Jump to content
Sign in to follow this  
Illy

11 Settembre - Tutto un complotto?

Recommended Posts

Adesso, Beyond ha scritto:

Eh come si spiegano i pali della luce tranciati? lo ha fatto il missile per miracolo?

e il fatto che ci sono testimoni nell'area che affermano di aver visto l'aereo che sfrecciava? Pagati per mentire?

 

Ma infatti io non ipotizzo niente. Mi limito ad osservare che:

1)  la manovra sia illogica per uno che vuole schiantarsi su un obiettivo, perché, per come è stata descritta, si presta ad altissimi rischi di insuccesso data l'elevatissima difficoltà. 

2) Anche dei piloti dell'aeronautica hanno espresso dei dubbi.

 

Ovvio che poi io, dal salotto di casa mia, sono impossibilitato a fornire prove e spiegazioni diverse. Ho solo dei dubbi....

Se poi è andata realmente così va bene...posso solo fare i "complimenti" al dirottatore...un talento totalmente sprecato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chatruc le tue argomentazioni sul pentagono sono state lasciate perdere anche dai debunkers talmente che non stavano in piedi.

Hai comunque dimenticato di spiegare cosa abbia causato il foro di uscita. 

Anzi non mi aspetto nessuna spiegazione, dato che neanche la versione ufficiale ha saputo rispondere :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pentagono:

Chiariamo, io non so se sia stato un missile o meno. Ma sicuramente, dati alla mano non è stato un boeng

* Ali coda e motori scomparsi.

* Parete inizialmente rimasta addirittura in piedi, ah si intravedono delle bobine rimaste in piedi

* Dalle foto scattate appena dopo scompare tutto. Non si capisce neanche dove sia il foto d'entrata :asd:

*Versione ufficiale dice: tutto l'aereo, a parte un motore, si è fuso al momento dell'impatto (wow), la fusoliera invece è penetrata interamente nell'edificio. Ah, e il secondo motore è penetrato insieme alla fusoliera, non si per dove, ma va bene così.

*La fusoliera avrebbe continuato il suo viaggio INTATTA fino al terzo anello del pentagono 

* Pali della luca "abbattuti" a 2 metri di distanza dopo essere stati colpiti a più di 800km h? 

 

fullsizeoutput_123.jpeg

unnamed.jpg

Edited by VincenzoFerrari
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non si vede neppure il foro :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Illy ha scritto:

Non si vede neppure il foro :asd:

 

Il foro di uentrata no.

Misteriosamente c'è un foro di uscita al terzo anello.

Grazie ad una fusoliera indistruttibile :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

rispondo a quel poco che so

 

30 minuti fa, VincenzoFerrari ha scritto:

* Parete inizialmente rimasta addirittura in piedi, ah si intravedono delle bobine rimaste in piedi

* Dalle foto scattate appena dopo scompare tutto. Non si capisce neanche dove sia il foto d'entrata :asd:

 

scusa cosa ci sarebbe di tanto anomalo? che io sappia i pompieri accorsi hanno dichiarato che l'edificio in quel punto era chiaramente instabile ed è crollato dopo poco.

 

 

32 minuti fa, VincenzoFerrari ha scritto:

* Pali della luca "abbattuti" a 2 metri di distanza dopo essere stati colpiti a più di 800km h? 

 

non conosco dettagli su questa questione, ma quale sarebbe l'aspetto dubbio? e cosa cambia nel risultato se ad abbatterli fosse stato un missile o un aereo diverso?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Beyond ha scritto:

e il fatto che ci sono testimoni nell'area che affermano di aver visto l'aereo che sfrecciava? Pagati per mentire?

No, molti testimoni affermano di aver visto un aereo virare verso Nord, quindi con una traiettoria completamente differente da quella della versione ufficiale.

 

Poi c'è la questione del tassista, Llyde england su cui tutti i debankers si appoggiano... Bhe, ci sono svariati problemi su questa questione, poi per fortuna è stesso lui a smontare tutta la faccenda

 

 

 

 

3 minuti fa, Beyond ha scritto:

scusa cosa ci sarebbe di tanto anomalo?

 

Ma come cosa ci sarebbe di anomalo?

