Vai al contenuto

Messaggi raccomandati

lo sviluppo della nuova WIlliams per il 2016, come dichiarato dalla vice team-principal Claire WIlliams, è già cominciato da settembre 2015.
http://www.formulapassion.it/2015/09/f1-claire-williams-in-anticipo-sui-tempi-con-la-fw38/

A dimostrazione dello sviluppo, il fatto di non fare ricorso contro la squalifica di Felipe Massa a seguito di irregolarità nel GP del Brasile 2015, con le posizioni in classifica mondiale già ben definite, a dimostrazione della volontà di concentrare fondi e risorse sul piano del progetto della nuova vettura.

Seguendo la numerazione "tradizionale", la vettura, che sarà presentata a Barcelona in occasione dei test di febbraio 2016, dovrebbe chiamarsi FW38. Nessuno finora ha smentito la sponsorship con Martini&Rossi, quindi c'è da aspettarsi la livrea bianca a strisce blu-azzurro e rossa che molto significano per gli appassionati di motorsport.

Riguardo al progetto, Rob Smedley, capo sviluppo, promette che la nuova auto sarà una drastica rivoluzione della sua "sorella maggiore" FW37, i cui punti deboli erano il bagnato, le curve lente, specie nei circuiti cittadini.

http://autosprint.corrieredellosport.it/2016/01/19/f1-williams-non-avra-piste-temere/40952/?cookieAccept

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

qualche giorno fa, in occasione di un evento, Damon Hill, storica guida del team durante i successi degli anni 90, aveva lanciato un suggerimento per lo sviluppo della vettura, già oltre il 2017: adottare i propulsori Honda, confidando in un rapido sviluppo della casa giapponese durante questa stagione

http://f1grandprix.motorionline.com/damon-hill-la-williams-deve-passare-ai-motori-honda-se-vuole-vincere/

 

La replica del team è arrivata, attraverso le parole di Rob Smedley, responsabile delle operazioni in pista, confemrando la stabilità del legame fra la Williams e Mercedes.
http://f1grandprix.motorionline.com/williams-smedley-esclude-un-passaggio-ai-motori-honda/

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Resto convinto che Honda avrebbe bisogno di un secondo team e che entrambi possano avere libertà di risultati. Certo é che anche io fossi in Williams preferirei rimanere con Mercedes, che volente o nolente, rimane la PU migliore del lotto. Non credo che Williams possa permettersi una stagione con pochi risultati e conseguentemente meno premi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mmh...io vado contro corrente... e dico che se fossi al posto della Williams sarei passato ad Honda. Poi dipende da quelli che sono gli obiettivi del team inglese, se si punta ad onorevoli piazzamenti nel mondiale costruttori, ora come ora, sarebbe meglio restare senza dubbio con Mercedes, ma tenendo presente che il mondiale sarà con queste regole sempre fuori portata. Passando con Honda l'investimento è a lungo termine e risultati dignitosi non sono garantiti, ma la possibilità di vincere il mondiale esisterebbe pure.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La williams se non sbaglio era indebitata di parecchi milioni. Ora come ora penso debba "fare cassa" e ha più possibilità di arrivare tra i primi 3-4 con la mercedes. C'è da considerare anche se su piste non di motore (vedi montecarlo) la williams è spesso apparsa in notevole difficoltà, tanto da far ventilare l'ipotesi che telaisticamente non sia il massimo, e che il motore compensi molto i deficit della vettura. Andare con l'honda potrebbe voler dire finire dietro alla mclaren e tornare sui livelli 2013 o giù di lì. Non penso se lo possa permettere, anche perché tra ferrari, mercedes, renault, eventualmente red bull, dubito ci sarà qualcun altro che potrà inserirsi nei prossimi anni nella corsa al titolo; meglio per loro avere la quasi certezza di arrivare tra i primi 3-5, che fare un salto nel buio dal quale hanno più da perderci che guadagnarci.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giusto. Secondo me dovrebbero convincere BMW ad entrare di nuovo in F1 e diventare il loro team di punta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La cosa non ha praticamente senso: smettono di essere team cliente con un'ottima PU e diventano sempre team cliente con una PU al momento scadente; il mondiale sarà sempre fuori portata per loro; tanto vale godersi la PU migliore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

in fossi in Williams aspetterei il momento esatto in cui Alonso se ne va via dalla Hondlaren...

 

...vuol dire che quello è punto zero, il momento giusto, in cui le cose possono cominciare ad andare alla grande per i nipponici :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il telaio Williams ha dimostrato molte carenze in certi circuiti del calendario. Tanto che come visto l'obiettivo è avere maggior carico aerodinamico, cosa richiesta anche dai piloti. Bisogna vedere, non è detto che vadino per forza meglio. Il rischio di sbagliare qualcosa c'é sempre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

in fossi in Williams aspetterei il momento esatto in cui Alonso se ne va via dalla Hondlaren...

 

...vuol dire che quello è punto zero, il momento giusto, in cui le cose possono cominciare ad andare alla grande per i nipponici :asd:

 

Tu ci scherzi, ma la cosa è evidente: come porta sfiga lui... nemmeno Räikkönen sa farlo. :yes:

 

la williams sarà un grande punto interrogativo quest'anno.

 

equipaggi-l-esame-del-fondo-concreto-eno

 

 

Chissà se la copierà qualcuno? Un'aerodinamica strana.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sono dell'idea che per lavorare al simulatore anziché in pista (test che non si possono fare) tanto vale che ci pensino i piloti titolari. Tutti questi collaudatori non li comprendo.

 

Il telaio Williams ha dimostrato molte carenze in certi circuiti del calendario. Tanto che come visto l'obiettivo è avere maggior carico aerodinamico, cosa richiesta anche dai piloti. Bisogna vedere, non è detto che vadino per forza meglio. Il rischio di sbagliare qualcosa c'é sempre.

 

Fantozzi docet.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

*Vadano

 

Mi é onestamente scappato. Strano che il grammar-nazi per eccellenza non abbia obiettato :asd:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il grammar nazi era distratto o non ha letto il post... :yes:

Però, già che siamo: ma non era Filini a parlare così? O anche Fantozzi? Mah?!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La cosa non ha praticamente senso: smettono di essere team cliente con un'ottima PU e diventano sempre team cliente con una PU al momento scadente; il mondiale sarà sempre fuori portata per loro; tanto vale godersi la PU migliore.

 

Invece secondo me avrebbe molto senso se hanno davvero ambizioni mondiali: smettono di essere team cliente con un'ottima PU fornita da un costruttore che compete allo stesso campionato e che non gli fornirà mai una PU migliore della propria.... per diventare team cliente con una PU al momento scadente, ma sulla quale il fornitore investe il 100% delle risorse, visto che è proprio tramite un team cliente che il fornitore stesso punta al Mondiale.

 

Se per voi è una differenza di poco conto.... :rolleyes:

 

Poi è chiaro che la scelta può avere esiti nefasti, come per la McLaren 2015... è un rischio... che comporta la possibilità di scavarsi una fossa ma anche la possibilità di vincere tutto.

Restando con Mercedes non vi è possibilità di scavarsi la fossa ma non vi è neanche possibilità di vincere tutto.

 

E' chiaro che se le ambizioni sono quelle di puntare ad essere al massimo secondi, la scelta Mercedes è la migliore.

Modificato da Kimired

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×