Jump to content
Sign in to follow this  
Illy

Lo stupro di Desirée

Recommended Posts

Desirée poteva essere salvata. Mentre la giovane era ormai incosciente, stordita da un miscuglio di droghe e psicofarmaci, i suoi aguzzini hanno impedito i soccorsi: «Meglio lei morta che noi in galera», hanno gridato a chi voleva aiutarla. Tra loro anche tre donne, un’italiana e due straniere che frequentavano abitualmente il palazzo occupato di San Lorenzo. Le loro testimonianze, così come quelle degli altri pusher e tossici che trascorrono le giornate in quel luogo infernale, ricostruiscono quanto accaduto tra il 17 e il 19 ottobre. E dimostrano che l’indagine non è affatto chiusa. Ci sono altri tre ricercati. Uno è italiano. Si chiama Marco, riforniva il branco di pasticche. Proprio quelle - antiepilettici e antipsicotici - utilizzate per «privare Desirée di capacità di reazione» e dunque ridurla «ad un mero oggetto di soddisfazione sessuale», come scrive la giudice nell’ordinanza che lascia in galera i tre extracomunitari fermati a Roma con l’accusa di omicidio volontario e violenza sessuale pluriaggravate. Gli altri due stranieri — tuttora in fuga — potrebbero aver partecipato allo stupro. È stato uno degli arrestati a fare i loro nomi e la polizia sta cercando di rintracciarli. Ma non è finita. Perché tra i testimoni c’è anche una straniera che ha ammesso di aver «rivestito e poi aiutato gli altri a spostare Desirée» quando era ormai in fin di vita o forse già morta. Dettagli di un orrore che appare senza fine. 

Edited by Il Ferrarista

Share this post


Link to post
Share on other sites

È sempre un piacere sapere che di mezzo ci sono le risorse boldriniane.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per certe zone e certe persone c'è una sola soluzione: Napalm.

 

La situazione di degrado che si sta sempre più diffondendo nelle città italiane è qualcosa di surreale e allucinante. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è ne la prima ne l'ultima che farà una fine del genere, uccisa da delinquenti(che fossero extracomunitari poco cambia, potevano essere immigrati regolari ma sempre delinquenti rimangono) drogati. A Lucca e Pisa di gente così, anche in zone affollate, ne vedevo tanta. A Varese non sono messi tanto meglio. Speriamo che qualcuno prenda in mano la situazione, ma ormai...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se il livello ed i toni restassero questi, chiuderei pure il topic, perché non ne vedo l‘utilità.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, crucco ha scritto:

Se il livello ed i toni restassero questi, chiuderei pure il topic, perché non ne vedo l‘utilità.

Per migliorare i toni proponi delle soluzioni a quello che sta diventando ormai un abitudine, lo stupro. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ne sono all'altezza, sinceramente. Ma è evidente che il topic finora è meno utile delle mie mancate soluzioni.

Forse si potrebbe iniziare ad eliminare la guerra fra i sessi, nella quale - a livello di barbarie - quello forte vince sempre, grazie alla propria supremazia fisica. Se oltre a questo si utilizzano anche forti sedativi (e ciò avviene)... la cosa precipita.

 

P.S. - lo stupro non è nato nel 21esimo secolo, ad essere precisi... non fingiamo di trovarci dinanzi ad un crimine nuovo.

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per eliminare lo stupro non basterebbero neanche pene fisiche imho. Perchè quando l'embolo ti parte, è dura evitare di far danni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In famiglia ho un caso di un parente tossicodipendente e per questo aggiungo alcune domande, retoriche e non.

 

1) il cokctail dato a Desiree è stato dato con il solito scopo di sedarla per poi violentarla? o le hanno rifilato roba e visto che era sedata se ne sono approfittati? La seconda domanda sembrerebbe invece il caso di Pamela Mastropietro, ma smentitemi se sbaglio.

 

2) se non ci fossero clandestini, non ci sarebbero droghe? oppure ci sarebbero le droghe ma non le violenze sessuali?

 

3) perchè le persone (anche adolescenti di 12/6 anni) si drogano?

 

4) perchè quando un giovane muore di overdose, molto spesso si dice che aveva tutta la vita davanti, che andava bene a scuola, che la famiglia era normale, che lei erano normale, che nessuno sapeva niente, che i genitori non avevano notato nulla di strano?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, chatruc ha scritto:

In famiglia ho un caso di un parente tossicodipendente e per questo aggiungo alcune domande, retoriche e non.

 

1) il cokctail dato a Desiree è stato dato con il solito scopo di sedarla per poi violentarla? o le hanno rifilato roba e visto che era sedata se ne sono approfittati? La seconda domanda sembrerebbe invece il caso di Pamela Mastropietro, ma smentitemi se sbaglio.

 

2) se non ci fossero clandestini, non ci sarebbero droghe? oppure ci sarebbero le droghe ma non le violenze sessuali?

 

3) perchè le persone (anche adolescenti di 12/6 anni) si drogano?

 

4) perchè quando un giovane muore di overdose, molto spesso si dice che aveva tutta la vita davanti, che andava bene a scuola, che la famiglia era normale, che lei erano normale, che nessuno sapeva niente, che i genitori non avevano notato nulla di strano?

 

Alla prima domanda non posso rispondere.

Alle altre si.

2) Lo stupro esisterebbe comunque. Come detto, un arrapato certe schifezze può farle a prescindere dalle droghe.

3) Molti giovani lo fanno per "fare i fighi". Altri usano le droghe per "rilassarsi". 

4) Semplicmente pagano il culo al ragazzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×