Jump to content
Sign in to follow this  
Villeneuve

Vetture clienti: a quando?

Recommended Posts

Si però la F1 con queste regole è come se l'Empoli giocasse sempre contro il Barcellona, con l'Empoli senza possibilità di cambi e con il portiere tetraplegico.
Se si vuol fare accettare il dominio incontrastato di un team ci deve essere la possibilità per gli altri team di recuperare. Ovvero chi vince lo fa perchè è veramente stato il più bravo e non perchè ha azzeccato il progetto dopo il cambio regolamentare e gli altri non possono fare nulla perchè hanno tutto bloccato.

il regolamento ideale sarebbe:
- spesa massima per stagione 200 milioni (250 per chi costruisce anche i motori)
- si spende quello che si ha
- si spende come si vuole :

- vuoi fare i test? li fai
- vuoi comprarti la macchina "vecchia" di uno dei team? lo fai
- vuoi passare 6 mesi in galleria del vento? lo fai
- i premi a fine stagione partono da una base più alta ed equa e poi integrata con i premi per i risultati in pista.
- il regolamento tecnico non può differire di più del 15% dal regolamento dell'anno precedente.

Finché un regolamento simile non verrà introdotto, sarei favorevole ad un bilancio di prestazioni. In questo modo si bloccherebbero le spese pazze dei top e ci sarebbe più spettacolo senza dover stravolgere tutto.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tema interessante ricalcare un pò il Motomondiale. Il problema è che team ufficiali non sono predisposti ad arrivare dietro team clienti

Certo che invece che vedere la Marussia 2014 era meglio una Ferrari 2014.

Share this post


Link to post
Share on other sites

risposta a titolo del thread: Spero mai... il passo successivo sarebbe far elòa fgina della F.3000 e la F.Indy, il monotipo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prego?

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Giusto per fare un esempio, con "i primi 4 team vendono la vettura", quest'anno la Williams avrebbe venduto le sue vetture 2014 e quindi si troverebbe in tasca 15 milioni in più da spendere.

 

 

E se arrivasse quinta mentre quarta ci arriva un'auto con vetture clienti, che vettura si vende? Sempre l'ultima creata in casa a scalare, che sia quinta, sesta o ultima in classifica? E la Williams poi cosa fa, continua a produrre in proprio, anche dopo dieci anni che finisce dietro?

E se le vetture clienti sono regolarmente davanti alcune fatte in proprio, chi glielo fa fare a queste ultime di non passare alla vettura clienti?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ribadisco la mia formula: cinque team costruttori che vendono a dieci team clienti il telaio dell'anno passato con il motore nuovo (si potrebbero addirittura vendere le scocche di ricambio inutilizzate) più i ricambi, e garantire lo sviluppo del motore.

 

Lo sviluppo del telaio ci penserebbero i team clienti, che diventerebbero tante "isole" tecniche aerodinamiche. I telai vecchi di un anno (ma in realtà funzionerebbe come in MotoGP: automobili progettate dal costruttore apposta per i clienti, e quindi telai vecchi migliorati) assicurerebbero alle macchine di dietro di non raggiungere troppo quelle davanti, mentre quelle davanti possono giocarsi le posizioni che contano. Due clienti per costruttore significa quattro macchine uguali in diretta competizione anche in caso di stratificazione delle prestazioni.

 

Poi un'altra strada potrebbe essere quella di definire l'obbligo, per i team non-costruttori, di acquistare un'ampia gamma di pezzi dai team costruttori senza trasformarli in clienti, sulla base di listini a prezzi bloccati. Modello 'Haas' per intenderci. Con riduzione dei costi e parallela differenziazione tecnica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinceramente non so quale potrebbe essere la soluzione ideale. Sinceramente a me non piaciono i vincoli, quindi mi piacerebbe vedere squadre con tre vetture, altre con una sola e perchè no delle wild card (ammesse fino al 1991).

Io vorrei molti costruttori di telai e molti di motori e vedere le diverse combinazioni. Sai che bella vedere il team DAMS con una Dallara Renault e il team Coloni con una Dallara Ferrari? Inoltre sarebbe bello vedere il team Haas correre con le Ferrari private. Una volta c'era il team di Rob Walker che utilizzava le Lotus e batteva la squadra ufficiale.

 

Edited by chatruc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sottoscrivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci risiamo a bomba!

 

Horner e Binotto aprono. I piccoli team sono contrari. RaceFans.net dice la sua.  Ma è davvero così?

Share this post


Link to post
Share on other sites
55 minuti fa, L.Costigan ha scritto:

Ci risiamo a bomba!

 

Horner e Binotto aprono. I piccoli team sono contrari. RaceFans.net dice la sua.  Ma è davvero così?

 Avrebbe senso se le vetture clienti fossero offerte ai nuove squadre e che non prendano punti per i costruttori.


