Jump to content
PheelD

Controversia Michelin XXL 2003

Recommended Posts

Io ci vedo troppa arroganza nel rispondere. Perdonami, Miché, ma io ci ho visto questo, oltre a voler argomentare. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, The King of Spa ha scritto:

 

 

per due anni sembra che quel new fosse stato applicato alla lettera, come fa notare briatore, a fine gara misuravano tutto, tranne le gomme.

 

If it was so important, this interpretation (of the tyre rule), after two years, why did the FIA never measure the tyre after the race? Everybody knows that when we finish the race the FIA measures everything, weight, height, whatever. Everyone knows the tyre is fundamental in the race, so why, in two years, have the FIA only started measuring the tyre when Ferrari talked to them?"

 

ma è la FIA stessa a confermarne indirettamente l'esistenza, dopo due anni di applicazione alla lettera si cambia metodo, adesso si comincia a misurare dopo la gara.

 

the FIA, has written a letter to all the teams this week claiming that it will change the way it measures tyres from the next grand prix at Monza on September 14.

In the letter, the FIA explains that the previous tread width limit of 270mm for the front tyres will now be measured after the race – rather than before it

 

anche whiting sembra averla interpretata come new, come si legge per sua stessa ammissione, il precedente metodo, legato al new evidentemente, va rivisto.

"We realised that our previous method of measurement might need to be reviewed."

 

 

non leggo una risposta in merito a quanto sopra, non vorrei che poi fra qualche mese tirate fuori l'ennesima favoletta della ferrari vittima della fia, quando i fatti dimostrano l'esatto contrario.

 

 

6 minuti fa, Ferrarista ha scritto:

 

Prego? Ho riportato argomentazioni basate nell'ordine su

1) Regolamenti riportati

2) Articoli che ne parlano

3) Banali argomentazioni di logica aristotelica

 

Se poi vuoi pure contestare questo, davvero siamo su pianeti differenti, sei sicuro di essere umano?

 

Comunque ribadisco che per me l'argomento è chiuso, ho detto quello che avevo da dire ed è sotto gli occhi di tutti la vacuità e la fallacità delle tue argomentazioni. Per me si chude qua.

 

Edited by The King of Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa, ma di che arroganza parli? Io ho portato tutti gli argomenti per una comprensione facile e diretta, di più non so che fare. Non sono un medico che deve convincere un antivaxxer della pericolosità della sua opinione.

 

1 minute ago, The King of Spa said:

 

 

non leggo una risposta in merito a quanto sopra, non vorrei che poi fra qualche mese tirate fuori l'ennesima favoletta della ferrari vittima della fia, quando i fatti dimostrano l'esatto contrario.

 

 

 

 

Ti ho risposto, basta cercarla. Comunque basta. Questo è il topic per parlare dl dominio Mercedes e di come contrastarlo, credo che  sia ora di tornare a parlare di questo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

si ma una riposta in merito

 

per due anni sembra che quel new fosse stato applicato alla lettera, come fa notare briatore, a fine gara misuravano tutto, tranne le gomme.

 

If it was so important, this interpretation (of the tyre rule), after two years, why did the FIA never measure the tyre after the race? Everybody knows that when we finish the race the FIA measures everything, weight, height, whatever. Everyone knows the tyre is fundamental in the race, so why, in two years, have the FIA only started measuring the tyre when Ferrari talked to them?"

 

ma è la FIA stessa a confermarne indirettamente l'esistenza, dopo due anni di applicazione alla lettera si cambia metodo, adesso si comincia a misurare dopo la gara.

 

the FIA, has written a letter to all the teams this week claiming that it will change the way it measures tyres from the next grand prix at Monza on September 14.

In the letter, the FIA explains that the previous tread width limit of 270mm for the front tyres will now be measured after the race – rather than before it

 

anche whiting sembra averla interpretata come new, come si legge per sua stessa ammissione, il precedente metodo, legato al new evidentemente, va rivisto.

"We realised that our previous method of measurement might need to be reviewed."

11 minuti fa, Ferrarista ha scritto:

 

 

 

Ti ho risposto, basta cercarla. Comunque basta. Questo è il topic per parlare dl dominio Mercedes e di come contrastarlo, credo che  sia ora di tornare a parlare di questo.

