Jump to content
Sign in to follow this  
Baboden

I piloti migliori (anno per anno)

Recommended Posts

 

 

Lucida e veritiera analisi.

Con Raikkonen poi ne è uscito con le ossa rotte dal confronto in McLaren.

definisci uscirne con le ossa rotte però, perché un pilota che salta due gare ed ha il capo con la targa della macchina kimione (.....) ne esce con le ossa rotte, mentre per altri, vettel e kimi nel 14, per citarne due, sono incolpevoli ma velocissime vittime degli eventi ......ma sticazzi no? :)

Guarda cadi proprio male con me, perché quelle 2 stagioni me le ricordo non bene ma benissimo, è stato letteralmente distrutto da quel Raikkonen, la qualifica di Monza vale per tutto il campionato

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Dai, effe! :asd:

Gliela diede in Turchia, quando fece passare Alonso al penultimo giro, o in Belgio, quando perse il secondo posto (sempre a beneficio di Alonso) per giocare all'autoscontro con Pizzonia?
Ricorderò male,a in Belgio mi sembra fosse stata una genialata dell'ennesimo doppiato, mi pareva webber a dire il vero. Ed un brasile rricorderòsempre male ma mi sembra fosse davanti, facile sacrificato

 

 

Ho riguardato su youtube: Belgio con Pizzonia, Turchia incidente con Monteiro a 3 giri dalla fine, esce di pista ma rimane comunque avanti ad Alonso, che lo sorpassa dopo un'ulteriore uscita di pista in solitaria. Da notare che su Monteiro fece la stessa genialata di Verstappen padre. Capire che quelle carriole non hanno gli stessi spazi di frenata di una vettura da vertice no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

capisco le simpatie, ma parlare di un buon 2005 per montoya è davvero riscrivere la storia. alternò ottime prestazioni a cagate memorabili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però parlare di un Raikkonen primo pilota e Montoya secondo di fatto (a differenza di quello che pensava) è storia.

Punto di onore per Montoya il fatto di aver mandato a farsi fottere tutti andando in america, quando poteva benissimo prendere una bella offerta milionaria, per stare a pascolare gli anni successivi.

Nel 2003 per me fu chiaro quanto contava essere il pilota di punta e con una squadra seria e concentrata (la williams già all'epoca non sempre lo era)

Hanno buttato un mondiale per non aver fatto una cosa che la ferrari faceva pure con un disco volante che dominava.

 

Edited by biuspeed

Share this post


Link to post
Share on other sites

ti ricordo che nel 2003 era davanti ralf a metà campionato (poi ebbe due ritiri e si bloccò), quindi che facevano, rallentavano il pilota in vantaggio in campionato?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ed invece sarebbe stato giusto lo fosse, alla williams.

Così come kimi alla ferrari con vettel

Share this post


Link to post
Share on other sites

1999

 

Eddie Irvine: La Ferrari non vale ancora la McLaren, ma lui sfiora il titolo contro tutti e tutto. Idolo.

Mika Hakkinen: Vince con merito, superando la crisi centrale, ma soffre oltremodo un avversario sulla carta minore, e che corre con un mezzo leggermente inferiore.

Heinz-Harald Frentzen: Fa miracoli e vince con una Jordan, stagione da incorniciare, meriterebbe forse il primo posto.

 

1998

 

Michael Schumacher: Solo lui poteva portare la Ferrari a un passo dal titolo, questo consente di perdonare l'errore di Suzuka.

Mika Hakkenen: Straordinario sul piano velocistico, combattivo, sfrutta la superiorità della McLaren.

Damon Hill: Con una carretta vince una gara e ottiene risultati notevoli, smentendo ancora una volta le voci sul pilota scarso e fortunato.

 

1997

 

Michael Schumacher: Come sopra, gare da leggenda (Monaco!), perder il titolo per una cavolata, ma è il pilota più bravo per distacco.

Jacques Villeneuve: Onora il nome del padre correndo da campione, dispone comunque della vettura migliore.

Heinz-Harald Frentzen: Stagione positiva, da signora pilota.

 

1996

 

Michael Schumacher: La stagione dei miracoli irripetibili, tipo la vittoria di Barcellona con una Ferrari normalissima. Fenomeno assoluto.

Damon Hill: Senza il tedesco, corre da campione, controlla per quasi tutta la stagione, vince con margine. Pilota vero.

Jacques Villeneuve: Si dimostra un gran talento, vince varie gare, cede il passo a Hill nel finale.

 

1995

 

Michael Schumacher: Ancora una volta marziano, stavolta la Benetton è fortissima, lui domina incontrastato con vittorie da leggenda (Spa!).

Damon Hill: L'unico capace di tenere vagamente la testa, ma esce ampiamente sconfitto dal confronto, nonostante alcune belle vittorie.

Jean Alesi: La Ferrari è una catapecchia, lui vince in Canada e corre come un leone, rompe troppo spesso però.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ed invece sarebbe stato giusto lo fosse, alla williams.

