Jump to content
Sign in to follow this  
Villeneuve

Vetture clienti: a quando?

Recommended Posts

Ormai la questione si fa così spinosa e nota al pubblico che tutti mandano la propria opzione in merito. Si è così passati dalla cosiddetta terza macchina a un'idea più articolata e possibile.

 

Ecclestone propone due vetture complete per 15mln di euro. È un gran passo in avanti verso le macchine clienti a breve termine.

 

Personalmente, sono favorevole. Sto pensando a una Mercedes capace di rivendere il proprio prodotto auto/motore a 15 milioni di euro. Il team cliente dovrebbe gestirsi la propria aerodinamica, mentre bisognerebbe ripensare all'idea degli sviluppi motore.

 

Presumo che l'idea più economica e sostenibile è sbloccare uno o due motori in più per i clienti senza far loro però gli aggiornamenti del motore. Per far fronte alla mancanza di competitività si può pur sempre scegliere di rendere disponibili loro tre mescole d'asciutto anziché due.

 

Ma più di ogni altra cosa, io credo che dovremmo raggiungere il tetto delle 30 automobili. Ma non parlo di Manor: le 20 auto clienti (s'intende che, presumibilmente, saranno cinque i costruttori) dovranno essere vicine per prestazione.

 

Con l'aerodinamica e l'elettronica "in proprio" si svilupperebbero e si formerebbero ingegneri in campi sensibili che i costruttori potranno poi sfruttare in futuro. I clienti fungerebbero così da "academy" anche tecniche.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Risposta al Topic: presto, credo.

 

Se sarà un bene o un male è difficile dirlo.

Alcuni dicono che i piloti con la valigia non saranno piu indispensabili (non credo) a favore di piloti di talento che non riescono ad arrivare per mancanza di spintarelle economiche.

Sarebbe bello, ma credo che comunque una piccola realtà, potendo scegliere, sceglierà sempre il discreto con i soldi, piuttosto di quello bravo al quale invece di succhiare il portafoglio, magari tocca pagarlo, per quanto poco.

 

Mi chiedo che fine faranno i garagisti storici, come williams e sauber, e quelli un pò meno storici ma impiegati in f1 da tempo come la force india.

Perderanno quel poco che resta della loro personalità per diventare dei semiprivati che noleggiano un progetto?

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Senza cambi di regolamenti drastici, fornire il telaio dell'anno precedente con motore anno corrente (senza eventuali EVO). Del tipo Ferrari 2015 con motore 2016 omologato a Melbourne senza poi fornire aggiornamenti riguardanti la spesa di gettoni. Potrebbe essere anche abbastanza economico

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo sia impossibile trovare un accordo. Le squadre hanno investito molto per avere la capacità di costruire vetture e i team piccoli vedono rendere vani i loro sforzi economici di fronte ad una vettura competitiva venduta a prezzo stracciato. Sarebbe una proposta interessante da fissare per il rinnovo futuro della Concordia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Symonds : http://f1grandprix.motorionline.com/symonds-le-vetture-clienti-potrebbero-uccidere-la-f1/

 

Force India: http://www.formulapassion.it/2015/06/f1-continua-la-levata-di-scudi-contro-le-vetture-clienti/

 

Come prevedibile i garagisti, storici e meno, vedono la vettura clienti come la fine del giocattolo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma è ovvio, se un pacchetto competitivo costa 15 milioni, perchè uno dovrebbe spenderne 200?
Lo stesso vale per i top team, che senso ha investire milioni e milioni se uno che spende dieci volte meno gli arriva a ridosso? Oppure che senso ha spendere milioni e milioni per correre da soli, dove la vittoria viene delegittimata dai competitors non all'altezza.

Le vetture clienti "monomarca" come le intende Ecclestone sancirebbero veramente la fine dello sport.