In tal caso, alla Williams potrebbe  rodere vedere il team DAMS che finisce quarta con la Ferrari dell'anno scorso, ma intanto gli 80 milioni FOM se li prenderebbe lei, mentre la DAMS potrebbe avere facilmente sponsor ma col cassso che arriva a 80 milioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'idea non è sbagliata, in fondo si è fatto per 30 anni in f1, il problema è che al giorno d'oggi credo significherebbe semplicemente avere la certezza che questi clienti finiscano dietro ai costruttori, sancendo in modo definitivo la creazione della f1 di serie a e serie b

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
1 ora fa, Beyond ha scritto:

l'idea non è sbagliata, in fondo si è fatto per 30 anni in f1, il problema è che al giorno d'oggi credo significherebbe semplicemente avere la certezza che questi clienti finiscano dietro ai costruttori, sancendo in modo definitivo la creazione della f1 di serie a e serie b

 

Sono d'accordo. Anche per me servono 2 classifiche. Però non "Serie A" e Serie B", ma per la ridistribuzione degli introiti. Oggi si tiene in considerazione solo la classifica costruttori ma andrebbe affiancata da una classifica "progettisti" (primo nome a caso) che funziona per fasce: 

  • Costruttori: chi produce tutta la macchina
  • Indipendenti: chi produce parte della macchina ma compra alcuni componenti (tipo la PU)
  • Clienti: chi compra la macchina intera

La classifica progettisti segue tassativamente questo ordine, quindi un team indipendente che nella classica generale arriva davanti a un costruttore, in questa classifica resta per forza dietro. Stessa cosa per i clienti, comunque di cose verranno conteggiati per ultimi. Metà degli introiti vengono distribuiti in base alla posizione nella classifica generale, dove anche con investimenti minori si può fare una scalata.  L'altra metà in base alla classifica progettisti, dove chi investe di più riceve di più. Esempio:

 

Classifica team 2019 
1    Mercedes 
2    Ferrari  
3    Red Bull 
4    McLaren 
5    Renault 
6    Toro Rosso Honda 
7    Racing Point F1 Team
8    Alfa Romeo

9    Haas

10 Williams

 

Classifica Progettisti (facendo finta a titolo di esempio che Haas, TR e RP abbiano comprato la vettura intera)

1    Mercedes 
2    Ferrari 

3    McLaren

4    Renault

5    Red Bull 

6    Alfa Romeo

7  Williams

8   Toro Rosso
9    Racing Point 

10    Haas

 

La cifra finale ottenuta dai team è la somma delle cifra ottenuta nelle due classifiche.

Edited by L.Costigan

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, L.Costigan ha scritto:

 

Sono d'accordo. Anche per me servono 2 classifiche. Però non "Serie A" e Serie B", ma per la ridistribuzione degli introiti. Oggi si tiene in considerazione solo la classifica costruttori ma andrebbe affiancata da una classifica "progettisti" (primo nome a caso) che funziona per fasce: 

  • Costruttori: chi produce tutta la macchina
  • Indipendenti: chi produce parte della macchina ma compra alcuni componenti (tipo la PU)
  • Clienti: chi compra la macchina intera

La classifica progettisti segue tassativamente questo ordine, quindi un team indipendente che nella classica generale arriva davanti a un costruttore, in questa classifica resta per forza dietro. Stessa cosa per i clienti, comunque di cose verranno conteggiati per ultimi. Metà degli introiti vengono distribuiti in base alla posizione nella classifica generale, dove anche con investimenti minori si può fare una scalata.  L'altra metà in base alla classifica progettisti, dove chi investe di più riceve di più. Esempio:

 

Classifica team 2019 
1    Mercedes 
2    Ferrari  
3    Red Bull 
4    McLaren 
5    Renault 
6    Toro Rosso Honda 
7    Racing Point F1 Team
8    Alfa Romeo

9    Haas

10 Williams

 

Classifica Progettisti (facendo finta a titolo di esempio che Haas, TR e RP abbiano comprato la vettura intera)

1    Mercedes 
2    Ferrari 

3    McLaren

4    Renault

5    Red Bull 

6    Alfa Romeo

7  Williams

8   Toro Rosso
9    Racing Point 

10    Haas

 

La cifra finale ottenuta dai team è la somma delle cifra ottenuta nelle due classifiche.

 

Dividerli in costruttori ed assemblatori/riciclatori è una buona idea, ma come tratteresti quelle squadre che ricevono l'auto dell'anno prima sottobanco (vedi bangla mer*edes Racing Stroll 2020)? Nel momento in cui i premi per gli assemblatori sarebbero ridotti rispetto ai costruttori (giustamente), sarebbe più conveniente far finta di essere costruttori, piuttosto che comprare ufficialmente una vettura dell'anno prima.