 

cvd,. l'unica cosa che hai postato dopo quelle dichiarazioni sta sotto, molto a tema, interessante.

1 ora fa, Beyond ha scritto:

Evidentemente sei duro di comprendonio perchè continui a scrivere le stesse fesserie

 

e la chiudiamo qui perchè stiamo veramente cadendo nell'assurdo, sei stato confutato su ogni fronte ma mi sembra ovvio che non capisci come si accetta la verità dei fatti, altro tempo a risponderti su fatti acclarati non ne perdo.

 

50 minuti fa, Beyond ha scritto:

la tua incapacità è nel capire

 

23 minuti fa, Ferrarista ha scritto:

min**ia, questa discussione sta prendendo una piega ridicola. Direi di creare magari un topic apposito nella sezione amarcord a questo punto. Topic che non vedrebbe sicuramente miei contributi visto che ho già dimostrato in modo inequivocabile la fallacità della tesi di King of Spa. Più che altro un tale topic servirebbe come riferimento per future discussioni con altrettati utenti cocciuti.

 

 

 

 

13 minuti fa, KimiSanton ha scritto:

Io ci vedo troppa arroganza nel rispondere. Perdonami, Miché, ma io ci ho visto questo, oltre a voler argomentare. 

 

Non vedono nemmeno questo. Almeno ne prendo atto che non sanno rispondere oltre che con quei toni, le dichiarazioni sopra non esistono e se esistono briatore whiting e la fia parlano di cose sbagliate e non conoscono il regolamento.

Fine della loro favoletta.

Edited by The King of Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites

guarda che le risposte ti sono arrivate dopo che hai cominciato a scrivere roba in grassetto in modo prepotente.

cmq io le risposte te lo ho date in tutti i modi possibili, non ho altro da aggiungere, pace a te.

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh quello che non si capiva prima era preludio di quello che si è manifestato, non capendolo, dopo.

 

But after the Hungarian Grand Prix the thrilling chase for the championship is needlessly spoiled. Ferrari and Bridgestone protest the Michelin tyres on the grounds that they deform beyond the maximum tread width during the race, even though tread widths are only measured before the race.The FIA revises the rule with immediate effect, and forces Michelin to change the tyre construction they have been using since 2001.

 

https://www.racefans.net/f1-information/seasons-2/2003-formula-one-season-history-michelin-denied/

 

per due anni sembra che quel new fosse stato applicato alla lettera, come fa notare briatore, a fine gara misuravano tutto, tranne le gomme.

 

If it was so important, this interpretation (of the tyre rule), after two years, why did the FIA never measure the tyre after the race? Everybody knows that when we finish the race the FIA measures everything, weight, height, whatever. Everyone knows the tyre is fundamental in the race, so why, in two years, have the FIA only started measuring the tyre when Ferrari talked to them?"

 

ma è la FIA stessa a confermarne indirettamente l'esistenza, dopo due anni di applicazione alla lettera si cambia metodo, adesso si comincia a misurare dopo la gara.

 

the FIA, has written a letter to all the teams this week claiming that it will change the way it measures tyres from the next grand prix at Monza on September 14.

In the letter, the FIA explains that the previous tread width limit of 270mm for the front tyres will now be measured after the race – rather than before it

 

anche whiting sembra averla interpretata come new, come si legge per sua stessa ammissione, il precedente metodo, legato al new evidentemente, va rivisto.

"We realised that our previous method of measurement might need to be reviewed."

Edited by The King of Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti rispondo sui grassetti:

 

1) è errato, come fa il sito, definire change of rule la decisione FIA. Si trattò di un chiarimento su un articolo del regolamento sportivo interpretato diversamente da due team (in questo caso gommisti). La regola in se rimase uguale, sia nel regolamento tecnico 2003 sia nel regolamento tecnico 2004, ergo non vi furono modifiche. Il metodo di misurazione in se non rientra in esso.

