Vai al contenuto
spamilrosso

Il Campione Charles Leclerc 

Lec 2019  

28 utenti hanno votato

Questo sondaggio è chiuso per i nuovi voti
  1. 1. Quale sarà il livello di Lec rispetto a Seb?

    • Alla pari
      7
    • Più competivo
      5
    • Appena dietro
      16
    • Poco competitivo
      0


Messaggi raccomandati

Una volta c'era più tolleranza per i giovani piloti e gli si lasciava il tempo di crescere in tranquillità, gli esordi eccezionali di Hamilton e in parte di Vettel hanno decisamente cambiato le cose e, tra giovani che sgomitano dalle categorie minori e figli di papà con la valigia, purtroppo molti possibili talenti rischiano di bruciarsi senza aver avuto la possibilità di dimostrare il loro valore.

Modificato da Leno

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hamilton ha esordito in tempi completamente diversi. Ha fatto migliaia km di test privati prima di correre. Oggi è molto più difficile per un esordiente, per una serie di ragioni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si infatti ma purtroppo il termine di paragone rimane sempre lui.

 



Infatti, siamo in una società dove devi dimostrarti subito fenomeno, altrimenti non vali niente.

 

E' un ingranaggio perverso, anche perché non è detto che un pilota che fa subito i numeri alla lunga sia meglio di uno che si è adattato più lentamente.

Prendi Rosberg, che è migliorato costantemente sino a diventare campione del mondo, o anche un Webber per esempio che il titolo l'ha sfiorato di poco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono solo due gare.

Ericsson è al suo quinto anno, quarto in Sauber, conosce bene il team e tutte le sue peculiarità, ha sempre preso stangate da tutti i compagni di squadra avuti (Kobayashi e Nasr, non fulmini di guerra, e da Wehrlein esordiente). A Leclerc va dato tempo, con calma, non è così facile senza poter effettuare test privati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io ricordo che l'anno scorso qualcuno lo voleva subito sulla ferrari, e non erano battute

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una chance da titolare in Haas o in Sauber la meritava pure Giovinazzi.. parcheggiato invece dopo un paio di errori..

Modificato da Kimired

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono solo due gare.

Ericsson è al suo quinto anno, quarto in Sauber, conosce bene il team e tutte le sue peculiarità, ha sempre preso stangate da tutti i compagni di squadra avuti (Kobayashi e Nasr, non fulmini di guerra, e da Wehrlein esordiente). A Leclerc va dato tempo, con calma, non è così facile senza poter effettuare test privati.

 

Ericsson è un pilota strano, probabilmente altalenante e che non fornisce le stesse prestazione su tutti i circuiti, a volte proprio è sembrato un pivello.

 

Però non è proprio scarso. Nella sua prima stagione a Suzuka (non proprio la pista più semplice...) regolò gli altri poveracci di Marussia e Caterham (che guidava anche lui) per tutto il weekend (Bianchi, Kobayashi e Chilton).

Modificato da crucco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tutti ci aspettavamo meglio, anche perché era stato abbastanza pompato come nuovo fenomeno. In realtà ci fa comprendere come sia molto molto difficile debuttare con queste monoposto, quindi non mi sento di dargli addosso.

Diamogli tempo, come avrei fatto anche con Giovinazzi e poi tireremo le somme.

 

 

Di Hamilton ne nasce uno ogni 20 anni....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Peraltro c'è da dire che con Leclerc hanno provato una strategia alternativa fermandosi al secondo giro cercando di approfittare della VSC ma non è andata bene..loro pensavano di poter fare una sosta sola invece non è stato assolutamente così e si è trovato lontanissimo fin dall'inizio

Ad ogni modo non è stato abbastanza veloce

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Tutti ci aspettavamo meglio, anche perché era stato abbastanza pompato come nuovo fenomeno. In realtà ci fa comprendere come sia molto molto difficile debuttare con queste monoposto, quindi non mi sento di dargli addosso.

Diamogli tempo, come avrei fatto anche con Giovinazzi e poi tireremo le somme.

 

 

Di Hamilton ne nasce uno ogni 20 anni....

 

 

Meno male

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una volta c'era più tolleranza per i giovani piloti e gli si lasciava il tempo di crescere in tranquillità, gli esordi eccezionali di Hamilton e in parte di Vettel hanno decisamente cambiato le cose e, tra giovani che sgomitano dalle categorie minori e figli di papà con la valigia, purtroppo molti possibili talenti rischiano di bruciarsi senza aver avuto la possibilità di dimostrare il loro valore.

una volta i giovani avevano 22/23 anni... non erano ragazzini che dovrebbero divertirsi a fare a sportellate nelle formule minori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

Tutti ci aspettavamo meglio, anche perché era stato abbastanza pompato come nuovo fenomeno. In realtà ci fa comprendere come sia molto molto difficile debuttare con queste monoposto, quindi non mi sento di dargli addosso.

Diamogli tempo, come avrei fatto anche con Giovinazzi e poi tireremo le somme.

 

Di Hamilton ne nasce uno ogni 20 anni....

Di Leclerc ogni due giorni, purtroppo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il problema di leclerc è che sta andando male proprio, più che essere semplicemente anonimo.

se prendiamo i top degli ultimi anni, nessuno mi sembra abbia avuto un inizio tanto difficile.

 

in ogni caso deve ambientarsi e trovare la quadra, scarso non può essere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infatti, siamo in una società dove devi dimostrarti subito fenomeno, altrimenti non vali niente.

 

hai detto giusto: una società!

 

difatti vale per tutti questo discorso. In ogni campo lavorativo ormai ti giudicano sulla base di pochi parametri e in pochissimo tempo.

non importa cosa hai fatto o che abilità hai già dimostrato negli anni, se sbagli una volta sei fuori...

 

 

 

poi mettono sotto contratto per 3/5 anni i fenomeni che vincono il primo GP e poi sfasciano la vettura (e quella degli avversari) per i restanti 19

ogni riferimento è puramente casuale :whistle:

Modificato da JLP

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dai, sono solo due GP, aspettiamo almeno metà stagione. Almeno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Direi prima di tutto di alzare il livello di Ericsson per quanto riguarda il paragone. Lo svedese è cresciuto e bisogna dargli atto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leclerc ha/aveva solo una missione: bastonare Ericsson per indurre Sauber al cambio pilota con Giovinazzi a metà stagione.

 

Dopo due gp diciamo che non è sulla strada giusta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×