Jump to content
Sign in to follow this  
mclarenforever

Regolamento 2021

Recommended Posts

se si vuole semplificare l'aerodinamica di ali, bargeboard ecc l'unica è aumentare l'effetto suolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sono d'accordo: non si dovrebbe cercare di semplificare l'aerodinamica, bensì ridurre drasticamente il suo effetto sulle caretteristiche dinamiche delle vetture, ergo fare in modo che la loro stabilità e tenuta di strada dipenda principalmente  dalle caratteristiche meccaniche e delle gomme.

 

Lasciando invece molte aree soggette a possibili sviluppi aerodinamici, con regolamenti scritti in modo da avere sempre zone grigie e soggette a diverse interpretazioni, si permetteranno sviluppi futuri che - sappiamo tutti per esperienza - permettono di trovare miracolosamente downforce creduta perduta e riportare la situazione alla miseria attuale (che dura ormai da troppo tempo).

 

Si può anche dire che, per evitare che le ali taglino le gomme, basterebbe semplificarle (monoplano), eliminare le paratie laterali e ridurne la larghezza di 20 cm per parte. Automaticamente si riduce l'effetto aerodinamico.

 

Secondo me semplicemente non vogliono fare ciò che sanno sarebbe veramente utile.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, crucco ha scritto:

Non sono d'accordo: non si dovrebbe cercare di semplificare l'aerodinamica, bensì ridurre drasticamente il suo effetto sulle caretteristiche dinamiche delle vetture, ergo fare in modo che la loro stabilità e tenuta di strada dipenda principalmente  dalle caratteristiche meccaniche e delle gomme.

 

i due grassetti sono un po' in antitesi, se si vuole che le vetture dipendano meno dall'aerodinamica bisogna semplificarla, non c'è molto da fare

 

aumentare l'effetto suolo è la strada per ottenere carico gratis senza disturbare l'aria

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ben sapendo che gli effetti dell'improvvisa mancanza dell'effetto suolo possono essere molto pericolosi. Già negli anni '80 venne tolto appunto per questo motivo. 

 

Sono però altrettanto convinto che oggi gli studi in merito permettano di gestire il tutto molto meglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, Ruberekus ha scritto:

i due grassetti sono un po' in antitesi, se si vuole che le vetture dipendano meno dall'aerodinamica bisogna semplificarla, non c'è molto da fare

 

aumentare l'effetto suolo è la strada per ottenere carico gratis senza disturbare l'aria

 

Nessuna antitesi fra i grassetti. Più che altro l'errore sta in questo grassetto. Il carico va ridotto e non dovrebbe essere possibile riottenere tutto il carico di cui si è goduto negli ultimi decenni, anche se ci si è abituati velocemente. A me non è mai interessato vedere auto stabilissime e missili che fanno Signes in pieno.

7 minuti fa, KimiSanton ha scritto:

Ben sapendo che gli effetti dell'improvvisa mancanza dell'effetto suolo possono essere molto pericolosi. Già negli anni '80 venne tolto appunto per questo motivo. 

 

Sono però altrettanto convinto che oggi gli studi in merito permettano di gestire il tutto molto meglio.

 

Era proprio questo il mio timore... ma forse in questo grassetto c'è del vero. Negli USA com'è la situazione? OK, loro hanno pure alcune piste "come si deve" rispetto alla F1 (perché le hanno lasciate in pace...). Ma questo è un altro discorso.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, crucco ha scritto:

Nessuna antitesi fra i grassetti. Più che altro l'errore sta in questo grassetto. Il carico va ridotto e non dovrebbe essere possibile riottenere tutto il carico di cui si è goduto negli ultimi decenni, anche se ci si è abituati velocemente. A me non è mai interessato vedere auto stabilissime e missili che fanno Signes in pieno.

questa è una tua opinione, la realtà è che non si può correr con le prestazioni di 30 anni fa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Muso praticamente stile primi anni 90’?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, VincenzoFerrari ha scritto:

Muso praticamente stile primi anni 90’?