 

2) il fatto che la FIA avesse deciso di misurare prima della gara rimane comunque una decisione non scritta ufficialmente, quindi tranquillamente passibile di modifica in ogni momento. La modifica sulla misurazione avvenne in seguito al chiarimento richiesto, quindi per assicurarsi che tutti rispettassero il regolamento come interpretato dalla FIA. Attenzione alla sequenza temporale degli eventi, invertire l'ordine può creare pensieri errati. La domanda in grassetto ha una risposta principale: Bridgestone, tramite Ferrari, ha dimostrato tramite delle prove che Michelin non stesse rispettando l'articolo in questione, secondo il loro giudizio sulla questione. Non prima perché prima di chiedere un chiarimento han deciso di recuperare quante più evidenze possibili. Mi sembra anche buon senso, sarebbe come denunciare una persona e poi non avere nulla in mano.

 

3) Sul new: leggerei le dichiarazioni di Whiting differentemente, specialmente perché mi pare arrivino dopo il chiarimento, e sarebbe fondamentale saperlo: lui afferma: abbiamo realizzato che il precedente metodo di misuramento debba essere rivisto. Io lo interpreto come una mancanza del metodo di misurazione, che non permette di verificare la regolarità del battistrada (parliamo di questo) in tutti i momenti di gara. Inoltre direi anche che questo fosse l'unico caso in cui le gomme ebbero un comportamento così particolare, negli anni precedenti non vi furono casi simili, non mettendo in discussione la validità della misurazione. 

 

Ho letto anche dei possibili vantaggi che tali gomme avrebbero portato agli utilizzatori. A prescindere che potessero essere ininfluenti o meno, il chiarimento della Federazione ha decretato tali gomme irregolari. Il mio parere, ripeto, è che la regola fosse scritta male e passibile di diverse interpretazioni senza un chiarimento deciso. Michelin ha provato a interpretare tale regola in una maniera che poi è risultata essere errata.

 

Direi che possiamo chiudere qui. Storia passata e direi che sia meglio andare avanti :up:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

il termine revises si può tradurre in rivede, e in effetti rivede una regola che per anni altri avevano interpretato/letto alla stessa maniera, ferrari compresa, briatore e whiting, e la lettera fia testimoniano come si sia fatto in un modo, cosa che rendeva regolari le michelin, e che è stato rivisto in "after the race", non è che fosse impossibile per whiting effettuare misure post gara, semplicemente non era preso in considerazione farlo con gomme usate o peggio in movimento.

 Se la michelin non avesse portato le mescole pro williams a monaco probabilmente non avrebbe causato questo cambiamento, perchè questo innegabilmente c'è stato ed è frutto della paura ferrari nel vedere quella williams andare forte.

Per la mclaren, e la renault, è cambiato poco, si sono dovute accodare qualche gp dopo monaco ma senza che la cosa avesse un effetto notevole sulle loro prestazioni.

 

quando si cambia metodo di misurazione cambia una regola, scritta o meno che sia, perchè senza questa i team non potrebbero fare qualche cosa di definito, se non specifichi che i controlli verranno fatti anche dopo la gara e non solo ad inizio gara come avvenuto fino a monza in quel momento hai cambiato una regola, come avvenuto spesso di recente con la Rb, che si tratti di scarichi, mappature, musi e ali che flettono, se mi indichi che perpendicolarmente può flettere di x kili e solo perpendicolarmente io longitudinalmente non ho lo stesso vincolo.

Edited by The King of Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, KimiSanton ha scritto:

King decisamente più convincente, mi sa che avrà il mio voto.

A parte gli scherzi, è il classico giochetto del peso politico. Come oggi Mercedes può assumere un peso politico tale da poter far interpretare il regolamento a proprio favore, anche in quell'anno il cambiamento di misurazione (sebbene non specificato dal regolamento, ma si potrebbe anche dire che un'azione continuamente ripetuta nel tempo diventi regola essa stessa, solo non scritta) venne fatto per assecondare il team con più peso politico, ossia Ferrari

 

Detto ciò, Ferrari comunque possedeva vettura e pilota migliori nella stagione, ci sta vinsero loro. 

 

Esattamente.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oh bene, a quanto pare alla fine anche King of Spa ha convenuto sulla questione. Bene, alla fine è come ho detto io, basta semplicemente ammettere l'abbaglio ed amici come prima. Pace e bene e pensiamo a come bucare le ruote a questi crucci di cioccolata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Ferrarista ha scritto:

Oh bene, a quanto pare alla fine anche King of Spa ha convenuto sulla questione. Bene, alla fine è come ho detto io, basta semplicemente ammettere l'abbaglio ed amici come prima. Pace e bene e pensiamo a come bucare le ruote a questi crucci di cioccolata.

