Jump to content
Sign in to follow this  
Beyond

Ciao maxilrosso

Recommended Posts

Sono veramente sconcertato. Spesso qui nel forum ci si scambia dei messaggi o delle battute al volo, senza sapere mai chi c'è dall'altra parte e di come ci si sente. Do per scontato che chi scrive qui sia come me, un po' invogliato a discutere di argomenti interessanti, un po' a cazzeggiare. Invece a volte le cose non stanno così, ci sono persone che hanno problemi personali e magari un messaggio del forum potrebbe amplificarli. Mi successe tanti anni fa proprio qui (2004) con Angela, che feci letteralmente piangere per una battutina stupida. Veramente non so cosa dire si quanto successo.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anch'io leggo solo ora.
E' curioso, io da tempo scrivo poco di Formula Uno e di conseguenza seguo poco il Forum.

Ma una settimana fa ho notato, quasi per caso, che un utente mi aveva messo un "Like" su un mio post di ringraziamento agli auguri per il mio compleanno: era spamilrosso.

E' una cosa piccola, beninteso, non ci conoscevamo e forse non ci siamo mai neppure incrociati direttamente nei commenti nel Forum. Ma sentire, solo sette giorni dopo, della sua scomparsa in modo così tragico e in giovane età, mi colpisce profondamente.

 

Che la terra gli sia lieve.

 

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Letto anche io solo ora.

Bruttissima notizia, e pensare che sul forum era uno dei più divertenti e "leggeri"l
RIP

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perché non mettiamo tutti il suo avatar per una settimana? Sarebbe carino

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 hours ago, Ferrarista said:

Ha ragione @ForzaFerrari88. Da quel poco che so di questi casi, è proprio così. Quando il depresso parla insistentemente dei suoi propositi, è totalmente confuso e probabilmente ha ancora fottutamente paura di morire. è proprio quando la persona sembra serena e solare che ha finalmente preso la decisione ed ha pianificato tutto.

 

Ieri notte ho riletto anche io il topic, che io stesso avevo approcciato in modo semiserio. Rileggerlo mi ha davvero shockato. Praticamente aveva parlato di tutto, incluse modalità e tecniche. Forse ha ragione @Beyond: nessuno di noi sarebbe riuscito a fare qualcosa, ma è chiaro che ognuno di noi senta almeno una piccola parte di colpa in tutto ciò, per non aver saputo reagire con la risolutezza necessaria ad evitare la tragedia.


spero di non risultare inadeguata.

posso solo dirvi di restare lucidi e non incolparvi eccessivamente. per esperienza tristemente personale c'è poco che un esterno possa fare per incoraggiare qualcuno a cavarsene fuori, la molla deve scattare all'interno della persona che sta soffrendo. ci possono volere mesi o anni (otto nel mio caso) per convincersi a cercare aiuto, a volte purtroppo non succede mai.

detto questo, da lettrice silenziosa questa era una delle ultime cose che avrei voluto leggere.
ciao Andrea, riposa in pace.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, Leclercherrimo ha scritto:

Anch'io ex lettrice silenziosa di lunga data e neoiscritta proprio per poter scrivere questo post in ricordo di Andrea.

Mi ricordavo di lui quando ancora si chiamava qui maxilrosso, poi ho letto il suo messaggio di rientro nel forum come spamilrosso in cui accennava al fatto di non stare ancora bene e poiché non leggevo la sezione Off-Topic avevo temuto che avesse qualche serio problema di salute fisica e già mi dispiaceva per lui, perciò quando ho visto il triste annuncio di Beyond non sono rimasta sorpresa ma molto triste perché immaginavo che avesse purtroppo perso una battaglia contro un brutto male. Però quando ho letto tutto e ho capito come era morto (e quanto era giovane, 15 anni meno di me) sono rimasta totalmente shockata perché mai avrei immaginato che vivesse una simile situazione psicologica visto che i suoi post sulla F1 erano quasi sempre scherzosi e ironici. Lo shock è aumentato ancora di più dopo che ho letto per la prima volta il post cui accennavate sulla morte in cui Andrea aveva davvero anticipato e spiegato tutto della sua tragica intenzione :piango:

Personalmente ho vissuto un caso un po' simile con un figlio di amici, più grande di me, che senza segnali evidenti e senza una spiegazione di nessun tipo (aveva un buon lavoro, una fidanzata, una vita apparentemente normale e soddisfacente e non ha lasciato nessun biglietto di addio) si è sparato quando aveva circa 25 anni.

Ho scritto questo post soprattutto per 3 motivi:

1 prima di tutto far sapere, se qualcuno degli amici e familiari di Andrea ci leggerà, che anche per me che finora leggevo questo forum senza partecipare Andrea era un utente importante e simpatico e non lo dimenticherò, anche perché mi ha fatto fare tante risate con alcuni suoi post (proprio lui che conviveva con una sofferenza interiore così profonda :( )

2 ringraziare gli utenti del forum che sono riusciti a partecipare al suo funerale per esprimere la vicinanza e il cordoglio anche di tutti noi che conoscevamo e apprezzavamo Andrea solo tramite i suoi post e il suo modo allegro e divertente di interagire nel forum

3 è la cosa meno importante in questo momento ma mi fa piacere portare avanti la sua "eredità" di tifo per Charles Leclerc (era stato lui ad aprire il topic dedicato a Charles quando ancora correva in F2), sono tifosa di Charles da un anno e d'ora in poi lo tiferò ancora più convintamente anche in ricordo di Andrea

 

RIP Andrea

Bel post

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Illy ha scritto:

Perché non mettiamo tutti il suo avatar per una settimana? Sarebbe carino

 

Quoto idealmente il tuo messaggio in quanto "proposta", ma non ce l´ho ovviamente con te.

