Jump to content
Sign in to follow this  
Beyond

L'opaca Ferrari SF90

La Ferrari 2019  

42 members have voted

This poll is closed to new votes
  1. 1. Riuscirà a conquistare il titolo mondiale piloti?



Recommended Posts

Barrichello non lo annovererei tra gli "uomini Ferrari", non ha scaldato il cuore dei ferraristi e non ha mai partecipato agli eventi Ferrari (non c'era manco alla festa dei 90 anni in Duomo dove c'era perfino Irvine), e poi come dice Asturias è sempre ai box Mercedes 

 

piuttotosto Räikkönen, lui sì che si meriterebbe un ruolo dirigenziale in azienda: ha sempre dimostrato grande attaccamento alla Ferrari, ha un seguito pazzesco tra i tifosi e, cosa più importante, è destinato a rimanere l'ultimo campione del mondo in rosso almeno per altri 10-20 anni. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Ruberekus ha scritto:

 

 

piuttotosto Räikkönen, lui sì che si meriterebbe un ruolo dirigenziale in azienda: ha sempre dimostrato grande attaccamento alla Ferrari, ha un seguito pazzesco tra i tifosi e, cosa più importante, è destinato a rimanere l'ultimo campione del mondo in rosso almeno per altri 10-20 anni. 

 

Assolutamente sì. Solo non so se ce lo vedrei in un ufficio tra scartoffie e burocrazia all´italiana. Credo piuttosto che una volta appeso il caso al chiodo sparirà nel nulla (come - quasi - il suo connazionale Mika), e si farà vedere magari in qualche palude finlandese a seguire la carriera del figlio magari, tra lanci di Nokia e prove speciali. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

no beh non intendevo dietro a una scrivania, pensavo più a un ruolo di immagine e marketing 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Ruberekus ha scritto:

no beh non intendevo dietro a una scrivania, pensavo più a un ruolo di immagine e marketing 

 

Allora sì, meglio. Unico punto sul quale resto perplesso, Kimi non ha mai dimostrato particolare attaccamento al discorso eventi pubblicitari e comparsate varie quando guidava (credo fosse anche uno degli elementi di conflitto con la sua prima Ferrari). 

 

Al tempo stesso, ha dimostrato di saper guadagnare molto con il minimo indispensabile, quindi perchè no: magari un ruolo di ambasciatore (e aggiungo io: professore emerito alla Academy) potrebbe starci.

 

Se poi seguisse Charles insegnandogli un filo di comportamento fuori dalla pista/gestione dei media/ecc., avremmo in casa la macchina perfetta.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque, non so se tutti hanno avuto modo di leggere le considerazioni di Binotto alla cena di Natale

 

