Jump to content
Sign in to follow this  
Clash84

Piloti « dimenticati »

Recommended Posts

22 ore fa, Beyond ha scritto:

 

se vabe, solita storia che quelli prima sono meglio a prescindere :asd:

 

Si e no.

 

Quelli di adesso, che in molti casi si comprano il sedile, che sorpassano con DRS e devono correre contro le gomme prima che contro gli altri piloti, si, sono più scarsi (non tutti) della media dei piloti del passato. Ma è un fatto temporaneo. Dal 2021 si spera di rivedere gare più sane e di conseguenza piloti degni di essere chiamati tali. 

 

Quindi no, non è la solita storia del si stava meglio quando si stava peggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, L.Costigan ha scritto:

 

Si e no.

 

Quelli di adesso, che in molti casi si comprano il sedile, che sorpassano con DRS e devono correre contro le gomme prima che contro gli altri piloti, si, sono più scarsi (non tutti) della media dei piloti del passato. Ma è un fatto temporaneo. Dal 2021 si spera di rivedere gare più sane e di conseguenza piloti degni di essere chiamati tali. 

 

Quindi no, non è la solita storia del si stava meglio quando si stava peggio.

 

I piloti degli ultimi anni sono i più titolati di tutta la storia della F1. In F2 escono così tanti bravi piloti che ci ritroviamo con ottimi piloti come Ocon e De Vries fuori dalla F1 e un fuoriclasse come Russell costretto ad accontentarsi della Williams perchè i top team sono al completo. Pensa che tre anni fa, l'unico pilota non titolato in F1 era Verstappen...

 

Tanti anni fa, tolti i primi sei, c'erano un sacco di dilettanti. Tanto per fare nomi e cognomi, Alessandro Nannini era un outsider, cioè uno proprio alle spalle dei top driver, che riuscì pure a vincere una gara e che correva con la Benetton, la quarta forza del mondiale. Era un pilota bravo ma con un approccio tutt'altro che professionale, che si addormentava letteralmente a fine gara. C'era poi un'altro molto bravo come Modena, che al suo primo GP si fermò per stanchezza (sai che preparazione). Il livello era molto basso a livello di preparazione media.

 

Oggi chi si compra un sedile, è gente che ha vinto campionati come Norris e Stroll, mentre una volta in F1 ci arrivava gente come De Villota, Londono Bridge, Hesnault, Inoue, Noda, Hattori, Foitek, Adams...

 

 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, chatruc ha scritto:

 

I piloti degli ultimi anni sono i più titolati di tutta la storia della F1. In F2 escono così tanti bravi piloti che ci ritroviamo con ottimi piloti come Ocon e De Vries fuori dalla F1 e un fuoriclasse come Russell costretto ad accontentarsi della Williams perchè i top team sono al completo. Pensa che tre anni fa, l'unico pilota non titolato in F1 era Verstappen...

 

Potrei ribatterti che, i piloti bravi a cui fai riferimento tu non trovano il sedile non perchè è così pieno di piloti bravissimi ma perchè è pieno di paganti o appoggiati (Stroll, Giovinazzi, Gasly ecc...)

Io seguo la F1 dagli anni 90, sul prima non mi posso esprimere, e all'epoca se eri veloce in F1 ci arrivavi senza che qualcuno ti levasse il sedile. Il rovescio della medaglia è che a fondo schieramento c'erano molti piloti che non avevano ancora dimostrato abbastanza e che quindi facevano la comparsa. Ma i piloti di centro schieramento erano molto forti. Così su due piedi mi vengono in mente Heidfleld, Trulli, Montoya, Frentzen ecc... che non hanno mai guidato per un top team ma hanno fatto ottima figura.

 

Oggi levato i 3 top team il resto dello schieramento offre davvero poco (Ricciardo). Soltanto negli ultimi 2-3 anni sono venuti fuori i giovani interessanti che dici tu. Ma nel periodo che comprende gli anni dell dominio RB e quello Mercedes non è arrivato quasi nessuno. Tra la generazione di Seb e Ham c'è un bel gap fino ai giovanissimi di cui stai parlando tu. Nel mezzo nulla.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, L.Costigan said:

 

Potrei ribatterti che, i piloti bravi a cui fai riferimento tu non trovano il sedile non perchè è così pieno di piloti bravissimi ma perchè è pieno di paganti o appoggiati (Stroll, Giovinazzi, Gasly ecc...)

Io seguo la F1 dagli anni 90, sul prima non mi posso esprimere, e all'epoca se eri veloce in F1 ci arrivavi senza che qualcuno ti levasse il sedile. Il rovescio della medaglia è che a fondo schieramento c'erano molti piloti che non avevano ancora dimostrato abbastanza e che quindi facevano la comparsa. Ma i piloti di centro schieramento erano molto forti. Così su due piedi mi vengono in mente Heidfleld, Trulli, Montoya, Frentzen ecc... che non hanno mai guidato per un top team ma hanno fatto ottima figura.

