Jump to content
Sign in to follow this  
mclarenforever

Regolamento 2022

Recommended Posts

Il 28/1/2020 Alle 22:16, chatruc ha scritto:

5.4 Parco chiuso: di fatto P1 e P2 assumono l'importanza dei test privati. Si prova e si cambiano pezzi tutte le volte che si vuole. Con l'inizio della P3, la vettura si trova in parco chiuso, quindi i pezzi non possono essere cambiati e la configurazione della sospensione deve essere presentata ma vengono ammesse diverse regolazioni alle macchine. In caso di emergenza, vengono ammesse sostituzioni. E' possibile regolare la macchina e cambiare pezzi in caso di pioggia in P3, ma tale cosa non è ammessa in qualifica e gara. Quest'ultimo aspetto potrebbe essere migliorato.

quindi ci sarà un'estensione del parco chiuso che ad oggi inizia in Q1, giusto ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Ruberekus ha scritto:

quindi ci sarà un'estensione del parco chiuso che ad oggi inizia in Q1, giusto ?

 

mah

chissà a cosa serve questa regola?

i piccoli team avrebbero qualche vantaggio?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Ruberekus ha scritto:

quindi ci sarà un'estensione del parco chiuso che ad oggi inizia in Q1, giusto ?

 

Sinceramente non conosco esattamente l'attuale regolamento e non mi va di leggerlo visto che andrà a morire quest'anno. Il parco chiuso che inizia in P3 fino alle qualifiche è il parco chiuso che io difendo, cioè, non cambiare pezzi ma consentire le regolazioni.

 

2 ore fa, JLP ha scritto:

 

mah

chissà a cosa serve questa regola?

i piccoli team avrebbero qualche vantaggio?

 

 

Con i limiti a galleria del vento, CFD e banchi prova, diventa fondamentale utilizzare la giornata di venerdì per fare insieme dei test privati per provare le novità e nel frattempo adattarsi al circuito. Introducendo il parco chiuso in P3, di fatto si limitano le novità da provare, cosa che sulla carta riduce le distanze tra grandi e piccoli.

 

Attualmente, la Williams allo sbando si prende 3 secondi dai primi, un tempo un distacco decente. Pur con metà budget, Williams e Force India in tempi recenti erano in terza/quarta posizione in classifica.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo la lettura del regolamento sportivo ampiamente da me commentato, ho finito di leggere le 138 pagine del regolamento tecnico 2021 che entrerà in vigore nel 2021. A breve vi arriveranno i miei commenti. Posso solo dire che delle persone normali con quel regolamento, farebbero tutti delle macchine identiche, con le stesse prestazioni e senza alcuna possibilità di barare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, chatruc ha scritto:

Dopo la lettura del regolamento sportivo ampiamente da me commentato, ho finito di leggere le 138 pagine del regolamento tecnico 2021 che entrerà in vigore nel 2021. A breve vi arriveranno i miei commenti. Posso solo dire che delle persone normali con quel regolamento, farebbero tutti delle macchine identiche, con le stesse prestazioni e senza alcuna possibilità di barare.

Chatruc ci saranno dei buchi regolamentari, devono essere solo bravi a trovarli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Rio Nero ha scritto:

Chatruc ci saranno dei buchi regolamentari, devono essere solo bravi a trovarli.

 

Questo è ovvio e per questo, ora, in questo istante, inizio a sviscerare articolo per articolo, LA VERITA'.

 

1.1.1: questo articolo conferma che il campionato comprende le gare in calendario previste per il campionato, quindi conferma la mia soffiata che potranno esserci gare fuori campionato.

 

1.2.2: tutto il regolamento può essere modificato in qualsiasi momento senza preavviso per motivi di sicurezza come fatto nel 1994.

 

1.3: articolo fondamentale. I commissari tecnici hanno il potere di escludere una vettura che venga considerata pericolosa, indipendentemente dalla sua conformità al regolamento.

 

1.4: le vetture devono essere conformi al regolamento in qualsiasi momento, non solo in occasione delle verifiche. Questo serve a evitare i correttori di assetto o sistemi omologhi per altre parti. Ma è difficile dimostrare l'illegalità in corsa di una vettura. In caso di dubbi, la FIA può richiedere tutto il progetto e spiegazioni al costruttore per un nuovo particolare introdotto. Questo articolo dovrebbe servire parzialmente a coprire buchi regolamentari.

