Jump to content
Beyond

Ferrari F14 T

Recommended Posts

non disperate che tanto in canada arriveranno i super aggiornamenti che daranno quei 2 secondi...

 

si quelli che dovevano arrivare qui in spagna

Share this post


Link to post
Share on other sites

Discutere con toni vagamente tranquilli proprio non ce la fai eh, devi sempre fare l'arrogante e offendere. Va beh, storia nota, immagino non si stupisca più nessuno.

 

Comunque. Dico che l'assenza del monogomma c'entra solo in parte, perchè gli sviluppi sulla macchina arrivavano (veri, grossi e visibili) e funzionavano, e questo è un fatto. Ho preso l'esempio del '98, ma potevo fare anche quello del '97 o del '99 quando, a parità di pneumatici, accadde più o meno la stessa cosa (macchina nata maluccio, sviluppi riusciti, mondiale conteso fino alla fine).

 

Quanto a Villeneuve (era a lui che mi riferivo parlando di gente che sta nell'ambiente, leggi meglio magari), penso che sappia cosa dice dato che con le vetture di Newey ha ottenuto tutte le sue pole e vittorie, più un titolo mondiale, e poi non ha combinato più nulla. Perciò le risatine e le ironie ridicole risparmiatele, magari.

 

Newey progetta, non è (solo) un coordinatore o uno che delega l'intera attività di ricerca agli altri. E' questo che lo differenzia dai tanti, pur validi tecnici arrivati negli ultimi anni. Se c'è una soluzione che funziona, nove su dieci è lui a scovarla anticipando tutti, e questa è storia della Formula 1, non credo di inventarmi nulla. Perciò la sua presenza può solo rafforzare una squadra che stenta ad ingranare, non può danneggiarla in alcun modo. Quindi vorrei capire di che parliamo, a meno che il suo eventuale arrivo non dia solo fastidio a chi in effetti ferrarista non è. Chi lo è, penso possa solo gioire per l'(eventuale) arrivo in Rosso del tecnico più geniale e vincente degli ultimi vent'anni.

 

rispondo molto semplicemente a tono al tuo modo saccente di porti.

 

cosa era la f399 nel 99? nata maluccio? prima dell'incidente di silverstone aveva vinto 3 gare quante la mclaren. anzi, credo che senza l'incidente avrebbe probabilmente vinto schumacher il mondiale.

nel 97 il recupero riscì, ma la superiorità della williams non aveva nulla a che vedere con quella attuale della mercedes.

 

capitolo villenuve: per me il fatto che lui fosse nell'ambiente non dà automaticamente autorevolezza alle sue considerazioni, tantopiù su considerazioni tecniche. di troiate ne ha sparate una marea il pilota in questione.detto questo, magari a villenuve non è mai venuto in mente che oltre a newey ci fosse un grande team alle spalle e una certa renault che sfornava i migliori motori v10 da anni (quando il motore contava)

 

cmq, detto questo, non ti sto dicendo che newey non sia un grande progettista e la sua presenza non possa essere positiva. penso semplicemente che, soprattutto nella situazione della ferrari in cui tecnici di valore non mancano, non sia condizione nesessaria per sfornare un progetto vincente. e che si debba dare tempo a questo gruppo di lavoro. come è successo alla mercedes che nel giro di tre anni da farsi doppiare dalla ferrari a barcellona è passata a doppiarli. e con aldo costa, non con newey.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque si dice che il contratto offerto sia davvero pesante. Non so le cifre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

chi lo dice ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un pò tutti i rumor sulla vicenda. Credo che anche Sky possa confermare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

a) rispondo molto semplicemente a tono al tuo modo saccente di porti.

 

b) cosa era la f399 nel 99? nata maluccio? prima dell'incidente di silverstone aveva vinto 3 gare quante la mclaren. anzi, credo che senza l'incidente avrebbe probabilmente vinto schumacher il mondiale.

nel 97 il recupero riscì, ma la superiorità della williams non aveva nulla a che vedere con quella attuale della mercedes.

