Jump to content
Redersy

a quando una rinascita Ferrari ??

Recommended Posts

1 ora fa, S. Bellof ha scritto:

 

Questa non l'ho capita. Per che titolo avrebbe lottato la Ferrari nel 2011 e nel 2013?

 

Scusa, erroraccio mio. Intendevo dire che in quei 18 anni, c'erano stati sei con doppio titolo, due con titolo costruttori e cinque con sconfitta all'ultima gara e cinque senza lottare. Di questi cinque, tre erano condizionati da cambi regolamentari che presero in contropiede anche altre squadre.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, Bigmeu ha scritto:


Lo si dice ogni anno, e ogni anno l'anno dopo non cambia niente. 
In Ferrari serve qualcuno con in mano il potere. C'è troppa gente che dopo due idee azzeccate pensa di poter fare il bello e il cattivo tempo. 
Hanno cacciato Arrivabene perchè era un mostro cattivo che non faceva lavorare la squadra serenamente. Invece mi sembra proprio che era quello che metteva in riga tutti. 

Dall'ultimo mondiale del 2008 in 2 occasioni siamo stati 4, 3 volte terzi e 5 volte secondi nel mondiale. La squadra riflette la vettura, è sempre li  ma non è mai abbastanza. La RB è stata 4 volte prima,3 volte seconda 2 volta terza e una volta 4, Mercedes+ Brown ha fatto 6 (SEI) volte prima, 3 volte 4° e una volta 5°. 
È evidente che manchi qualcosa o non tutto sia gestito bene, perché le squadre con budget comparabili hanno fatto nettamente meglio di noi. Noi siamo sempre li ma non basta mai. 
Gli altri bareranno, faranno 1000km, avranno i favori della FIA, non saranno odiati da Todt, però adesso inizia veramente a non essere sostenibile la storia degli altri che barano, perché in 10 anni siamo stati capaci solo nel 2018 a produrre una macchina decente, ma invece che costruire su quello, ci siamo messi a farci la guerra tra noi perché pensavamo di essere un team straordinario dal talento immenso. 

Aggiungo anche una nota a margine. Come diavolo è possibile che la Mercedes è dal 2014 che ha un musetto e una concezione di macchina diversa da tutti gli altri e  in questi 5 anni solo la Toro Rosso ha provato a copiarla solo nel 2017? 
Se questi vincono e stravincono con una filosofia, perché tutti gli altri vanno nella direzione inversa? 

Considerazioni interessanti:

 

1) Arrivabene è stato cacciato perchè aveva preso delle decisioni contrarie a quanto stabilito da Marchionne (rinnovo Raikkonen) e voleva prendere il potere che prima non aveva (era delegato di Marchionne, non decideva nulla). Lui non metteva la squadra in riga ma li faceva lavorare serenamente. Era Marchionne quello cattivo in tal senso.

 

2) Il fatto che la vettura sia buona ma non la migliore (ma nel 2018 secondo me era un filo davanti complessivamente), è la dimostrazione che non bigona rifondare tutto e ricominciare da zero.

 

3) i progetti delle F1 sono troppo complicati da capire, non per gli appassionati, ma pure per gli ingegneri come me che sappiamo che nulla è contestabile. Non basta un alettone per capire che una progetto è buono e l'altro cattivo. A volte ci si azzecca, come la Prost del 1998 quando puntò sul passo corto (Loic Bigois) mentre tutti andavano sul passo lungo. Infatti i risultati...Nel 2017 Mercedes e Ferrari erano agli opposti come passo e si pensava ad una batosta da parte di una delle due e invece furono alla pari per buona parte dell'anno. Non a caso nel 2018 sono andate a convergere ad un passo intermedio. Red Bull da diversi anni genera parecchio carico con un assetto picchiato mentre Mercedes ce l'ha quasi neutro. Ogni pezzo della vettura è correlato a tutto il resto del progetto. Cambiare concezione di ala significa dover riprogettare l'intera macchina.

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma infatti non c'è niente da rifondare, c'è semplicemente da capire che attualmente c'è una squadra al di là della portata di qualsiasi team e finché ci saranno loro nessun altro vincerà

 

mo' non è che la macchina sia un cesso perché Binotto è diventato team principal, l'hanno disegnata sempre gli stessi, ma se quegl'altri tirano fuiori un'astronave perché sono più bravi/ricchi/protetti c'è poco fare

Share this post


Link to post
Share on other sites

1979 + 21 = 2000

2007 + 21 = 2028

 

Sempre che la gestione non resti in mano ad italiani, perché in fondo anche Marchionne non lo era. Noi siamo bravi ad eseguire ordini e sputare sangue, ma quando c'è da organizzare, pianificare e mantenere ordine e disciplina per raggiungere gli obiettivi (senza sbandare ad ogni piccola difficoltà)... ci perdiamo. Quindi ridateci un CAPO, ma di quelli veri.