 

1.5: altra perla regolamentare. Una sorta di regola antiDAS o simili. Nel caso in cui venga introdotta una novità regolare su una vettura, la stessa potrà essere eventualmente vietata alla fine del campionato in corso. Questo serve ad evitare eccessivi salti in alto delle tecnlogie. Una volta vietata tale tecnologia, il costruttore dovrà pubblicare tutto e spiegare tutto a tutti per evitare che la cosa si ripresenti.

 

1.6: La conformità della vettura deve essere dimostrata attraverso verifiche fisiche e senza l'aiuto di software. Regola per semplificare le verifiche.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora passiamo alle definizioni dell'articolo 2 (sono 19 in totale più gli allegati).

 

2.1: la vettura di F1 deve poter correre su autodromi o circuiti chiusi al traffico. Quindi si riapre la questione delle gare stradali (anche a tappe). Le vetture possono soltanto avere quattro ruote allineate a due assi.

 

Articolo 3: aerodinamica.

 

3.1.1: tra le parti non aerodinamiche, vengono considerate le ruote intere e tutti i componenti freno. Pure gli specchietti.

 

3.2.1: il regolamento, come vi avevo anticipato, spiega i propri principi di volere macchine che abbiano prestazioni simili e possano superarsi spesso, riducendo l'effetto scia. Quindi, per tale scopo, la FIA potrebbe richiedere dati aerodinamici ai team per future modifiche regolamentari.

 

3.2.2: vietate le ali mobili (tranne quelle autorizzate), le minigonne, alterazioni aerodinamiche fatte dal pilota e funzioni aerodinamiche fatte dalle parti considerate non aerodinamiche (tranne casi causuali). Tutti cercheranno ovviamente di aggirare questa regola, ma con la mia citazione precedente, tutto potrebbero essere scoraggiati o beccati in castagna.

 

3.2.3: regola anti Lotus: la macchina deve essere simmetrica.

 

3.2.4: i team devono fornire i modelli CAD alla FIA. Ergo, tutti i team vorranno in futuro offrire montagne d'oro ai delegati tecnici FIA.

 

3.4.2: passo massimo 3600 mm. Credo sia troppo alto. Quando la McLaren nel 1998 arrivò a 3000, era considerato lunghissimo. Io lo avrei ridotto a 2800 mm.

 

3.5.1.e: il fondo della vettura può avere una minima flessibilità quando va a contatto con l'asfalto. Credo che su questo articolo, senza tolleranze, ci giocheranno tantissimo.

 

3.10.2: per evitare ali flessibili, viene fissato un modulo elastico di 50 GPa minimo (un quarto dell'acciaio) e un attacco con una superficie minima di 60 mm2.

 

3.13.2: vengono definite le aperture minime dei cerchioni per evitare problemi di fori e foretti.

 

3.13.6: ci sarà un deflettore sul cerchione che di fatto sarà un'appendice mobile.

 

3.14.4: per consentire il sigillo aerodinamico, vengono consentito componenti con elasticità minima (non dice quanto) da inserire tra sospensioni e ruote e sospensioni e telaio. Qui c'è una zona grigia gigante.

 

3.15.1: per consentire di rispettare i parametri di competitività, la FIA si riserva il diritto di fare prove di flessibilità su tutti i componenti. Di fatto, con questo articolo, potrebbero cancellare qualsiasi furbizia.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Commentate ora e non urlate al complotto domani.

 

Ora passiamo all'articolo 4.

 

4.3: la massa viene arrotondata al valore di 1 kg più vicino. Non dice se lo 0.5 si arrotonda in alto o in basso.

 

4.4: la zavorra deve avere densità maggiore di 80000 kg a metro cubo. Hanno sbagliato a scrivere i chilogrammi (hanno segnato Kelvin grammi)

 

4.5 E' lecito aggiungere gas durante la gara. Questa potrebbe essere una zavorra lecita.

 

4.6.2: il pilota viene considerato di 80 kg. Quindi, chi pesa di meno, ha vantaggio come posizionamento della zavorra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricomincio la mia rincorsa al regolamento 2021 che verrà applicato dal 2022.

 

Ora passiamo al capitolo 5, quello dei motori. Ecco i miei commenti:

 

5.1.5: l'energia recuperata la si può utilizzare non solo come forza motrice della macchina ma pure per altri accessori per il suo funzionamento. Questo articolo potrebbe essere utilizzato per creare soluzioni davvero nuove una volta che tutto sarà appiattito.