 

c) capitolo villenuve: per me il fatto che lui fosse nell'ambiente non dà automaticamente autorevolezza alle sue considerazioni, tantopiù su considerazioni tecniche. di troiate ne ha sparate una marea il pilota in questione.detto questo, magari a villenuve non è mai venuto in mente che oltre a newey ci fosse un grande team alle spalle e una certa renault che sfornava i migliori motori v10 da anni (quando il motore contava)

 

 

a) Ah sì? Strano, dato che il tono dei tuoi post mi sembra sempre lo stesso (frecciatine e offese gratuite comprese), a prescindere da con chi discuti.

 

b) Era comunque inferiore alla McLaren-Mercedes, anche se non come la F300 (o la F310B rispetto alla Williams). Fu sviluppata talmente bene da permettere ad Irvine di giocarsi il mondiale fino alla fine, anche se a onor del vero per circostante un po' fortunose e svariati errori della McLaren. Comunque oh, se non si vuole ammettere, nonostante i fatti e le mille evidenze, che la Ferrari non sa più sviluppare le sue macchine come un tempo per me non è un problema: amen, che te devo dì. Mi chiedo solo il perchè, sempre che non sia un semplice pretesto per dare addosso ad un forumista un po' indigesto.

 

c) Io credo che a Villeneuve sia venuto in mente, ad esempio, che fin quando ha corso con vetture disegnate da Newey ha potuto vincere gare e mondiali (oltrechè fare una stagione di debutto strepitosa), e che quando nel '98 ha corso con la prima Williams non disegnata da Newey è iniziata la sua parabola discendente (mentre la McLaren di quell'anno, disegnata sempre da un certo Newey, a Melbourne faceva doppietta dando due secondi al giro a tutti). Ma Villeneuve capisce un tubo e sarà stata di sicuro una coincidenza. In ogni caso ho citato lui perchè c'è una sua intervista sull'ultimo Autosprint in cui ne parlava, non è certo l'unico nell'ambiente a descrivere Newey come l'unico tecnico in grado di fare da solo la differenza.

 

Quanto alla questione soldi: è ovvio che bisogna offrirgli determinate cifre, non vedo come altro lo si possa convincere data la sua storica ritrosia a trasferirsi in Italia (e le tante offerte già rifiutate in passato). E' una cosa da mettere in preventivo, purtroppo.

Edited by Schumi81

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il problema è che se ti chiedesse garanzie di strutture all'avanguardia la Ferrari sarebbe in grado di soddisfarlo a pieno? Per me sarebbe comunque un colpaccio. Non vorrei che passasse il contrario. Solo è che ho dei dubbi sulla possibile riuscita dell'operazione, per varie ragioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

a) rispondo molto semplicemente a tono al tuo modo saccente di porti.

 

b) cosa era la f399 nel 99? nata maluccio? prima dell'incidente di silverstone aveva vinto 3 gare quante la mclaren. anzi, credo che senza l'incidente avrebbe probabilmente vinto schumacher il mondiale.

nel 97 il recupero riscì, ma la superiorità della williams non aveva nulla a che vedere con quella attuale della mercedes.

 

c) capitolo villenuve: per me il fatto che lui fosse nell'ambiente non dà automaticamente autorevolezza alle sue considerazioni, tantopiù su considerazioni tecniche. di troiate ne ha sparate una marea il pilota in questione.detto questo, magari a villenuve non è mai venuto in mente che oltre a newey ci fosse un grande team alle spalle e una certa renault che sfornava i migliori motori v10 da anni (quando il motore contava)

 

 

a) Ah sì? Strano, dato che il tono dei tuoi post mi sembra sempre lo stesso (frecciatine e offese gratuite comprese), a prescindere da con chi discuti.

 

b) Era comunque inferiore alla McLaren-Mercedes, anche se non come la F300 (o la F310B rispetto alla Williams). Fu sviluppata talmente bene da permettere ad Irvine di giocarsi il mondiale fino alla fine, anche se a onor del vero per circostante un po' fortunose e svariati errori della McLaren. Comunque oh, se non si vuole ammettere, nonostante i fatti e le mille evidenze, che la Ferrari non sa più sviluppare le sue macchine come un tempo per me non è un problema: amen, che te devo dì. Mi chiedo solo il perchè, sempre che non sia un semplice pretesto per dare addosso ad un forumista un po' indigesto.