 

Oggi levato i 3 top team il resto dello schieramento offre davvero poco (Ricciardo). Soltanto negli ultimi 2-3 anni sono venuti fuori i giovani interessanti che dici tu. Ma nel periodo che comprende gli anni dell dominio RB e quello Mercedes non è arrivato quasi nessuno. Tra la generazione di Seb e Ham c'è un bel gap fino ai giovanissimi di cui stai parlando tu. Nel mezzo nulla.

 

 

 

Non sono d'accordo. Credo che negli ultimi anni ci sia stata una qualità media molto alta, con apice nel 2017.

Negli anni 90 ci siamo beccati Takagi, Mazzacane, Rosset, Nakano, Marques, Lamy... l'elenco potrebbe ancora essere lunghissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pastena. Chi se lo ricorda, oltre alla Polizei?

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minutes ago, crucco said:

Pastena. Chi se lo ricorda, oltre alla Polizei?

 

Sicuro non lei:

Ignazio_La_Russa_daticamera_2013.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, L.Costigan ha scritto:

Così su due piedi mi vengono in mente Heidfleld, Trulli, Montoya, Frentzen ecc... che non hanno mai guidato per un top team ma hanno fatto ottima figura.

 

 

 

montoya ha guidato per williams e mclaren che hanno sfiorato il titolo?! plurivincitore poi, sarebbe un pilota di metà schieramento?

gli altri tre non mi è chiaro cosa avrebbero di speciale rispetto a quelli attuali, ricordando sempre che oggi fare un podio è cosa che accade un paio di volte all'anno per i non top3

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto che si è parlato del 1999, Mika Salo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, ClaudioMuse ha scritto:

 

Non sono d'accordo. Credo che negli ultimi anni ci sia stata una qualità media molto alta, con apice nel 2017.

Negli anni 90 ci siamo beccati Takagi, Mazzacane, Rosset, Nakano, Marques, Lamy... l'elenco potrebbe ancora essere lunghissimo.

 

Attenzione però a citarli a memoria e ricordarsi delle loro prestazioni in F1, perchè molti piloti giudicati "bidoni" e "paganti" sono arrivati in F1 con un curriculum da paura. Ricardo "Rocket" Rosset era il campione in carica della F3000 e poi fece cose orribili in F1. Il Duca di Dumfries arrivò in F1 come campione della F3 britannica, la stessa che aveva lanciato Senna e Brundle e invece...poi di Mazzacane mi ricordo come con la Minardi sul misto bagnato/asciuto di Indianapolis si tenesse dietro Hakkinen con la McLaren (2000).

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, chatruc ha scritto:

 

Attenzione però a citarli a memoria e ricordarsi delle loro prestazioni in F1, perchè molti piloti giudicati "bidoni" e "paganti" sono arrivati in F1 con un curriculum da paura. Ricardo "Rocket" Rosset era il campione in carica della F3000 e poi fece cose orribili in F1. Il Duca di Dumfries arrivò in F1 come campione della F3 britannica, la stessa che aveva lanciato Senna e Brundle e invece...poi di Mazzacane mi ricordo come con la Minardi sul misto bagnato/asciuto di Indianapolis si tenesse dietro Hakkinen con la McLaren (2000).

 

Mazzacane si tenne dietro Hakkinen per la bellezza di un giro (al massimo due), quando difendersi era ben più semplice di ora. Mai capito perché si rispolveri sempre quell'episodio.

 

Rosset invece merita solo la damnatio memoriae per aver infangato con la sua inettitudine l'ultima bellissima Tyrrell.

 

9 ore fa, PheelD ha scritto:

Ide nessuno lo ricorda?

giapponese-di-formula-one-driver-yuji-id

 

Non so perché ma la parte in cui gli sfugge il volante (sarebbe servito il volante elettromagnetico dell'egregio) nell'onboard in Bahrain mi sembra una delle scene più comiche della F1.

Edited by S. Bellof

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, L.Costigan ha scritto:

 

Potrei ribatterti che, i piloti bravi a cui fai riferimento tu non trovano il sedile non perchè è così pieno di piloti bravissimi ma perchè è pieno di paganti o appoggiati (Stroll, Giovinazzi, Gasly ecc...)

Io seguo la F1 dagli anni 90, sul prima non mi posso esprimere, e all'epoca se eri veloce in F1 ci arrivavi senza che qualcuno ti levasse il sedile. Il rovescio della medaglia è che a fondo schieramento c'erano molti piloti che non avevano ancora dimostrato abbastanza e che quindi facevano la comparsa. Ma i piloti di centro schieramento erano molto forti. Così su due piedi mi vengono in mente Heidfleld, Trulli, Montoya, Frentzen ecc... che non hanno mai guidato per un top team ma hanno fatto ottima figura.

