Jump to content
Sign in to follow this  
Leno

BARDARBUNGA e altri vulcani

Recommended Posts

aveva iniziato a dare segnali due mesi fa, ieri si è risvegliato il Cotopaxi, 40km a sud dei Quito, in Ecuador

http://video.corriere.it/ecuador-vulcano-cotopaxi-si-risveglia-100-anni/83fa07c0-43df-11e5-9a44-839af1b02c5d

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'è da preoccuparsi insomma.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ahahaha andatelo a dire agli ambientalisti

Share this post


Link to post
Share on other sites

ca**o, Volkswagen fa pure i vulcani ora? :poker:

Share this post


Link to post
Share on other sites

sembrerebbe che i gas vulcanici abbassano la temperatura, mentre la CO2 delle industrie, auto, ecc la riscaldano

poi spesso i vari scienziati si contraddicono, forse "risarciti" a dovere, oppure non sanno che dire e sparano a seconda delle loro idee...

 

nel dettaglio e con in sintesi estrema, la cenere dovrebbe oscurare il sole e quindi abbassare la temperatura

invece la sola CO2 è trasparente ed in quantità crea effetto serra, come metano, vapore e altri gas serra (tipo cupola che non fa uscire l'aria calda, come una serra appunto)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non è proprio così, il tutto dipende dal tipo di eruzione e soprattutto dall'altezza della colona eruttiva.

Per dire l'eruzione del Laki in Islanda nel 1783 ha rilasciato più biossido di zolfo (SO2) persino dell'eruzione del Tambora del 1815 che generò l'anno senza estate e raffreddò la Terra di quasi un grado.

La differenza è l'altezza della colonna eruttiva, di "soli" 13-15 km per Laki e di ben 43 km per il Tambora che ha quindi generato molto più aereosol nella stratosfera.

L'aereosol vulcanico è composto da acido solforico e acqua ed è generato dal biossido di zolfo emesso che una volta iniettato nell'atmosfera viene ossidato e idrato.

Ora se questo aereosol rimane nelle troposfera (la parte più bassa dell'atmosfera terrestre) porta a un aumento delle temperature ma se riesce invece ad arrivare nella stratosfera (che comincia a circa 15 km di altezza) altera il bilancio della radiazione solare, disperdendola e rimandandone indietro una parte.

La cosa provoca un raffreddamento generale per la scarsa iradiazione solare che viene risentito dalla vegetazione e dalla superficie del mare generando una reazione a catena, oltre ad interferire con lo strato di ozono.

Grandi eruzioni come quella del Tambora sono denominate eruzioni stratosferiche proprio perchè la colonna eruttiva passa abbondantemente i 15 km di altezza e quindi le emissioni vulcaniche vengono scaricate in pochi minuti direttamente nella stratosfera con conseguenze molto più drammatiche e durature a livello di impatto climatico,

La cosa poi viene ulteriormente aggravata quanto più il vulcano è vicino all'equatore perchè le stesse emissioni si propagano in maniera molto più veloce e uniforme.

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi per concludere:

l'eruzione del Laki del 1783 raffreddò la temperatura perchè una parte delle sue gigantesche emissioni raggiunse comunque la stratosfera mentre quelle che si fermarono più in basso crearono problemi anche più gravi di avvelenamento da zolfo in Islanda, Gran Bretagna e in misura minore in tutta Europa (la famosa foschia di Laki).

L'eruzione del Tambora del 1815 raffreddò la temperatura in maniera drammatica perchè la quantità di emissioni finite nella stratosfera fu enorme e schermò le radiazioni solari per anni.

L'eruzione di quest'anno del Bardarbunga ha creato in maniera molto minore e limitata problemi di avvelenamento da zolfo, ma nessun impatto a livello di clima visto che la colonna di gas ha raggiunto l'altezza di pochi km.

Un'eruzione che quest'anno ha probabilmente raggiunto la stratosfera è quella del Calbuco con la colonna alta tra i 12 e i 15 km ma le emissioni sono state molto limitate creando quindi solo problemi ai voli aerei senza incidere sul clima.

Edited by Leno

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie della spiegazione

ora è chiaro :sisi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di niente :up:

Share this post


Link to post
Share on other sites

2CD153CF00000578-3250735-image-a-20_1443

 

Eruzione del Calbuco di quest'anno.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ammazza!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bello. Speriamo che il Vesuvio faccia uguale, dai :up:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Potrebbe fare anche ben di peggio.:zizi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

han costruito fin quasi dentro il cratere, non sarebbe un bel risultato...

Edited by JLP

Share this post


Link to post
Share on other sites

:zizi:

 

11_vesuvio_copertina_bg.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

proprio oggi analizzavo con i dati multispettrali del landsat una eruzione dell'etna

Share this post


Link to post
Share on other sites

esticazzi? :zizi:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eruzione dell'Etna dei giorni scorsi, la più forte dal 92

 

mount-etna-eruption-picture.jpgmt-etna-lightning-eruption-1200x797.jpgash-cloud-mt-etna-eruption-1200x960.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Foto brutte :up:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×