Vai al contenuto
Beyond

Accadde oggi

Messaggi raccomandati

Beh alle volte c'è anche una non lucida interpretazione dell'incidente...quello di Senna in particolar modo non sembrava letale...se paragonato a quello di un Kubica o Alonso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi, ora non usciamo troppo dalle righe: è inutile discutere su questo ora (secondo me). Io piuttosto ripeto che ricordo molto bene gli attimi dopo l'impatto, quando la Williams ritornò in pista ed io ebbi immediatamente un tremendo presentimento, a causa del movimento incontrollato del capo di Senna (solo finchè la vettura era in movimento, poi si fermò subito)*. Veramente - anche se poi sperai per parecchie ore - quello fu un istante tremendo, in cui per me crollò il mio mondo motoristico. Pur non essendo un suo tifoso, lui era "Senna".

 

Come nel 1982 a Zolder, capii che anche i migliori non sono eterni. Ero quasi arrivato a crederlo, per ben 2 volte.

 

* nessuno di voi provò immediatamente le stesse sensazioni?

Modificato da crucco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi, ora non usciamo troppo dalle righe: è inutile discutere su questo ora (secondo me). Io piuttosto ripeto che ricordo molto bene gli attimi dopo l'impatto, quando la Williams ritornò in pista ed io ebbi immediatamente un tremendo presentimento, a causa del movimento incontrollato del capo di Senna (solo finchè la vettura era in movimento, poi si fermò subito)*.

* nessuno di voi provò immediatamente le stesse sensazioni?

 

Sì, io. Soprattutto quel sussulto del capo a incidente già avvenuto e auto ferma, con Poltronieri e/o Palazzoli che dissero "ah, ma si muove". No, quello fu proprio il segnale che era finita.

 

Ancor più terribile il movimento ciondolante del capo di Roland il giorno prima.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciò mi consola (in un certo senso): pensavo di essere la solita mosca bianca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi, ora non usciamo troppo dalle righe: è inutile discutere su questo ora (secondo me). Io piuttosto ripeto che ricordo molto bene gli attimi dopo l'impatto, quando la Williams ritornò in pista ed io ebbi immediatamente un tremendo presentimento, a causa del movimento incontrollato del capo di Senna (solo finchè la vettura era in movimento, poi si fermò subito)*. Veramente - anche se poi sperai per parecchie ore - quello fu un istante tremendo, in cui per me crollò il mio mondo motoristico. Pur non essendo un suo tifoso, lui era "Senna".

 

Come nel 1982 a Zolder, capii che anche i migliori non sono eterni. Ero quasi arrivato a crederlo, per ben 2 volte.

 

* nessuno di voi provò immediatamente le stesse sensazioni?

 

Ti ripeto, quello di Senna mi era sembrato un incidente da ovale. In realtà lui non uscì tangenziale ma la vettura se ne andò un po' verso destra. Come Poltronieri, ho visto il capo muoversi e pensavo a un movimento volontario.

 

La sensazione di cui mi parli tu l'ho provata tre volte a memoria. La prima volta con Fox. Fine primo giro, groviglio di macchine e telecamera fissa su macchina disfatta e cockpit aperto con pilota esanime e gambe maciullate. Pensavo fosse direttamente morto. Miracolosamente si è salvato.

 

 

La seconda con Krosnoff. Subito dopo l'incidente, il commentatore parla di Fittipaldi, Ribeiro e Johansson coinvolti nell'incidente e ad un punto dice "ma quel motore in mezzo alla pista da dove viene, deve esserci anche un'altra macchina". A quel punto ho provato quella senzazione.

 

La terza è stata con Simoncelli. Appena vidi un casco rotolare, prima di sapere che fosse Simoncelli, ho pensato che la cosa fosse grave, soprattutto pochi secondi dopo quando si vedeva il corpo esanime a terra.

 

Invece con Earnhardt mi capitò come con Senna. Anzi, ero incavolato perchè era terzo. Spenta la TV, venni a sapere della morte il giorno dopo. Rimasi di sasso. Tra i pochi a rendersi subito conto della tragedia fu Darrell Waltrip che al primo replay disse "non è un incidente spettacolare come quello di prima ma è uno di quelli dove ci si fa male".

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sei maggio 84: sempre sul luogo del deltto,dieci anni prima ,senna fallisce clamorosamente le qualifiche del sabato e non prende il via della gara.
prost su mclaren fa il vuoto,secondo arnoux su ferrari e terzo de angelis su lotus. gara ad eliminazione com'era consono ai tempi
smr-prost.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oggi ricorre il 50esimo anniversario del GP di Monaco 1967 in cui come sapete Lorenzo Bandini (Ferrari) ebbe il grave incidente che lo portò alla morte 3 giorni dopo.

 

https://www.youtube.com/watch?v=92CWRzcDSis

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dopo quell'incidente il GP di Monaco fu ridotto dai tradizionali 100 giri ad 80 giri perché ritenuto troppo stancante

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

8 maggio 1982. Zolder / Löwen (Leuven, Louvain)

 

7668026_126380477892.jpg

Modificato da crucco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"C'è chi valutava Gilles Villeneuve uno svitato,ma con il suo ardimento e con la capacità distruttiva che aveva nel pilotare auto macinando semiassi,cambi e freni ci ha insegnato cosa fare. È stato campione di combattività e ha regalato tanta notorietà alla Ferrari. Io gli volevo bene"

 

(Enzo Ferrari)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oggi è anche il 40esimo anniversario dell'esordio della Williams in F1, avvenuto al GP di Spagna del 1977 con Patrick Nève.

 

C_UZdvgXoAEhEvB.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oggi è anche il 40esimo anniversario dell'esordio della Williams in F1, avvenuto al GP di Spagna del 1977 con Patrick Nève.

 

C_UZdvgXoAEhEvB.jpg

 

In realtà la Williams fece il suo esordio come scuderia il 4 Maggio 1969 in Spagna schierando una Brabham per Pier Courage. Non so perchè Williams misconosce il precedenti anni e fa partire la sua vita da costruttore dall'alleanza con Head e gli arabi.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

5 ottobre 1919: Parma - Beceto, la prima corsa cui partecipò Enzo Ferrari, a 21 anni. Senza grande successo peraltro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×