Vai al contenuto
lucaf2000

Crisi F1 e numero vetture in griglia

Messaggi raccomandati

LI infatti la F1 non ha colpe

Si, arrivavi alle gare Europee dove non potevi esporli e a quel punto si creava una situazione comica dove andavano a pagare per mostrare toppe somiglianti o nomi dei piloti che richiamavano i loro loghi. La Rothmans subito se ne tirò fuori, rimasero solo West con Mclaren e Marlboro con Ferrari, ma il gioco non valeva la candela.

Oggi è rimasto solo l'ultimo con Ferrari, ma con budget ridotto.

Modificato da Vic Vega

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh si effettivamente il regolamento è complicato (nemmeno mi sforzo a capirlo :asd:) ma la griglia si è infoltita...

A differenza della F1...

Io preferisco una situazione come in F1 che in motogp dove chi é dietro per la tv non esiste se non quando c é un incidente.. Nemmeno per i sorpassi si scomodano a inquadrarli! É uno schifo come é diventata la griglia della motogp.. A questo punto molto meglio la superbike

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io ricordo che ai tempi delle 500 c'erano delle moto ufficiali per scuderie private che andavano fortissimo. Infatti Rossi fu il migliore pilota della Honda senza far parte della Honda Repsol nel 2000 e 2001. Mi ricordo anche le gare vinte da Garry McCoy anche se non correva per la Yamaha Marlboro. L'ultimo "privato" a vincere fu Elias nel 2006 in quel GP di Portogallo in volata su Rossi (che alla fine gli fregò il mondiale). Il problema è che le moto costano troppo e soprattutto sono troppo difficili da gestire. Resto dell'idea che l'elettronica debba star fuori dalle gare per piloti come F1 e motoGP, così come si fa attualmente in NASCAR dove la sola elettronica esistente serve a regolare l'iniezione.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Beh si effettivamente il regolamento è complicato (nemmeno mi sforzo a capirlo :asd:) ma la griglia si è infoltita...

A differenza della F1...

Io preferisco una situazione come in F1 che in motogp dove chi é dietro per la tv non esiste se non quando c é un incidente.. Nemmeno per i sorpassi si scomodano a inquadrarli! É uno schifo come é diventata la griglia della motogp.. A questo punto molto meglio la superbike

Il problema che in MotoGP differentemente dalla F1 ci sono una marea di sorpassi proprio nelle prime posizioni e per tutta la durata della gara.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Io preferisco una situazione come in F1 che in motogp dove chi é dietro per la tv non esiste se non quando c é un incidente.. Nemmeno per i sorpassi si scomodano a inquadrarli! É uno schifo come é diventata la griglia della motogp.. A questo punto molto meglio la superbike

Il problema che in MotoGP differentemente dalla F1 ci sono una marea di sorpassi proprio nelle prime posizioni e per tutta la durata della gara.

 

 

eh negli ultimi anni non è neanche così vera questa affermazione. In questi ultimi anni la maggior parte delle gare erano abbastanza soporifere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io ricordo che ai tempi delle 500 c'erano delle moto ufficiali per scuderie private che andavano fortissimo. Infatti Rossi fu il migliore pilota della Honda senza far parte della Honda Repsol nel 2000 e 2001. Mi ricordo anche le gare vinte da Garry McCoy anche se non correva per la Yamaha Marlboro. L'ultimo "privato" a vincere fu Elias nel 2006 in quel GP di Portogallo in volata su Rossi (che alla fine gli fregò il mondiale). Il problema è che le moto costano troppo e soprattutto sono troppo difficili da gestire. Resto dell'idea che l'elettronica debba star fuori dalle gare per piloti come F1 e motoGP, così come si fa attualmente in NASCAR dove la sola elettronica esistente serve a regolare l'iniezione.

 

 