Mi spieghi dove sia l'aereo? Non c'è un foro di entrata, non ci sono rottami, e c'è solo un foro di uscita al terzo anello inspiegabile.

La facciata rimane in piedi, non ci sono fori di entrata, e l'aereo con motori ecc non c'è. Non c'è niente 

5 minuti fa, Beyond ha scritto:

e cosa cambia nel risultato se ad abbatterli fosse stato un missile o un aereo diverso?

 

Bey e qui che tu non mi rispondi da settimane. Se tu pensi che non sia stato quell'aereo, e quindi supponi un missile, un aereo militare o altro, che fine ha fatto l'aereo incriminato? 

Ah supponendo che sia stato qualcosa di diverso da quell'aereo, possiamo anche cominciare a pensare che qualsiasi cosa che sia andata a schiantarsi nel pentagono non sia il frutto di 5 sfigati orientali

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ho il tempo di guardarmi 10min di video ora, puoi sintetizzare la questione? e non ho capito cosa si suppone riguardo la traiettoria del velivolo tra l'altro

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Aviatore_Gilles

Sulla storia dei trasponder e della difesa

Quando un aereo devia dalla sua rotta stabilita, o spegne il transponder, o semplicemente non risponde alle comunicazioni dei controllori di volo, vi sono delle collaudate procedure standard che impongono il lancio di aerei da intercettazione. 
Il principio di queste procedure si basa sulla comunicazione bi-direzionale tra l'Autorità dell'Aviazione Civile (FAA) e la sua controparte militare (NORAD) che monitorizzano costantemente il traffico aereo e decidono quando sia il caso di intervenire facendo decollare dei caccia: questo era accaduto 67 volte tra il Settembre del 2000 ed il Luglio del 2001, e 129 volte nel solo anno 2000. Documentato dalla FAA.

Nel documento del 1998 dell'ATCC (i Centri di Controllo del Traffico Aereo), le procedure facevano sì che tutti gli aeroplani che "persistessero in un comportamento inusuale si sarebbero trovati probabilmente due F-18 dietro la coda entro circa 10 minuti”.  caccia possono viaggiare fino a 3 volte superiori degli aerei commerciali 

Questo avveniva in modo egregio fino al Luglio 2001

La questione è un'altra. Dopo il primo aereo, con conseguente cambio di trasponder del secondo, il 90%e passa dei caccia dovevano rientrare dalle Esercitazioni

Traponder

Se il il transponder smette di funzionare, l'aereo continua a comparire sugli schermi radar dei controllori, ma non vedono la quota a cui sta volando. Ma si conosce comunque la posizione. Quindi la disattivazione del trasponder non fa assolutamente cascare dalle nubi i controllori di volo, soprattutto se accompagnata dalle mancate risposte dell'equipaggio alle chiamate via radio sono consci del fatto che potrebbe esserci un dirottamento.

 

Il primo aereo cambia rotta (tornando al discorso iniziale) alle 8.16. Alle 8.20 spegne trasponder. Alle 8.46 si schianta.

Il secondo aereo cambia rotta alle 8.42. Alle 8.46 non spegne trasponder, ma bensì cambia codice. Quindi qui si vede anche la quota. Alle 9.03 si schianta.

Il terzo aereo cambia una prima rotta alle 8.46, poi alle 8.54, e alle 8.55 fino alle 9.09 spegne trasponder... che poi si riaccende alle 9.10! Ricordiamo... spegnendo il trasponder non si ha più la quota dell'aereo, ma sugli schermi rada rimane, e sai perfettamente dove si trovi. Qui ad un certo punto si può rivedere anche la quota. Alle 9.37 si schianta.

Il quarto aereo cambia rotta alle 9.36. Spegne trasponder alle 9.40. Si schianta alle 10.06.

Quindi a parte qualche secondo, gli aerei sui radar sono sempre stati ben visibili a parte la quota.

Le basi militari erano vicine ai luoghi incriminati. Come testimoniato dalla base di Langley dove due caccia sono stati fatti alzare verso la capitale  visto che l'aereo era in avvicinamento (e sarebbe stato abbattuto dai caccia). Inspiegabilmente un ordine dei Giant Killer li ha voluti verso il mare nella zona di Wiskey. Documentato con tanto di registrazione dei controllori di voli increduli a quell'ordine.