 

veramente l'abbaglio lo avete preso voi, con tante di varie dichiarazioni mai messe in discussione che hai fatto meglio a non leggere.

 

ridicolo anche brawn, sapevano che erano irregolari da tempo, ma la bridgestone non voleva protestare, tradotto prima abbiamo provato a copiare la cosa, era ancora regolare, non avendo nessun guadagno abbiamo optato per farla abolire.

 

Nel settembre di quell’anno, a Monza, Ross Brawn dismise i panni di accusato per indossare quelli dell’accusatore. In quegli anni i pneumatici giocavano, se vogliamo, un ruolo ancora più importante nelle prestazioni in pista, dato il duopolio Bridgestone/Michelin che portava le gomme di un fornitore ad essere nettamente migliori rispetto a quelle dell’altro in determinate condizioni. La Ferrari e il suo fornitore di pneumatici, la Bridgestone, fecero pressioni alla FIA per cambiare il metodo di misura delle gomme. L’iniziativa ebbe successo e questo costrinse l’altro fornitore, la Michelin, a cambiare in fretta il proprio prodotto.

In conferenza stampa a Monza Patrick Head, ai tempi direttore tecnico della Williams, attaccò Brawn. Head sosteneva che il cambiamento causato dall’azione della Ferrari aveva costretto la Michelin a modificare una costruzione del pneumatico che era stata utilizzata per ben 38 gare senza obiezioni. Brawn ribatté sottolineando come i tempi dell’azione del Cavallino non erano stato pensati per mettere più in difficoltà possibile la Michelin ma erano dovuti alla riluttanza della Bridgestone a sollevare la questione, essendo quella giapponese “un’azienda estremamente etica“. In pratica girò la frittata, facendo notare che le gomme erano sempre state irregolari fino a quel momento, e l’osservazione portata avanti dalla Ferrari era un atto dovuto ma ritardato dagli alti valori morali della Bridgestone. Una genialatahttps://www.formulapassion.it/motorsport/formula-1/f1-lincondannabile-ross-brawn-ii-165074.html

Edited by The King of Spa
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si

Penso che il tuo penultimo post parli da solo. Abbiamo parlato  per due giorni di regola mai cambiata e te ne esci con l'ammissione finale che si trattava di una regola non scritta. Kurt Gödel ti spiccia casa.

 

Comunque ribadisco il pace e bene, in un luogo di discussione serio, questa discussione sarebbe durata 3 post, non ho intenzione di continuare, come già detto.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

veramente ho notato solo che da due giorni non leggete i post ma scrivete limitandovi ad attacchi personali, 

 

se anche la ridicola scusa di Brawn, sapevamo da tempo che era illegale ma per motivi etici la bridgestone non voleva protestare. veramente da rotfl, non viene nemmeno capita, e siamo a livelli bassi di comprensione, c'è poco davvero da chiarire.

 

 c'è solo da ricordarsi queste pagine come la storia della ferrari vittima della fia nel 2003 è falsa, una favola creata ad hoc da chi vive in un perenne stato di vittimismo, non c'è una solo notizia che non parli di un cambio di metodo a campionato in corso, e senza lettera fia non si sarebbe potuto far passare per illegale una soluzione regolare, questi sono fatti.

 

 

Il 4/11/2018 Alle 23:30, The King of Spa ha scritto:

per due anni sembra che quel new fosse stato applicato alla lettera, come fa notare briatore, a fine gara misuravano tutto, tranne le gomme.

 

If it was so important, this interpretation (of the tyre rule), after two years, why did the FIA never measure the tyre after the race? Everybody knows that when we finish the race the FIA measures everything, weight, height, whatever. Everyone knows the tyre is fundamental in the race, so why, in two years, have the FIA only started measuring the tyre when Ferrari talked to them?"

 

ma è la FIA stessa a confermarne indirettamente l'esistenza, dopo due anni di applicazione alla lettera si cambia metodo, adesso si comincia a misurare dopo la gara.

 

the FIA, has written a letter to all the teams this week claiming that it will change the way it measures tyres from the next grand prix at Monza on September 14.