 

Oggi levato i 3 top team il resto dello schieramento offre davvero poco (Ricciardo). Soltanto negli ultimi 2-3 anni sono venuti fuori i giovani interessanti che dici tu. Ma nel periodo che comprende gli anni dell dominio RB e quello Mercedes non è arrivato quasi nessuno. Tra la generazione di Seb e Ham c'è un bel gap fino ai giovanissimi di cui stai parlando tu. Nel mezzo nulla.

 

 

Io non ribatto con opinioni, ma con dati. Vediamo quindi il parco partenti 2019 e i loro titoli:

 

Lewis Hamilton: 5xF1, GP2, F3, F.Renault UK

 

Valtteri Bottas: F.Renault Europa, GP3

 

Sebastian Vettel: 4xF1, F.BMW ADAC (lascia la WSR per la F1 mentre era leader del campionato)

 

Charles Leclerc: GP3, F2

 

Max Verstappen: 0 tituli

 

Alexander Albon: 0 tituli

 

Carlos Sainz: F.Renault NEC, WSR,

 

Lando Norris: F.MSA, F.Renault NEC, F.Renault Europa, F.Toyota, F3.

 

Pierre Gasly: F.Renault Europa, GP2

 

Daniil Kvyvat: F.Renault ALPS, GP3

 

Daniel Ricciardo: F3 UK (fece un campionato WSC ma con apparizioni in F1)

 

Nico Hulkemberg: F.BMW ADAC , F3, Gp2

 

Sergio Perez: F3 UK NC

Lance Stroll: F4 Italia, F.Toyota, F3

 

Kimi Raikkonen: F.Renault UK

 

Antonio Giovinazzi: F.Abarth China

 

Romain Grosjean: F.Renault 1.6 Svizzera, F.Renault 1.6 Francia, F3, 2xGP2, Asia, AutoGP, GP2

 

Kevin Magnussen: F.Ford Danimarca, WSR

 

George Russell: F4 UK, GP3, F2
 

Robert Kubica: WSR

 

Qui parliamo solo di campionati. Dovete capire quante seconde e terze piazze vantano questi piloti. Siamo di fronte ad un livello assolutamente eccelso, mai visto nella storia della categoria.

 

Fate lo sforzo di fare questa ricerca sul parco partenti di altre epoche e vedrete cosa hanno vinto. Ricordo gente come Claudio Langes che ciondolavano a metà classifica in F3 italiana e raccattavano due soldi per un volante in F1

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour ago, chatruc said:

Io non ribatto con opinioni, ma con dati. Vediamo quindi il parco partenti 2019 e i loro titoli:

 

Lewis Hamilton: 5xF1, GP2, F3, F.Renault UK

 

Valtteri Bottas: F.Renault Europa, GP3

 

Sebastian Vettel: 4xF1, F.BMW ADAC (lascia la WSR per la F1 mentre era leader del campionato)

 

Charles Leclerc: GP3, F2

 

Max Verstappen: 0 tituli

 

Alexander Albon: 0 tituli

 

Carlos Sainz: F.Renault NEC, WSR,

 

Lando Norris: F.MSA, F.Renault NEC, F.Renault Europa, F.Toyota, F3.

 

Pierre Gasly: F.Renault Europa, GP2

 

Daniil Kvyvat: F.Renault ALPS, GP3

 

Daniel Ricciardo: F3 UK (fece un campionato WSC ma con apparizioni in F1)

 

Nico Hulkemberg: F.BMW ADAC , F3, Gp2

 

Sergio Perez: F3 UK NC

Lance Stroll: F4 Italia, F.Toyota, F3

 

Kimi Raikkonen: F.Renault UK

 

Antonio Giovinazzi: F.Abarth China

 

Romain Grosjean: F.Renault 1.6 Svizzera, F.Renault 1.6 Francia, F3, 2xGP2, Asia, AutoGP, GP2

 

Kevin Magnussen: F.Ford Danimarca, WSR

 

George Russell: F4 UK, GP3, F2
 

Robert Kubica: WSR

 

Qui parliamo solo di campionati. Dovete capire quante seconde e terze piazze vantano questi piloti. Siamo di fronte ad un livello assolutamente eccelso, mai visto nella storia della categoria.

 

Fate lo sforzo di fare questa ricerca sul parco partenti di altre epoche e vedrete cosa hanno vinto. Ricordo gente come Claudio Langes che ciondolavano a metà classifica in F3 italiana e raccattavano due soldi per un volante in F1

 

 

 

 

 

Anche lic avrebbe vinto un mondialino, che io ricordi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stephan johansson.

Al debutto in ferrari, primo a imola, senza benzina all.ultimo giro. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, PheelD ha scritto:

Ide nessuno lo ricorda?

giapponese-di-formula-one-driver-yuji-id

 

Indimenticabile (purtroppo), l'emblema di una generazione di scarsoni giapponesi portati in F1 da Honda o Toyota per il solo motivo che erano giapponesi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×