Jump to content
Sign in to follow this  
Illy

11 Settembre - Tutto un complotto?

Recommended Posts

Prendendo spunto dal post di @ForzaFerrari88

Secondo voi l'11 settembre, il crollo delle torri gemelle è stato peogrammato? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La discussione non dovrebbe riguardare solo le torri.

 

Abbiamo una buca rinchiusa su se stessa dove sotto ci dicono esserci un aereo.

C'è il ministro della difesa irreperibile per 1 ora e mezza, e non il solo.

Le tantissime esercitazioni nella stessa giornata di QUASI TUTTI i caccia aerei.

Solo 4 erano disponibili, troppo pochi per difendere quell'area di Nazione, ma per non farsi mancare nulla non sono stati neanche chiamati.

Poi le Torri: tantissime testimonianze di pompieri e poliziotti che hanno sentito esplosioni PRIMA e DURANTE i crolli. Ma soprattutto, parliamo di un edificio imponente letteralmente POLVERIZZATO. Non è rimasto nulla, se non carta, tantissima carta e qualche macerie.

L'edificio 7 crollato simmetricamente su se stesso, senza mai essere colpito, dove tutte le colonne interne e perimetrali sono state rimosse simultaneamente nell’arco di otto piani e in una frazione di secondo.

i

 

 

L'alta velocità degli scoppi nelle Due Torri sotto il livello del crollo L'enorme nuvola di cemento polverizzato che ha sommerso la parte bassa di Manhattan ricoprendo di nua spessa coltre bianca strade ed edifici

 

I materiali della Prima Torre sono stati lanciati a diverse decine di metri in tutte le direzioni

 

Materiale lanciati fino a 150 metri. Da dove proviene tutta questa energia/forza?

 

A ciò si aggiunge acciaio solforato nel WT7, metallo fuso, reazioni ad alta temperatura della termite, sfere di ferro e nano termite nella polvere del WTC.

 

C'è il pentagono, del quale abbiamo un fotogramma di vergogna, ed un buco a fine "tragitto" (molto lungo) che tutto può esser stato fatto tranne che dalla fusoliera che è la parte più fragile dell'aereo che si sarebbe disintegrato al momento del primo impatto. Curioso come dell'aereo non ci sia traccia, così come per le scatole nere. Nulla, scomparse nel nulla.

Inoltre i danni riportati dal Pentagono sono del tutto incompatibili con l'impatto del Boeing 757, lungo 47 metri e largo 38. 

1490946795-1490946768-pent9.jpg

pentagon_hole_zoom.jpg

Edited by VincenzoFerrari
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le esplosioni nei sotterranei anche prima degli impatti

 

 

 

Qui documentario fatto in quei giorni con i pompieri... andate a 1:16.45

 

Edited by VincenzoFerrari

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per un periodo mi interessai della vicenda e trovai un sito che smentiva con fonti e spiegazioni logiche quasi ogni spiegazione collegata al complotto... il fatto è che molti delle spiegazioni che usano i complottisti non si rifanno a tutte le spiegazioni fornite da NIST...vengono citate alcune cose e abilmente non dette altre... una di queste, ad esempio, riguarda la temperatura di fusione delle colonne montanti in acciaio: l'acciaio fonde ad una temperatura alla quale col carburante dell'aereo e il materiale infiammabile all'interno delle torri non si sarebbe mai arrivati; vero, ma l'acciao FONDE a quella temperatura, il che significa che a temperature inferiori perde la sua robustezza e comincia a flettere; l'impatto dell'aereo a quella velocità ha divelto alcune delle colonne e tolto il materiale ignifugo di protezione dalle altre; erano strutture testate per resistere ad un impatto aereo, ma i test dell'epoca non erano sufficienti per le dinamiche del 2001; alcune immagini rilevano incendi anche nell'edificio 7 dopo il crollo delle torri ed esattamente come per loro è crollato per il materiale proiettato ad altissime velocità del crollo delle prime... altre edifici hanno avuto danni rilevanti ed erano ben più lontani... si sottovaluta la potenza di quell'impatto ma è stato devastante per via della velocità... concordo sul fatto che su alcune cose ci siano dei "buchi" logici... quello che penso è che la teoria del complotto cada nell'assurdo di essere giustificato dal fatto che agli stati uniti servisse una ragione per giustificare l'ingresso in guerra... io non penso che ne avessero bisogno, come non ne hanno avuto bisogno prima di quel giorno.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel topic dei complottisti avevo spiegato perfettamente la dinamica del crollo delle torri. Perchè non sono crollate subito ma dopo l'incidendio. Perchè sono crollate per quell'incendio e non sarebbero crollate per un incendio normale. Perchè le finestre esplodono. Ma sono stufo di spiegare tutto quanto sempre.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Illy per tutte le discussioni platealmente becere che apri :ferok:

