Jump to content
Beyond

Test 2014

Recommended Posts

A questo punto potrebbero acconsentire a reintrodurre un'iniezione di acqua del 7% nei propulsori endotermici.

 

 

 

 

 

Regards,

The frog

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sarebbe una cattiva idea :up:

Share this post


Link to post
Share on other sites

A questo punto potrebbero acconsentire a reintrodurre un'iniezione di acqua del 7% nei propulsori endotermici.

 

 

 

 

 

Regards,

The frog

 

 

Avremmo le macchine con la flebo! :asd:

Ma se i problemi derivano dalla parte elettrica della PU che migliormaneti ci sarebbero?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se e' la parte elettrica ciccia. Ma se i problemi sono di surriscaldamento l'acqua al 7% nella miscela raffredda parecchio il motore endotermico.

 

 

 

 

 

Regards,

The frog

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di sicuro alla prima gara non gireranno tutti al massimo delle potenzialità.

 

Apparte il fatto che se uno è in testa al GP e quello dietro vedi negli specchietti che arriva è un po' difficile risparmiarsi :asd: ovviamente vale anche nel caso inverso.

 

Secondo me in Australia potremmo battere il record di ritiri per affidabilità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un tempo si faceva il motore nuovo ogni anno e si ritirava circa la metà dei partecipanti alla prima gara. Prevedo 9-10 ritirati, non di più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se e' la parte elettrica ciccia. Ma se i problemi sono di surriscaldamento l'acqua al 7% nella miscela raffredda parecchio il motore endotermico.

 

 

 

 

 

Regards,

The frog

 

 

Capisco! però penso che avendo limitato la cilindrata ed il flusso di benzina la parte del motore a combustione non dovrebbe dare problemi (meno benzina meno calorie in gioco) ,al massimo il calore derivante dalla turbina potrebbe dare qualche problema però sembra che i surriscaldamenti avvengono nella parte bassa delle pance dove sono situate le batterie e con le correnti in gioco punterei il dito su quelle!

PS una volta da furbone ho collegato le celle di una batteria al litio per cellulari direttamente ad un alimentatore di 4 volt: è diventata bolente si è gonfiata ed a momenti esplode! :wacko: Don't try this at home :nope:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le squadre Renault possono sempre testare in segreto e saltare i prossimi test per giovani piloti... ammesso che sappiano cosa testare.

 

dio mio che lagna

Share this post


Link to post
Share on other sites

ot sapete se giorgio piola lavora ancora per autosprint?

 

Si, nell'ultimo AS c'è un bell'articolo sulla nuova Ferrari.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

alla Caterham se la tirano un po' dopo questi 4 giorni di test :asd:

Tony Fernandes @tonyfernandes
More laps than Red bull, torro Rosso and lotus didn't show up. Shows what spirit and right people can do. Not just money.

Share this post


Link to post
Share on other sites

eh beh hanno girato però a 10 sec dagli altri con la patch renault che toglie potenza, certo però meglio questo che stare fermi

Edited by Leg

Share this post


Link to post
Share on other sites

alla Caterham se la tirano un po' dopo questi 4 giorni di test :asd:

Tony Fernandes @tonyfernandes

More laps than Red bull, torro Rosso and lotus didn't show up. Shows what spirit and right people can do. Not just money.

 

ridicolo :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un tempo si faceva il motore nuovo ogni anno e si ritirava circa la metà dei partecipanti alla prima gara. Prevedo 9-10 ritirati, non di più.

Pero potevi testare di brutto in pista...

Share this post


Link to post
Share on other sites

si va beh. cmq è una situazione anomala. derivante dalle mille cacate a sfondo "ecologista" introdotte da quel pagliacci della fia di todt che con le corse dovrebbero avere poco o nulla a che fare, tantopiù con la categoria regina.

se avessero dovuto sviluppare un normale motore turbo senza ers, kers e stupidate varie, non ci sarebbero certo stati tutti sti problemi.

in 4 giorni di test si vedono i team che girano andando a spasso (o almeno spero che quelli fossero giri non spinti :asd: )

ma che ridicolaggine sarà mai...