 

c) Io credo che a Villeneuve sia venuto in mente, ad esempio, che fin quando ha corso con vetture disegnate da Newey ha potuto vincere gare e mondiali (oltrechè fare una stagione di debutto strepitosa), e che quando nel '98 ha corso con la prima Williams non disegnata da Newey è iniziata la sua parabola discendente (mentre la McLaren di quell'anno, disegnata sempre da un certo Newey, a Melbourne faceva doppietta dando due secondi al giro a tutti). Ma Villeneuve capisce un tubo e sarà stata di sicuro una coincidenza. In ogni caso ho citato lui perchè c'è una sua intervista sull'ultimo Autosprint in cui ne parlava, non è certo l'unico nell'ambiente a descrivere Newey come l'unico tecnico in grado di fare da solo la differenza.

 

Quanto alla questione soldi: è ovvio che bisogna offrirgli determinate cifre, non vedo come altro lo si possa convincere data la sua storica ritrosia a trasferirsi in Italia (e le tante offerte già rifiutate in passato). E' una cosa da mettere in preventivo, purtroppo.

 

 

e io ti ripeto che nel 1999 non fu merito dello sviluppo, ma di una macchina nata bene. che poi anche lo sviluppo fosse proseguito di pari passo è un altro conto. non era una macchina nata maluccio come affermi tu (vinse il costruttori contro la macchina di newey).

anche se inizio a pensare che per te, in relazione anche alla questione b194, qualsiasi macchina che non sia la prima forza del mondiale sia una m***a.

sulla questione villenuve torno a ripeterti: cosa mancava oltre a newey? un certo motore renautlt. quella williams, indipendentemente da newey, aveva finito il suo ciclo.

la mclaren che vinceva (che poi vinse due piloti e un costruttori) anche con newey iniziò un periodo buio. e guardacaso vi furono diversi element che virarono in direzione ferrari, fra cui stipinovic respoinsabile dei sistemi elettrici. newey è un elemento importante, ma di ciò che fa funzionare un team nel suo insieme io non ho conoscenza. come non l'hai tu. come non l'ha nessuno qui dentro. quando un team vince si citano piloti, team director e chief ingeneer. ma nemmeno oso immaginare a quanti elementi fondamentali intervengano sul successo.

la ferrari ha acquisito negli ultimi anni tanti tecnici di valore e prospettiva. tutti erano entusiasti di avere fra le mani allison, artefice delle ottime lotus. chi vince quest'anno? la mercedes. dopo tre anni di ricostruzione.

 

 

 

 

 

c'è anche un altro aspetto fondamentale: quando newey è andato in redbull nessuno pretendeva nulla. era lui a comandare e fare il bello e il cattivo tempo, ma senza alcuna pressione. o cmq minime. se anche i risultati non fossero arrivati, amen.

 

in ferrari ti chiedono di vincere e subito, ma non esistono le considizoni affinchè questo arrivi e detti le regole al 100%. ben altro tipo di pressione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In Ferrari possono iniziare già da ora guardare con ottimismo all'appuntamento monegasco. Tanta trazione, elevato carico aerodinamico, guidabilità... Tutte qualità nel dna di questa monoposto.

Edited by Max Payne

Share this post


Link to post
Share on other sites

almeno non verrà fuori la scarsità della pu

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

 

a) e io ti ripeto che nel 1999 non fu merito dello sviluppo, ma di una macchina nata bene. che poi anche lo sviluppo fosse proseguito di pari passo è un altro conto. non era una macchina nata maluccio come affermi tu (vinse il costruttori contro la macchina di newey).

anche se inizio a pensare che per te, in relazione anche alla questione b194, qualsiasi macchina che non sia la prima forza del mondiale sia una m***a.

 

b)sulla questione villenuve torno a ripeterti: cosa mancava oltre a newey? un certo motore renautlt. quella williams, indipendentemente da newey, aveva finito il suo ciclo.

la mclaren che vinceva (che poi vinse due piloti e un costruttori) anche con newey iniziò un periodo buio. e guardacaso vi furono diversi element che virarono in direzione ferrari, fra cui stipinovic respoinsabile dei sistemi elettrici. newey è un elemento importante, ma di ciò che fa funzionare un team nel suo insieme io non ho conoscenza. come non l'hai tu. come non l'ha nessuno qui dentro. quando un team vince si citano piloti, team director e chief ingeneer. ma nemmeno oso immaginare a quanti elementi fondamentali intervengano sul successo.

la ferrari ha acquisito negli ultimi anni tanti tecnici di valore e prospettiva. tutti erano entusiasti di avere fra le mani allison, artefice delle ottime lotus. chi vince quest'anno? la mercedes. dopo tre anni di ricostruzione.

