Jump to content
Sign in to follow this  
ArturoM

La Pirelli ha scelto...

Recommended Posts

Magari dico una cosa impopolare....

 

ma per me queste gomme sono forse le migliori che abbiano mai fatto:

 

- non c'è blistering 

- non si rompono

- non crollano all'improvviso

- le squadre possono usarle tutte in gara e fare strategie diverse

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se imbrocchi la finestra si, il problema è che imbroccarla è come vincere alla roulette.

Share this post


Link to post
Share on other sites
24 minuti fa, Antonio91 ha scritto:

Magari dico una cosa impopolare....

 

ma per me queste gomme sono forse le migliori che abbiano mai fatto:

 

- non c'è blistering 

- non si rompono

- non crollano all'improvviso

- le squadre possono usarle tutte in gara e fare strategie diverse

 

è così, francamente gomme che durano pochi giri e che devi andare al risparmio non si possono proprio vedere.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma infatti, quello che stupisce, e che già ora dovrebbero dire che le gomme 2020 sono queste. Ora se uno in un anno non riesce a farle funziinare, allora che cambino sport.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, ggr ha scritto:

Ma infatti, quello che stupisce, e che già ora dovrebbero dire che le gomme 2020 sono queste. Ora se uno in un anno non riesce a farle funziinare, allora che cambino sport.

Concordo. Basterebbe confermarle per il 2020 e c'è tutto il tempo per adeguare i progetti delle macchine.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'anomalia è stata la decisione di cambiarle a novembre senza alcun test. Le gomme 2020 saranno sostanzialmente queste con qualche piccola modifica per garantire una finestra di utilizzo effettivamente più elevata. Ma tutti i team hanno la chance di effettuare dei test, quindi non sono all'oscuro. È sempre stato così recentemente, anche nei test comuni vi erano team con 2 auto, una dedicata al test Pirelli e una "normale".

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Antonio91 ha scritto:

Magari dico una cosa impopolare....

 

ma per me queste gomme sono forse le migliori che abbiano mai fatto:

 

- non c'è blistering 

- non si rompono

- non crollano all'improvviso

- le squadre possono usarle tutte in gara e fare strategie diverse

 

Hai perfettamente ragione.  Le gomme le hanno utilizzate per la prima volta più di un anno fa. C'era già il tempo per adeguarsi. LA Ferrari nel 2018 non ha faticato nelle tre gare con queste gomme. I problemi sono altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, chatruc ha scritto:

LA Ferrari nel 2018 non ha faticato nelle tre gare con queste gomme. I problemi sono altri.

 

:asd:

 

Comunque queste Pirelli sono buone gomme, sì, ma rigorosamente all'interno della categoria "gomme di m***a". 

 

Che poi, anche basta con quest'idea di considerare il blistering alla stregua di una piaga biblica. Basta fermarsi e cambiare pneumatici e il problema blistering, per chi ce l'ha, è risolto. In quanto al fatto che le Pirelli non esplodono, be', grazie al ca**o, ci mancherebbe pure quella. Incredibile come anni e anni di Pirelli abbiano abituato male e abbiano abbassato vertiginosamente le aspettative. 

 

Eventuali crolli improvvisi di prestazione non sarebbero poi un problema, e ci si potrebbe tranquillamente convivere. Nei primi anni Pirelli succedeva, era un rischio che andava calcolato. Sul fatto che si possano usare tutte le coperture in gara, non capisco quale sia il vantaggio: è semplicemente una regola e come tale va rispettata. Del resto, con tre tipi di coperture a GP non è che ci si possa inventare chissà che. 

Edited by rimatt
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

3tbyy7H8_o.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

trovo strano così poche hard in un circuito del genere.... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, rimatt ha scritto:

 

:asd:

 

Comunque queste Pirelli sono buone gomme, sì, ma rigorosamente all'interno della categoria "gomme di m***a". 

 

Che poi, anche basta con quest'idea di considerare il blistering alla stregua di una piaga biblica. Basta fermarsi e cambiare pneumatici e il problema blistering, per chi ce l'ha, è risolto. In quanto al fatto che le Pirelli non esplodono, be', grazie al ca**o, ci mancherebbe pure quella. Incredibile come anni e anni di Pirelli abbiano abituato male e abbiano abbassato vertiginosamente le aspettative. 

 

Eventuali crolli improvvisi di prestazione non sarebbero poi un problema, e ci si potrebbe tranquillamente convivere. Nei primi anni Pirelli succedeva, era un rischio che andava calcolato. Sul fatto che si possano usare tutte le coperture in gara, non capisco quale sia il vantaggio: è semplicemente una regola e come tale va rispettata. Del resto, con tre tipi di coperture a GP non è che ci si possa inventare chissà che. 

quoto tutto soprattutto il grassetto 

13 minuti fa, lucaf2000 ha scritto:

trovo strano così poche hard in un circuito del genere.... 

beh tieni presente che sono le hard che l'anno scorso nessuno ha usato 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, lucaf2000 ha scritto:

trovo strano così poche hard in un circuito del genere.... 