L'ideale per me sarebbe schierare le vetture dei primi 4 team classificati nel mondiale precedente come junior team del team stesso o vendendo a team clienti. Permettere ai clienti di sviluppare a piacimento l'aerodinamica e magari svincolare il telaio dal motore. Se ben ricordo gli attacchi dei motori sul telaio sono prestabiliti dai regolamenti, potrebbe essere interessante vedere una Ex-Mercedes con motori Ferrari.
In questo modo si avrebbero in pista 8 auto in più. 8 auto che non sarebbero chicane mobili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Symonds : http://f1grandprix.motorionline.com/symonds-le-vetture-clienti-potrebbero-uccidere-la-f1/

 

Force India: http://www.formulapassion.it/2015/06/f1-continua-la-levata-di-scudi-contro-le-vetture-clienti/

 

Come prevedibile i garagisti, storici e meno, vedono la vettura clienti come la fine del giocattolo

 

Hanno investito milioni in strutture che diventerebbero inutili. Girerebbero un po' anche a me

Share this post


Link to post
Share on other sites

Spero mai.

Share this post


Link to post
Share on other sites

spero mai, sarebbe il colpo di grazia alla F1.

 

Ma non capite? Williams, Sauber, Force India, Lotus... smetterebbero di produrre un auto e comprerebbero la mercedes dell'anno prima. Che F1 sarebbe? che credibilità avrebbe?

 

Ci sono miriadi di campionati dove sfogare la propria voglia di corse, ma in F1 l'auto te la devi fare tu, assai assai posso concedere la cessione del progetto di base, ma l'auto è da costruire in sede.



Ma è ovvio, se un pacchetto competitivo costa 15 milioni, perchè uno dovrebbe spenderne 200?
Lo stesso vale per i top team, che senso ha investire milioni e milioni se uno che spende dieci volte meno gli arriva a ridosso? Oppure che senso ha spendere milioni e milioni per correre da soli, dove la vittoria viene delegittimata dai competitors non all'altezza.

Le vetture clienti "monomarca" come le intende Ecclestone sancirebbero veramente la fine dello sport.

L'ideale per me sarebbe schierare le vetture dei primi 4 team classificati nel mondiale precedente come junior team del team stesso o vendendo a team clienti. Permettere ai clienti di sviluppare a piacimento l'aerodinamica e magari svincolare il telaio dal motore. Se ben ricordo gli attacchi dei motori sul telaio sono prestabiliti dai regolamenti, potrebbe essere interessante vedere una Ex-Mercedes con motori Ferrari.
In questo modo si avrebbero in pista 8 auto in più. 8 auto che non sarebbero chicane mobili.

non credo sia una buona soluzione, la Mercedes dell'anno scorso ad oggi sarebbe comunque forte, certo più della Sauber e della Force india... e tali teams potrebbero dire "MA CHI ME LO FA FFA? e si ritirerebbero, per non parlare delle liti che nascerebbero su chi deve accaparrarsi la Mercedes..

Edited by Trailblazer

Share this post


Link to post
Share on other sites

è pur vero che molte Sauber e Toro Rosso non la contavano certo giusta :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

spero mai, sarebbe il colpo di grazia alla F1.

 

Ma non capite? Williams, Sauber, Force India, Lotus... smetterebbero di produrre un auto e comprerebbero la mercedes dell'anno prima. Che F1 sarebbe? che credibilità avrebbe?

 

Ci sono miriadi di campionati dove sfogare la propria voglia di corse, ma in F1 l'auto te la devi fare tu, assai assai posso concedere la cessione del progetto di base, ma l'auto è da costruire in sede.

 

Ma è ovvio, se un pacchetto competitivo costa 15 milioni, perchè uno dovrebbe spenderne 200?

Lo stesso vale per i top team, che senso ha investire milioni e milioni se uno che spende dieci volte meno gli arriva a ridosso? Oppure che senso ha spendere milioni e milioni per correre da soli, dove la vittoria viene delegittimata dai competitors non all'altezza.

 

Le vetture clienti "monomarca" come le intende Ecclestone sancirebbero veramente la fine dello sport.

L'ideale per me sarebbe schierare le vetture dei primi 4 team classificati nel mondiale precedente come junior team del team stesso o vendendo a team clienti. Permettere ai clienti di sviluppare a piacimento l'aerodinamica e magari svincolare il telaio dal motore. Se ben ricordo gli attacchi dei motori sul telaio sono prestabiliti dai regolamenti, potrebbe essere interessante vedere una Ex-Mercedes con motori Ferrari.