 

c) c'è anche un altro aspetto fondamentale: quando newey è andato in redbull nessuno pretendeva nulla. era lui a comandare e fare il bello e il cattivo tempo, ma senza alcuna pressione. o cmq minime. se anche i risultati non fossero arrivati, amen.

 

in ferrari ti chiedono di vincere e subito, ma non esistono le considizoni affinchè questo arrivi e detti le regole al 100%. ben altro tipo di pressione.

 

 

a) Stai girando a vuoto con 'sto discorso, ho già detto che la F399 non era indietro come le vetture precedenti: ciò non toglie che la Ferrari ha perso del tutto la capacità di sviluppo che dimostrava in quegli anni, lo hanno ammesso apertamente gli stessi uomini del team svariate volte, quindi non capisco proprio di che stiamo parlando. Quanto al discorso vetture buone/B 194, non è la sede adatta per discuterne ma non ho capito da cosa trai quella conclusione. Per me la B194 non era una vettura validissima in assoluto, poichè andava forte e vinceva solo con Schumacher. Ciò non toglie che possano esserci vetture valide pur senza essere super-dominanti.

 

b) Come si fa a dire "indipendentemente da Newey", se era il progettista di quelle Williams? E se, una volta passato alla McLaren, la McLaren inizia subito a dominare e la Williams non cava più un ragno dal buco? Ne fai una questione di motore, bene: il Mercedes delle McLaren degli anni precedenti era forse meno valido di quello del '98? O forse a mancare erano un telaio ed un'aerodinamica efficienti che solo con Newey seppero di nuovo realizzare? Del periodo di appannamento degli anni successivi so benissimo, Newey trovò una Ferrari fortissima ed un ciclo regolamentare con cui non si esprimeva più al meglio (forse ci fu anche, e se ne parlava molto in quegli anni, un certo calo di motivazioni), ma cià non toglie che in determinate circostanze lui abbia saputo fare la differenza, e da solo, come pochi altri tecnici nella storia (lascerei perdere gli Stipinovic che, a quanto ricordo, fu preso dalla McLaren per migliorare il software di partenza. Un tecnico elettronico, magari anche validissimo, ma ben lontano dal poter fare la differenza di quello che la macchina la progetta).

 

c) Mah, questo è da vedere. Un giovanissimo Newey seppe progettare una gran Williams al suo primo anno nel team, sempre Newey disegnò una gran McLaren al suo primo anno (e non che Williams e McLaren fossero due piccoli team con poche pretese). Oggi, a quasi sessant'anni e con la carriera strepitosa che ha alle spalle, dubito si faccia intimorire dalle pressioni Ferrari come un novellino qualunque. Ripeto: Ross Brawn e Rory Byrne hanno ripetuto e superato, in Ferrari, quanto fatto in Benetton. E la Ferrari di quegli anni non era certo più facile da riscostruire, anzi. Non vedo quindi perchè Newey debba trovare tutti questi ostacoli insormontabili, sulla sua strada.

Edited by Schumi81

Share this post


Link to post
Share on other sites

una cosa positiva del possibile acquisto di Newey, secondo me, e che se lui accetta di venire a Maranello è perché gli hanno promesso carta bianca e strutture all'avanguardia (se così non fosse se ne resterebbe a Milton Keynes dove può disporre di questa metodologia di lavoro), il che darebbe un profondo rinnovamento a tutta la Ferrari sia come organizzazione che come strutture

 

perché alla fine è lì il problema secondo me, altrimenti dovranno spiegarci com'è che tutti i tecnici sembrano diventare brocchi una volta arrivati in Emilia, prima Fry, ora Allison, salutato l'anno scorso come il novello Newey, che quest'anno non riesce ad azzeccare uno sviluppo, lo stesso Byrne che doveva dare un contributo pesante alla vettura, bel lavoro devo dire....allora forse il problema non è (solo) nella mancanza di gente brava, ma di strutture e metodo di lavoro inadeguati

 

concordo comunque nel non agognare Newey come fosse l'oasi della salvezza

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sono già discreti cavalli di razza nel reparto corse. Io credo, ma non posso dirlo con certezza dato che sono ignorante in materia, che manchi qualcosa dal punto di vista organizzativo dello staff tecnico. I numeri per fare buone macchine ci sono, ma escono dei siffatti lavori perché a un certo punto si prendono decisioni sbagliate su quale direzione prendere.

