Jump to content
Sign in to follow this  
Giovanni Acampora

I Vecchi campi da Battaglia

Recommended Posts

Cambiano i tempi,cambiano i piloti e le scuderie e cambiano di conseguenza anche i tracciati. È una prassi inevitabile che può scaturire molti dissensi da parte dei tifosi piu incalliti.

È ovvio che l'atmosfera e le emozioni che suscitano è soggettivo per chiunque,ma odiernamente la mancanza di tracciati storici e anche di Gran Premi storici,che lasciano il posto a tracciati di ultima generazione,realizzati a computer con l'intento di emulare altri tracciati piu famosi che ora mancano nel Calendario del Circus.

 

Ma quali sono i Gran Premi dei quali si prova questa mancanza?

Prima su tutti è il Gran Premio di Francia che da 8 anni non ospita la F1 se non per dei test stagionali. Eppure la Francia ha una grande tradizione sportiva, è la terra natale di Alain Prost o di un Sebastian Loeb,inoltre la Francia è padre della leggendaria 24 ore di Le Mans e il Tour de Corse (in Corsica) per quanto riguarda il Mondiale Rally. Il Circuito più adatto al panorama della F1 è senza alcun dubbio il tracciato di Magny Cours,tracciato che ha gia ospitato la F1 per anni e quindi sarebbe un ritorno molto gradito,anche se per i nostalgici c'e piu spazio nel cuore per Digione.

 

Un'altro tuffo al cuore sarebbe il ritorno di Imola,altro layout storico del Motorsport e della F1 in particolare,che ha cancellato momentanamente (si fa per dire) l'appuntamento a causa degli standard bassi in nome della sicurezza. Molti,infatti sono i tifosi che preferiscono l'autodromo Dino Ferrari all'azero Baku,forse vedere Imola come Gran Premio d'Europa sarebbe un ottimo risarcimento per il tifoso.

 

Se l'idea di un'Imola Europea venisse accantonata,le seconde scelte non mancano e molti di questi sono altri ritorni graditi: Brands Hatch,Zolder,Estoril e Donington Park sarebbero indicati come Gran Premi d'Europa dopo il flop di Valencia e quello futuro (Tuttavia è prematuro dirlo,visto che è l'anno di debutto) di Baku.

 

Spostandoci altrove si potrebbe optare per un ritorno a Long Beach,e chi segue da piu tempo la F1 ne avrá senz'altro un bel ricordo di uno dei tracciati piu difficili della storia. Per il panorama asiatico,oltre a Suzuka che non si deve toccare,un ritorno del GP del Pacifico ospitato ad Aida o per esempio al Fuji Speedway,senza dimenticare di menzionare Macau.

 

D'altro canto,organizzare dei GP in questi tracciati richiedono costi esorbitanti perchè gli standard di sicurezza sono molto più alti e ciò costringe ai dei lavori di ristrutturazione per renderli all'avanguardia,e visti questi tempi é remota la possibilitá di vedere questi circuiti nel Calendario,almeno per ora.

Edited by Giovanni Acampora

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il circuito di Aida, oggi conosciuto come Okayama, ospitò il GP del Pacifico nel 1994-1995. Ricordo che nel 1995 tale gara fu posticipata in ottobre per via del Terremoto di Kobe avvenuto nel gennaio di quell'anno. Dopodichè sparì dal calendario per via della collocazione del circuito, in una zona del Giappone difficilmente accessibile. Watkins Glen non potrebbe essere un GP d'Europa, si trova negli Stati Uniti, per la precisione nello stato di New York, a sud del Lago Seneca (io sono originaria di quelle parti, se mai ti capitasse di fare un viaggio lì vacci, te lo consiglio, è bellissimo!)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senza cadere negli impossibili "vorrei ancora Clermont Ferrand, Reims, il vecchio 'ring e Monza completa di ovale senza chicanes", le piste secondo me belle che potevano restare se opportumanente modificate (nelle vie di fuga) sono:

 

Paul Ricard lungo (si potrebbe correre oggi stesso dopo la ristrutturazione).