Se togli l'elettronica in motogp devi poi andare a recuperare i piloti sugli alberi. Il problema nel motomondiale è che da 20 anni vincono sempre e solo honda e yamaha, a parte il 2000 (in un'annata "particolare" con rossi esordiente e doohan ritirato, e con diverse gare bagnate che favorirono la suzuki) e il 2007 (ottima combinazione moto/pilota/gomme). Ormai ha un tale vantaggio e un tale know - how (oltre ad aver sempre i piloti migliori) che è praticamente impossibile spezzare sto dominio, se non con regolamenti astrusi. Il regolamento attuale è cervellotico (anche io ormai ci ho rinunciato a capire la differenza tra open, factory, factory2, factory45, factory80 ecc...) ma è forse l'unico modo per attirare nuovi costruttori ed avere gare un pochettino più vivace, non con sempre i soliti noti lì davanti. Il mondiale lo vinceranno sempre o honda o yamaha ma forse le gare sono più avvincenti (dico forse perché ormai non le vedo più).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La formula funziona anche perchè nei regolamenti MotoGp l'evoluzione del mezzo porta ad una maggiorazione della potenza e delle prestazioni della moto...ovviamente è uno sport diverso dove sorpassi e controsorpassi sono all'ordine della gara...è sempre stato uno sporto più spettacolare della F1, anche per via dei pochi giri in gara...non ci sono compromessi per i sorpassi, aumenti di potenza dovuti all'elettronica...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Diciamo che la formula 1,a memoria, è una delle poche serie massime ad aver subito un tracollo di tale entità... Nella MotoGP le cose invece vanno abbastanza bene.

 

scusa ma in motogp non erano rimasti pure 4 gatti tanto che furono costretti a mettere delle moto private di riempimento?

 

in moto gp sono in 24. e hanno tutti la moto factory o open,, avevano inventato la moto crt per provare se era un opzione usare i motori di serie, ma il divario era troppo grosso.

 

e tra i grandi costruttori di moto sportive mancano solo bmw kawasaki e mv. gli altri sono tutti presenti in formaufficiali.

 

in f1 c'è solo ferrari e mercedes.

ritornando in topic anche la indycar è in crisi, se non ci fossero chipganassi andretti e l'altro non mi ricordo, hanno più di due vetture. non arrivano neanche a 20 macchine fanno tutte le gare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

io ricordo che ai tempi delle 500 c'erano delle moto ufficiali per scuderie private che andavano fortissimo. Infatti Rossi fu il migliore pilota della Honda senza far parte della Honda Repsol nel 2000 e 2001. Mi ricordo anche le gare vinte da Garry McCoy anche se non correva per la Yamaha Marlboro. L'ultimo "privato" a vincere fu Elias nel 2006 in quel GP di Portogallo in volata su Rossi (che alla fine gli fregò il mondiale). Il problema è che le moto costano troppo e soprattutto sono troppo difficili da gestire. Resto dell'idea che l'elettronica debba star fuori dalle gare per piloti come F1 e motoGP, così come si fa attualmente in NASCAR dove la sola elettronica esistente serve a regolare l'iniezione.

 

 

Se togli l'elettronica in motogp devi poi andare a recuperare i piloti sugli alberi. Il problema nel motomondiale è che da 20 anni vincono sempre e solo honda e yamaha, a parte il 2000 (in un'annata "particolare" con rossi esordiente e doohan ritirato, e con diverse gare bagnate che favorirono la suzuki) e il 2007 (ottima combinazione moto/pilota/gomme). Ormai ha un tale vantaggio e un tale know - how (oltre ad aver sempre i piloti migliori) che è praticamente impossibile spezzare sto dominio, se non con regolamenti astrusi. Il regolamento attuale è cervellotico (anche io ormai ci ho rinunciato a capire la differenza tra open, factory, factory2, factory45, factory80 ecc...) ma è forse l'unico modo per attirare nuovi costruttori ed avere gare un pochettino più vivace, non con sempre i soliti noti lì davanti. Il mondiale lo vinceranno sempre o honda o yamaha ma forse le gare sono più avvincenti (dico forse perché ormai non le vedo più).

 

è facile moto full open, moto preparate appositamente da ducati honda e yamaha, dal prosismo anno se vogliono pure aprilia e suzuki.

 

sono moto di solito derivate dall'anno prima con centralina unica magnete marelli, e in caso di gara asciutta hanno a disposizione solo la mescola media e morbida nel posteriore hanno 24 litri di benzina hanno a disposizione 12 motori invece di 5.

 

factory con concessione open, hanno accesso solo i costruttori ufficiali l'anno precedente non hanno avuto podi o sono al primo anno.

 

hanno una moto costruita da loro con centrallina con un software sviluppato da loro e poi la gomma più mordina e non la più dura i 24 litri di benzina e i 12 motori, per ora ce l'hanno la ducati ufficiale pramac e il team gresini aprilia e la suzuki

 

 

le factory sono moto uffiicali con centralina software sviluppato da loro, non hanno la gomma psoteriore più morbida ma solo la media e la dura, hanno 20 litri di benzina massimo e 5 motori

 

ma quest'anno è l'ultimo anno delle centraline libere, dal 2016m tutti i team hanno la stessa centralina non sviluppabile e i parametri da modificare in ogni pista sono 8. contro gli attuali 64

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×