Il mio bilancio parte dai test pre campionato. Avevamo riscontri molto positivi nella prima settimana, pensavamo di avere mezzo secondo di vantaggio, i piloti contenti.
Poi nella seconda settimana la Mercedes portò molte cose nuove, noi restammo stabili e alla fine Hamilton eguagliò il nostro stesso tempo.
Noi eravamo convinti essere competitivi e certi di andare Melbourne per pole e vittoria.
Doccia fredda! In Australia la Mercedes era avanti. Noi a Melbourne eravamo stati troppo conservativi.
Poi ci fu il Bahrein, quella pole di Charles e il dominio in pista, senza inaffidabilità avremmo vinto. Di nuovo, ci sentivamo tranquilli.
Invece, sbagliavamo. E abbiamo toccato il fondo della crisi di nuovo a Barcellona, nel Gp.
Conclusione: abbiamo troppo tempo a capire la debolezza del progetto nostro.
Le gomme hanno influito un po’, se diverse ci avrebbero aiutato ma non è una critica alla Pirelli
Per fortuna c’è anche una parte bella. La squadra è sempre stata unita e siamo tornati con un prodotto competitivo a fine estate. Bene Spa e Monza, bene anche Singapore con nuovo pacchetto aerodinamico che sanava i difetti residui.
In generale, siamo cresciuti ma non abbastanza. Per capirci: in curva a marzo pagavamo sei decimi, dopo estate due decimi.
In verità noi non ci sapoiamo ancora spiegare perché non abbiamo capito la realtà dei test di Barcellona. E non mi consola il fatto che non l’hanno capito nemmeno gli altri, i concorrenti.
Capitolo errori nostri.
L’elenco parte da certe scelte di strategia, penso al sabato di Monaco di Charles.
Poi i Pit stop sbagliati nell’esecuzione.
E quindi la Inaffidabilità della macchina.
Infine gli errori dei piloti. Per Leclerc mi vengono in mente Baku e Suzuka. Per Vettel Monza, Seb sotto pressione a volte sbaglia.
Riassumendo: abbiamo vinto le tre volte, quattro con Montreal, in cui siamo stati perfetti.
E tenete presente che un avversario così forte come questa Mercedes negli ultimi 25 anni la Ferrari non lo aveva mai incrociato.
Sul finale di stagione: dopo Sochi Mercedes ha portato uno sviluppo importante ed è stato sorprendente e qui mi fermo lo sviluppo Honda nel finale.
Ultima gara Abu Dhabi ha mostrato quanto Mercedes sia ancora avanti in termini generali di prestazione
Vengo ai piloti. Seb ha faticato più di Charles con quella auto instabile nel posteriore in frenata ma ha reagito molto bene nella seconda metà della stagione, i tempi sul giro in gara lo dimostrano.
Leclerc ha ripagato l’investimento che Ferrari ha fatto su di lui.
Relazione tra i due è buona, non è vero che si detestano. Li gestiamo, io dico loro che non può essere il compagno di squadra il primo avversario. Parlo sempre con entrambi prima di ogni Gp, non è semplice ma è doveroso e a volte ho sbagliato anche io.
Abbiamo sbagliato a gestirli in Cina come loro due hanno sbagliato in Brasile. E gli ordini che avevamo dato in Bahrein e in Russia, poi non rispettati dai diretti interessati, erano sbagliati.
Nel 2020 non avremo gerarchie, è passato un anno, se la giocheranno liberamente all’inizio poi se dovremo scegliere lo faremo.
Vengo alla power unit. Siamo i più controllati di tutti. Sempre siamo stati in linea con le regole e noi rispettiamo le direttive Fia. Nel 2014 ci mancavano 80 cavalli e oggi con orgoglio posso dire che la miglior power unit è la nostra.
Noi non alimentiamo le polemiche. Alle illazioni altrui rispondiamo con il fatto che abbiamo superato sempre i controlli.
Anche noi prendiamo ingegneri da altre squadre, non sono delle celebrità e fanno così anche i concorrenti
Resta? È il responsabile della ingegneria del telaio per il progetto del 2020
Monoposto 2020, è uno sviluppo essendoci stabilità di regole, gomme comprese. Ci serve più carico per il passo gara. La pu sarà fortemente rivista, c’è ancora da fare sul motore.
Il colore resta Rosso opaco per via del peso
L’8 febbraio saremo in pista con una monoposto laboratorio per le gomme del 2021.
Invece la presentazione dell’auto nuova la faremo l’11 febbraio, con filming day il 16.
La nostra Academy: bene Schwartmann e Armstrong in F3 e Schumi junior sta imparando. Noi allargheremo il numero degli allievi, vogliamo ripetere in prospettiva l’operazione Leclerc. Ma non nel 2021, nel 2021 sarebbe bello se uno dei ragazzi della nostra scuola debuttasse in F1 con un altro team, potrebbe essere Mick.
La novità è che avremo anche una pilota donna.
E sports: siamo al secondo anno, è un fenomeno interessante, non possiamo ignorarlo.
Hamilton? Leclerc è l’investimento per il futuro, lo immaginiamo prima guida, su Lewis vedremo.
Il mantenimento delle gomme che già usavamo è una buona cosa.
Il nuovo accordo con Liberty è vantaggioso per noi e questo spiega l’irritazione di alcuni concorrenti.
Per il 2021 piloti abbiamo tante opzioni sul tavolo, anche che resti Vettel.
Giovinazzi deve fare un ulteriore salto di qualità.
Il voto alla stagione Ferrari? Se penso alle aspettative post test di Barcellona non può essere alto ma abbiamo reagito, le nove pole, le vittorie, certo 3 anzi 4 sono poche avendo fatto 412 giri in testa, facciamo che sufficienti lo siamo stati.
Paragono il 2019 al 1997, c’era Schumi, c’erano tanti giovani in squadra, vennero gettate le basi dell’epopea.
Con Sauber ancora un anno di contratto e stiamo già discutendo il rinnovo. Haas invece ha due anni di contratto.
Le regole che scattano nel 2021 resteranno in vigore fino al 2026 e secondo me non subito ma dal 2024 ci sarà un nuovo equilibrio a favore dei team oggi di secondo piano.
Nel 2020 vogliamo regalare ai tifosi qualche gioia in più.
La Red Bull sarà la squadra da battere sempre più spesso.
Arrivare a 25 gare all’anno? Temo sarebbero troppe.
Alonso? Mi ha parlato, vuole tornare in F1 ma non rientra nei nostri programmi