Voi direte errore, io ci vedo malafede.

 

Altra falla: mentre il volo 93 veniva dirottato verso EST, la difesa veniva attirata da un dirottamento fasullo nella direzione opposta.

Solo 4 e dico 4 caccia disponibili, tra l'altro mandati fuori rotta. Di che parliamo?

Le esercitazione dei restanti caccia è stata una causa di tutto ciò. Perchè non sono state fermate?

 

 

Edited by VincenzoFerrari
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ritornando alla questione del luglio 2001... quella procedura andata sempre a buon fine fu modificata.

L'Aviazione Civile (FAA) aveva la piena responsabilità nel dirigere gli interventi delle forze dell'ordine nel caso di dirottamenti il punto di coordinamento per tali operazioni diventa il Comando Militare Centralizzato (NMCC), che sta sotto il DoD (Department of Defense/ Ministero della Difesa). In sintesi passavano a Rumsfeld, Ministro della Difesa, le operazioni e il potere decisionale in caso di un dirottamento sul territorio nazionale.

Perchè così tante assenze nei nodi cruciali della catena di comando in un giorno in cui c'erano così tante esercitazioni?

Il comandante delle forze armate era assente e venne sostituito da Myers e fin qui..

Alla FAA c'era uno al primo giorno di esperienza in quella posizione (Ben Sliney)

In caso di dirottamento il direttore FAA doveva chiamare Canavan coordinatore dei dirottamenti

Canavan però si trovava proprio quel giorno a Porto Rico e dimenticò di designare il sostituto

Al centro di comando militare del Pentagono c'era il generale Winfield che però la sera precedente senza preavviso chiese al generale Leidig di essere sostituito la mattina seguente dalle 8.40 (strano eh?), ed era al primo giorno di esperienza 

A capo della difesa aerea c'era Eberarth. Disse che venne a conoscenza del primo dirottamente quando lo stesso aereo si andava a schiantare contro la torre Nord (la prima). Scrive la Commissione, che poco prima del secondo impatto Eberarth aveva già preso coscienza della situazione, e si teneva in contatto con Myers. La questione qui è semplice: se avevano già preso coscienza dell'attacco terroristico già prima del secondo impatto, perchè a nessuno dei due è venuto in mente di annullare le esercitazioni? 

Myers disse: "le esercitazioni hanno aiutato la nostra rapida difesa. Qui la domanda sorge spontanea: quale difesa? I caccia sono stati fatti rientrare solo DOPO che il quarto aereo si schiantasse nella buca. Quindi loro, documentato, dalle 8.55 circa fino alle 10.06 avevano preso coscienza che ci fosse un attacco in corso, ma a nessuno è venuto in mente di bloccare le esercitazioni.

Eberarth poi fu tagliato fuori dalle comunicazioni per 30 minuti dato che decise di farsi un viaggetto dalla base militare di Peterson in cui era, per andare a C.Mountain.

Ah, è la stessa persona che fece abbassare i livelli di sicurezza dei computer della difesa, la sera del 10 settembre.

E poi, c'era Donald Rumsfeld

La commissione scrive: "In caso di dirottamento il coordinatore dei dirottamenti (Canavan) doveva contattare il centro di comando per chiedere i caccia in caso di volo dirottato. Il centro di comando a sua volta doveva avere l'OK praticamente dal ministro della difesa che in pratica attuava l'ordina in catena di comando.

Molto difficile però se il coordinatore dei dirottamenti si trova a Porto Rico e dimentica di designare un sostituto. Il centro di comando è in mano ad un pricipiante al primo giorno in quel ruolo (e ricordiamo che la sostuzione avvenne improvvisamente la sera prima, e partita dalle 8.40). E il ministro della difesa è letteralmente IRREPERIBILE.

Rumsfeld dichiarò di essere stato avvisato dei primi attacchi 10 minuti prima dell'attacco al pentagono. E quando il pentagono è stato colpito, invece di andare al centro di comando lo abbiamo visto tutti nel prato del pentagono ad aiutare i soccorritori, mentre veniva nel frattempo cercato in cabina di comando. Il ministro della difesa prende praticamente il comando della situazione quando il quarto aereo andava a schiantarsi. 

