Jump to content
Sign in to follow this  
Beyond

[Verita' Cubitali] Gigino e Matteo amici per la pelle

Recommended Posts

9 ore fa, Ruberekus ha scritto:

è stato un po' argumentative 

 

speculative caps lock?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Entro estate 2019 i nostri obiettivi sono la riforma costituzionale che taglia 345 parlamentari e il taglio degli stipendi di parlamentari, politici e funzionari pubblici. Chi non vuole arrivare all'estate - conclude Di Maio  - ha paura di perdere o la poltrona o lo stipendio, e tra quelli non ci siamo noi".

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, MagicSenna ha scritto:

Entro estate 2019 i nostri obiettivi sono la riforma costituzionale che taglia 345 parlamentari e il taglio degli stipendi di parlamentari, politici e funzionari pubblici. Chi non vuole arrivare all'estate - conclude Di Maio  - ha paura di perdere o la poltrona o lo stipendio, e tra quelli non ci siamo noi".

Continua a votare pd mi raccomando 

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minuti fa, MagicSenna ha scritto:

Entro estate 2019 i nostri obiettivi sono la riforma costituzionale che taglia 345 parlamentari e il taglio degli stipendi di parlamentari, politici e funzionari pubblici. Chi non vuole arrivare all'estate - conclude Di Maio  - ha paura di perdere o la poltrona o lo stipendio, e tra quelli non ci siamo noi".

 

Il taglio degli stipendi è tagliato su misura per chi, come i parlamentari peppiani, ha come alternativa alla politica la pulizia dei cessi. Ci sono innumerevoli studi, teorici ed empirici (tra cui uno del mio supervisor, al quale non farò pubblicità neanche sotto tortura) che mostrano una logica banalissima: più paghi e più attiri i migliori, quelli il cui tempo vale maggiormente. Riconoscere questa logica vuol dire riconoscere le differenze tra gli individui; differenze che sono il primo obiettivo da abbattere di qualsiasi populismo.

 

Invece di queste cretinate, e visto che il totem del suffragio universale non si può abbattere, perché non pensare a qualche forma oggettiva di selezione dell'elettorato passivo? Un test sufficientemente severo da sostenere almeno alla prima candidatura potrebbe permettere di evitare gentaglia che scrive "ergo cogito sum", che crede nel protocollo dei savi di Sion, Sibilia o Toninelli.

Edited by S. Bellof

Share this post


Link to post
Share on other sites

più che altro, molto credibile fare e approvare una riforma costituzionale in una manciata di mesi con in mezzo le elezioni europee

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Ruberekus ha scritto:

più che altro, molto credibile fare e approvare una riforma costituzionale in una manciata di mesi con in mezzo le elezioni europee

Gli elettori stanno condividendo pattumiere contro il festival comandato dai comunisti, figuriamoci se si accorgono che queste sparate sono solo fandonie irrealizzabili 

Share this post


Link to post
Share on other sites

tessera per il RcD gialla come la PostePay... 'tacci sua, ora mi dovrò vergognare a tirarla fuori! :yuno:

 

:asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

[I torinesi] quella la vedono come una TAV, una super TAV, non un buco nella montagna che nasce per trasportare persone e diventa trasporto merci perché hanno visto che né le persone né le merci ci passeranno mai da lì perché chi se ne frega di andare a Lione, lasciatemelo dire.

 

Brutto colpo alla Castelli per la finale mondiale del ritardo. Vediamo come replicherà la promettente economista a questo tremendo gancio di Tony Nelly.

Edited by S. Bellof

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, S. Bellof ha scritto:

Brutto colpo alla Castelli per la finale mondiale del ritardo. Vediamo come replicherà la promettente economista a questo tremendo gancio di Tony Nelly.

che i TIR consumano gasolio, quindi pagano le accise, quindi il PIL s'impenna

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, S. Bellof ha scritto:

[I torinesi] quella la vedono come una TAV, una super TAV, non un buco nella montagna che nasce per trasportare persone e diventa trasporto merci perché hanno visto che né le persone né le merci ci passeranno mai da lì perché chi se ne frega di andare a Lione, lasciatemelo dire.

 

Brutto colpo alla Castelli per la finale mondiale del ritardo. Vediamo come replicherà la promettente economista a questo tremendo gancio di Tony Nelly.