In the letter, the FIA explains that the previous tread width limit of 270mm for the front tyres will now be measured after the race – rather than before it

 

anche whiting sembra averla interpretata come new, come si legge per sua stessa ammissione, il precedente metodo, legato al new evidentemente, va rivisto.

"We realised that our previous method of measurement might need to be reviewed."

 

Edited by The King of Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites

creo una discussione apposita per l'argomento e sposto i messaggi che erano nell'altro topic

Share this post


Link to post
Share on other sites

http://www.repubblica.it/online/formulauno2003/gommemonza/gommemonza/gommemonza.html

 

Finalmente, dopo oltre un mese e mezzo, ricominciano i test della Formula 1. Tutte le squadre a Monza per preparare il Gp d'Italia, terzultima prova del mondiale che vede in testa ancora Schumacher con un punto di vantaggio su Montoya e due su Raikkonen. Dovevano essere i test della Ferrari che da tempo soffre per le gomme e invece saranno anche e soprattutto i test degli altri, cioè delle sue rivali equipaggiate con le gomme concorrenti. E' scoppiata infatti da pochi giorni la guerra delle gomme tra la Bridgestone della Ferrari e la Michelin di Williams e McLaren.

Mercoledì scorso la Fia aveva inviato una lettera a tutte le squadre dicendo che, a partire dal Gp di Monza, le gomme sarebbero state misurate e controllate sia prima che dopo la gara. Precisazione che in realtà potrebbe portare alla squalifica di tutte le macchine equipaggiate con gomme Michelin. Una misura non di poco conto che ha suscitato in questi giorni aspre reazioni fino alla minaccia da parte di molti di non scendere in pista nei prossimi gran premi. La F1 come la Serie B insomma, e cioè un bel pasticcio.

Che cosa è successo e cosa succederà adesso? A Budapest dopo quella infausta corsa per la Bridgestone (sette macchine Michelin nei primi sette posti), un fotografo portò una prova da cui si vedeva chiaramente che le gomme Michelin anteriori a fine gara hanno la superficie di appoggio sull'asfalto più larga che all'inizio della gara. Come dire: più appoggio, più grip, più tenuta. Da questa segnalazione la Fia trasse l'ispirazione di fare qualche verifica ed è saltato fuori che le gomme anteriori di Montoya e di Raikkonen a fine gara erano del 15% più larghe rispetto all'inizio della corsa. E fuori norma. Come mai? Questo è difficile da spiegare e ha importanza fino a un certo punto. Quello che conta è che sono risultate più larghe e non di poco.

Il regolamento tecnico sulle gomme stabiliva che lo pneumatico anteriore va misurato prima della gara e non deve eccedere i 270 millimetri di larghezza massima consentita. Non sappiamo, e non ha importanza, chi fu il genio che pensò questa regola visto che la tv ci ha abituato da anni a vedere dopo la gara gomme letteralmente squagliate dal calore, consumate fino a rendere invisibile il battistrada in un mare di bolle nere. Ma tant'è: questa era la regola e così veniva rispettata. Si misurava tutto prima senza pensare al dopo.

Mercoledì scorso la Fia ha detto alle squadre che a partire da Monza la misurazione sarebbe stata fatta anche dopo. E le differenze tra prima e dopo sembra siano notevoli se è vero quel 15% in più riscontrato a Budapest. Un 15% in più non è qualcosa di minimale, una tolleranza accettabile. Significa 40 millimetri in più di larghezza, cioè ben 4 cm in più su uno pneumatico che è già al limite massimo della larghezza consentita. Vuol dire molto, moltissimo, forse la differenza che fa volare una macchina anziché un'altra.

Michelin, Williams, McLaren e altri protestano dicendo, giustamente peraltro, che non si può cambiare l'interpretazione di una regola a poche gare dalla fine e con un mondiale in ballo per uno o due punti. Che non si può improvvisare una gomma nuova a tre gare dalla fine. Che la gomma può deformarsi per molte altre ragioni non volute a priori (cordoli, sgonfiamenti ecc.). Oggi nei test si possono usare le gomme che si vogliono, l'importante è risolvere la cosa per la settimana prossima, prima delle prove del Gp d'Italia.

altri casi....