 

così dicono....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli altri cambiamenti

Ci saranno anche altre modifiche alle regole tecniche con l’obiettivo di abbattere i costi e livellare le prestazioni. In ballo ci sono:
* Sistema di alimentazione più semplice
* Radiatori semplificati
* Congelamento delle trasmissioni per cinque anni
* Sospensione idraulica vietata
* Cerchi standard
* Mozzi delle ruote/dadi e equipaggiamento per i pit stop standard
* Impianti frenanti standard
* Divieto delle termo coperte
* Restrizioni nell'uso di determinati materiali
* Riduzione del tempo di ricerca aerodinamica in galleria del vento del 40%

Di cosa si sta discutendo...

Il presidente della FIA, Jean Todt, al Gran Premio di Gran Bretagna ha chiesto alla F1 di valutare il ritorno dei rifornimenti di carburante nel 2021. Non si tratta dell’unica proposta in ballo visto che si parla anche del format del weekend di gara.

Ecco gli altri argomenti principali che sono in discussione:
* Riduzione degli aiuti alla guida e dell’elettronica
* Riduzione della telemetria da vettura a garage
* Introduzione di più parti standard
* Semplificazione della parte inferiore del telaio
* Riduzione del peso minimo della monoposto
* Riduzione del personale dei team in pista

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minuti fa, Ruberekus ha scritto:

questa è una tua opinione, la realtà è che non si può correr con le prestazioni di 30 anni fa

 

Certo, è una mia opinione. Ma, a parte il fatto che le prestazioni non sarebbero sicuramente quelle di 30 anni fa, pur essendo decisamente inferiori alle attuali, ciò non impedisce alla mia opinione di avere un'idea di base buona e contemporaneamente non impedisce a ciò che si è creato negli ultimi 30 anni, dal punto di vista sportivo (la sicurezza è l'unica cosa che salvo, tranne alcune esagerazioni) di essere ampiamente criticabile. Forse il termine "merda" è eccessivo... ma non ci andiamo lontani.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

che sia vero?

mi pare tanta differenza...

 

Le F1 attuali arrivano a perdere fino al 45% del carico aerodinamico quando si trovano a una distanza di due vetture da quella che precede. Gli ultimi dati di simulazione della monoposto 2021 indicano una perdita compresa tra il 5-10%.

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, lucaf2000 ha scritto:

che sia vero?

mi pare tanta differenza...

 

Le F1 attuali arrivano a perdere fino al 45% del carico aerodinamico quando si trovano a una distanza di due vetture da quella che precede. Gli ultimi dati di simulazione della monoposto 2021 indicano una perdita compresa tra il 5-10%.

se lo dice tombazis è una garanzia! :asd:

  • Lewisito 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oh ragazzi mi sbilancio..

Visto il pattume che era uscito da alcune bozze questo pacchetto di regole mi paiono il paradiso. Sull'efficacia effettiva è impossibile esprimersi, ma mi pare la direzione giusta. 

Poi il tifoso di F1 è di gusti difficili si sa, ed è impossibile soddisfare tutti, però mi piacciono le idee per il 2021.

Mi preoccupa solo la riforma del weekend e il regime di parco chiuso..

Vedremo le regole definitive comunque 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto le regole sui motori si sa qualcosa?

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, LuigiQ ha scritto:

Oh ragazzi mi sbilancio..

Visto il pattume che era uscito da alcune bozze questo pacchetto di regole mi paiono il paradiso. Sull'efficacia effettiva è impossibile esprimersi, ma mi pare la direzione giusta. 

Poi il tifoso di F1 è di gusti difficili si sa, ed è impossibile soddisfare tutti, però mi piacciono le idee per il 2021.

Mi preoccupa solo la riforma del weekend e il regime di parco chiuso..

Vedremo le regole definitive comunque 

 

Non è che è di palato fino è che parla di argomenti che nemmeno un tecnico di aerodinamica (come me ) sa manco per l un per cento essendo materia empirica e complicatissima. Mi fido delle loro simulazioni le premesse sembrano buone. Soprattutto perché io spero che venga migliorata la fragilità delle monoposto. La battaglia non è possibile se poi dopo il primo contatto perdi mezzo secondo sul ritmo. E parlo di contatti sotto ai 60 km orari. Rendendo l'ala meno critica nel bilanciamento della stabilità dellauto magari in parte si avrà anche questo beneficio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhe questa bozza mi sembra una grande base di partenza.

