Jump to content
Sign in to follow this  
chatruc

Ma quanto guadagna la gente?

Recommended Posts

5 ore fa, Mito Ferrari ha scritto:

 

Invece dalle altre parti...

 

a milano due persone con 4000 euro non fanno certo la bella vita adi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 29/11/2019 Alle 09:31, chatruc ha scritto:

 

Qui da me continuo a vedere tanto lavoro, poca disoccupazione e alto tenore di vita.

 

Credo che il problema siano le persone di mezzo. Al giorno d'oggi, se sai fare qualcosa, prendi da 1800 in su. Come dipendente generico (cameriere, cassiere, commesso, operaio generico) non prendi un piffero.

 

Se sai fare qualcosa. E' questo il problema. La maggior parte delle persone fa lavori del piffero, in qualche ufficio a scaldare sedie o in azienda ad avvitare bulloni, e quindi facilmente sostituibili. Per ora si tiene in piedi la baracca con leggi, leggine ecc... per continuare a far fare qualcosa alla gente e non ritrovarsi milioni di persone a spasso, ma non si sa quanto durerà tra innovazione, robotica ecc...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, M.SchumyTheBest ha scritto:

Se sai fare qualcosa. E' questo il problema.

 

no il problema è che non c'è lavoro. in italia ci sono pochissimi laureati rispetto agli altri paesi, ma onestamente se raddoppiassero tutta sta gente cosa andrebbe a fare? già in tanti casi si finisce a fare lavori per cui le competenze di partenza sono superiori all'attività svolta, ci credo che a quel punto nei pochi posti si va al risparmio scegliendo diplomati o neolaureati. manca tutto un sistema che crei le condizioni perché le proprie conoscenze siano sfruttate al meglio.

 

faccio un esempio, sappiamo bene che in italia c'è un numero di laureati in giurisprudenza enorme. il risultato è che tanti di questi finisco a fare altro oppure a coprire ruoli che poco hanno a che fare con le cose imparate. un bravo amico che ha preso anche l'abilitazione da avvocato ora sta sperando di entrare come navigator...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Beyond ha scritto:

 

no il problema è che non c'è lavoro. in italia ci sono pochissimi laureati rispetto agli altri paesi, ma onestamente se raddoppiassero tutta sta gente cosa andrebbe a fare? già in tanti casi si finisce a fare lavori per cui le competenze di partenza sono superiori all'attività svolta, ci credo che a quel punto nei pochi posti si va al risparmio scegliendo diplomati o neolaureati. manca tutto un sistema che crei le condizioni perché le proprie conoscenze siano sfruttate al meglio.

 

Non c'è lavoro e non ce ne sarà più. Anzi, si innovasse seriamente si perderebbero ancora più posti di lavoro, che oggi sono tenuti in piedi artificialmente da burocrazia, scarsa innovazione ecc... Insomma a che servono molte attività tipo bar, edicole, molti lavori in uffici che si occupano di management, comunication ecc...? Siamo circondati da attività inutili e lavori superflui, tenuti in piedi al fine di evitare che ci sia una rivolta sociale. La maggior parte delle persone non ha capacità, voglia, talento per poter fare qualcosa di davvero produttivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah, il lavoro in realtà ci sarebbe anche secondo me. La verità è che il costo del lavoro non è sostenibile e quindi fare impresa è impossibile. Sopravvivono le imprese strutturate che riescono a bilanciare con ricavi in altri settori, le piccole e medie galleggiano finché qualcosa non va secondo previsione e poi saltano a gambe all’aria. 

 

Anche l’incapa cronica di non essere in grado di fare massa critica pesa sulla situazione italiana. Ci sono una marea di micro imprese che se raggruppate avrebbero la potenza di una medio-grande. Esempio tipico sono le società dei genitori, smembrate dai fratelli perché incapaci di andare d’accordo, che si mettono a produrre la stessa cosa (abbastanza di nicchia) a 600 metri di distanza.

 

Io ad esempio sono fuggito dall’Italia non per mancanza di lavoro, perché nell’architettura si lavora ancora se non sei il piccolo studio di paese. Solo che lo stipendio che prendo in Uk al primo impiego post laurea è paragonabile ad un architetto italiano con 20 anni di esperienza. 

Qui ho l’indeterminato a 37.5 ore a settimana (reali) orari flessibili, ferie pagate che non mi costringono a cambiare all’ultimo momento per via di consegne improvvise. Posso permettermi di convivere con la mia ragazza in un appartamento che sta sopra i soliti standard londinesi e togliermi qualche sfizio. Nonostante i £300 che spendo di trasporti al mese.