 

 

Edited by VincenzoFerrari
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 5/5/2019 Alle 18:13, Beyond ha scritto:

sul pentagono ci sono sicuramente cose poco chiare,  ma sei tu che parli di complotto, devi dirmelo tu dove è sparito l'aereo incriminato

 

E' semplice: non è sparito... non c'era proprio.

 

Avranno usato un furgone carico di esplosivo o un missile terra terra, ma di certo non un aereo.

 

Anche perchè se io avessi pilotato quell'aereo avrei puntato il centro dell'edificio (dove presumo ci siano i boss) e non certo il cerchio esterno.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, andycott ha scritto:

E' semplice: non è sparito... non c'era proprio.

 

Avranno usato un furgone carico di esplosivo o un missile terra terra, ma di certo non un aereo.

 

Anche perchè se io avessi pilotato quell'aereo avrei puntato il centro dell'edificio (dove presumo ci siano i boss) e non certo il cerchio esterno.

 

 

mi riferisco all'aereo "reale" su cui sono partite persone ed equipaggio. che fine avrebbe fatto quello?

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Beyond ha scritto:

mi riferisco all'aereo "reale" su cui sono partite persone ed equipaggio. che fine avrebbe fatto quello?

 

Bey questo è un problema secondario se così vogliamo chiamarlo. Io non so che fine hanno fatto purtroppo, ciò non cambia le cose su cosa effettivamente ha colpito il pentagono.

Edited by VincenzoFerrari

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto insabbiato, ovviamente.

 

Ma poi, vorrei che ci si soffermasse anche sull'incoerenza logica di cui ho parlato qualche pagina fa: l'11 settembre una messinscena incredibile, che fa apparire l'eventuale finto sbarco sulla luna come un giochetto da ragazzi, e poi il governo USA confessa candidamente di non aver trovato armi in Iraq, e anzi, di avere saputo fin da subito che probabilmente non ne avrebbe trovate? Ma che ci voleva a fingere di aver trovato qualcosa? Questo bipolarismo del governo statunitense non mi convince molto. 

 

Tra l'altro io non ho ancora capito chi avrebbe organizzato il finto attacco alle Twin Towers e perché. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Solo una precisazione veloce, cercherò di essere più esaustivo più avanti. Il radar è di due tipi, primario e secondario. Il primario è di tipo grezzo, spara il segnale in ogni direzione e capta tutto quello che gli capita a tiro. C'è un computer poi che cerca di scremare il più possibile, cercando di eliminare la porcheria, ma può comunque tirare dentro disturbi, falsi echi ecc, senza considerare il traffico dei piccoli aerei. Il secondario dialoga esclusivamente con il transponder, mostrando sul display una traccia sintetica con tutte le informazioni, in modo da rendere comprensibile e veloce la lettura.

Se un aereo spegne il transponder, sparisce agli occhi del radar secondario, quindi sparisce proprio del tutto dalla visione dell'operatore che lo seguiva. Il problema sorge ora, l'operatore a questo punto deve seguire la traccia grezza sul radar primario, agendo sui vari filtri. Ma non è una cosa che si fa in due secondi, un operatore deve decidere se abbandonare un sacco di tracce valide per seguirne una o se passare la palla a qualche collega, anche perché le console del primario e secondario potevano essere diverse. 

Quel bel volo lindo e pulito finisce, a questo punto, in mezzo al marasma di piccoli aerei, disturbi, echi, anche stormi di uccelli, un blip in mezzo ad un mare di altri blip. Se dal momento in cui lo perdi di vista, al momento in cui cerchi di capire dov'è finito, passa del tempo, questo magari ha anche cambiato rotta ed ecco che non ci capisci più niente.

Tu già conosci i fatti, quindi per te tutto ha una logica, ma devi cercare di immedesimarti. Nessuno ipotizzava 4 dirottamenti, partiti quasi nello stesso momento. Tutto è stato trattato come normale emergenza, ma quando si sono resi conto era troppi tardi.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minuti fa, andycott ha scritto:

Anche perchè se io avessi pilotato quell'aereo avrei puntato il centro dell'edificio (dove presumo ci siano i boss) e non certo il cerchio esterno.