 

Io proporrei innanzitutto che ci dessimo TUTTI una calmata. Che la smettessimo di scrivere str****te in quasi ogni topic, che imparassimo a leggere meglio, a capire quello che leggiamo, e in generale a comunicare meglio. 

 

E che avessimo più rispetto e sensibilitá anche di fronte allo sfogo apparentemente più insensato. 

 

Un saluto ad Andrea, ovunque sia, e un pensiero alla famiglia, ovviamente distrutta, per sempre. 

 

P.s. 1: la depressione non è una malattia. E´un´altra cosa (difficilmente e immensamente definibile) alla quale possiamo essere tutti soggetti prima o poi, direttamente o meno. E che accompagna la vita, fa parte di essa. Fondamentale è parlarne, sempre e il più possibile, anche e soprattutto con uno sconosciuto se necessario. 

 

P.s 2.: un pensiero pure per il macchinista (ah, la notizia la trovate in dieci secondi su Google, non serve fare i misteriosi). Sì che sono preparati, sì che fa parte del mestiere, ma questi sono traumi dai quali puoi anche non riprenderti più. 

Edited by Asturias
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 minuti fa, Asturias ha scritto:

P.s. 1: la depressione non è una malattia.

 

non capisco come fai a dire una cosa del genere, se persino nell'ordinamento italiano è riconosciuta come malattia invalidante tale da poter richiedere la 104

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che sia il caso di evitare polemiche qui. Questo è un thread di omaggio ad Andrea. Evitiamo di fare caciara.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Max esternava spesso il suo malessere con una battuta, io gli ho risposto più di una volta che erano semplici disagi giovanili e che col tempo se ne sarebbe reso conto. Non mi sento responsabile, mi sento solo un co****e che poteva starsene zitto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non scrivo quasi mai ma vi leggo sempre con piacere

Voglio dedicare anch'io un pensiero a questo povero ragazzo

Riposa in pace, che di tormenti ne hai già avuti abbastanza

Condoglianze alla famiglia

 

 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, F.126ck ha scritto:

Max esternava spesso il suo malessere con una battuta, io gli ho risposto più di una volta che erano semplici disagi giovanili e che col tempo se ne sarebbe reso conto. Non mi sento responsabile, mi sento solo un co****e che poteva starsene zitto. 

 

Nei fatti (per fortuna) è così. Chi di noi non ha vissuto situazioni difficili, in cui ha anche avuto propositi nichilisti? Chiaramente ci sono (pochi) casi in cui non è così. Per chi è fuori, queste cose sono difficili da capire e da riconoscere. Sentirsi in colpa o co****ni è sbagliato: nessun di noi può capire cosa aveva dentro.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, F.126ck ha scritto:

Max esternava spesso il suo malessere con una battuta, io gli ho risposto più di una volta che erano semplici disagi giovanili e che col tempo se ne sarebbe reso conto. Non mi sento responsabile, mi sento solo un co****e che poteva starsene zitto. 

Tutti sbagliamo a giudicare certe situazioni personali, di cui non conosciamo bene i dettagli, dall'esterno. Non fartene una ragione, anche io inizialmente feci il tuo stesso ragionamento per poi capire che era del tutto sbagliato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa cosa mi ha devastato.

Da ieri sera è un pensiero fisso.

Mi spiace veramente tanto.

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

A chi si voglia fare un'idea di cosa voglia dire soffrire di depressione consiglio di leggere i bellissimi racconti di David Foster Wallace, anch'egli costretto, alla fine, a soccombere. In particolare ce n'è uno, che tra l'altro è anche il suo primo a essere stato pubblicato, tanto bello quanto agghiacciante: si chiama "Il pianeta Trillafon in relazione alla Cosa Brutta". Se volete, lo potete leggere integralmente (non è sospeso, finisce proprio così) qui:

 

Il pianeta Trillafon in relazione alla Cosa Brutta

 

Personalmente non conoscevo spam/max/Andrea, ma mi mancheranno davvero tanto i suoi post e i suoi "like". Era un pezzo del forum, c'è poco da fare.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh, questa cosa del sentirsi in colpa non la capisco molto.

Max era un utente simpatico e ben voluto da tutti e insieme a lui abbiamo condiviso diversi momenti allegri e divertenti, per quanto ovviamente possibile nei limiti di un forum su internet, ma son comunque cose positive che penso gli abbiamo fatto piacere, poi al di fuori di qui ognuno ha la sua vita reale e i suoi problemi, e i suoi dovevano essere purtroppo molto pesanti.

 

Edited by Leno
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Asturias ha scritto:

 

P.s. 1: la depressione non è una malattia. 

 

per cortesia evita di dire cose inesatte su un tema del genere  

Edited by lucaf2000
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×