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, M.SchumyTheBest ha scritto:

 

Non c'è lavoro e non ce ne sarà più. Anzi, si innovasse seriamente si perderebbero ancora più posti di lavoro, che oggi sono tenuti in piedi artificialmente da burocrazia, scarsa innovazione ecc... Insomma a che servono molte attività tipo bar, edicole, molti lavori in uffici che si occupano di management, comunication ecc...? Siamo circondati da attività inutili e lavori superflui, tenuti in piedi al fine di evitare che ci sia una rivolta sociale. La maggior parte delle persone non ha capacità, voglia, talento per poter fare qualcosa di davvero produttivo.

 

Questo è il problema principale.

 

E' difficilissimo trovare gente che abbia voglia. Tutti vorrebbero lo stipendietto senza troppe complicazioni. La mia azienda offre corsi di abilitazione per poter avere maggiori responsabilità e nessuno vuole farli.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giusto per capirsi: cosa fate di lavoro? (Non quanto guadagnate, ma cosa fate)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Impiegato d'ufficio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
59 minuti fa, M.SchumyTheBest ha scritto:

Impiegato d'ufficio.

In che ambito?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ingegnere meccanico in campo ferroviario: 40k annui.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Imprenditore artigiano.

 

Campo: vetro piano.

 

Guadagno: una miseria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tecnico informatico

 

Stipendio medio

 

Risparmio zero :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tecnico pc sia software che hardware,

Installatore o configuratore di Reti lan, antenne satellitari, antifurti e telecamere.

Risoluzione delle problematiche relative alla configurazione e installazione hardware-software dei PC ; 
 

Trasformazione di vecchie bobine e/o videocassette in digitale (mp4 o avi) e vecchie foto cartacee in jpeg.

 

Realizzatore di editing video, filmati con effetti speciali e colonne sonore di foto.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, Mito Ferrari ha scritto:

In che ambito?

 

Universitario. 1.5k al mese

Share this post


Link to post
Share on other sites

Architetto, o meglio bridge designer in quanto l’abilitazione non l’ho ancora presa.  

Con il cambio attuale porto a casa circa 2k al mese. 

Se riesco a risparmiare 300 pound al mese è tanto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, Aviatore_Gilles ha scritto:

Tecnico informatico

 

Stipendio medio

 

Risparmio zero :asd:

 

Attenzione, dovresti dare indicazioni precise, non tanto per farmi i cavoli tuoi, ma per fare un paragone.

 

Devo dire che lo stipendio medio è molto ma molto relativo. Ad esempio, 1.6k al mese per me erano uno stipendio medio quando avevo un figlio e un affitto. Ora sono a 2k e resta ancora uno stipendio medio con due figli e mutuo, mentre una volta per me sarebbe stato uno stipendio alto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, chatruc ha scritto:

 

Attenzione, dovresti dare indicazioni precise, non tanto per farmi i cavoli tuoi, ma per fare un paragone.

 

Devo dire che lo stipendio medio è molto ma molto relativo. Ad esempio, 1.6k al mese per me erano uno stipendio medio quando avevo un figlio e un affitto. Ora sono a 2k e resta ancora uno stipendio medio con due figli e mutuo, mentre una volta per me sarebbe stato uno stipendio alto.

 

 

Il mio si aggira sui 1.5k, con figlio e mutuo. Mia moglie lavorava e fino a poco fa prendeva la maternità obbligatoria. Ora è finita ed in congedo, prendendo solo il 30% dello stipendio. Sarà così fino a maggio, poi ci si penserà. Prima lavorava a 130 km da casa, prendeva un buon stipendio, ma è improponibile che ritorni nello stesso posto, troppo lontano, andava su il lunedì e tornava il venerdì sera, fare 260km ogni giorno era impossibile. A costo di mangiare cipolle e bere solo acqua, resterà a casa finché non troverà un lavoro più vicino, abbiamo sacrificato abbastanza la nostra vita per correre dietro al mondo lavorativo, ora abbiamo un figlio ed è giusto concentrarci su di lui.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Macchinista di treni MIR (ex Trenitalia-Cargo). Stipendio altamente variabile, 2.400-3.500. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, The-Flying-Finn ha scritto:

Macchinista di treni MIR (ex Trenitalia-Cargo). Stipendio altamente variabile, 2.400-3.500. 

 

Quand'è che passi a MIST così magari ci incrociamo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lavori per SERFER?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×