Jump to content
The frog

Notizie varie 2015

Recommended Posts

Appunto, concordo. Certo un vantaggio c'e', l'aver potuto studiare il motore piu' potente con le soluzioni che ha adottato, e, ripeto, si potrebbero concedere dei gettoni in meno alla Honda per le modifiche durante l'anno, ma non permettergli modifiche e' un non senso.

 

 

 

Regards,

The frog

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se fossi la Honda punterei i piedi, e se mi venisse risposto picche o lascerei o punterei sul maggior numero di gettoni anno per anno. Il che è un gran vantaggio, secondo me anche superiore rispetto allo sbloccare i 32 gettoni quest'anno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma scusate, voi ragionate sull'adesso, senza pensare che a meno di strane idiozie della FIA l'anno prossimo la Honda avrà i 32 gettoni e gli altri ne avranno 25.

Concedere alla Honda adesso i 32 gettoni al solo scopo di riallineare tutti i motoristi sarebbe ancora più iniquo, sia per il fatto che gli altri hanno avuto un anno di congelamento, e con una visione più ampia dei semplici numeri, la Honda come dite voi non ha le 19 gare di "test" che hanno gli altri, se per assurdo si dovessero trovare nella situazione della Ferrari di quest'anno, e sempre per assurdo, scottati dalla figuraccia dovessero bruciarsi dei gettoni per la foga per cambiare alcune componenti subito, per poi trovarsi peggio di prima? Io parlo per assurdo, ma poi finisce che se gli dai la possibilità e gli va male, si lamentano perchè loro i 32 gettoni hanno dovuto spenderli senza avere i dati della stagione complessiva, mentre gli altri hanno avuto una stagione+una pausa invernale per aggiustare il tiro, se invece gli va bene, e diventano magari più veloci di Mercedes, i team si lamenteranno dicendo che loro hanno lavorato fino a ieri a loro piacimento e in più possono continuare a sviluppare, ipotizzando i soliti favoritismi per il nuovo arrivato che minaccia di andarsene dopo mezzo test.

Per tutti i nuovi motoristi il percorso dovrebbe essere: Omologazione, un anno congelato, dall'anno dopo modifichi il 48%, poi il 38%, il 30% il 23% e il 5% e poi si blocca tutto.
Solo così sarà equo per tutti, sia che si partecipi dal 2014 sia che si entri nel 2021
, temo però che la Fia combini qualche disastro.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non sono d'accordo egregio BigMeu. Cosi' facendo ad ogni anno se entrasse un nuovo motorista ci sarebbe il rimescolamento confusionario delle carte con un campionato che si spacca tra vecchi e nuovi motoristi. Tanto vale concedere adesso ad Honda i 32 gettoni e chi s'e' visto s'e' visto.

 

 

 

 

Regards,

The frog

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque onestamente... "progetto 666"... cioè un nome così cool....così metal.... così da: cattivoni_figaccioni_spaccotutto_rompotutto_bevo_ Poitìn_ mentre_rutto_sangue_ di_cervo per una macchina che, stando alle parole di Marchionne, se vince 3 gran premi è miracolo...bah... mi sembra inadeguato.

 

E' inadeguato come una donna che pesa 200 chili ma che si mette la minigonna da fotomodella e ci si china per allacciarsi le scarpe per strada...

Ma non possono dargli un nome meno appariscente visto il periodo di magra?

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ok, e se tra 3 anni entra un altro? quanti gettoni dai? gli altri motoristi hanno avuto 4 o 5 anni per sviluppare, e invece questo entra e non ha possibilità di migliorare?
È ovvio che ci sarà sempre una disparità, per le regole assurde che ci sono adesso, ma almeno nell'assurdità il percorso uguale per tutti mi sembra ragionevole.

Io sono per un regolamento meno restrittivo, che permetta gli sviluppi e che detti solo le caratteristiche fondamentali come ad esempio, tipo di motore, cavalli, % di cavalli prodotta da componenti elettriche, serbatoio, peso e consumi(se proprio necessario), poi ognuno costruisce quello che vuole, come vuole, con le caratteristiche che vuole, e lo sviluppa liberamente come vuole. Visto che così non è e non sarà mai a questo punto diamo per certo un percorso che porti il motorista a sviluppare la propria unità come hanno fatto i primi 3 costruttori.