 

http://www.circus/f1/2010/08/quando-larmata-del-bene-combatteva-il-male.php

 

1998 – Gran Premio del Brasile – Il terzo pedale
Il mondiale inizia con una McLaren che si dimostra velocissima in Australia, e una Ferrari che invece si vede costretta a dover rincorre, e il distacco è notevole. La McLaren, ma non solo, utilizza il cosiddetto “terzo pedale” ovvero un pedale ausiliario che permette al pilota di frenare solo le ruote posteriori: è utile in uscita di curva perché consente di accelerare evitando il pattinamento delle gomme, ottenendo dei vantaggi in fase di accelerazione quando il regolamento tecnico vieta il traction control. Il dispositivo è ritenuto regolare dalla FIA, ma la Ferrari, convinta che senza quel meccanismo la McLaren sarebbe sensibilmente meno veloce, fa pressioni sulla FIA che durante il weekend del Gran Premio del Brasile, decide che il terzo pedale non più è ammesso dal regolamento.

 

2000 – Gran Premio del Belgio – Il differenziale McLaren
La Ferrari accusa la McLaren di utilizzare un differenziale non conforme al regolamento: il nuovo elemento creato a Woking e usato da alcune gare, lavora in modo da ridurre il sottosterzo facendo sì che la coppia venga distribuita maggiormente sulla ruota in appoggio nella percorrenza delle curve.
Grazie a questo differenziale meccanico (se fosse assistito elettronicamente violerebbe il regolamento) le monoposto di Ron Dennis migliorano sensibilmente le proprie prestazioni, ma dopo le lamentele della Ferrari, la FIA, che precedentemente aveva ritenuto l’elemento assolutamente regolare, fa marcia indietro. La McLaren si trova così costretta a montare il vecchio e meno performante differenziale e non riuscirà più a vincere neanche un Gran Premio. Di più: la decisione interesserà anche il progetto MP4/16 previsto per il 2001, ormai in avanzato stato di sviluppo e concepito per poter utilizzare questa nuova generazione di differenziali.

 

2001 – Fase pre-campionato – Il caso del berillio
Il berillio è un metallo leggero e resistente, e la Mercedes lo usa abbondantemente sui propri propulsori, in quegli anni ritenuti il top fra i motori di Formula 1. Dietro ad una politica fatta di proclami ecologisti secondo i quali la lavorazione del berillio sarebbe pericolosa per la salute degli operai, la Ferrari fa pressione sulla FIA che decide successivamente per una sua messa al bando. Per la Mercedes si tratta di un duro colpo che supererà solo dopo molto tempo e che di fatto porrà seri problemi per la stagione 2001 ormai alle porte, nonché per le successive.

 

2001 – Gran Premio di San Marino – Il diffusore della Williams
La Williams vince in maniera netta, grazie anche alla potenza espressa dal V10 BMW e alle ottime doti di trazione della monoposto inglese, che già aveva ben figurato in Brasile. La Ferrari fa notare delle curiose aperture circolari ai lati del profilo estrattore. La FIA che precedentemente aveva ritenuto regolare la soluzione, cambia idea.

 

2003 – Gran Premio d’Ungheria – Le gomme Michelin
Il 2002 vinto con estrema facilità dalla Ferrari sembra un lontano ricordo. C’è la Williams che va parecchio forte, ma anche Raikkonen è in lizza per il titolo nonostante corra con una McLaren vecchia di un anno a causa del fallimentare progetto MP4/18. I team inglesi lavorano bene durante la primavera e l’estate, e la Ferrari perde progressivamente terreno. Ma all’Hungaroring a fine gara si scatena l’inferno. Il regolamento sui pneumatici prevede che il battistrada scanalato a inizio gara non possa un’impronta a terra maggiore di un determinato valore. La Ferrari si lamenta presso la FIA perché secondo loro il battistrada dei pneumatici anteriori della Michelin a fine gara risulterebbe superare questo il limite; ma il regolamento non parla di misurazioni a gara conclusa. La FIA accoglie l’obiezione della Ferrari e modifica il regolamento a tre gare dal termine quando Schumacher, Montoya e Raikkonen sono racchiusi in un fazzoletto di punti in testa al mondiale. La Michelin è costretta a rivedere di corsa tutti i suoi pneumatici per poter partecipare all’imminente Gran Premio d’Italia.