Imola pre 1994

Hockenheim lungo

Buenos Aires #15 1975-1981

Hermanos Rodriguez 1986-1992

Jacarepaguà 1978-1989

Detroit 1983-1988 (ma avrei preferito la versione IndyCar 1989-1991)

Long Beach 1983

Monza 1976-1993 (anche se la prima chicane andava ristretta perchè ormai si tagliava troppo)

Silverstone 1975-1985 (infatti dal 1991 considero Silverstone una pistina qualunque, non una storica, tanto storica quanto il nuovo 'ring).

Kyalami pre1985

Fuji pre1977

Zanvoort pre1980

 

 

Invece non mi mancano per niente o non mi piaciano assolutamente:

 

Buenos Aires #6

Imola post1994

Magny Cours (buono sulla carta, brutto di fatto)

Jerez (ottimo per le moto, pessimo per le auto)

India

nuovo 'ring

Budapest

Donington (ottimo per le moto, pessimo per le auto)

Kyalami post1992

Paul Ricard 1986-1990 (circuito castrato)

Fuji post2007

Aida (un tratto era interessante ma complessivamente troppo lento)

Barhein

Cina (è la brutta copia di Sepang)

Hockenheim corto

 

Mi lasciano indifferente:

Sepang (buona pista ma non mi affascina)

Turchia (bel circuito)

Texas (senza qualche curva di troppo sarebbe ottimo)

Abu Dabi (non male ma troppe curve lente senza senso)

Corea (pista incasinata, belle gare, ma non mi fa impazzire)

Valencia (sulla carta doveva essere buono ma quasi tutte le gare sono state brutte)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di quelli citati da chatruc, il Buenos Aires #6 a me non è mai dispiaciuto, ci ho fatto numerose gare su GP3 e l'ho sempre trovato piacevole. Imola è in Italia ma a parte la parte delle Acque Minerali non mi è mai piaciuto, allo stesso modo di Jerez. Magny-Cours vorrei vederlo con le vetture attuali, avrebbe forse il suo perché.

 

Il circuito indiano non faceva poi neanche troppo schifo, molto meglio di Abu Dhabi secondo me. Non sono d'accordo con il Bahrain, alla fine le ultime gare corse su questo circuito sono state quasi tutte molto interessanti. Certamente la versione lunga del 2010 è da cancellare, la versione attuale può starci benissimo. Concordo su Shanghai, un circuito che non mi dice nulla. Peccato per la situazione politica in Turchia, ad Istanbul ci tornerei volentieri.

Share this post


Link to post
Share on other sites

parliamo di cose fattibili.

 

citare hockenheim lungo vale quanto citare monza con la sopraelevata: laddove c'erano i rettilinei ora c'è la foresta o qualcosa di molto vicino quindi direi che è impossibile.

 

parlando di circuiti come sono ora che farei fuori:

 

- malesya

- cina

- barhein

- abu dhabi

- singapore

- sochi

- baku

- barcellona (ebbene si, dopo le modifiche al tornante del 2002 e la modifica delle ultime 2 curve è una vera m***a fumante)

- hockenheim

 

il calendario diventerebbe

 

- melbourne

- interlagos

- messico

- austin

- imola (ok non sarà più quella pre 94, ma rimane comunque un bel tracciato e le modifiche l'hanno reso più interessante)

- jarama

- montecarlo

- brands hatch ( versione lunga, gp europa)

- austria

- canada

- silverstone

- le mans bugatti

- nurburgring (versione gp corta, senza esagerare)

- spa

- monza

- watskin glen

- suzuka

 

17 gare e un ottimo calendario pronto all'uso, imho, senza dover fantasticare su tratti o piste che non torneranno mai più. senza ecomostri tilkeniani apparte austin o cacate di cittadini che di cittadino hanno solo il contorno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo aver visto i muretti di Baku esigo Road America e Brands Hatch (si rischia il dramma sicuro con le f1)

Austin la vorrei vedere eliminata per sempre dal calendario insieme alla Russia e una tra Singapore e Abu Dhabi. Sarei disposto a rivedere Valencia (non era male) piuttosto di queste.