 

Newey dovrebbe essere chiamato a prendere in mano il controllo dell'organizzazione del comparto progettuale, spingendo gli ingegneri verso una direzione piuttosto che un'altra sulla base delle sue intuizioni.

Dare carta bianca ad un uomo solo è sbagliato, e potrebbe portare anche a dei costi molto elevati. Non credo che alla Ferrari manchino le competenze tecniche o le strutture per tirar fuori una macchina non dico a livello della Mercedes, ma almeno decente. Serve però una gestione migliore del progetto nell'ambito del suo sviluppo temporale, a partire dal primo test pre-season.

Edited by Max Payne

Share this post


Link to post
Share on other sites

una cosa positiva del possibile acquisto di Newey, secondo me, e che se lui accetta di venire a Maranello è perché gli hanno promesso carta bianca e strutture all'avanguardia (se così non fosse se ne resterebbe a Milton Keynes dove può disporre di questa metodologia di lavoro), il che darebbe un profondo rinnovamento a tutta la Ferrari sia come organizzazione che come strutture

 

perché alla fine è lì il problema secondo me, altrimenti dovranno spiegarci com'è che tutti i tecnici sembrano diventare brocchi una volta arrivati in Emilia, prima Fry, ora Allison, salutato l'anno scorso come il novello Newey, che quest'anno non riesce ad azzeccare uno sviluppo, lo stesso Byrne che doveva dare un contributo pesante alla vettura, bel lavoro devo dire....allora forse il problema non è (solo) nella mancanza di gente brava, ma di strutture e metodo di lavoro inadeguati

 

concordo comunque nel non agognare Newey come fosse l'oasi della salvezza

 

Finalmente qualcuno che ragiona guardando i fatti e non è accecato dalla fede ferrarista.

 

Stay tuned

Share this post


Link to post
Share on other sites

ora se non si crede più nemmeno nella bontà del possibile arrivo di colui che è da tutti riconosciuto come "il grande genio" non vedo cosa altro potrebbe capitare di meglio alla Ferrari. Tantovale smettere di tifarla... tanto secondo alcuni qui dentro, la Ferrari è impossibile che si riprenda.
E allora inizio a chiedermi come abbia fatto a diventare il team più vencente della storia della F1 e a riprendersi dopo un digiuno di 21 anni, proprio grazie all'arrivo di personalità di alto profilo e spessore. A volte mi domando se siete seri quando scrivete.

Edited by Kimired

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

una cosa positiva del possibile acquisto di Newey, secondo me, e che se lui accetta di venire a Maranello è perché gli hanno promesso carta bianca e strutture all'avanguardia (se così non fosse se ne resterebbe a Milton Keynes dove può disporre di questa metodologia di lavoro), il che darebbe un profondo rinnovamento a tutta la Ferrari sia come organizzazione che come strutture

 

perché alla fine è lì il problema secondo me, altrimenti dovranno spiegarci com'è che tutti i tecnici sembrano diventare brocchi una volta arrivati in Emilia, prima Fry, ora Allison, salutato l'anno scorso come il novello Newey, che quest'anno non riesce ad azzeccare uno sviluppo, lo stesso Byrne che doveva dare un contributo pesante alla vettura, bel lavoro devo dire....allora forse il problema non è (solo) nella mancanza di gente brava, ma di strutture e metodo di lavoro inadeguati

 

concordo comunque nel non agognare Newey come fosse l'oasi della salvezza

 

Finalmente qualcuno che ragiona guardando i fatti e non è accecato dalla fede ferrarista.