Edited by S. Bellof
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Interessante 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ricordo anni fa l'intervista di un ingegnere italiano che mi sembrava sapesse il fatto suo: diceva che l'aereo ha tranciato una buona parte dei supporti della parte superiore dei grattacieli, poi l'incendio ha fatto il resto, la parte sopra è collassata su quella sotto e ha fatto crollare la struttura, sottolineava proprio che il crollo era perfettamente in linea con uno sviluppo del genere, non ci vedeva proprio nessuna anomalia.

Sul palazzo caduto dopo bisogna tener conto che oltre a essere stato colpito dai detriti, la caduta delle torri ha anche fortemente destabilizzato tutta la zona intorno, non è quindi così impensabile che dopo i primi due crolli ce ne possano essere stati altri, il ponte di Genova è venuto giù per molto meno.

Ma soprattutto se si vuole fare un attentato e si è riusciti a imbottire le torri di esplosivo (fermo restando che per farle saltare ci vogliono vagonate e vagonate di esplosivo che nessuno ha visto portare in loco) perché non farle saltare direttamente facendo anche molto più danno invece di farle prima colpire dagli aerei? E poi a che pro minare e far saltare anche gli edifici vicini? Una cosa totalmente insensata anche per il più pazzo degli attentatori.

Il fatto è che a volte la soluzione più semplice  è quella giusta.

Poi su chi c'era dietro gli attentati, perché, per come, posso anche essere aperto a tutte le ipotesi, ma sullo svolgimento dei fatti non vedo grossi misteri sinceramente.

Edited by Leno
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più o meno sono anch'io di quest'idea, perché sarà anche vero che nella storia dell'attentato e del crollo delle Torri ci può essere qualche piccolo punto oscuro e qualche apparente contraddizione, ma nella teoria del complotto ci sono delle vere e proprie voragini logiche, quindi la versione (di gran lunga) più plausibile continua a sembrarmi la prima. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il NIST nel suo rapporto ammette che non sono esistono prove di temperature abbastanza alte da indebolire seriamente l'acciaio. 

L'acciaio fonde a 1500° C. circa

Un ammorbidimento  avviene sui 600° C.

Il NIST, a parte tre punti isolate, dice di non aver trovate zone superiore a 250° C.

Ci sono persone che si sono salvate attraversando via scale le zone colpite, e non hanno rinvenuto queste temperature incandescenti.

Se ci fossero state, non sarebbero sopravvissuti.

 

Il NIST non spiega nulla, anzi a fine rapporto dice che per la sequenza degli avvenimenti, il crollo fu inevitabile. Ma non spiega assolutamente nulla :asd:

 

Sono leggi della fisica, le studiamo alle superiori. La Legge di Newton, il principio di conservazione dell'energia.

 

Tutti studi inutile, per gli alunni delle superiori e chi va all'UNI:asd:

 

Quella porzione di edificio superiore non può crollare o quantomeno avere l'energia di distruggere tutta la struttura sottostante vincendo la resistenza di 80.000 tonnellate sane, polverizzandosi con velocità di caduta libera. L'unico modo per cui un edificio può accelerare mentre crolla è con una demolizione controllata.

 

Il NIST inoltre non ha potuto che confermare come la prima torre sia caduta in 10.5 secondi e la seconda torre in 9. Ammettendo come sia praticamente crollata in caduta libera :asd:

 

6 ore fa, Aerozack ha scritto:

si sottovaluta la potenza di quell'impatto ma è stato devastante per via della velocità.

 

Velocità assurde per un boeng al livello del mare eh

 

Le testimonianze di pompieri poliziotti etc che hanno sentito esplosioni prima e durante i crolli non contano? Oltre al fatto che si sentono le esplosioni prima dei crolli in parecchi video

 

Le esplosioni nei sotterranei PRIMA dell'impatto dell'aereo?