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Ruberekus ha scritto:

comunque, non so se tutti hanno avuto modo di leggere le considerazioni di Binotto alla cena di Natale

 

 

Io le avevo lette ma ho evitato di commentarle per non farmi bannare

  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

in sintesi: i soliti errori di muretto, di gestione piloti, per non parlare della spocchia di credersi davanti a melbourne come se anni di vittorie mercedes non gli avessero ancora fatto capire che con i grigi non si scherza.

inoltre almeno dalle parole scritte così mi sembra chiaro che vettel non verrà rinnovato e l'apertura a lewis è abbastanza palese.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Asturias ha scritto:

Se poi seguisse Charles insegnandogli un filo di comportamento fuori dalla pista/gestione dei media/ecc., avremmo in casa la macchina perfetta.

 

Raikkonen che insegna a stare al mondo a Leclerc sarebbe fenomenale. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sicuramente gli può insegnare a bere....

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Beyond ha scritto:

in sintesi: i soliti errori di muretto, di gestione piloti, per non parlare della spocchia di credersi davanti a melbourne come se anni di vittorie mercedes non gli avessero ancora fatto capire che con i grigi non si scherza.

inoltre almeno dalle parole scritte così mi sembra chiaro che vettel non verrà rinnovato e l'apertura a lewis è abbastanza palese.

Più che a Lewis, apre un po' a tutti i piloti eccetto Vettel.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Giovy_1006 ha scritto:

Più che a Lewis, apre un po' a tutti i piloti eccetto Vettel.

 

ed alonso

 

nel 2021 i piloti ferrari saranno leclerc e giovinazzi, è già scritto, giovi dopo un 2020 dove batterà raikkonen andrà a fare da spalla a leclerc, segnatevelo

Edited by sterla

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so quanto siano sincere come di dichiarazioni. 

 

Il fatto che non abbiamo capito la macchina da test al GP di Barcellona è un ammissione di incapacità abbastanza preoccupante. Mi auguro che stesse mentendo per evitare di rilasciare informazioni più dettagliate.

 

Le voci su Hamilton sono una montatura volta forse a deconcentrare gli avversari. Anche qui, se fosse vero che stanno valutando la cosa sarebbe un errore di gestione enorme avendo il futuro della F1 già tra le mani.

 

Comunque il prossimo anno è la prova del nove. Gli ingredienti per fare una stagione positiva (che non vuole dire mondiale)  ci sono tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 ore fa, Ruberekus ha scritto:

ha un seguito pazzesco tra i tifosi e, cosa più importante, è destinato a rimanere l'ultimo campione del mondo in rosso almeno per altri 10-20 anni. 

 

ROTFL 

Edited by lucaf2000

Share this post


Link to post
Share on other sites

dici che sono stato un po' stretto eh 

Share this post


Link to post
Share on other sites

chissà 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mica vince nel 2022 la Ferrari? 🤔

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, KimiSanton ha scritto:

Mica vince nel 2022 la Ferrari? 🤔

Magari pure prima.

Chissà...

Share this post


Link to post
Share on other sites

sì chissà :asd: 

Share this post


Link to post
Share on other sites

già l'anno prossimo sarà favorita, quindi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Binotto non ha però nascosto il ‘flirt’ con Lewis Hamilton: “Lewis è un pilota fantastico e il fatto che abbia espresso apprezzamenti per la nostra Scuderia ci rende orgogliosi“.

 

è già amore :wub:

  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×