Imola è sempre stata noiosa anche se un bel circuito.

Magny Cours era meglio di tante altre in calendario e con queste macchine sarebbe anche più spettacolare di un tempo...forse.

Edited by biuspeed

Share this post


Link to post
Share on other sites

parliamo di cose fattibili.

 

citare hockenheim lungo vale quanto citare monza con la sopraelevata: laddove c'erano i rettilinei ora c'è la foresta o qualcosa di molto vicino quindi direi che è impossibile.

 

parlando di circuiti come sono ora che farei fuori:

 

- malesya

- cina

- barhein

- abu dhabi

- singapore

- sochi

- baku

- barcellona (ebbene si, dopo le modifiche al tornante del 2002 e la modifica delle ultime 2 curve è una vera m***a fumante)

- hockenheim

 

il calendario diventerebbe

 

- melbourne

- interlagos

- messico

- austin

- imola (ok non sarà più quella pre 94, ma rimane comunque un bel tracciato e le modifiche l'hanno reso più interessante)

- jarama

- montecarlo

- brands hatch ( versione lunga, gp europa)

- austria

- canada

- silverstone

- le mans bugatti

- nurburgring (versione gp corta, senza esagerare)

- spa

- monza

- watskin glen

- suzuka

 

17 gare e un ottimo calendario pronto all'uso, imho, senza dover fantasticare su tratti o piste che non torneranno mai più. senza ecomostri tilkeniani apparte austin o cacate di cittadini che di cittadino hanno solo il contorno

 

Però con questo calendario, la F1 fatturerebbe la metà di quanto fattura ora. Se a Monza ci vuole il contributo statale per avere la F1, a Imola chi paga? Se Austin fatica, vuoi pure Watkins Glen? E i soldi di Cina, Barhein, Abu Dhabi, Singapore, Sochi? A spanne hai lasciato per strada almento 200 milio di euro l'anno, non sei un grande affarista.

 

Il discorso è proprio questo. Ci sono circuiti belli ma che con la F1 sono brutti. Ad esempio, Barcellona sulla carta era una pista bellissima prima delle modifiche, ma la F1 ci ha fatto sempre delle gare noiosissime (impossibilità di tenere la scia nei curvoni). Secondo me a Brans Hatch verrebbero gare molto brutte.

 

Quando io intendevo non esagerare con la nostalgia, intendevo piste che anche se non più attuabili (tipo Hockenheim demolita), sulla carta ci potevano stare (infatti tale pista non era pericolosa). Invece correre sulle piste leggendarie (tipo Spa lungo) non è attuabile per via della sicurezza.

 

Per questi motivi è impossibile correre a Watkins Glen e Brans Hatch. Sono piste con vie di fuga piccole non facili da sistemare.

 

Per quanto riguarda le piste nuove come Cina e Barhein, non è che non ci siano belle gare, ma sono tutte troppo simili fra di loro.

 

Il nuovo 'ring, il Bugatti di Le Mans, Jarama e Buenos Aires #6 sono dei budelli, troppo lenti, mi ricordano i miei fantacalendari con Croft, Adria e Binetto.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Brands Hatch è pure troppo corto per delle F1 attuali. Se pensiamo che il giro record è 1:09 di Mansell nel 1986, oggi andremmo vicini alla barriera del minuto. Ciò non toglie che sia un bellissimo circuito per guidarci.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me ci sono le stesse possibilità che la moto gp vada a correre a Caldwell park...forse anche meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho sempre faticato a comprendere questo amore incondizionato per Jarama (che compare praticamente in ogni fanta-calendario). E´un budello atomico, peggio anche del nuovo Zandvoort, che ovviamente deve la sua fama al GP del 1981 (nel caso avessimo dubbi sull´impossibilità di compiere sorpassi).