 

Aggiungo: già l'ultimo titolo ITALIANO (che ho vissuto), fu conquistato grazie al cuore, ad un motore affidabile e potente, nonostante fosse assetato, ad una F1 ancora agli inizi di tante cose, ad una Williams arrivata tardi e all'inizio acerba (=fragile), ad una Ligier dilettantistica. Fu meritato, assolutamente e fu una goduria, come sempre quando si vince.

 

Ma credo che in quegli anni (decennio '70) finì la F1 romantica. Infatti ci fu il ventunennio :asd: Poi arrivò Todt, Brawn, Schumacher, Byrne, insieme a nuovi investimenti. Ora è tutto più difficile, CONTRO Mercedes, facciamocene una ragione.

 

Edited by crucco
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tedesco? che noia il razzismo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto è iniziato a crollare dopo la morte di Marchionne....E sembra veramente che siamo tornati ai periodi delle lotte interne etc.

Purtroppo non vedo grandi prospettive positive nel breve termine...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me per far rinascere la ferrari occorrerebbe sì una rifondazione, ma anzitutto dei suoi stessi tifosi. E pure di questo forum. 

 

Dico, ma voi ve lo ricordate il forum nell´epoca Schumi? Fine anni ´90 con i primi vagiti di un allora capelluto Beyond, e poi gli anni d´oro nei primi 2000 con la corazzata ferrarista a far godere perfino Finn. 

 

Oggi il tifo ferrarista è un bordello, con gufaggi reciproci, vendette trasversali e malumori mai chiariti. Insomma roba buona al massimo per gli stadi alla Domenica. E questo influisce pesantemente sulla serenità del muretto e dei piloti rossi. 

 

E´una questione basilare; la Ferrari non si tifa, si ama. 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Bigmeu ha scritto:

Gli altri bareranno, faranno 1000km, avranno i favori della FIA, non saranno odiati da Todt, però adesso inizia veramente a non essere sostenibile la storia degli altri che barano, perché in 10 anni siamo stati capaci solo nel 2018 a produrre una macchina decente

 

La macchina che era (quasi) all'altezza del colosso Mercedes, il team di F1 più forte di tutti i tempi, la consideri appena "decente"? Era un capolavoro, quell'auto. Anche se poi la Mercedes è stata complessivamente superiore. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

E pensare che ho sempre creduto che la presidenza Montezemolo avesse portato ad uno dei periodi piu vincenti della storia della F1.

Probabilmente Lucaluca non è italiano

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, effe ha scritto:

E pensare che ho sempre creduto che la presidenza Montezemolo avesse portato ad uno dei periodi piu vincenti della storia della F1.

Probabilmente Lucaluca non è italiano

 

Team Principal, Direttore Tecnico e capo progettista però da altrove.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Asturias ha scritto:

Secondo me per far rinascere la ferrari occorrerebbe sì una rifondazione, ma anzitutto dei suoi stessi tifosi. E pure di questo forum. 

 

Dico, ma voi ve lo ricordate il forum nell´epoca Schumi? Fine anni ´90 con i primi vagiti di un allora capelluto Beyond, e poi gli anni d´oro nei primi 2000 con la corazzata ferrarista a far godere perfino Finn. 

 

Oggi il tifo ferrarista è un bordello, con gufaggi reciproci, vendette trasversali e malumori mai chiariti. Insomma roba buona al massimo per gli stadi alla Domenica. E questo influisce pesantemente sulla serenità del muretto e dei piloti rossi. 

 

E´una questione basilare; la Ferrari non si tifa, si ama. 

Io a fine anni 90 i forum, i primi in Italia, li frequentavo.

Es i discorsi erano del tutto simili a quelli che leggo oggi.

Todt che dal 92 non combinava nulla ed andava cacciato, Schumacher antipatico e scorretto che prendeva miliardi per far fare brutte figure in mondovisione alla rossa speronando Villeneuve o facendo spegnere la macchina al via a Suzuka buttanto un mondiale, la squadra che faceva perdere di proposito Irvine facendo sparire una gomma perché non si poteva vincere con il pilota operaio quando c'era l'altro pagato uno sproposito, e via così.

Tutti a casa, era il ritornello piu ricorrente.

Certo poi quando sono arrivati i filotti tutti felici e tutti amiconi, ma è facile andare a braccetto quando le cose vanno bene.

I tifosi di oggi sono esattamente identici a quelli di 20 anni fa

2 minuti fa, KimiSanton ha scritto:

 

Team Principal, Direttore Tecnico e capo progettista però da altrove.

Se la differenza ieri la faceva Marchionne e la squadra si è persa senza la sua guida non vedo perché debba essere diverso per chi lo ha preceduto arrivando a vincere, non solo andandoci vicino.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, effe ha scritto:

Se la differenza ieri la faceva Marchionne e la squadra si è persa senza la sua guida non vedo perché debba essere diverso per chi lo ha preceduto arrivando a vincere, non solo andandoci vicino.

