Jump to content
Sign in to follow this  
joseki

L'incessante Lando Norris

Recommended Posts

per lew era più facile rientrare perchè era secondo, mentre norris fermandosi avrebbe ceduto la vittoria nel caso di pioggia non aumentata

Share this post


Link to post
Share on other sites

Subentrano anche logiche di piazzamento per il Costruttori. Un pitstop lo avrebbe comunque messo al sicuro per la P2.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senza Lewis così vicino forse avrebbero agito con più calma. In quel momento la pioggia stava un pò diminuendo, su un giro lungo quasi 2 min dipende anche da quanto lontano sei dalla pit lane, tutti quelli dietro sono stati più fortunati perché non hanno dovuto fare mezzo giro in più 

Share this post


Link to post
Share on other sites

convocato dagli steward per il taglio della pitlane

 

vediamo se... :asd: 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esiste un precedente, vediamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non era assolutamente chiaro, sul momento, quali condizioni si sarebbero delineate nei minuti successivi.

 

Quel che è certo è che i team hanno informazioni meteo talmente precise da riuscire a calcolare con precisione quasi al minuto l'istante in cui arriverà la pioggia.

 

McLaren ha sbagliato a non imporsi e a non convincere il suo pilota che era assolutamente necessario rientrare.

 

Lando, vuoi per inesperienza, vuoi per la situazione assolutamente nuova per lui di ritrovarsi leader di un Gran Premio a pochi giri dalla fine, non ha saputo interpretare correttamente la situazione né cogliere l'importanza del messaggio di rientro che gli era arrivato dal box.

 

Ha preferito fidarsi del suo istinto e delle sue sensazioni al volante, ma gli è andata chiaramente male.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non si gioca il mondiale, sapeva che rientrando avrebbe perso la gara con Lewis. Ci ha provato, ha fatto bene. Sfortunatamente ha continuato a piovere

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Errore da giovane. Ci sta. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra un po' per Norris inizieranno a suonare le campanelle, non mi stupirei di uno scambio Norris - Hamilton

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Rhobar_III ha scritto:

team hanno informazioni meteo talmente precise da riuscire a calcolare con precisione quasi al minuto l'istante in cui arriverà la pioggia.

Non è vero altrimenti non si farebbero sempre azzardi e scelte sbagliate col bagnato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, ForzaFerrari88 ha scritto:

Se fosse rientrato è molto probabile che Hamilton avrebbe fatto la follia di restare in pista e a quel punto sì che ci saremmo fatti grasse risate

 

...qualcuno si sarebbe schiantato facendo uscire la SC, regalando a Lewis la prima di X vittorie consecutive con Max fuori dal podio (cit). Invece Max ci è arrivato sul podio, quindi a livello di campionato poteva andare meglio per il nostro caro amico rastavegano, prima della pioggia era messo decisamente meglio.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Ruberekus ha scritto:

convocato dagli steward per il taglio della pitlane

 

vediamo se... :asd: 

 

solo una reprimenda 

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, Beyond ha scritto:

Non è vero altrimenti non si farebbero sempre azzardi e scelte sbagliate col bagnato.

 

Ma come non è vero...

Dicono "è attesa pioggia tra 10 giri", e puntualmente arriva dopo 10 giri.

 

Chiaro, non sono infallibili e spesso sbagliano.

Ma come ho scritto nessuno può prevedere con massima precisione in quale punto della pista e quanta acqua cadrà effettivamente.

 

Loro vedono perfettamente la velocità della zona di pioggia e riescono a calcolare molto bene il momento in cui potrebbe arrivare a piovere (pioggia attesa in x minuti, appunto) ma nessuno può sapere "come" pioverà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Rhobar_III ha scritto:

 

Dicono "è attesa pioggia tra 10 giri", e puntualmente arriva dopo 10 giri.

 

è capitato spessissimo di pioggia prevista che non è mai arrivata, quindi non è vero quello che dici, questo perchè il meteo è pieno di variabili e come una volta la azzecchi la prossima la sbagli. 

esattamente come il meteo a casa, a volte azzecca altre porta pioggia e a stento ci sono nuvole.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Beyond ha scritto:

 

è capitato spessissimo di pioggia prevista che non è mai arrivata, quindi non è vero quello che dici, questo perchè il meteo è pieno di variabili e come una volta la azzecchi la prossima la sbagli. 

esattamente come il meteo a casa, a volte azzecca altre porta pioggia e a stento ci sono nuvole.

 

Ma non è così. Non è vero quello che dici, perché oggi tutti i team hanno annunciato via radio la pioggia che è arrivata esattamente in corrispondenza del momento in cui avevano previsto.

 

Chi sono, Nostradamus per caso?

Avevano informazioni meteo precise dai radar con cui misurare, o meglio, "stimare" il momento in cui "potrebbe" (perché nulla è certo) piovere, e vedono anche se e quanto sta piovendo a distanza di x km dalla pista.

 

Semplicemente non possono prevedere tutte le variabili per sapere esattamente: giro in cui pioverà, quantità di acqua che scenderà, intensità, livello di aderenza, durata del fenomeno piovoso.

 

Tutto questo nessuno può saperlo.

Ma negare che non abbiano gli strumenti per calcolare in maniera abbastanza precisa (non sempre impeccabile) le informazioni meteo da lì a pochi minuti, significa essere molto lontani dalla realtà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma li era sul mare, senza nessun ostacolo davanti, e si vedeva sempre più vicina anche il tv. Non ci voleva nessuna scienza occulta per capire che sarebbe piovuto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi di nuovo licenziato?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, ma come facevano a misurare "quando" sarebbe arrivata anche lì, senza strumentazioni?

 

È chiaro che se guardi il cielo da lontano la vedi che arriva. Ma quando?

Puoi solo tirare a indovinare.

Con lo strumento sai esattamente a che velocità si muove il vento e quanta acqua c'è a X km di distanza, ma non puoi MAI prevedere come si manifesterà quando arriverà da te: potrebbe anche diminuire o aumentare, nel frattempo, rispetto a quando lo calcoli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E perché?  I piloti hanno una visione molto limitata di cosa succede intorno. Ci ha provato, come ha fatto leclerc. È andata male. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×