Magari sono le C1 e sono troppo dure

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Volevo dire giusto due paroline su ste gomme e Pirelli.

Sicuramente ci sono tutta una serie di cose che sappiamo bene:  peso politico nullo; pressioni Mercedes; sottovalutazione delle problematiche che potevano risultare; in parte anche il fatto che ai test stranamente non c'erano stati problemi particolari relativi alle temperature forse ha comportato una sottovalutazione dei problemi.

 

Però vorrei che sia chiara una cosa: 

1) in Ferrari e anche in altre scuderie (anche in una che si crede molto furba ma non lo è) non sono proprio tutti così tanto scemi

2) tutti quanti sapevano che le vetture 2019 avevano bisogno di una maggiore downforce per far funzionare gli pneumatici

3) In Pirelli sapevano benissimo che le vetture 2019 avevano bisogno di più downforce per consentire alle gomme di funzionare

4) se tutti quanti (una scuderia in particolare), come dicono, erano concordi nell'avere gomme che evitassero il surriscaldamento ma volevano gomme con una finestra più ampia di funzionamento (e non lo dico io, ma lo ha detto Isola in tempi non sospetti), come mai poi qua, prima 9 (ora 8) scuderie su 10 avevano problemi a metterle in temperatura? Si sono improvvisamente dimenticati dei punti 2) e 3)? 

5) forse forse che si era deciso che le gomme dovevano avere una finestra più ampia ma dovevano mantenere la "facilità" di innesco di funzionamento?

 

Allora io penso che sarebbe il caso di chiedersi:

- Date tutte queste premesse, come mai, se i patti erano che quelli del punti 4) e 5), allora la finestra di funzionamento non è così grande come andava cianciando Isola?

- Come mai, non solo la finestra non è così grande, ma addirittura ci vuole praticamente più downforce del 2018 per farle funzionare?

- Come mai un colosso come Pirelli dice una cosa e poi nei fatti succede altro? Come mai un colosso come Pirelli fa un prodotto che dire che è una m***a è dire poco?

 

Il caro @rimatt ha detto una grandissima verità:

 

1 ora fa, rimatt ha scritto:

 

Incredibile come anni e anni di Pirelli abbiano abituato male e abbiano abbassato vertiginosamente le aspettative. 

 

 

:idolo:

 

 

 

3 ore fa, chatruc ha scritto:

 

Hai perfettamente ragione.  Le gomme le hanno utilizzate per la prima volta più di un anno fa. C'era già il tempo per adeguarsi. LA Ferrari nel 2018 non ha faticato nelle tre gare con queste gomme. I problemi sono altri.

 

Scusa ma questa cosa è totalmente falsa e non capisco perchè la si continui a dire. La Ferrari 2018 in Spagna sprofondò e ha abbondantemente faticato in Francia. Nella terza gara era alla pari o forse leggermente inferiore e ha vinto perchè Hamilton è partito come mia nonna al semaforo. La situazione probabilmente fu accettabile perchè ci fu un caldo anomalo e perchè le mescole funzionavano tutte nello stesso working range di temperature. Inoltre la Mercedes 2018 va considerato che era anche lei concepita per altro tipo di gomma...al contrario quella del 2019 è stata, stranamente :rolleyes:, concepita per avere ancora più downforce.

 

Inoltre leggendo quello che ho scritto prima capisci bene come la macchina non solo era stata concepita per altre gomme, ma teoricamente non sarebbe dovuta andare incontro a queste problematiche di "innesco" di funzionamento della gomma.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, Picox ha scritto:

La faccenda dei capelli era ironica:asd:. Fa bene il proprio lavoro il 99 per cento dei tecnici e meccanici però purtroppo nella vita i meriti vanno sempre solo ai frontman che sanno fare le facce concentrate davanti al monitor e alle telecamere 

 

benvenuto nel mondo reale Picox 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, ForzaFerrari88 ha scritto:

Volevo dire giusto due paroline su ste gomme e Pirelli.

Sicuramente ci sono tutta una serie di cose che sappiamo bene:  peso politico nullo; pressioni Mercedes; sottovalutazione delle problematiche che potevano risultare; in parte anche il fatto che ai test stranamente non c'erano stati problemi particolari relativi alle temperature forse ha comportato una sottovalutazione dei problemi.

 

Però vorrei che sia chiara una cosa: 

1) in Ferrari e anche in altre scuderie (anche in una che si crede molto furba ma non lo è) non sono proprio tutti così tanto scemi

2) tutti quanti sapevano che le vetture 2019 avevano bisogno di una maggiore downforce per far funzionare gli pneumatici

3) In Pirelli sapevano benissimo che le vetture 2019 avevano bisogno di più downforce per consentire alle gomme di funzionare

4) se tutti quanti (una scuderia in particolare), come dicono, erano concordi nell'avere gomme che evitassero il surriscaldamento ma volevano gomme con una finestra più ampia di funzionamento (e non lo dico io, ma lo ha detto Isola in tempi non sospetti), come mai poi qua, prima 9 (ora 8) scuderie su 10 avevano problemi a metterle in temperatura? Si sono improvvisamente dimenticati dei punti 2) e 3)? 