 

 

Tra l'altro uno dei buchi della versione ufficiale è proprio in riferimento a questo che dici tu.

 L'aereo passa per il centro del pentagono, potendolo colpire facendo molti più danni. Invece poi compie questa virata (con un dilettante non dimentichiamolo) inspiegabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' finito a Guantanamo... :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
38 minuti fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

Se un aereo spegne il transponder, sparisce agli occhi del radar secondario, quindi sparisce proprio del tutto dalla visione dell'operatore che lo seguiva. Il problema sorge ora, l'operatore a questo punto deve seguire la traccia grezza sul radar primario, agendo sui vari filtri. Ma non è una cosa che si fa in due secondi, un operatore deve decidere se abbandonare un sacco di tracce valide per seguirne una o se passare la palla a qualche collega, anche perché le console del primario e secondario potevano essere diverse. 

Quel bel volo lindo e pulito finisce, a questo punto, in mezzo al marasma di piccoli aerei, disturbi, echi, anche stormi di uccelli, un blip in mezzo ad un mare di altri blip. Se dal momento in cui lo perdi di vista, al momento in cui cerchi di capire dov'è finito, passa del tempo, questo magari ha anche cambiato rotta ed ecco che non ci capisci più niente.

Tu già conosci i fatti, quindi per te tutto ha una logica, ma devi cercare di immedesimarti. Nessuno ipotizzava 4 dirottamenti, partiti quasi nello stesso momento. Tutto è stato trattato come normale emergenza, ma quando si sono resi conto era troppi tardi.

 

Sì ma il segnale rimane, ed ogni controllore ha sempre avuto la posizione dei due aerei che hanno cambiato trasponder. Questo è uscito dalla commissione d'inchiesta, dove tra l'altro c'erano le comunicazioni dei controllori che dopo ovviamente qualche secondo di confusione, come ovvio che sia, hanno comunque sempre localizzato il veivolo in poco tempo. Ci sono anche varie interviste ai controllori di volo di quel giorno. 

Ovviamente non si conoscono le quote e la velocità

 

Ma ripeto, ripeto, il secondo aereo  non ha spento il trasponder ma aveva camb

iato rotta improvvisamente e tolto le comunicazione radio...e in un altro è stato riattivato prima di schiantarsi 30 minuti dopo.

 

 

La questione è che la difesa Americane era IMMOBILE. 

In una giornata normale il terzo e quarto aereo sarebbero stati fermati. Il secondo pure probabilmente.

 

Tra l'altro strategia folle dei terroristi

 

Il secondo aereo aveva superato New York proseguendo per 50 miglia. 

Il terzo era partito da un aeroporto che era tipo a 10 miglia dal Pentagono e solo dopo 40 minuti e passa ha deciso di essere dirottato

Il quarto aereo se n'era andato in giro per quasi un'ora prima di cambiare rotta

La strategie dei terroristi era folle e suicida dato che chiunque sano di mente avrebbe subito colpito i bersagli e non andando in giro per un'ora. La loro strategia sarebbe potuta funzionare solo con un tale immobilismo della difesa.

 

 

 

Edited by VincenzoFerrari

Share this post


Link to post
Share on other sites
37 minuti fa, VincenzoFerrari ha scritto:

 

Bey questo è un problema secondario se così vogliamo chiamarlo. Io non so che fine hanno fatto purtroppo, ciò non cambia le cose su cosa effettivamente ha colpito il pentagono.

 

con questo modo di ragionare si ottiene tutto e il contrario di tutto.

tu hai dei dubbi e proponi una soluzione... che crea dubbi ancora più grossi!

tu dici che è secondario ma invece è fondamentale. io non so in che modo si possa far sparire aerei di linea che si trovano sopra il territorio senza nessuno se ne accorga. tu nemmeno lo sai. ora due sono le cose, o sono riusciti in un modo che non siamo in grado di spiegare a far sparire degli aerei, oppure quegli aerei non sono spariti, si sono veramente schiantati.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Beyond ha scritto:

oppure quegli aerei non sono spariti, si sono veramente schiantati.

Bhe tecnicamente due su 4 sono "spariti" nel nulla

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×