In questo modo si avrebbero in pista 8 auto in più. 8 auto che non sarebbero chicane mobili.

non credo sia una buona soluzione, la Mercedes dell'anno scorso ad oggi sarebbe comunque forte, certo più della Sauber e della Force india... e tali teams potrebbero dire "MA CHI ME LO FA FFA? e si ritirerebbero, per non parlare delle liti che nascerebbero su chi deve accaparrarsi la Mercedes..

La F1 è anche uno sport in cui corri se hai tanti soldi. In questo momento ci sono 4 team che possono farlo, la TR che ha una base solida e non rischia di finire sul lastrico, la Williams che vivacchia grazie anche alla diversificazione e i restanti 4 che da un momento all'altro rischiano il default.

Fossero team con un ruolo primario nella storia della F1, se sparissero domani nessuno si accorgerebbe che mancano in pista, se non per una questione numerica.

 

Vendere il progetto o il telaio già fatto poco cambia, poi l'aerodinamica se la sviluppano i clienti. Per l'assegnazione si potrebbe andare in ordine di classifica dell'anno precedente. Giusto per fare un esempio, con "i primi 4 team vendono la vettura", quest'anno la Williams avrebbe venduto le sue vetture 2014 e quindi si troverebbe in tasca 15 milioni in più da spendere.

In più con questa soluzione ci sarebbero 4 team in più, ovvero strutture nuove e "aria fresca" nel circus. Creando più chance a case automobilistiche di comprarsi un team già "allestito" e che non abbia debiti.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

In questo modo creeresti anche più equilibrio diversificando in maniera simile alle Open/Factory della MotoGP.

 

Però queste strutture nuove devono essere in grado di pagare le vetture che comprano. Considerando che, al momento, ci sono scuderie che fanno fatica a pagare le relative forniture di motori non la vedo così semplice.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho fatto tutto il ragionamento dando per sottintesa la proposta dei 15 milioni per vetture + motori fatta da Ecclestone, o comunque qualcosa di analogo.
Con vetture competitive è più facile trovare qualcuno che sponsorizzi mentre nessuno paga per sponsorizzare vetture poco competitive.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qui però si parla di soluzioni 4+4, cioè 8 team. Secondo me o si dovrebbero adottare soluzioni 4+8 (ogni top sfama due clienti) o allora tutti dovrebbero portare tre macchine in pista... Il che è la stessa cosa. Se si pensasse invece di avere due team "cuscinetto" tra top e clienti sarebbe l'opzione peggiore perché ci sarebbero quattro auto poco competitive molto più costose delle clienti.

 

Teniamo presente che in F1 i clienti ci sono stati a lungo, non vedo dove sia lo scandalo nel mettere un costruttore che anziché fare due telai ne costruisce sei. Poi i clienti si sviluppano l'aerodinamica, in modo da creare dei laboratori tecnologici in settori su cui possono investire.

 

È vero che ne so poco sull'argomento, ma dove vogliamo arrivare? Ci sono squadre costantemente sul lastrico e decisamente dannose nel rapporto qualità/prezzo. Immaginate un Campionato 2016 con Lotus e Force India con le Mercedes 2015 (e motore 2016) da sviluppare in casa (cosa per nulla semplice: vedi Catheram con retrotreno Red Bull) che sfidano le Sauber e le Haas equipaggiate Ferrari. La lotta nelle retrovie guadagnerebbe in qualità. Per non parlare che così i costruttori peggiori si ritrovano a dover sfidare scuderie più piccole.

 

Il budget non calerebbe molto in termini assoluti a causa delle spese per lo sviluppo, ma i costruttori ci guadagnano nel "piazzare" materiale scaduto e competitivamente sorpassato in brevissimo tempo e i clienti hanno una riduzione del budget che per loro rimane comunque importante, anche se in via assoluta non consistentissima (direi che 15 milioni per la vettura più almeno altri 30 per lo sviluppo fanno la metà di un budget Force India presumo).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Risposta al Topic: presto, credo.

 

Se sarà un bene o un male è difficile dirlo.

Alcuni dicono che i piloti con la valigia non saranno piu indispensabili (non credo) a favore di piloti di talento che non riescono ad arrivare per mancanza di spintarelle economiche.

Sarebbe bello, ma credo che comunque una piccola realtà, potendo scegliere, sceglierà sempre il discreto con i soldi, piuttosto di quello bravo al quale invece di succhiare il portafoglio, magari tocca pagarlo, per quanto poco.

