diventare solo ed esclusivamente 500.

Non che non lo sia gia, ma da domani comandano i francesi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×