Così come kimi alla ferrari con vettel

 

non sei divertente eh

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel 2005 si prese 52 punti da Raikkonen, corrisponderebbero a 127 punti nel sistema attuale di punteggio. Vettel diede allo stesso Raikkonen 128 punti la scorsa stagione e chiaramente il finlandese è stato definito bastonato dal tedesco. Si può dire che Raikkonen abbia bastonato Montoya nel 2005? Non è un delitto affermarlo. E pure nel 2006 nel confronto era già dietro al finlandese fino alla separazione con McLaren. Il picco lo ha raggiunto nel 2003, ma definire buono il periodo McLaren mi pare eccessivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel periodo 2005-06 si Raikkonen ha bastonato (o asfaltato, pettinato ci sono molti termini......) Montoya, anche solo discuterlo è ridicolo...

Oltretutto 52 punti con il punteggio vecchio e calendario a meno gare sono davvero una mostruosità, cioè un confronto Alonso - Fisichella per intenderci.

Sul 2003 non vedo perchè Montoya doveva essere la prima guida quando per gran parte del campionato Ralf gli era stato davanti.

Claudio ha fatto una buona analisi, il colombiano era un buon pilota ma diversi gradini sotto Schumacher, che ha approfittato del fatto che nei primi anni 2000 non c'erano grandi piloti tolto Schumacher appunto, ma con l'avvento di Raikkonen ed Alonso è letteralmente eclissato, dal primo poi sappiamo quante ne ha prese in McLaren.... Ma sarà stato sabotato da Dennis.

 

Edited by lucaf2000

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il punto è, come ho detto, che ognuno ha i suoi eroi, e che io li avrei mandati tutti a casa, anche Alonso, pur di avere un altro paio d'anni il colombiano. In 47 anni che ha corso in f1 io non ricordo una manovra che sia una, o una gara, di iceman. Non dico che non le ha fatte o non ci sono state, dico che non ne ricordo una. Juan, un 5 minuti passati in f1, mi ha fatto fare più salti sul divano di Hakkinen (che tifavo prima di lui) ed Alonso messi assieme in 30 anni di gare. Detto questo ho detto tutto.

Edited by effe

Share this post


Link to post
Share on other sites

vabe ma tu parli di cose personali, non puoi fare discussioni del genere negando poi i fatti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non nego nulla, io dico che messo nelle giuste condizioni Montoya si mangiavi Kimi, in quegli anni.

E lo faccio usando lo stesso ragionamento di chi, e qui dentro sono quasi tutti, pensano che Kimi non poteva fare meno di un terzo dei punti, sulla stessa macchina, rispetto ad Alonso, o che Ricciardo sia stato agevolmente davanti a Vettel, sempre con la stessa macchina, prevalentemente per situazioni fortuite, e che non succederebbe mai piu.

Mille motivi e mille scuse quando la vittima è quello che piace a noi, e nudi numeri quando conviene.

I fatti dicono delle cose, poi ci sono i motivi, quando si vuole vederli, e le interpretazioni personali.

Quindi, ribadisco, Juan in quei miseri 5 anni mi ha emozionato piu di Selen quando ci feci uno spettacolino all'erotica tour 95, ed era un talento immenso (cit).

Edited by effe

Share this post


Link to post
Share on other sites

ti ricordo che nel 2003 era davanti ralf a metà campionato (poi ebbe due ritiri e si bloccò), quindi che facevano, rallentavano il pilota in vantaggio in campionato?

Se non sbaglio lo era anche in virtù di un casino ai box in Austria.

Comunque è un discorso già fatto: se ti stai giocando un mondiale del genere la scelta tocca farla e io un mondiale contro uno Schumacher non me lo gioco con suo fratello (per ovvi motivi di pressione psicologica eventuale) che tra l'altro è in generale meno veloce (intendo proprio velocità...vedi 7 a 0 pole anno precedente) di Montoya.

Io il mondiale lo faccio con il migliore (nonostante meno anni di esperienza tra l'altro) che è pure un "nemico" del kaiser e non con il fratellino.

Il problema è che ci stava la bmw (per Ralf) questa è l'unica ragione per cui fecero quel casino e infatti mi sembra di ricordare un mr.williams che non aveva dubbi su chi puntare e rimase un filo incazzato.

Raikkonen per esempio grande mondiale ma era lui il faro su cui concentrarsi, giustamente.

 

Edited by biuspeed

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me siete troppo critici su Hill come ho letto in altri topic, nel 1994 finché c'era Senna la Williams era in difficoltà, con Hill avrebbe dovuto vincere facile? Per me Damon era un cagnaccio e un pilota regolare e veloce in determinate condizioni. Nel 1996 fu ampiamente superiore a Jacques, vinse poi con la Jordan e sfiorò un successo da leggenda con la Arrows in Ungheria (la pista dei fenomeni).

 

Per me è nella categoria di un Button o Rosberg, piloti che pur essendo meno dotati di altri hanno sempre messo in seria difficoltà quasi tutti i compagni di squadra e fatto molto beni ai punti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

button si ma

siete fissati con rosberg

 

vabbe

 

e' questione di ore

 

tra 5 ore il giudizio di rosberg verra rivoluzionato

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×