Jump to content
Ferrarista

Crollato ponte a Genova

Recommended Posts

un paese che cade a pezzi...

non so se sia di competenza di autostrade, ma nel dubbio le tariffe aumentano sempre, e non si fa nulla

Share this post


Link to post
Share on other sites

Paese di m***a con politici collusi con la mafia. Che vi aspettate?

 

Rip

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tragedia.

Un pensiero ai conoscenti di chi ha perso ingiustamente la vita :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Andrebbe rapportato ai km di strada, ma fa impressione comunque

Share this post


Link to post
Share on other sites

passano le ore e, come sempre succede, si scopre che il ponte era da anni indicato come pericoloso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non c'è una lira, e quelle che ci sono se le intascano i Benetton di turno. Aspettiamoci in futuro anche qualche bel crollo di scuole o altri edifici pubblici.

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è un video girato prima del crollo dove si nota il ponte nelle sue pessime condizioni.

I cittadini genovesi a più riprese avevano segnalato a chi di dovere di intervenire ma...Come al solito hanno fatto orecchie da mercante.

Chi ha la responsabilità di questa strage la deve pagare!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

_102968897_chart-infrastructrure_spend-o

 

 

Diciamo che non è una novità il fatto ch in Italia ci sia stato un taglio alle spese per le infrastrutture proprio a partire dal 2010-2011.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non c'è una lira, e quelle che ci sono se le intascano i Benetton di turno. Aspettiamoci in futuro anche qualche bel crollo di scuole o altri edifici pubblici.

Però gli utili di queste società sono spaventosi il 16% del fatturato è un'enormità per un'azienda.

Spero che paghino anche penalmente e pure tanto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tempo qualche mese e le "indagini" saranno già ad un punto morto, così come i procedimenti. Forse tra 30 anni sapremo qualcosa. I grandi capi finiscono al gabbio solo nelle serie tv.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Non c'è una lira, e quelle che ci sono se le intascano i Benetton di turno. Aspettiamoci in futuro anche qualche bel crollo di scuole o altri edifici pubblici.

Però gli utili di queste società sono spaventosi il 16% del fatturato è un'enormità per un'azienda.

Spero che paghino anche penalmente e pure tanto

Se la linea d'accusa è "l'x% di utili/fatturato è troppo", faccio tanti auguri a chi la porterà avanti per dimostrare che è una percentuale dovuta ai pochi investimenti e non ad una buona efficienza del sistema produttivo. Penso che si debba sparare un po' meno nel mucchio e cercare gli interventi omessi per negligenza.

 

Se, come dice M.SchumyTheBest, il processo giungerà a un punto morto, potrebbe anche essere indice che la realtà non è ridicolmente semplice come la dipingono i PM del webbe. Discorsi senza senso, finché non si capirà quanta parte del crollo sia dovuta a difetti strutturali e quanta alla manutenzione carente.

 

Quel che preoccupa è che, essendo la gran maggioranza di queste opere costruita negli anni del boom economico, stiano ormai giungendo alla fine del loro ciclo pressoché contemporaneamente. C'è da preoccuparsi.

Edited by S. Bellof

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Però gli utili di queste società sono spaventosi il 16% del fatturato è un'enormità per un'azienda.

Spero che paghino anche penalmente e pure tanto

Se la linea d'accusa è "l'x% di utili/fatturato è troppo", faccio tanti auguri a chi la porterà avanti per dimostrare che è una percentuale dovuta ai pochi investimenti e non ad una buona efficienza del sistema produttivo. Penso che si debba sparare un po' meno nel mucchio e cercare gli interventi omessi per negligenza.

 

Se, come dice M.SchumyTheBest, il processo giungerà a un punto morto, potrebbe anche essere indice che la realtà non è ridicolmente semplice come la dipingono i PM del webbe. Discorsi senza senso, finché non si capirà quanta parte del crollo sia dovuta a difetti strutturali e quanta alla manutenzione carente.

 

Quel che preoccupa è che, essendo la gran maggioranza di queste opere costruita negli anni del boom economico, stiano ormai giungendo alla fine del loro ciclo pressoché contemporaneamente. C'è da preoccuparsi.

 

 

 

Intendevo ribattere all'affermazione che non vi sono soldi, non è proprio così.

Sul fatto che molte delle opere sia costruite in quel periodo, purtroppo è vero, e per il prossimo futuro non c'è da stare sereni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

leggo cmq che autostrade aveva aperto un bando una manciata di mesi fa per occuparsi della manutenzione del ponte e rafforzare gli elementi deboli

 

il 3 maggio 2018 era stato pubblicato un bando di gara dalla Società Autostrade per “Interventi di retrofitting strutturale del viadotto Polcevera” per un importo di circa 20 milioni di euro. L’intervento consisteva in pratica nell’aggiunta di nuovi cavi esterni per il rinforzo degli stralli dell pile 9 e 10 poiché quelli della pila 11 erano stati già oggetto di rinforzo negli anni 90.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×