 

Stay tuned

 

 

Potresti anche partecipare alla discussione, piuttosto che quotare gli altri lanciando frecciatine fuori luogo. Io quantomeno sto discutendo e argomentando le mie posizioni, per quanto "accecato dalla fede ferrarista". Che poi non si capisce cosa ci sia di tanto "cieco" nello sperare, da tifoso, che un grandissimo tecnico come Newey arrivi a Maranello, boh. Trovo persino assurdo doversi affannare così tanto a spiegare perchè sarebbe una gran notizia, un punto di svolta dopo tanti cambiamenti che non hanno prodotto i risultati sperati (e senza per questo illudersi che possa risolvere in due giorni tutti i problemi).

Edited by Schumi81

Share this post


Link to post
Share on other sites

ora se non si crede più nemmeno nella bontà del possibile arrivo di colui che è da tutti riconosciuto come "il grande genio" non vedo cosa altro potrebbe capitare di meglio alla Ferrari. Tantovale smettere di tifarla... tanto secondo alcuni qui dentro, la Ferrari è impossibile che si riprenda.

E allora inizio a chiedermi come abbia fatto a diventare il team più vencente della storia della F1 e a riprendersi dopo un digiuno di 21 anni, proprio grazie all'arrivo di personalità di alto profilo e spessore. A volte mi domando se siete seri quando scrivete.

Sfortunatamente in F1 non si vive di solo passato...cerca di essere serio

Dovresti ricordare quando è arrivato Schumacher in che stato era la Ferrari. Tecnologicamente arretrata, fece il balzo in avanti solo grazie agli sponsor arrivati grazie al tedesco. E anche li' ce ne volle di tempo per affinare la struttura.

Qui si sottolinea il fatto che la F1 è una competizione di team, non di prime donne.

 

Stay tuned

Share this post


Link to post
Share on other sites

una cosa positiva del possibile acquisto di Newey, secondo me, e che se lui accetta di venire a Maranello è perché gli hanno promesso carta bianca e strutture all'avanguardia (se così non fosse se ne resterebbe a Milton Keynes dove può disporre di questa metodologia di lavoro), il che darebbe un profondo rinnovamento a tutta la Ferrari sia come organizzazione che come strutture

 

perché alla fine è lì il problema secondo me, altrimenti dovranno spiegarci com'è che tutti i tecnici sembrano diventare brocchi una volta arrivati in Emilia, prima Fry, ora Allison, salutato l'anno scorso come il novello Newey, che quest'anno non riesce ad azzeccare uno sviluppo, lo stesso Byrne che doveva dare un contributo pesante alla vettura, bel lavoro devo dire....allora forse il problema non è (solo) nella mancanza di gente brava, ma di strutture e metodo di lavoro inadeguati

 

concordo comunque nel non agognare Newey come fosse l'oasi della salvezza

 

:zizi:

ce lo vedo Newey sotto la supervisione di Byrne, come se ne avesse bisogno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

Finalmente qualcuno che ragiona guardando i fatti e non è accecato dalla fede ferrarista.

 

Stay tuned

 

 

Potresti anche partecipare alla discussione, piuttosto che quotare gli altri lanciando frecciatine fuori luogo. Io quantomeno sto discutendo e argomentando le mie posizioni, per quanto "accecato dalla fede ferrarista". Che poi non si capisce cosa ci sia di tanto "cieco" nello sperare, da tifoso, che un grandissimo tecnico come Newey arrivi a Maranello, boh. Trovo persino assurdo doversi affannare così tanto a spiegare perchè sarebbe una gran notizia, un punto di svolta dopo tanti cambiamenti che non hanno prodotto i risultati sperati.

 

 

 

Sto partecipando infatti,leggiti i post e vedrai che argomento eccome, ma purtroppo noto che in OGNI discussione a cui partecipi ti senti tirato in ballo a sproposito.

Ti rendi conto che ogni volta che c'è un pò di attrito nelle discussioni tu sei sempre li' in mezzo? Coincidenze?

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

:zizi:

ce lo vedo Newey sotto la supervisione di Byrne, come se ne avesse bisogno.

 

 

Perchè secondo te Byrne, che ha settant'anni suonati e ormai non vede l'ora di trasferirsi in pianta stabile in Thailandia, può rappresentare un ostacolo all'arrivo di Newey? Semmai qualche problema può sorgere con Allison, appena preso come responsabile del telaio e presunto "uomo della rinascita"...che gli diranno, "scusa abbiamo scherzato il vero capo è Newey"? :sesebh5:

Edited by Schumi81

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×