 

Non capisco però neppure questo "odio" per Singapore. Ok, Sochi e Baku faranno un po´cacare, ma Singa´ tutto sommato non mi pare un brutto cittadino. Un po´stile Detroit, per intenderci. E neppure Sepang è così male (devo ancora vederlo però con delle F1 sulle nuove curve o meglio, sulle vecchie curve "rimodellate").

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho sempre faticato a comprendere questo amore incondizionato per Jarama (che compare praticamente in ogni fanta-calendario). E´un budello atomico, peggio anche del nuovo Zandvoort, che ovviamente deve la sua fama al GP del 1981 (nel caso avessimo dubbi sull´impossibilità di compiere sorpassi).

 

Non capisco però neppure questo "odio" per Singapore. Ok, Sochi e Baku faranno un po´cacare, ma Singa´ tutto sommato non mi pare un brutto cittadino. Un po´stile Detroit, per intenderci. E neppure Sepang è così male (devo ancora vederlo però con delle F1 sulle nuove curve o meglio, sulle vecchie curve "rimodellate").

Hai ragione su tutto...Jarama orribile e tengo Singa e butto Abu di sicuro. Però io non capisco le critiche a Baku:è bellissimo come scenario (dietro solo a Monaco) ed è abbastanza old school a suo modo.

Soprattutto aspetterei almeno il secondo anno visto che hanno corso con il freno a mano tirato in maniera evidente. L'unica cosa che mi fa arrabbiare è che è pericoloso e hanno sempre eliminato un sacco di cose con quella "scusa".

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senza cadere negli impossibili "vorrei ancora Clermont Ferrand, Reims, il vecchio 'ring e Monza completa di ovale senza chicanes", le piste secondo me belle che potevano restare se opportumanente modificate (nelle vie di fuga) sono:

 

Paul Ricard lungo (si potrebbe correre oggi stesso dopo la ristrutturazione).

Imola pre 1994

Hockenheim lungo

Buenos Aires #15 1975-1981

Hermanos Rodriguez 1986-1992

Jacarepaguà 1978-1989

Detroit 1983-1988 (ma avrei preferito la versione IndyCar 1989-1991)

Long Beach 1983 --> ma preferisco il circuito più vecchio

Monza 1976-1993 (anche se la prima chicane andava ristretta perchè ormai si tagliava troppo)

Silverstone 1975-1985 (infatti dal 1991 considero Silverstone una pistina qualunque, non una storica, tanto storica quanto il nuovo 'ring).

Kyalami pre1985

Fuji pre1977

Zanvoort pre1980

 

 

...

 

Mi lasciano indifferente:

Sepang (buona pista ma non mi affascina)

Turchia (bel circuito)

Texas (senza qualche curva di troppo sarebbe ottimo) --> io ne feci una versione rudimentale ma "veloce", che forse ti piacerebbe

Abu Dabi (non male ma troppe curve lente senza senso)

Corea (pista incasinata, belle gare, ma non mi fa impazzire)

Valencia (sulla carta doveva essere buono ma quasi tutte le gare sono state brutte)

 

 

In linea di massima sono d'accordo con te. Qui la mia versione di del Circuit of the Americas":

 

8gAuVis.jpg

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Però io non capisco le critiche a Baku:è bellissimo come scenario (dietro solo a Monaco) ed è abbastanza old school a suo modo.

Soprattutto aspetterei almeno il secondo anno visto che hanno corso con il freno a mano tirato in maniera evidente. L'unica cosa che mi fa arrabbiare è che è pericoloso e hanno sempre eliminato un sacco di cose con quella "scusa".

 

 

 

Allora, mi devo correggere, o almeno viene giusta una precisazione. Hai ragione, in pieno. Baku in effetti NON fa cacare, non certo quanto Sochi, anzi.

 

Il paesaggio come dici tu è davvero bello e "prezioso", e il tracciato in senso assoluto non è così brutto. Trovo solo un po´troppo lungo il rettilineo di partenza-arrivo e un po´"ridondante" il tratto di curve a 90 gradi.