Altro punto da non sottovalutare è che con il passare degli anni, le tecnologie vincenti si delineano, chiunque dovesse entrare tra qualche anno, saprebbe già come indirizzare il progetto, avrebbe già dei "casi studio" su cosa fare e cosa non fare, ma poi bisognerebbe negargli gli sviluppi? e se comunque sbagliano qualcosa? se trovano altre soluzioni per alleggerire delle componenti? con queste regole ci sarà sempre disparità tra nuovi e vecchi motoristi.

In più, ad esempio Renault non ha un team, se decidesse di saltare il 2017 e omologare nel 2018 un propulsore totalmente nuovo? È sportivo? no! È consentito dal regolamento? credo proprio di si! Se la Ferrari dovesse fare una cosa del genere dovrebbe o non correre un anno, o montare un motore di chissà chi(sempre se glielo danno) per solo un anno e beccarsi l'antipatia di tutti nel giustificare perchè si corre ad esempio con il nome di Scuderia Ferrari Mercedes?

Dai non scherziamo o concedi totale libertà a tutti, o ognuno si "sblocca" gli aggiornamenti anno per anno e poi dopo il 5 anno il motore resta uguale.
Che poi, siamo così certi che tra 5 anni saremo ancora a questi motori?

Share this post


Link to post
Share on other sites

comunque onestamente... "progetto 666"... cioè un nome così cool....così metal.... così da: cattivoni_figaccioni_spaccotutto_rompotutto_bevo_ Poitìn_ mentre_rutto_sangue_ di_cervo per una macchina che, stando alle parole di Marchionne, se vince 3 gran premi è miracolo...bah... mi sembra inadeguato.

 

E' inadeguato come una donna che pesa 200 chili ma che si mette la minigonna da fotomodella e ci si china per allacciarsi le scarpe per strada...

Ma non possono dargli un nome meno appariscente visto il periodo di magra?

 

 

 

Il progetto 2014 era chiamato "progetto 665", semplicemente casualità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

comunque onestamente... "progetto 666"... cioè un nome così cool....così metal.... così da: cattivoni_figaccioni_spaccotutto_rompotutto_bevo_ Poitìn_ mentre_rutto_sangue_ di_cervo per una macchina che, stando alle parole di Marchionne, se vince 3 gran premi è miracolo...bah... mi sembra inadeguato.

 

E' inadeguato come una donna che pesa 200 chili ma che si mette la minigonna da fotomodella e ci si china per allacciarsi le scarpe per strada...

Ma non possono dargli un nome meno appariscente visto il periodo di magra?

 

 

 

Il progetto 2014 era chiamato "progetto 665", semplicemente casualità.

 

 

No, non è causalità, ma un numero di progetto "progressivo". Il prossimo si chiamerà 667. Questo numero a volte corrisponde anche con il nome della vettura iscritta ala campionato (per esempio 640, 641, 642 e 643).

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hulkenberg: “La nuova F1 mi piace” Il tedesco della Force India rimpiange solo il rumore

hulkenberg_motori_turbo_giudizio_2015.jp
Nico Hulkenberg

Per Nico Hulkenberg le monoposto 2.0 spinte da motore turbo V6 e dotate di un downforce ridotto sono più complicate da guidare e gestire rispetto a quelle utilizzate fino al 2013.

“In effetti non sono semplicissime – il pensiero del pilota Force India riportato da Autosport – In particolare non si può spingere al massimo come prima quando c’era un certo margine. Oggi al minimo errore di valutazione si rischia di strafare e di buttare via il giro. Tuttavia, malgrado le critiche sollevate da più parti, mi sento di promuovere il nuovo tipo di propuslore. C’è grande potenza e l’unica difficoltà sta nel riuscire a mettere tutti i cavalli sull’asfalto. Se invece dovessi individuare una pecca, direi il rumore. Mi manca quello dei vecchi V8″.

Chiara Rainis

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

Il progetto 2014 era chiamato "progetto 665", semplicemente casualità.

