Jump to content
Sign in to follow this  
Massimo

MotoGP: qual è stata la miglior stagione di Rossi?

Recommended Posts

15 minuti fa, F.126ck ha scritto:

Esagerato! da quando è diventato una suocera è un po' pesante, niente di ché. :1xD:

Ho esagerato volontariamente, per stuzzicarti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

quella del 2004 resta un'impresa c'è poco da discutere. 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, ForzaFerrari ha scritto:

Suvvia era inferiore, basta guardare la classifica iridata. Rossi era primo dietro di lui tutte Honda fino al settimo posto di Checa, seconda Yamaha.

 

Rossi quando decise di andare in Yamaha si portò praticamente l'ossatura storica della Honda ovvero il Team di Burgess(che seguiva il discorso iniziato da Kanemoto tempo prima) dove tutti i tecnici e meccanici di prima qualità seguirono il pesarese. Yamaha impose un enorme Budget, ci fu il ritorno di Furasawa che era fondamentale per il successo Yamaha visto che organizzò tutto li(anche perché se si aspettava Jarvis :faccinaverdecheride: ). La storia delle altre Yamaha sono una vaccata in primis perché la casa di Iwata concentrò TOTALMENTE l'intero sviluppo su di lui(tanto che Checa,che in teoria doveva esser compagno di squadra, fu spostato nel team Fortuna proprio per concentrare il lavoro solo su Rossi con abe a fare da "collaudatore" in pista). Che poi analizzando le gare sta storia della moto inferiore è una balla gigantesca visto come in circuiti come Motegi,Losail o Montmelo la moto ha fatto vedere determinati pregi: semplicemente erano due moto(honda e Yamaha) con pregi e difetti è la differenza la fecero i team con quelli Honda incapaci di sostituire quelli persi con Rossi(tranne il Team Gresini il restante erano moto private: Biaggi con Pons che vabbè fin che non c'è stato grosso sviluppo il suo lo ha dato, il repsol Team era una roba indecente tanto che ci volle il 2010 con l'arrivo di Nakamoto per mettere tutto a posto). Rossi poi ha corso bene e nel 2005 diede il suo meglio: una bella impresa sportiva?si. Un miracolo divino? manco per il ca**o.


Inoltre ho recuperato un vecchio posto di un utente con cui discutevo e dove c'è il confronto fra Rossi e le altre Yamaha che fece lui e mi trova piuttosto d'accordo:

 

Welkom: Rossi vince, Checa arriva 10° al termine di un Gp lineare. Melandri 11° dopo una buona partenza (5° nelle primissime fasi della corsa) ma scivola pian piano indietro. Forse ha avuto anche dei problemi, perchè ad un certo punto ha iniziato a girare veramente piano.

Jerez: Il migliore piazzato sul traguardo è Rossi, che giunge 4°, resistendo al ritorno del rimontante Hayden, autore di un lungo nei primissimi giri che gli aveva fatto perdere diverse posizioni. Gran gara di Melandri che rimonta velocemente dall'11° posto in griglia e si porta in terza posizione, mantenendola con autorità fino a 8 giri dal finale, quando cade ed è costretto al ritiro (la pioggia stava aumentando in quel momento del GP; aveva 10 secondi di vantaggio su Barros). Checa, dopo un buon inizio (terzo dietro solo a Gibernau e Biaggi) cala man mano, fino a concludere in 6° posizione.

Le Mans: Checa in grande spolvero in questo GP. Parte bene dalla prima fila e conduce la corsa, cedendo il passo al solo Gibernau e concludendo secondo, resistendo al ritorno di Biaggi e Rossi (che si sono ostacolati nel terz'ultimo giro). Rossi quarto in un GP dove non era molto a posto a livello di setting. Melandri 6° dopo aver combattuto con Edwards.

Mugello: vittoria capolavoro di Rossi, capace di reggere e star davanti a Gibernau, Tamada (costretto al ritiro per un problema alla gomma mentre era ancora in lotta per la vittoria e le cui Bridestone si sono rivelate ottime con temperature medio-basse) e Biaggi in condizioni di asciutto, per poi piazzare la zampata vincente nella seconda mini-gara in condizioni miste ed in continua evoluzione. Melandri ottimo e battagliero sull'asciutto: nei primi giri duella con Rossi, Biaggi, Hayden e Capirossi, per poi trovarsi stabile in quinta posizione. Meno bene sul bagnato, chiude nono. Checa cade nei primi giri mentre si trovava intorno alla nona posizione. Abe si rifà vedere sul bagnato, conducendo la seconda mini-corsa nei primissimi passaggi e concludendo 7°.