5) forse forse che si era deciso che le gomme dovevano avere una finestra più ampia ma dovevano mantenere la "facilità" di innesco di funzionamento?

 

Allora io penso che sarebbe il caso di chiedersi:

- Date tutte queste premesse, come mai, se i patti erano che quelli del punti 4) e 5), allora la finestra di funzionamento non è così grande come andava cianciando Isola?

- Come mai, non solo la finestra non è così grande, ma addirittura ci vuole praticamente più downforce del 2018 per farle funzionare?

- Come mai un colosso come Pirelli dice una cosa e poi nei fatti succede altro? Come mai un colosso come Pirelli fa un prodotto che dire che è una m***a è dire poco?

 

Il caro @rimatt ha detto una grandissima verità:

 

 

:idolo:

 

 

 

 

Scusa ma questa cosa è totalmente falsa e non capisco perchè la si continui a dire. La Ferrari 2018 in Spagna sprofondò e ha abbondantemente faticato in Francia. Nella terza gara era alla pari o forse leggermente inferiore e ha vinto perchè Hamilton è partito come mia nonna al semaforo. La situazione probabilmente fu accettabile perchè ci fu un caldo anomalo e perchè le mescole funzionavano tutte nello stesso working range di temperature. Inoltre la Mercedes 2018 va considerato che era anche lei concepita per altro tipo di gomma...al contrario quella del 2019 è stata, stranamente :rolleyes:, concepita per avere ancora più downforce.

 

Inoltre leggendo quello che ho scritto prima capisci bene come la macchina non solo era stata concepita per altre gomme, ma teoricamente non sarebbe dovuta andare incontro a queste problematiche di "innesco" di funzionamento della gomma.

Sei  stato a mio parere ineccepibile tranne che in un punto. 

La ferrari in Inghilterra era inferiore senza dubbio alla Mercedes, solamente le circostanze (brutta partenza e toccata con Raikkonen e forse una grande gara di vettel... Anche se non va bene dirlo) ha portato alla vittoria. 

Queste gomme si sapeva benissimo che andavano bene per una macchina, tra l'altro di base superiore ma limitata a volte dalle gomme nel 2018, ma sono state portate ugualmente, favorendo il monopolio che si sta vedendo (salvo rari casi). L'ingenuità ferrari sta nel aver sottostimato questi giochi e progettare la macchina su gomme che si era capito non sarebbero state portate.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, ilmonaco ha scritto:

Sei  stato a mio parere ineccepibile tranne che in un punto. 

La ferrari in Inghilterra era inferiore senza dubbio alla Mercedes, solamente le circostanze (brutta partenza e toccata con Raikkonen e forse una grande gara di vettel... Anche se non va bene dirlo) ha portato alla vittoria. 

Queste gomme si sapeva benissimo che andavano bene per una macchina, tra l'altro di base superiore ma limitata a volte dalle gomme nel 2018, ma sono state portate ugualmente, favorendo il monopolio che si sta vedendo (salvo rari casi). L'ingenuità ferrari sta nel aver sottostimato questi giochi e progettare la macchina su gomme che si era capito non sarebbero state portate.

 

Ieri a Paddock TV, Paolo Ciccarone (uno che gira nel paddock della F1 da quasi 40 anni), ha detto com'è andata la scelta delle gomme:

 

1) le gomme vengono utilizzate in tre gare e nessuno si lamenta. Nelle due sconfitte Ferrari in Spagna e Francia, il team stesso dice il lunedì dei test che "con le altre gomme sarebbe andata  allo stesso modo". Poi in Inghilterra la Ferrari vince "a casa loro". Non intendo dire che la Ferrari fosse una spanna sopra la Mercedes ma se la giocava come sulle altre piste, tutto sommato alla pari.

 

2) Nei test di Abu Dahbi vengono provate e si decide di tenere le 0.4 per tutto il 2019 e tutti i team sono d'accordo. Nessuno si lamenta.

 

3) alla sesta gara del 2019 la Red Bull esce con la polemica delle gomme.

 

4) in Austria Ferrari e Red Bull provano a tornare indietro con la scelta delle gomme.

Share this post


Link to post
Share on other sites

per la ferrari evidentemente le gomme nuove non cambiavano molto le cose, restavano competitivi. 

l'ingenuità è stata non capire subito che con queste gomme la mercedes quest'anno sarebbe tornata molto più a suo agio.

ovvio che la mazzata finale dipende anche dalla scelta progettuale che a quanto pare è stata azzeccata dalla mer e non dalla ferrari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggettivamente le gomme sono migliori ma la Ferrari aveva meno problemi con le precedenti... Ora, non so se serva l'unanimità, ma se così non fosse aveva poco senso imporre il proprio veto se gli altri team si trovavano meglio con le 0, 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Aerozack ha scritto:

la Ferrari aveva meno problemi con le precedenti... 

 

questo forse perchè hanno scelto una filosofia che non permette di sfruttarle al meglio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma infatti il loro difetto magari era il loro punto di forza per via del difetto altrui

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×