Jump to content
Grand Prix 2

Smetterei di seguire la Formula 1 se...

Recommended Posts

se non ho smesso ancora mi sa che sono resistente...

 

Idem.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Smetterei di seguire la Formula 1 se...

Mai, però ci sono cose che mi fanno incazzare di brutto, tipo parco chiuso e vie di fuga in asfalto, soprattutto le vie di fuga in asfalto. Che bello quando un pilota commette un errore e sistematicamente gli viene parato il cul* dalla via di fuga in asfalto. -_- Ah anche la chicane finale al Montmelò che rovina un ultima curva da pelo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La sto guardando molto meno per il fatto che la trasmettono solo su sky :angry2::nono:

 

Poi questi sviluppi bloccati :bad: e l'assenza di test :bad: fanno si che i risultati finali delle gare siano maggiormente prevedibili: quasi impossibile recuperare sulla Mercedes ora, in queste condizioni, e questo toglie interesse. :wacko2:

 

Altrimenti, sicuramente non smetterei mai di guardarla.

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie per il supporto Kaieser

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie per il supporto Kaieser

 

:yes:

Purtroppo stanno scomparendo le vere vie di fuga. Bello anni fa quando l'errore lo pagavi. Questo poi è un discorso che riguarda il motorsport in generale, le piste sono quelle per tutti..

Male male, molto male.. -_-

Share this post


Link to post
Share on other sites

sicurezza...gran cazzata secondo me!parco chiuso e asfalto ti sembra sicuro...infatti a suzuka una parte di colpa c'è nel parco chiuso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Smetterei se ci fosse un campionato alternativo abbastanza coperto con abbastanza spettacolo e carne tecnica a cuocere. Serio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Smetterei se ci fosse un campionato alternativo abbastanza coperto con abbastanza spettacolo e carne tecnica a cuocere. Serio.

 

Gran quotone! :thumbsup:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io probabilmente smetterei di seguire la F1 (ora non guardo quasi nulla, ma sono alcorrente dei risultati, perchè la passione esiste ancora) solo qualora venisse definitivamente eliminata.

 

Ma parlando di campionato alternativo, mi sarebbe sufficiente un campionato con poche regole e chiare. La prima regola vieterebbe a Tilke ed Ecclestone di essere in qualsiasi modo coinvolti con la serie e qualsiasi modifica o adattamento delle piste dovrebbe spettare a studi e ditte dei paesi ospitanti le corse. Prevederei diverse motorizzazioni possibili (con regola sul consumo, che potrebbe essere adattata ogni 5 anni), no estrattore, ala monoplano anteriore, ala biplano posteriore (no paratie verticali alle ali anteriori da sfruttare come deviatori, ma solo come elemento di stabilizazione in quelle posteriori, biplano), altezza da terra aumentata di 5-7 cm, no flap, deviatori e ghirigori vari sulle carrozzerie, una vettura sola per ogni team, numero definito di meccanici ed ingegneri coinvolti nel progetto (certo che chi ha i soldi trova il modo di spenderli comunque, anche impegnando strutture esterne al team... questo è un problema di difficile soluzione). Responsabile del controllo e omologazione delle vetture e delle loro sluzioni dovrebbe essere un team di 2-3 tecnici per tutta la stagione (no commissiari locali). La SC dovrebbe essere utilizzata in casi veramente necessari ed i distacchi fra i piloti però dovrebbero essere conservati (quelli del giro precedente all'ingresso della SC) per non penalizzare chi si era procurato un vantaggio. Rivedere la necessità delle (secondo me troppe) vie di fuga in asfalto, dischi freni in acciaio, cambi manuali, non a comunicazioni radio e telemetria, no parco chiuso, no monopolio gomme, con possibilità di cambiare fornitore durante la stagione. Si ad utilizzo di vetture della stagione precedente ed alla vendita di queste a team minori.

 

Questi potrebbero essere dei circuiti interessanti (piccola scelta, ve ne sono anche altri):

 

Brands Hatch

Mugello

Red-Bull-Ring

Spa

Nürburgring

SIlverstone

Montmeló (Jerez/Jarama)

Monza

Buenos Aires

Ciudad de mexico (Hermanos Rodriguez)

Interlagos

Laguna Seca

Road America

Suzuka

Melbourne

 

Ricordo che anni fa in Germania esistevano il DTM ed il STW (campionati per vetture turismo "monstre" e "normali"). Il secondo era preferibile quanto ad intensità, suspence, duelli e dal punto di vista sportivo. Vi erano più marche impegnate con modelli diferenti. Ricordo anche i precedenti campionati nazionali turismo, il BTCC.

 

A volte "meno" equivale a "più" e "meglio".

 

Ecco, per un campionato alternativo di questo tipo smetterei di seguire la F1(-wrestling).

 

:yes: (scusate la confusione del testo, ho scritto impulsivamente)

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come ha detto Andretti, ci vuole creatività nella stesura dei regolamenti. Io penso poi che togliere libertà tecnica leva appetibilità del prodotto alle Case costruttrici.

 

Pensate un mondiale aperto a motori aspirati, turbo, benzina, diesel, biocarburante, GPL, metano, ibrido, elettrico. Una tale varietà, temperata da un "calmiere" per la vendita ai clienti e dal divieto di usare materiali e soluzioni tecniche eccessivamente dispendiose, attirerebbe tante Case.

 

Il problema di pone coi team minori perché la questione del "costruire o comprare?" deve porsi solo nel momento in cui costruire conviene di più rispetto a comprare ma comprare non impedisce la possibilità di vincere.

 

Ci vorrebbe la possibilità di comprare e vendere liberamente, e sviluppare in proprio i pezzi che si comprano.

 

Poi tutti si mettono d'accordo: ogni team schiera, per tutto l'anno, da 1 a 3 macchine, sempre, a tutte le gare, per poi schierare, in qualche gara speciale, fino a 5 macchine in totale.

 

Spartizione dei diritti equa, con solo piccoli bonus per chi vince. Magari si può ripartire il 70% tra i costruttori e il 30% tra i clienti, dato il costo più basso.

 

Anche dal punto di vista aerodinamico ci vorrebbe una riduzione molto sensibile del carico, bisognerebbe concentrarsi sulla semplicità e lasciar perdere alucce e cose simili.

 

Il weekend lo ripartirei in 2h di prove libere la mattina e mezz'ora di qualifiche al pomeriggio venerdì e sabato (venerdì tutti insieme, sabato divisi in due sessioni, gli ultimi nella prima e, nella seconda, i primi del venerdì più i primi della precedente) per spalmare lo show. Sistema di punteggio diversificato per piloti e costruttori: 12-9-7-5-4-3-2-1 per i piloti, una molto più ampia (anche 20 macchine e più) per i costruttori, e un punto bonus a chi scala più posizioni dalla griglia.

 

Io organizzerei anche un Campionato F2 e un Campionato F3 paralleli che seguono la F1, a modello del Motomondiale, ma se ne può parlare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diciamo comunque che sono sopravvissuto ad austria 2002 o quello che era e ad altre simpatiche vicende tipo Piquet/Briatore, spy story, mass dumper e 8000 cambi di regolamento...ormai è dura smuoversi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Smetterei di seguire la Formula 1 se Bernie in una bara.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io credo che smetterò di seguire la F1 (ormai lo faccio più qui che in tv, le gare che vedo sono poche, per perdita di passione) fra poco, cioè quando RTL non la trasmetterà più in chiaro. Semplice.

Edited by crucco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×