 

Bene invece la parte in discesa e la "esse" da fare in pieno proprio prima del rettifilo, con quella dose di "pericolosità" e difficoltà di cui parli anche tu.

 

Lo trovo un bel cittadino tutto sommato, ma preciso appunto che io sono un fan dei cittadini "curvilinei" e con meno angoli retti possibili (odiavo Phoenix per questo motivo), tipo Melbourne e Singapore appunto e perchè no, anche Baku. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

parliamo di cose fattibili.

 

citare hockenheim lungo vale quanto citare monza con la sopraelevata: laddove c'erano i rettilinei ora c'è la foresta o qualcosa di molto vicino quindi direi che è impossibile.

 

parlando di circuiti come sono ora che farei fuori:

 

- malesya

- cina

- barhein

- abu dhabi

- singapore

- sochi

- baku

- barcellona (ebbene si, dopo le modifiche al tornante del 2002 e la modifica delle ultime 2 curve è una vera m***a fumante)

- hockenheim

 

il calendario diventerebbe

 

- melbourne

- interlagos

- messico

- austin

- imola (ok non sarà più quella pre 94, ma rimane comunque un bel tracciato e le modifiche l'hanno reso più interessante)

- jarama

- montecarlo

- brands hatch ( versione lunga, gp europa)

- austria

- canada

- silverstone

- le mans bugatti

- nurburgring (versione gp corta, senza esagerare)

- spa

- monza

- watskin glen

- suzuka

 

17 gare e un ottimo calendario pronto all'uso, imho, senza dover fantasticare su tratti o piste che non torneranno mai più. senza ecomostri tilkeniani apparte austin o cacate di cittadini che di cittadino hanno solo il contorno

 

Però con questo calendario, la F1 fatturerebbe la metà di quanto fattura ora. Se a Monza ci vuole il contributo statale per avere la F1, a Imola chi paga? Se Austin fatica, vuoi pure Watkins Glen? E i soldi di Cina, Barhein, Abu Dhabi, Singapore, Sochi? A spanne hai lasciato per strada almento 200 milio di euro l'anno, non sei un grande affarista.

 

Il discorso è proprio questo. Ci sono circuiti belli ma che con la F1 sono brutti. Ad esempio, Barcellona sulla carta era una pista bellissima prima delle modifiche, ma la F1 ci ha fatto sempre delle gare noiosissime (impossibilità di tenere la scia nei curvoni). Secondo me a Brans Hatch verrebbero gare molto brutte.

 

Quando io intendevo non esagerare con la nostalgia, intendevo piste che anche se non più attuabili (tipo Hockenheim demolita), sulla carta ci potevano stare (infatti tale pista non era pericolosa). Invece correre sulle piste leggendarie (tipo Spa lungo) non è attuabile per via della sicurezza.

 

Per questi motivi è impossibile correre a Watkins Glen e Brans Hatch. Sono piste con vie di fuga piccole non facili da sistemare.

 

Per quanto riguarda le piste nuove come Cina e Barhein, non è che non ci siano belle gare, ma sono tutte troppo simili fra di loro.

 

Il nuovo 'ring, il Bugatti di Le Mans, Jarama e Buenos Aires #6 sono dei budelli, troppo lenti, mi ricordano i miei fantacalendari con Croft, Adria e Binetto.

 

 

 

 

va beh ragazzi, è chiaro che si sta parlando ugualmente di fantacalendari che mai purtroppo vedremo più in f1. ma un conto è andare a citare circuiti che per quanto lontani dall'attuale filosofia commerciale sono cmq pronti all'uso o solo bisognosi di qualche adeguamento strutturale soprattutto per questioni di pubblico e mediaticità, un conto è andare a pescare robe come long beach 83, hockenheim pre-2002, jacarepagua demolito giusto gisto in occasione di rio 2016, o imola pre-1994 che non esistono più

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×