 

5.1.9: il pi greco viene definito come 3.1416 mentre in realtà è un numero irrazionale pari a 3.14159265...(arrivo fin lì a memoria).

 

5.1.13: la pompa di iniezione ad alta pressione può essere elettica. Quindi, qualcuno potrebbe utilizzare una pompa meccanica.

 

5.2.2: la cilindrata massima è 1600 cc, quella minima 1590 cc. Non è possibile avere minimotori.

 

5.2.3: la portata massica del combustibile deve essere non maggiore di 100 kg/h, quindi qualsiasi aggiramento della regola (vedi Ferrari) è vietato.

5.2.5: il motogeneratore collegato al turbocompressore (MGU-H) non è obbligatorio. Questo apre a motori compatti per ragioni aerodinamiche. Questa regola prevede che i motori debbano essere venduti a condizioni ragionevoli. I motori devono essere approvati entro il 1/11.

 

5.3.2: definizione tramite diagramma del flusso energetico. Non c'è spazio per interpretazioni. Viene imposto un sensore per misurare l'energia che entra ed esce dalle batterie. La potenza del MGU-K viene calcolata con un rendimento di 0.95. Quindi i costruttori dovranno lottare come animali per avere un rendimento migliore. Questo non è vietato.

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Visto che l’anno prossimo sarà un campionato soporifero come questo, ritornerei ai rifornimenti per dare un pizzico di brio alla gara.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

corriamo con la fantasia vedo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'abolizione dei rifornimenti è stata una delle poche cose buone fatte....

Per carità dai... 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, lucaf2000 ha scritto:

L'abolizione dei rifornimenti è stata una delle poche cose buone fatte....

Per carità dai... 

 

 

Del tutto inutile se poi fai i cambi gomme. Se mantieni i cambi gomme a questo punto tanto vale avere anche i rifornimenti, almeno si vedevano strategie diverse.

 

Le due cose dovrebbero andare di pari passo: O consenti di cambiare tutto oppure devi partire e finire con stesse gomme e non puoi fare rifornimento.

Io sono per la seconda ipotesi.

 

Purtroppo, come al solito è stata fatta una via di mezzo e prima abbiamo avuto delle gomme caos senza senso e poi a qualcuno ha fatto comodo avere una stabilizzazione delle gomme dopo i test segreti :lewnude:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

@ForzaFerrari88 ha espresso il senso del mio concetto. 

 

Ritorno ai rifornimenti

Possibilità di scegliere con quale gomma partire togliendo l'assurda regola della Q2

Eliminazione del parco chiuso

Abolizione della regola in gara che impone due mescole differenti

Ritorno a gomme 2018 o 2017 con degrado alto

 

Ripeto, le opterei anche per il solo campionato 2021 al fine di avere almeno un po' di movimento e qualche gara "strana".

 

 

Edited by Vincenzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Vincenzo ha scritto:

@ForzaFerrari88 ha espresso il senso del mio concetto. 

 

Ritorno ai rifornimenti

Possibilità di scegliere con quale gomma partire togliendo l'assurda regola della Q2

Eliminazione del parco chiuso

Abolizione della regola in gara che impone due mescole differenti

Ritorno a gomme 2018 o 2017 con degrado alto

 

 

 

 

 

bella m***a queste 2 cose, lo ripeto..

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 28/7/2020 Alle 19:15, lucaf2000 ha scritto:

 

bella m***a queste 2 cose, lo ripeto..

 

 

Gomme che durino tutta la gara e nessun rifornimento.

Da mo che lo dico

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, ForzaFerrari88 ha scritto:

 

Gomme che durino tutta la gara e nessun rifornimento.

Da mo che lo dico

 

diciamo che non è necessario, o meglio, abolire la ridicola regola del cambio mescola obbligatorio e che ognuno parta con che gomma preferisce, si vedrebbero strategie diverse (chi su 2 soste, chi su una e chi addirittura nessuna) e le gare sarebbero senz'altro interessanti 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premettendo che sarebbe giusto, secondo me non vedremmo molta diversità di strategia, forse solo le prime gare, poi tutti si uniformeranno su quella più conveniente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se togliamo i cambi gomma, le gare sarebbero ancora più scontate.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci vorrebbero in piata anche Goodyear, Michelin, Bridgestone, Firestone, Nokian, Continental, Falken ecc...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×