Vai al contenuto
Illy

Gli italiani sono razzisti?

Messaggi raccomandati

E' una cosa che riguarda tutto il mondo, anzi in Europa mi pare che questo fantomatico "razzismo" proprio non ci sia, o sia molto più basso che in altri posti (su tutti Asia dove vedono i non-nazionali come fumo negli occhi). Se l'Europa fosse davvero "razzista" non avrebbe fatto entrare chiunque per decenni. Se la gente sta cominciando ad esasperarsi un motivo magari ci sarà; a nessuno fa piacere trovarsi il proprio quartiere trasformato in pochi anni in un'autentica fogna dopo l'arrivo delle "risorse economiche", fondamentali per "pagarci le pensioni". 

 

Dovreste provare un po' di vero razzismo, in particolare quello dei neri verso i bianchi (perché esiste anche quello, non lo sapevate? Nick Conrad docet); vi consiglio una prossima vacanza in Sudafrica, dove riceverete una calda accoglienza. 

Modificato da M.SchumyTheBest

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
42 minuti fa, crucco ha scritto:

È difficile credere che sia esattamente così, Rio.

Forse non sei tanto informato su quello che succede in Italia.

http://m.ilgiornale.it/news/2015/02/09/accoltella-due-carabinieri-libero-in-meno-di-24-ore/1091209/

Modificato da Rio Nero

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se nel giro di 15-20 anni ti ritrovi il tuo paese con le strade piene di vagabondi, senti parlare di crimini di cui prima non sentivi parlare (autisti di autobus picchiati perché non hanno offerto la sigaretta, fratello insultato perché non è andato a cambiare i soldi in monetine richieste o addirittura ottantenni stuprate dopo che gli hanno rubato la pensione) e sti vagabondi sono per la stragrande maggioranza Albanesi, Romeni, Africani, è normale e giusto odiare quella gentaglia (oltre a chi li ha portati arricchendosi) ma il razzismo è un altra cosa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pure a Udine siamo pieni di militari terroni, davvero non si può stare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che problema c'è. Il razzismo e l'ignoranza sono sempre esistiti, la società perfetta mica esiste. Il clima di razzismo se esiste ma secondo me non cè come affermano i politici bigotti di sinistra è fomentato dall'inerzia di loro stessi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, tigre ha scritto:

Che problema c'è. Il razzismo e l'ignoranza sono sempre esistiti, la società perfetta mica esiste. Il clima di razzismo se esiste ma secondo me non cè come affermano i politici bigotti di sinistra è fomentato dall'inerzia di loro stessi

Su questo sono d'accordo. Il razzismo c'è ma se uno si lamento perchè ci sono immigrati che rompono il gazzo, sono immigrati che rompono il gazzo.

Osservando le strade, credo che le sale slot e scommesse siano veramente da chiudere. Il peggio del peggio della gentaglia è lì a buttare quei tre soldi che non spendono in alcol.

Pure sulle droghe ci vuole un giro di vite abbastanza stretto in senso repressivo oppure decidersi alla legalizzazione. L'attuale limbo non serve a nulla.

Io sarei per l'applicazione severa delle leggi esistenti.

La famosa frase "tanto i carabinieri non possono fare nulla" è falsa. Io giro parecchie stazioni per lavoro e fino a due anni fa c'erano zingari, perditempo e sbandati dappertutto. Dopo gli attentati in Francia e altre parti non vedi più uno. E' una questione di volontà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, chatruc ha scritto:

Su questo sono d'accordo. Il razzismo c'è ma se uno si lamento perchè ci sono immigrati che rompono il gazzo, sono immigrati che rompono il gazzo.

Osservando le strade, credo che le sale slot e scommesse siano veramente da chiudere. Il peggio del peggio della gentaglia è lì a buttare quei tre soldi che non spendono in alcol.

Pure sulle droghe ci vuole un giro di vite abbastanza stretto in senso repressivo oppure decidersi alla legalizzazione. L'attuale limbo non serve a nulla.

Io sarei per l'applicazione severa delle leggi esistenti.

La famosa frase "tanto i carabinieri non possono fare nulla" è falsa. Io giro parecchie stazioni per lavoro e fino a due anni fa c'erano zingari, perditempo e sbandati dappertutto. Dopo gli attentati in Francia e altre parti non vedi più uno. E' una questione di volontà.

 

Anch'io ne ho girate un po' soprattutto Milano e Firenze. Alcune volte sono inquietanti ed anche in treno, so' anche di episodi a Firenze dove sto ora per lavoro. Finchè perdura non c'è da meravigliarsi se ci sono episodi di intolleranza i quali in misura minore ci sono sempre stati

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la verità è che manca un ordine di idee.

quello che viene definito razzismo (sia da chi è pro che da chi è contro, perchè l'ignoranza dilaga da entrambe le parti) è in realtà  rifiuto di una società multi-culturale/multi-etnica.

 

Il rifiuto a questo tipo di trasformazione dei paesi occidentali da parte della popolazione autoctona può avvenire per i più disparati motivi, che sono stati già abbondantemente detti.

 

Da aggiungere è che questa ondata di multiculturalismo non è associabile alle società che sono definite avanzate/ricche ma solo a quelle occidentali; un esempio sono la Cina e il Giappone (2° e 3° economia mondiale) che rifiutano categoricamente l'immigrazione (addirittura dei colletti bianchi) e la multiculturalità nel proprio paese.

 

Infine nessuno può dire se sia meglio o peggio una società con tante etnie o culture mischiate o società monoculturali e monoetiniche perchè è un fenomeno nuovo, i risultati di "esperimenti" simili che ci insegna la storia sono:

 

Impero Romano, multi-etnico MA mono-culturale. (quindi diverso dalla situazione attuale)

Egitto, mono-etnico, multi-culturale. popolazione  copta perseguitata.

Sud Africa dopo la fine dell'apartheid, multi-etnico e mono-culturale, esperimento fallito, i neri maggioranza stanno eliminando i bianchi.

Brasile, unico esempio "semi-riuscito", forse perchè i creoli sono la maggioranza rispetto alle altre etnie.

 

Detto questo

ciao Il

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 19/10/2018 Alle 10:00, maxilrosso ha scritto:

Purtroppo motivati da alcuni politici che inneggiano all'odio e questo smuove entrambe le parti. Da un lato gli italiani sono più portati all'odio verso gli immigrati, dall'altro gli immigrati si sentono autorizzati a comportarsi a piacere e questo genera altro odio.

Secondo me almeno la metà di questi individui se facesse una piccola esperienza per provare sulla pelle la vita dei famosi NEGRI DIMMERDA, cambierebbe idea. Non dico che diventerebbe un missionario, ma quanto meno prenderebbe posizioni più moderate.

Il problema di fondo è l'odio che si respira nell'aria e la politica che sembra non fare nulla per migliorare la situazione.

 

 

Secondo me hai centrato il punto. Fondamentalmente noi non siamo razzisti, nel senso che non perseguitiamo gente di altre razze, non li picchiamo, non abbiamo comportamenti violenti nei loro confronti, non sento per strada offese gratuite. C'è una parte che è sicuramente razzista, ma è una percentuale bassa. Le nuove generazioni sono sicuramente più aperte, vedo compagnie di ragazzi di tutte le etnie ed è segno che le cose cambieranno in futuro.

Chi si è riuscito ad integrare (nel senso che ha lavoro e famiglia) è ben accettato e lo vedo tutti i giorni. Quello che noi non accettiamo è il diverso, quello che opera al di fuori della normalità, spinto anche dai media e dalla politica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Noi italiani non siamo razzisti. Sono loro che sono meridionali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×