 

E' l'approccio interno che fa la differenza. Marchionne in questo era decisamente poco "italiano", sapeva come guidare un gruppo. Visto quanto si diceva della figura di Arrivabene, si potrebbe dire che il TP in certe occasioni fosse lui. Senza contare che, tempo fa, Todt e Brawn (e Byrne) non è che fossero messi li per caso, il loro background forte lo avevano.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti. Quando fu preso Todt, mica vinse subito. E secondo molti andava cacciato.

Gufate no, io amerò sempre la Ferrari. Infatti non penserò mai che non tornerà mai a vincere, anzi! Sono sicuro che prima o poi tornerà. Anche nei primi anni 90 sentivo certi discorsi: si diceva che la F1 era difficile e non era più quella di una volta, che la McLaren e la Williams erano troppo forti (ahahah....anche adesso?:asd:), che il fatto di fare motore e auto era uno svantaggio, che la cultura del telaio era in Inghilterra... Poi vennero i primi anni 2000 e tutto si ribaltò.

Io, da tifoso, ero certo che saremmo tornati a vincere gare e titoli, che ci saremmo perfino tolti lo sfizio di dominare, e anche se è passato più tempo di quanto sperassi/prevedessi, ho avuto ragione su ogni singola cosa. E confido pure ora, anche se non saprei dire quando (e non lo voglio nemmeno sapere in anticipo). Speravo che mai più sarebbero trascorsi lunghi periodi di diguino, purtroppo lo stiamo rivivendo adesso ma cerco di non pensarci.

Quello che mi fa male è il record di titoli consecutivi che va in mano ad altri. Provo a non pensarci... La RB non ci è riuscita per via del cambio di regolamento del 2014, ma la Mercedes ha già pareggiato...

Ma ho troppo orgoglio per ammettere che la Mercedes sia il team più forte mai apparso in F1...lo fu anche la Ferrari dei primi 2000...e comunque negli anni '50 si erano ritirati da vincenti, dubito che avrebbero continuato a vincere in eterno se fossero rimasti. La Ferrari è andata molto vicina a  interrompere questo dominio, nei 2 anni scorsi, il che significa che ce la può fare. Peccato per la carriola partorita quest anno.

 

Serve un leader che metta fine ai dissidi interni, forse di ritorno in un periodo così... Invece il livello tecnico della squadra mi sembrava buono, ma per ora, visto l'andazzo, sospendo il giudizio.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, effe ha scritto:

E pensare che ho sempre creduto che la presidenza Montezemolo avesse portato ad uno dei periodi piu vincenti della storia della F1.

Probabilmente Lucaluca non è italiano

 

Avrà progettato lui le vetture e gestito lui tecnici, meccanici e piloti, nonché avrà gestito lui i rapporti con la FIA e fatto valere la propria forza diplomatica e potere politico...

 

Mi spiace, ma quello non era un team italiano, lo era quello che "sullo slancio" (soprattutto tecnico) vinse il mondiale nel 2007 (pure rischiando) e regalò quello del 2008. L'ultima Ferrari italiana vincente resta, ai miei occhi, quella di Forghieri. :boh:

 

---

 

Io per fortuna non frequenavo i forum ed avevo uno stato d'animo ben diverso, dal 1996 al 2000:

 

1996: 3 vittorie

1997: 5 vittorie

1998: 6 vittorie

1999: 6 vittorie nonostante Silverstone

 

Non vi erano malumori da catastrofe, ma incidenti di percorso, la curva cresceva ogni anno (Jerez il punto più basso).

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Già, si migliorava di anno in anno. Invece stavolta si migliora, poi si cade di botto, poi ci si rialza un po', e così via. Non c'è un progresso regolare che faccia da preludio al vero trionfo

Share this post


Link to post
Share on other sites

fossi in ferrari prenderei lui, sembra bravo.

 

f1-barcelona-pre-season-testing-ii-2017-

 

peccato che lui si sia defilato, ma sarebbe stato adatto alla ferrari

 

f1-barcelona-pre-season-testing-i-2017-a

Edited by The King of Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allison da solo non sposta nulla, una gestione diversa del personale ma null'altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, KimiSanton ha scritto:

Allison da solo non sposta nulla, una gestione diversa del personale ma null'altro.

 

infatti più che i nomi mi sembra questo il problema.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema è che con Marchionne le cose stavano andando bene. Come è morto lui, pare che tutto sia andato a donnine...

 

Basta guardare la Sauber-Alfa: nel 2018, primo anno del progetto, crescita pazzesca. Da lottare con le Williams a Melbourne a una terza fila in Brasile, peraltro con Ericsson, che era il secondo pilota.

Quest'anno, non fosse per Kimi, avrebbero raccolto 0 punti...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti. Marchionne aveva lavorato bene. Ci vuole uno che lavori bene come lui sulla gestione del personale, i ruoli, ecc.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×