 

 

No, non è causalità, ma un numero di progetto "progressivo". Il prossimo si chiamerà 667. Questo numero a volte corrisponde anche con il nome della vettura iscritta ala campionato (per esempio 640, 641, 642 e 643).

 

Casualità nel senso di nome prosperoso in tempo di magra. Semplicemente un ordine progressivo come hai detto adesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

No, non è causalità, ma un numero di progetto "progressivo". Il prossimo si chiamerà 667. Questo numero a volte corrisponde anche con il nome della vettura iscritta ala campionato (per esempio 640, 641, 642 e 643).

 

Casualità nel senso di nome prosperoso in tempo di magra. Semplicemente un ordine progressivo come hai detto adesso.

 

 

e a questo punto direi proprio: ironia della sorte.

Casomai forse chissà...andrà bene il modello 777 numero divino. :yes:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non si possono avere motori scongelati a tempi alterni! Sono motori tutti di una stessa categoria! Se si congelano in modo diverso si possono spendere i gettoni in modo diverso. Significa offrire alla Honda un anno di magra ma in futuro avrà un vantaggio enorme.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

C'è da dire che la Honda fino al 28 Febbraio può modificare il motore per il 100% mentre gli altri team solo per il 48% (anche se per tutto il 2015). Anche questo è iniquo.

 

scusa non mi è chiaro perchè è iniquo. la honda deve omologare un motore ad una certa data. prima è scontato che possa fare ciò che più le piace, cosa c'entrano gli altri team che invece il motore già lo hanno?

 

 

 

se la ferrari quest'anno volesse progettare un motore con una filosofia costruttiva completamente diversa frutto di un anno di studi in più (anche solo teorici e non per forza derivanti dall'esperienza in pista, magari perchè in un anno la ricerca ha portato all'ideazione di componenti più piccole o performanti o comunque per sfruttare le ultime innovazioni tecnologiche) non potrebbe farlo perchè può modificare solo il 48%.

Edited by loveferrari

Share this post


Link to post
Share on other sites

Hulkenberg: “La nuova F1 mi piace” Il tedesco della Force India rimpiange solo il rumore

hulkenberg_motori_turbo_giudizio_2015.jp
Nico Hulkenberg

Per Nico Hulkenberg le monoposto 2.0 spinte da motore turbo V6 e dotate di un downforce ridotto sono più complicate da guidare e gestire rispetto a quelle utilizzate fino al 2013.

“In effetti non sono semplicissime – il pensiero del pilota Force India riportato da Autosport – In particolare non si può spingere al massimo come prima quando c’era un certo margine. Oggi al minimo errore di valutazione si rischia di strafare e di buttare via il giro. Tuttavia, malgrado le critiche sollevate da più parti, mi sento di promuovere il nuovo tipo di propuslore. C’è grande potenza e l’unica difficoltà sta nel riuscire a mettere tutti i cavalli sull’asfalto. Se invece dovessi individuare una pecca, direi il rumore. Mi manca quello dei vecchi V8″.

Chiara Rainis

 

 

 

Forse questa dichiarazione può spiegare le prestazioni un po' deludenti di Nico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare però che la Force India è stata via via sorpassata in competitività nel corso di stagione, quindi forse dipende anche da questo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh la prima parte di stagione è stata molto solida, la seconda parte mi sembra quasi che ci sia stato un problema di stimoli. D'altronde quando fai tanto in pista e nessuno ti dà un'opportunità importante, puoi soffrire psicologicamente. Scusate i termini, ma al buon Nico gli saranno caduti i c*****i quando ancora una volta ha capito che non era nei piani di nessun team di spicco.

Io spero che il 2016 finalmente sia l'anno buono per arrivare in Ferrari, altrimenti per quanto mi riguarda, la F1 e i team hanno bruciato un buon talento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perez ha si fatto l'unico podio, ma si è preso comunque 40 punti da Hulkenberg. Molto più costante il tedesco. Io continuo a pensare che finché non avrà una vettura che possa fare qualcosa di serio per tutta la stagione sarà difficile giudicarlo interamente. E' poco appariscente, diciamo così, ma quando ha il mezzo è consistente. Uno così farebbe comodo in Ferrari per il dopo Raikkonen.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×