Jump to content
Sign in to follow this  
ArturoM

La Pirelli ha scelto...

Recommended Posts

L'anno scorso S - SS - US. Quest'anno c'è un salto di mescola tra Soft (C4 -> US 2018) e Medium (C3 -> S 2018). La Hard invece è proprio una mescola più dura dell'anno scorso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Ruberekus ha scritto:

D04yU6BWsAAt_RV?format=jpg&name=large

buono il set di bianche per la simulazione delle fp2

per me non è scontato che non verrà usato in gara. potrebbero fare rosse-bianche

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mai viste decisioni così uniformi, evidentemente nessuna scuderia sa come si comportano le gomme sulla propria vettura e vanno per la configurazione standard. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però dovremmo essere un po più precisi quest'anno e non fare confusione come la Pirelli.

 

Le Scelte sono per questo GP : Medie (C2), Soft (C3) ed Ultra soft (C4).

 

Dovremmo ogniqualvolta specifiarlo per capire meglio la tipologia di gomme portate dalla Pirelli ad ogni GP.

Share this post


Link to post
Share on other sites

edit

Edited by The King of Spa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque sono riusciti ancora una volta a creare confusione. Andava benissimo la situazione del 2017 con 5 gomme da asciutto e 5 colori in scala.  Nel 2018 hanno cagato fuori dal vaso con l'arcobaleno e Hypersupergigasoft e gomme che non hanno nemmeno fatto un km visto quanto erano dure e adesso ci troviamo C2 C4 C1 però con 3 soli colori.

Allora o lasciano i colori senza specificare la mescola o gli danno un nome e un colore diverso ad ognuno magari pure in scala, bianco giallo arancione rosso viola, ed è chiaro a tutti che bianco è più duro e viola è più morbido. 

Adesso invece sentiremo i commentatori esibirsi in un "questo weekend la Pirelli ha la gialla che è la C3 ma che lo scorso gp era la c4 e al prossimo sarà la c2, mentre la rossa di questo gp sarà la gialla del prossimo perchè il prossimo la rossa sarà c5"  

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

vabe la procedura adottata è chiara, non è che abbiamo bisogno dei commentatori per capire

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sappiamo l'ordine di durezza delle gomme, sappiamo le gomme portate ad ogni GP, penso sia sufficiente :up:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì infatti poca roba... Basta capire quale sia la più dura e quella più morbida... Poteva essere più user friendly e usare denominazioni classiche per la TV e lasciare la denominazione tecnica alle squadre

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minuti fa, Ruberekus ha scritto:

vabe la procedura adottata è chiara, non è che abbiamo bisogno dei commentatori per capire

 

Noi no, ma uno che guarda la gara la domenica capirà ancora meno di prima, soprattutto se i commentatori iniziano con i vari confronti tra gp con mescole differenti ma dello stesso colore.

La  soft di oggi è la medium di settimana scorsa. 

In più guardando le scelte delle gomme, praticamente tutti hanno già escluso la Hard portando solo il set di gomme obbligatorio e uno su un pilota giusto per confermare l’inutilita. Tra l’altro scegliendole pure prima dei test. 

Se al primo gp dai 3 scelte e già una viene esclusa non è che sia un successone. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, spamilrosso ha scritto:

buono il set di bianche per la simulazione delle fp2

per me non è scontato che non verrà usato in gara. potrebbero fare rosse-bianche

 

Leclerchino è una grande stratega: li fregherà tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ho capito ma basta aprire le orecchie e accendere il cervello: i commentatori sicuramente spiegheranno 'sta procedura mille volte i primi GP proprio perché è nuova, ci sta che un non patito non ne sia a conoscenza ora ma una volta ascoltata la spiegazione si capisce, non è che stiamo parlando di teoria quantistica dei campi; se poi non la capisce ancora allora ha problemi ben più gravi che comprendere lo svolgimento di un GP di F1

Share this post


Link to post
Share on other sites

madonna non vi va bene proprio niente...

secondo me per una volta hanno fatto una cosa giusta.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sinceramente non capisco anche qui tutte ste seghe mentali.

La procedura mi pare chiara. Non c'è niente di sconvolgente e difficile da capire.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Soprattutto all'utente non abituale interesserà solo sapere che la rossa è la più morbida e la bianca la più dura, e questo varrà tutta la stagione.

Che in realtà le mescole non siano sempre le stesse ad ogni GP credo gli interessi poco, altrimenti seguirebbe più assiduamente.

L'anno scorso i colori differenti ad ogni gara potevano invece creare confusione nello spettatore medio.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, lucaf2000 ha scritto:

madonna non vi va bene proprio niente...

secondo me per una volta hanno fatto una cosa giusta.

 

 

sarebbe bastato usare dei termini meno vaghi, usare tipo dure, medie morbide avrebbe aiutato più di c1234

Share this post


Link to post
Share on other sites

C sta per Compound e le cifre, in crescendo, indicano la "morbidezza" delle mescole.

 

Non rompete i cogliosi, perché negli anni 70 e 80 esistevano (ricorderò bene, tra l'altro :asd: ) due o tre mescole, con denominazioni come A, B, C (da A: dure --> a C: morbide) poi esistevano le gomme da qualifica, che si chiamavano Big Babol.

 

E nessuno si lamentava.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Bigmeu ha scritto:

 

Noi no, ma uno che guarda la gara la domenica capirà ancora meno di prima, soprattutto se i commentatori iniziano con i vari confronti tra gp con mescole differenti ma dello stesso colore.

La  soft di oggi è la medium di settimana scorsa. 

In più guardando le scelte delle gomme, praticamente tutti hanno già escluso la Hard portando solo il set di gomme obbligatorio e uno su un pilota giusto per confermare l’inutilita. Tra l’altro scegliendole pure prima dei test. 

Se al primo gp dai 3 scelte e già una viene esclusa non è che sia un successone. 

La gomma più dura verrà sempre scelta poco sia essa una c1 o c2 o c3

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, crucco ha scritto:

C sta per Compound e le cifre, in crescendo, indicano la "morbidezza" delle mescole.

 

Non rompete i cogliosi, perché negli anni 70 e 80 esistevano (ricorderò bene, tra l'altro :asd: ) due o tre mescole, con denominazioni come A, B, C (da A: dure --> a C: morbide) poi esistevano le gomme da qualifica, che si chiamavano Big Babol.

 

E nessuno si lamentava.

Ma figurati se negli anni 70 la gente sapeva 'ste cose...in tv era già tanto se davano distacco e pilota in testa

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me sinceramente interessa poco se la morbida di Barcellona é più dura della morbida di Monaco. Come ha detto già qualcuno, per noi conta solo il grado relativo.

La Pirelli porta le gomme più idonee (meno inidonee?) per quel Gp, l'esatto compound serve solo ai Team per incrociare i dati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×