 

Io piuttosto sarei a favore dell'entrata di un telaista indipendente (Dallara?) che venda a più squadre un telaio standard sui cui ogni squadra può decidere che motore montare.

 

In generale non mi disturba il fatto che siano sempre i top team a vincere, è sempre stato così, però non tollero le limitazioni allo sviluppo che di fatto hanno reso i ritiri e le sorprese rarissimi. Ok alla vendita dei telai per avere più team in griglia, ma che lascino più libertà di sviluppo a chi può permetterselo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma se invece che vendere le vetture vendessero i dati, presi ad un certo punto della stagione in corso per la successiva, lasciando però al team acquirente piena libertà di sviluppo. 
 
Mi spiego meglio usando il caso Mercedes e RP. Racing Point al posto che comprare a dicembre  disegni e stampi da Mercedes e praticamente limitarsi a costruire i pezzi, acquista tutte le informazioni disponibili sulla vettura ad agosto e usa i dati per sviluppare una vettura propria con le proprie forze. In questo modo i team più piccoli possono partire da basi più solide ma sviluppare comunque in sede una vettura. 

Introdurre il telaista indipendente è un arma a doppio taglio e rischia o di rivelarsi un fallimento (con nessuno che acquista i telai) o di spianare la strada al monomarca stile indy. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono favorevole.

Avere le monoposto clienti può solo giovare allo spettacolo in pista.

Alla fine invece di avere la differenza tra le prime 3 scuderie e la quarta in poi di 1.5 secondi, Avremmo un differenza minore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vai a spiegare ai team piccoli che ora è ammesso comprare una macchina da un top team, proprio loro che hanno investito così tanto per riuscire a tenere il passo e trovarsi a 23 secondi da una potenza mondiale come la Mercedes.

 

E' lo stesso discorso al contrario che fanno Mercedes, Ferrari, Renault e Honda nei confronti di propulsori semplificati.

 

La cosa logica sarebbe consentire fino al 2025 di ammortizzare i costi avvertendo subito fin d'ora che dal 2026 si riparte dal foglio bianco con vetture e motori semplici, ma a tanti non piacerebbe.

 

Io sono certo che con un regolamento semplice, potrebbe capitare a Audi di vincere al suo secondo mondiale e alla KIA di stare davanti alla Mercedes, ma sarebbe anche molto facile invertire la situazione. Secondo me la Ferrari sbaglia a opporsi alle modifiche regolamentari e a minacciare di andare via perchè guadagnare quei 2/3 decimi che mancano per stare davanti alla Mercedes è una chimera (sono sei anni ormai, un periodo ormai lungo quanto il domini Honda e Renault). Piuttosto la Ferrari dovrebbe fare comunella con LB, accaparrarsi il bonus per fare cassa e accettare un regolamento basico.Magari Mercedes andrebbe via perchè non avrebbe nulla da dimostrare e Audi come al solito non entrerebbe (se la questione tecnica è complicata, costa troppo e non ci corrono, se è semplice, non hanno possibilità di dimostrare la loro bravura e non ci corrono, se invece ci corrono Panoz, Mehari e ricchi panzoni ci si buttano per dieci anni), ma forse attirerebbe costruttori di massa come GM, Ford, Peugeot, Toyota, KIA, Tata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
8 ore fa, White Star ha scritto:

 

Dividerli in costruttori ed assemblatori/riciclatori è una buona idea, ma come tratteresti quelle squadre che ricevono l'auto dell'anno prima sottobanco (vedi bangla mer*edes Racing Stroll 2020)? Nel momento in cui i premi per gli assemblatori sarebbero ridotti rispetto ai costruttori (giustamente), sarebbe più conveniente far finta di essere costruttori, piuttosto che comprare ufficialmente una vettura dell'anno prima.

 

Io piuttosto sarei a favore dell'entrata di un telaista indipendente (Dallara?) che venda a più squadre un telaio standard sui cui ogni squadra può decidere che motore montare.

 

Consentendo le vetture clienti e definendo relativi regolamenti si può evitare il sottobanco. Il sottobanco avviene oggi proprio perchè alcuni team, che sono di fatto già dei "clienti", sfruttano vie traverse per copiare/comprare. Una volta definito "chi è cosa" il problema non dovrebbe sussistere.

Quella del telaista indipendente è una grande idea, esattamente come avviene per i motori una casa può fornire chassis da corsa senza per forza partecipare come team al mondiale. Ma si può anche lasciare che siano i team a vendere tutto o parte delle macchina. In un ottica di ammortizzamento costi è importante.

Edited by L.Costigan

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Racing Point di quest'anno sarebbe legale, così pure l'Alpha Tauri.

 

In verità già abbiamo in pista vetture clienti...solo che fanno finta che non lo siano...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×