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Test interessanti: motore Mercedes molto avanti per prestazioni ed affidabilità (Williams e Mercedes su tutte), Ferrari sembra ok mentre il Renault da molte noie e preoccupa in ottica inizio campionato (anche la Caterham, l'unica che ha girato su tempi buoni, ha avuto problemi). Per il resto , come al solito, le piccole sfruttano queste occasioni per mettersi in mostra (Williams, Marussia e Caterham) mentre i top team puntano sull'affidabilità e a non mostrare il loro vero potenziale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Le squadre Renault possono sempre testare in segreto e saltare i prossimi test per giovani piloti... ammesso che sappiano cosa testare.

 

dio mio che lagna

Disco incantato...

Poi sanno tutti che la rossa a suo tempo ha avuto una deroga per metter mano al suo motore. :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho seguito minimamente questi test, ma alla red bull che combinano?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sostanzialmente tra un motore che non sembra essere il massimo e un retrotreno che surriscalda ulteriormente il tutto non è riuscita a fare minimamente delle prove. Fai conto che anche con pochi giri ad andatura turistica la vettura già dava segni di surriscaldamento con fumo annesso...

Share this post


Link to post
Share on other sites

A “litany of issues” have prevented Renault from achieving meaningful running with their Energy F1 power unit, according to deputy managing director Rob White.

Renault-powered cars covered 668km during the first test at Jerez, while Ferrari completed nearly 2,000km and Mercedes in excess of 3,800km. Renault-powered world champions Red Bull covered the least distance of any team present at the test – less than 100km.

White said the root of Renaut’s problems had been traced back to inaccurate information gleaned from their engine dynamometer.

“We now know that the differences between dyno and car are bigger than we expected, with the consequence that our initial impressions were incomplete and imperfect.

“Our intention was to run the car; we are very frustrated to face this litany of issues that we should have ironed out on the dyno and which have deprived us of a precious learning opportunity.”

“We have not run enough laps, and when we have they have not been run at an acceptable performance level,” he added.

The engine supplier faced a range of different problems as a result.

“The underlying causes are not straightforward,” White explained. “There isn’t a single component or system that has caused particular trouble.”

“A number of related things have been troublesome, principally concerning the control and operation of the various sub-systems of the power unit within the car.

“For example on the first run day, we had problems with a sub-system within the energy store that did not directly concern either the battery nor the operation of the battery – it is an electronic part that was in the same housing as the energy store.

“We subsequently had problems with turbocharger and boost control systems with knock-on effects on the associated engine management systems, subsequently provoking mechanical failures.

Renault have made several attempts to solve the problems, with varying degrees of success. “Between days one and two with the help of Red Bull, we implemented a later level of hardware for the rest of the test to address the problem within the energy store. This ran for the remaining days.”

“In parallel to running in Jerez, the team at Viry has run dyno test programs to investigate the trackside problems and to propose solutions.

“We identified the probable root cause of our main turbo control issues, implemented some workarounds that were first seen at the end of day three and deployed in the three cars for day four. This established a very minimalist baseline from which we could build.”

“We recognise that when the cars have run, they are not running at an acceptable level,” White added.

“We are a long way from the type of operation we had planned and prepared for – largely as a result of the workarounds we have implemented – but all the information is useful.

“In dealing with the issues we have moved further away from the configuration we were comfortable with, which has resulted in the relatively slow times, but the running has given us a vastly greater understanding of the issues we face.

“We absolutely expect to have a more definitive solution in place for the next session in Bahrain.”

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

si va beh. cmq è una situazione anomala. derivante dalle mille cacate a sfondo "ecologista" introdotte da quel pagliacci della fia di todt che con le corse dovrebbero avere poco o nulla a che fare, tantopiù con la categoria regina.

se avessero dovuto sviluppare un normale motore turbo senza ers, kers e stupidate varie, non ci sarebbero certo stati tutti sti problemi.

in 4 giorni di test si vedono i team che girano andando a spasso (o almeno spero che quelli fossero giri non spinti :asd: )

ma che ridicolaggine sarà mai...

 

 

 

 

Sinceramente io non vedo nessuno scandalo nell'utilizzo di ERS e KERS. La F1 torna ad essere un laboratorio per le auto di serie dopo tanto tempo ormai e questo non può che essere positivo. La cosa che dovrebbe destare scandalo è il fatto che la FIA ingessi i progettisti a muoversi in uno spazio piccolissimo invece di lasciare a loro la libertà di studiare un modo per recuperare l'energia della turbina o della frenata.

Edited by Ferrarista

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×