 

Mi chiedo che fine faranno i garagisti storici, come williams e sauber, e quelli un pò meno storici ma impiegati in f1 da tempo come la force india.

Perderanno quel poco che resta della loro personalità per diventare dei semiprivati che noleggiano un progetto?

 

 

manteranno sempre lo stesso nome, solo guideranno una vettura non progettata da loro, ma il sviluppo può essere sempre sempre affidato a loro, un po come funziona nel moto mondiale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dennis (e Boullier) oggi ha invitato Arrivabene, Horner, Wolf, Lauda e Charlie Whiting nel motorhome McLaren per discutere molto probabilmente sulle vetture clienti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Risposta al Topic: presto, credo.

 

Se sarà un bene o un male è difficile dirlo.

Alcuni dicono che i piloti con la valigia non saranno piu indispensabili (non credo) a favore di piloti di talento che non riescono ad arrivare per mancanza di spintarelle economiche.

Sarebbe bello, ma credo che comunque una piccola realtà, potendo scegliere, sceglierà sempre il discreto con i soldi, piuttosto di quello bravo al quale invece di succhiare il portafoglio, magari tocca pagarlo, per quanto poco.

 

Mi chiedo che fine faranno i garagisti storici, come williams e sauber, e quelli un pò meno storici ma impiegati in f1 da tempo come la force india.

Perderanno quel poco che resta della loro personalità per diventare dei semiprivati che noleggiano un progetto?

 

 

manteranno sempre lo stesso nome, solo guideranno una vettura non progettata da loro, ma il sviluppo può essere sempre sempre affidato a loro, un po come funziona nel moto mondiale.

 

 

Non siamo nel 2000, o 2005, quando il motomondiale dava spettacolo e la f1 faceva addormentare.

Io dalla motogp di oggi non cercherei di imparare nulla, perchè non ha nulla da insegnare.

Oggi, a fare una media, tra una gara di motogp ed una di F1, c'è molto piu da saltare sulla poltrona con una gara di F1.

E comunque, anche con il paragone con la F1 anni 90/2000, quella soporifera legata ai pit stop, la motogp con le sue moto di seconda, terza e quarta fascaia a farsi dopiare non ha nulla da insegnare

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti ieri si è visto chiaramente che la F1 attuale non è messa così male come si vuole dire sempre. Le Mercedes stanno davanti ed è un loro merito, ma i due piloti girano distaccati di un secondo per tutto il GP. Dietro ci sono Ferrari, Williams e Red Bull che si danno battaglia con alcune incursioni di Toro Rosso, Force India e Lotus. Sauber e McLaren inseguono mentre Marussia è il fanalino di coda. Credo che la lotta al vertice sia limitata causa Mercedes ma tra di loro lottano. La lotta al centro è molto avvincente mentre ci vorrebbero più squadrette in fondo, per accompagnare Marussia. Con altre tre squadre ci sarebbero lotte dappertutto.

Senza rifornimenti, gli assetti sono il compromesso tra pieno e vuoto e il pilota rimane in pista. Se tornano i pit stop saremo fregati come nell'era Schumacher.

La motoGP dal 2010 a oggi ha perso tantissimo a causa dell'elettronica. Se togliessero il TC sarebbe tutto come prima.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

il problema è che a nessuno interessa chi arriva 6°. È bello vedere i duelli a centro gruppo, ma se sai già chi vince che gusto c'e?
Perchè vuoi aggiungere squadre lente? Ci vorrebbero almeno 3 team in grado di poter lottare stabilmente per la vittoria. Se crei incertezza aumenti l'interesse, e magicamente i "problemi" passano in secondo piano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono d'accordissimo con te. Ovviamente preferirei avere tre squadre alla pari a lottare al vertice come Ferrari, McLaren e BMW nel 2007 e 2008, ma questo non lo si può ottenere per decreto legge. Bisogna preservare la competizione sportiva e se un costruttore prevale, è giusto che vinca.

Non capisco perchè questo concetto non possa essere accettato nell'automobilismo dove ormai la maggior parte delle categorie hanno sistemi di penalità in zavorra e tempo oppure griglie rovesciate con il solo scopo di creare "spettacolo". Secondo questa concezione, il Barcellona dovrebbe cominciare ogni singola partita con uno o due gol di svantaggio.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×