Montmelò: Rossi vince la corsa battendo Gibernau all'ultimo giro. Ottima prova di squadra, con Melandri che arriva terzo e Checa quarto. Marco è partito bene, recuperando e passando un Biaggi con problemi, mentre Barros passava in terza posizione, salvo poi cadere subito dopo aver passato Melandri stesso. Da quel momento gara tranquilla, nonostante la rimonta di Carlos, partito male, ma autore di un'incisiva parte centrale di gara.

Assen: Altra vittoria di Rossi contro Gibernau. Melandri nuovamente sul podio dopo aver battagliato con Biaggi. Gran parte centrale di gara per lui dato che stava recuperando sulla coppia di testa che aveva rallentato il ritmo. Poi un lungo all'ultima variante lo porta a perdere due secondi ed ad essere ripreso da Biaggi, con il quale ingaggia un bel duello (dopo quello nei primissimi giri della corsa per il 5° posto). Checa era partito bene dalla prima fila, ma è calato alla distanza, soprattutto nella seconda parte di gara, chiudendo 9°.

Jacarepaguà: WE difficile, durante il quale le moto soffrono le buche del tracciato. Rossi cade mentre si trovava in quarta posizione, ad inseguire il terzetto Biaggi-Tamada-Hayden. Melandri e Checa perdono posizioni e tempo a causa di un contatto tra i due (Marco entra troppo aggressivo e costringe entrambi ad andare fuori pista). La miglior Yamaha sarà Abe, ottavo, con Carlos 10° e Melandri 13°.

Sachsenring: Checa cade dopo una manciata di giri mentre aveva ripreso il terzetto Biaggi-Rossi-Gibernau (scavalcando quest'ultimo) con due passaggi veloci consecutivi. Melandri e Abe cadono a 10 giri dalla fine: highside di Marco con la sua moto che colpisce quella del compagno di marca. Stavano occupando la 7° e l'8° posizione, poco distanti da Edwards e Tamada (anche se probabilmente non li avrebbero ripresi). Rossi chiude 4°, dopo aver seguito Biaggi per gran parte di GP ed aver provato la fuga a 3/4 di gara. Nel finale è costretto ad alzare il ritmo dati i movimenti della sua Yamaha dovuti alla gomma consumata, perdendo contatto dalle Honda. Solo all'ultimo giro riesce a riavvicinarsi ad Hayden.

Donington Park: Rossi domina la gara dal primo all'ultimo giro, mentre Checa chiude 6°, distanziato di quasi venti secondi. Abe cade a un paio di giri dalla fine mentre si trovava in ottava posizione, vicino a Capirossi. Melandri non ha corso a causa di una frattura alla mano.

Brno: Secondo posto di Rossi, dietro l'imprendibile Gibernau, che cambia marcia negli ultimi 5-6 giri, staccando i suoi avversari. Dopo le cadute di Barros (3°) e Hayden (4°) Checa ottiene il sesto posto, mentre Abe vince la sfida in famiglia con Melandri per la nona piazza.

Estoril: Rossi domina il GP, con Melandri caduto nelle fasi iniziali della corsa mentre stava occupando il quinto posto provvisorio (e non molto lontano da Barros e Gibernau). Quinto arriva Checa, anche se ben distante dalla coppia di Honda. Abe conclude decimo.

Motegi: Rossi arriva secondo, dietro l'imprendibile Tamada dopo aver tentato, invano, di contenerlo. Melandri (grazie al maxi-incidente al via) ha mantenuto il terzo posto per gran parte della gara, cedendo a Nakano ed al rimontante Barros (che era finito in fondo al gruppo sempre a causa del caos in partenza) negli ultimi passaggi. Gara lineare per Checa, che chiude settimo. Abe si ritira per motivi tecnici verso metà GP mentre stava tenendo il passo di Melandri, in 4° posizione.

Losail: Rossi parte 23° a causa del reclamo presentato da Honda inerente la pulizia della casella di partenza. Il Pesarese rimonta subito con grinta, compreso un sorpasso esagerato su Barros, arrivando in quarta posizione, insieme a Edwards. Tuttavia, esce largo da una curva, mettendo la ruota posteriore sull'erba sintetica, cadendo. Non è andata meglio a Checa e Melandri: l'italiano ha rotto mentre stava contendendo la quarta posizione a Xaus, mentre Carlos ha dovuto alzare bandiera bianca per il medesimo motivo mentre viaggiava in 3° posizione. L'unica Yamaha superstite è quella di Abe, che chiude settimo.