E qui?

 

Abbiamo una buca rinchiusa su se stessa dove sotto ci dicono esserci un aereo.

Il problema del pentagono che tutto è stata colpito tranne che da un boeng

C'è il ministro della difesa irreperibile per 1 ora e mezza, e non il solo assente di lusso in quelle due ore.

Le tantissime esercitazioni nella stessa giornata di QUASI TUTTI i caccia aerei.

Solo 4 erano disponibili, troppo pochi per difendere quell'area di Nazione, ma per non farsi mancare nulla non sono stati neanche chiamati.

Edited by VincenzoFerrari

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'edificio 7 ha subito esplosioni già PRIMA dei crolli delle torri... ci sono testimonianze.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avevo letto anch'io qualcosa, più che altro per vedere anche un punto di vista diverso. Diciamo che la lettura andava benissimo per quei 15 minuti passati in bagno, ma il tutto diciamo che ha la stessa valenza delle scie chimiche, terra piatta ecc.

Come tutti i complotti sono troppo intricati per nulla, per spiegare teorie assurde e fare sensazionalismo. Le torri sono state fatte crollare, uccidendo migliaia di americani, solo per dichiarare una guerra ridicola; ma guarda che gli americani, se vogliono, una scusa la trovano lo stesso, come la guerra del vietnam, iniziata con la crisi inventata del tonchino. La spiegazione più semplice è sempre quella vera.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, chatruc ha scritto:

Perchè le finestre esplodono.

Gli SQUIBS avvengono 20-30-40-50 piani più in basso eh...

2 minuti fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

ma il tutto diciamo che ha la stessa valenza delle scie chimiche, terra piatta ecc

 

Vaglielo a spiegare alle famiglie delle vittime che non credono alla versione ufficiale che fa acqua da tutte le parti :asd:

Il crollo delle torri smentisce tantissime leggi delle fisica, l'acciaio che fonde a temperature non alte, etc etc

4 minuti fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

La spiegazione più semplice è sempre quella vera.

 

Devo credere anche ad un aereo che scompare sotto terra senza lasciare traccia, con la buca che si richiude su se stessa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Acciaio fuso allo stato liquido. Cemento fuso come lava. Travi incandescenti. Incendi fino a tre mesi.

Polverizzazione di 110 piani tra cemento ed acciaio. Oltre che 2.700 vittime anch'esse polverizzate.

Questa è la realtà delle torri gemelle

Edited by VincenzoFerrari

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esatto, dacci la tua versione allora.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, VincenzoFerrari ha scritto:

Acciaio fuso allo stato liquido. Cemento fuso come lava. Travi incandescenti. Incendi fino a tre mesi.

Polverizzazione di 110 piani tra cemento ed acciaio. Oltre che 2.700 vittime anch'esse polverizzate.

Questa è la realtà delle torri gemelle

 

Quello che hai detto te, è un'idiozia vera. E' vero che l'acciaio fonde a 1500 gradi, quindi che diventa a tutti gli effetti un liquido, ma è vero che già a 700°C avviene la ricristalizzazione, fenomeno che aumenta la grana cristallina, quindi diminuisce la resistenza del materiale (forze di Van der Walls). Detta per un non ingegnere, a 700 gradi l'acciaio tiene quanto il legno e crolla.

 

Il problema dei complottisti è che non avendo mai studiato nulla (perchè lo studio costa anni di fatica e noia) preferiscono affidarsi a spiegazioni facili e immediate presa da internet.

 

A tutti i complottisti consiglio di trovarsi una bella ragazza e di farci l'amore a più non posso.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se poi lei non ci sta?

È un complotto?

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inoltre tutti sanno che:

 la capacità di resistere al fuoco ed agli incendi è maggiore per gli edifici in legno piuttosto che per quelli realizzati in cemento armato o in acciaio

 

Per cui lasciamo perdere l'acciaio allo stato fuso, le trombe dell‘inferno, fiumi di lava ecc...

 

Adesso, Aviatore_Gilles ha scritto:

Questa è da considerare, bravo crucco

 

Grazie, sei molto gentile. :zizi:

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×