 

2006 – Gran Premio di Germania – Il caso del mass dumper
La Ferrari si ritrova ad inseguire la Renault di Alonso e durante l’estate si rivolge alla FIA chiedendo la messa al bando del mass dumper, un dispositivo meccanico ritenuto conforme al regolamento, utilizzato da Renault e da altri team, che migliora la stabilità della vettura in curva. La FIA rivede le sue decisioni e considera irregolare il mass dumper. Ma i commissari di Hockenheim la pensano diversamente e considerano regolare il dispositivo. La FIA non ci sta e fa ricorso contro la decisione dei commissari mettendo in scena un teatrino ridicolo. Alla fine il mass dumper verrà definitivamente messo al bando.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minutes ago, The King of Spa said:

Mercoledì scorso la Fia aveva inviato una lettera a tutte le squadre dicendo che, a partire dal Gp di Monza, le gomme sarebbero state misurate e controllate sia prima che dopo la gara. 

 

 

trattasi di precisazione sul metodo di misura, non di cambio regolamentare

 

Quote


Il regolamento tecnico sulle gomme stabiliva che lo pneumatico anteriore va misurato prima della gara e non deve eccedere i 270 millimetri di larghezza massima consentita.

 

falso, il regolamento tecnico non dice che la misura dei 270mm andava fatta solo con gomma nuova, anzi non cita da nessuna parte il battistrada

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minutes ago, The King of Spa said:

Il regolamento tecnico sulle gomme stabiliva che lo pneumatico anteriore va misurato prima della gara e non deve eccedere i 270 millimetri di larghezza massima consentita. Non sappiamo, e non ha importanza, chi fu il genio che pensò questa regola visto che la tv ci ha abituato da anni a vedere dopo la gara gomme letteralmente squagliate dal calore, consumate fino a rendere invisibile il battistrada in un mare di bolle nere. Ma tant'è: questa era la regola e così veniva rispettata. Si misurava tutto prima senza pensare al dopo.

 

Il regolamento tecnico l'ho riportato, non stabilisce una ceppa in merito. Al massimo ne parla il regolamento sportivo (che ho anche riportato) e neanche quello stabilisce alcunché. Trovo divertente come tu dia più credito alle parole dei giornalisti che alle parole del regolamento stesso. Mi pare palese che tu ti sia reso conto della cosa e che, in maafede, tu stia cercando di avere l'ultima parola che, secondo le leggi del webbe stabilisce il vincitore. Per tua sfortuna questo non cambierà la verità.

Edited by Ferrarista

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, Ferrarista ha scritto:

 

Il regolamento tecnico l'ho riportato, non stabilisce una ceppa in merito. Al massimo ne parla il regolamento sportivo (che ho anche riportato) e neanche quello stabilisce alcunché. Trovo divertente come tu dia più credito alle parole dei giornalisti che alle parole del regolamento stesso. Mi pare palese che tu ti sia reso conto della cosa e che, in maafede, tu stia cercando di avere l'ultima parola che, secondo le leggi del webbe stabilisce il vincitore. Per tua sfortuna questo non cambierà la verità.

 

La verità è che a quel tempo il peso politico della Ferrari era enorme, nulla da invidiare a quello di questa Mercedes.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minute ago, lucaf2000 said:

 

La verità è che a quel tempo il peso politico della Ferrari era enorme, nulla da invidiare a quello di questa Mercedes.

 

 

Ancora? :asd:

 

Parlando del peso politico, chiaramente non possiamo sapere i dettagli perché si tratta di manovre ben nascoste ai media. Quello che però è palese a tutti è come e con che forza si cercò di fermare quella Ferrari dopo solo due anni di vittorie (di cui uno solo di vero dominio) e come invece questa Mercedes abbia campo totalmente libero.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, lucaf2000 ha scritto:

 

La verità è che a quel tempo il peso politico della Ferrari era enorme, nulla da invidiare a quello di questa Mercedes.

 

Secondo me era un peso politico ed economico importante, ma non eccezionale. Cambiarono le regole apposta dopo un solo anno di dominio vero, qua abbiamo avuto un grosso cambio regolamentare dopo 3 anni in cui, su 61 pole, la Mercedes ne ha fatte 58. E non è che Mercedes col cambio regolamentare sia stata sfavorita più di tanto.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×