 

un ministro che come argomentazione porta un bel "ma chissenefrega di andare a Lione" per poi ribattere "serve la linea2 a torino non la tav" (forse il gaffaro non sa che la metro si fa coi soldi nostri mentre la tav è in gran parte finanziata dall'ue?) ci fa capire quanta competenza è stata messa in questo governo

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche una metropolitana può essere finanziata dall'UE, infatti a Napoli rischiano di perdere parecchi fondi se non chiudono i cantieri entro pochi mesi

 

e poi fino a non poco tempo fa tuonavano contro le metropolitane (a Roma sicuro, a Torino non so)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisognerebbe andare su qualche pagina di fanatici honesti di Facebook e urlare in un precario italiano che il piddì vuole infrangere la legge pur di mettere un professorone della ka$ta, che frequenta il club Bildenberg, a capo della Consob. Chissà le risate.

Edited by S. Bellof

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Beyond ha scritto:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/02/05/consob-accordo-lega-m5s-su-savona-presidente-si-studia-come-aggirare-regole-sulle-incompatibilita/4947556/

 

spettacolo, oltre ai giochini politici ora il movimento dell'honestà cerca cavilli e scorciatoie per scavalcare le leggi :asd:

Di Battista lei è la persona più inopportuna in questo momento. I 5 stelle devono governare, non andare in India a studiare le mucche sacre! Per lei, stare al governo o all'opposizione nulla cambia, lei non si mostra come uno statista, ma solo un politico d'opposizione! Con quella frase(..e non ci rompa i c....) ha aperto una fossa dentro la quale ci finirà Di Maio

Share this post


Link to post
Share on other sites

“Salvini stia tranquillo, neanche io ho letto l’analisi costi-benefici. Tuttavia, io quando mi sveglio penso che da Roma a Pescara ci vogliono sette ore in treno, non mi sveglio pensando a un buco per collegare Torino-Lione o a come collegare meglio italiani e francesi, ma a come collegare meglio italiani e italiani”.

 

Si potrebbero scrivere delle tesi di laurea su ogni frase del bibitaro. Si va dall'ipergggentista clausola "non ho letto ma..." alla menzogna spudorata (da Roma a Pescara ci vogliono poco più di tre ore, non sette...ma di certo qualche coraggioso giornalista gliel'avrà fatto notare), passando per il benaltrismo ("e allora la Roma-Pescara??2??222?") spruzzato di nazionalismo ("chi se ne frega dei francesi"). Ciliegina sulla torta: il martellante refrain su Pescara, a pochi giorni dalle regionali in Abruzzo (bisogna batter cassa). Bonus: il buco nelle Alpi no ma quello nell'Appennino sì?

Sopraffino.

Edited by S. Bellof

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che poi, nulla toglie che si possano fare entrambe le cose. Potenziare linee interne si (chiamasi investimenti...), portare a termine opera che collega meglio l'Italia con una parte d'Europa (Parigi, per esempio, il riferimento non dovrebbe essere Lione) idem. Ma evidentemente non ci arrivano. 

 

Intanto, la Commissione UE pare pronta a tagliare le stime di crescita allo 0.2% per il 2019.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da una parte li capisco (tutto quel che fa il M5S è talmente banale e prevedibile che non lascia mai adito a dubbi), perché lasciare l'osso della TAV vuol dire rinunciare al ruolo di guida del partito dei No-tutto, composto da una miriade di sigle e popolato da fanatici, azionista di gran peso del M5S. Il successo stesso dell'idea del reddito di cittadinanza è fortemente legato a questo partito: la confortante idea che la paterna mano dello Stato possa sollevarci da ogni impegno, in primis nei confronti delle generazioni future (che dovranno sopportare i costi di questo trionfo dell'assistenzialismo finanziato in debito, ritrovandosi mano a mano a dover ristrutturare con spese colossari un sistema di infrastrutture ormai vecchio e inadeguato). 

Per le elezioni europee mi sta venendo seriamente voglia di votare Lega, nella speranza che il trionfo annunciato sia di così vaste proporzioni da indurre Salvini a dare la spallata al governo e andare a nuove elezioni. Se poi queste dovessero confermare un governo monocolore-Lega, sarebbe già un miglioramento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.ilpost.it/2019/02/06/gilet-gialli-di-maio/#disqus_thread

 

«Un’alleanza sarebbe un matrimonio – ha detto Chalencon alla Stampa – Non andiamo troppo in fretta. Noi preferiamo dire che siamo diventati concubini. Vorremmo avere la libertà di svegliarci la mattina a letto insieme ma di poterci rimettere le mutande e andarcene»

 

Di Maio da un botta e via :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricordo la giravolta fatta dal M5S passando da Farage all'ALDE di Verhofstadt :asd: Dall'euroscetticismo al gruppo più europeo di tutti :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×