Sepang: Rossi vince dominando il GP, passando in testa dopo la sfuriata iniziale di Barros e tenendo a bada i tentativi di Biaggi. Checa, dopo un'ottima partenza ed i primi giri in zona podio, cala alla distanza, finendo nono (subendo il ritorno di Capirossi, Tamada e Nakano). Melandri cade mentre si trovava in 12° posizione (in rimonta dopo essere partito ultimo, avendo dovuto prendere la seconda moto). Abe conclude 12°.

Phillip Island: Rossi diventa Campione del Mondo vincendo la gara dopo un duello all'ultimo giro con Gibernau (ed un brivido ad inizio gara con una piccola escursione sulla terra nel testa a testa con Bayliss). Melandri si ritira verso metà GP per un problema all'occhio mentre si trovava in coda al gruppo in lotta per il quinto posto. Checa chiude 10°, Abe 17°.

Valencia: Rossi vince la nona gara stagionale, rimediando in breve tempo ad una partenza non ottimale (anche grazie ad un "largo" di Gibernau che costringe Biaggi alla medesima traiettoria) passando Tamada a metà gara e costruendo quel capitale di due secondi scarsi che ha mantenuto fin sul traguardo (giusto Biaggi si è avvicinato negli ultimi due giri). Checa cade ad inizio gara mentre si trovava in settima posizione (e vicino a Gibernau e Bayliss) e conclude 14°. Melandri cade mentre si trovava in 12° posizione. Abe chiude 10°.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Ok che hanno puntato tutto su Rossi ma resta il fatto che la M1 che nonostante il grandissimo lavoro fatto da Rossi e tutta la sua squadra(che migliorarono molto la moto) era inferiore alla Honda. Guardiamo per esempio la gara di Welkom ed il miracolo fatto da Rossi per vincere la corsa contro un Biaggi in sella ad una moto più veloce.

Edited by ForzaFerrari

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma come ti ho detto in altri circuiti il famoso motorone Honda non era superiore a quello Yamaha.

 

 

E buona parte dello sviluppo che Fece Rossi è praticamente quello che fece già Biaggi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

vero che Rossi si è portato mezza honda in yamaha, ma ha vinto da subito, di cosa parliamo dai?

le altre yamaha poi mi pare non pervenute 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, lucaf2000 ha scritto:

vero che Rossi si è portato mezza honda in yamaha, ma ha vinto da subito, di cosa parliamo dai?

le altre yamaha poi mi pare non pervenute 

 

Ha vinto subito vero gran merito ma parliamo comunque di Yamaha che al massimo punto di una rivoluzione iniziata anni prima nel 2000 con Biaggi che non vollero concludere. Usarono il 2003 come anno di transizione per poi mettere Furusawa con il budget enorme e fece quel che fece. 

 

 

Non stiamo mica parlando della Ducati con Stoner che sale pronti via e vince il mondiale contro corazzate enormi.

e il post di prima dove parlavo delle altre Yamaha. Checa cose discretamente, Melandri praticamente tra infortuni e rotture varie non riuscì mai ad esprimere il massimo del suo potenziale come invece fece con Gresini l'anno dopo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Y2F ha scritto:

il repsol Team era una roba indecente tanto che ci volle il 2010 con l'arrivo di Nakamoto per mettere tutto a posto)

 

Sarà che forse Rossi faceva la differenza? Nel 2003 vincevano dando distacchi umilianti a Yamaha.

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 ore fa, Vincenzo ha scritto:

 

Sarà che forse Rossi faceva la differenza? Nel 2003 vincevano dando distacchi umilianti a Yamaha.


Perché la Honda 2003 era un missile, perché la Yamaha ha praticamente mollato quell'anno proprio per ricominciare l'anno dopo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si vabbè, ma prendeva 20-30 secondi anche ad INIZIO stagione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 28/8/2020 Alle 10:05, Vincenzo ha scritto:

Si vabbè, ma prendeva 20-30 secondi anche ad INIZIO stagione. 

 

Ma dove? nei test? quando tipo è cosa risaputa che Rossi si nasconde?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Breve OT: 12 anni fa 

scusate_ritardo.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se fossi in Rossi, mi concentrerei su Marini per farlo crescere.

Oramai, credo, che il suo tempo in MotoGP l'ha fatto.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rossi in grande spolvero oggi...il Dottore dà lezioni di guida su una pista difficile e molto tecnica :zizi:

 

EnRm5E_XIAQtlfv?format=jpg&name=large

 

 

Edited by andycott

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×