Interessante queste due:

 * Riduzione degli aiuti alla guida e dell’elettronica
* Riduzione della telemetria da vettura a garage

 

Ora sono curioso di vedere i motori. Fosse per me, un motore a gara, ma mi basterebbe anche tornare anche alla vecchia regola 2006-2008, ossia 1 motore per due gare. 

 

Assolutamente da modificare la bozza sul week-end, e soprattutto quella del parco chiuso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 ore fa, crucco ha scritto:

Non sono d'accordo: non si dovrebbe cercare di semplificare l'aerodinamica, bensì ridurre drasticamente il suo effetto sulle caretteristiche dinamiche delle vetture, ergo fare in modo che la loro stabilità e tenuta di strada dipenda principalmente  dalle caratteristiche meccaniche e delle gomme.

 

Lasciando invece molte aree soggette a possibili sviluppi aerodinamici, con regolamenti scritti in modo da avere sempre zone grigie e soggette a diverse interpretazioni, si permetteranno sviluppi futuri che - sappiamo tutti per esperienza - permettono di trovare miracolosamente downforce creduta perduta e riportare la situazione alla miseria attuale (che dura ormai da troppo tempo).

 

Si può anche dire che, per evitare che le ali taglino le gomme, basterebbe semplificarle (monoplano), eliminare le paratie laterali e ridurne la larghezza di 20 cm per parte. Automaticamente si riduce l'effetto aerodinamico.

 

Secondo me semplicemente non vogliono fare ciò che sanno sarebbe veramente utile.

 

Per esperienza, ridurre le ali, riduce sicuramente il carico, ma non è detto che riduca la crisi aerodinamica in scia. Addirittura, quando il carico dell'ala è poco, va subito in crisi. Per questo in varie categorie hanno fatto il contrario, utilizzare alettoni giganti (vedi F1 anni '80) perchè così anche in scia c'è tanto carico. La NASCAR l'ha fatto quest'anno (dopo vent'anni di tagli agli splitter posteriori) e le gare sono passate da pallosissime a divertentissime.

 

Le regole proposte sono quello che si cerca di chiedre da 25 anni a questa parte. Più aerodinamica inferiore, meno superiore. Sulla carta è la ricetta ideale, poi la pratica è un'altra cosa, ma il tentatio è comunque da lodare. Non so se avete notato che in merito ai motori non hanno proposto nulla, se non radiatori semplificati. I costruttori non vogliono assolutamente veder vanificare i loro investimenti milionari per dei nuovi motori più semplici che potrebbero attirare KIA, Tata, Toyota, Audi e BMW, pronti a vincere sin da subito. Ergo, la F1 potrebbe restare noiosa ugualmente perchè il motore potrebbe fare la grossa differenza.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Immagino che il DRS verrà tolto, giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, VincenzoFerrari ha scritto:

Bhe questa bozza mi sembra una grande base di partenza.

Interessante queste due:

 * Riduzione degli aiuti alla guida e dell’elettronica
* Riduzione della telemetria da vettura a garage

 

Ora sono curioso di vedere i motori. Fosse per me, un motore a gara, ma mi basterebbe anche tornare anche alla vecchia regola 2006-2008, ossia 1 motore per due gare. 

 

Assolutamente da modificare la bozza sul week-end, e soprattutto quella del parco chiuso.

 

Non faranno mai un motore ogni due gare dopo tutte le manfrine per abbassare i costi. Mi pare più che scontato

Share this post


Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, Kaiser ha scritto:

 

Non faranno mai un motore ogni due gare dopo tutte le manfrine per abbassare i costi. Mi pare più che scontato

E sinceramente non avrebbe neanche senso vista la direzione in cui si va..

Sulle PU capisco i motoristi e la loro volontà di proteggere i loro enormi investimenti, sul lato PU la continuità regolamentare alla fine sta portando una lenta uniformità (non totale per fortuna) di prestazioni, ci vorrà ancora un po' ma ci stiamo avvicinando.

Il problema è che in questo modo il circuito resterà chiuso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×