Jump to content

Recommended Posts

confermo, ma knaus è andato fuori di testa a fargli fare quel pit?

Ma infatti proprio non me lo spiego! Con due giri da percorrere si rimane in pista, poi vedendo che i primi tre non rientrano dovrebbe venirti il dubbio e restare fuori. Poi dopo essere passato da quarto a decimo per il pit come cavolo ha fatto a finire 17esimo?? Va bene il traffico ma perdere 7 posizioni in due giri..no. pensavo si fosse piazzato appena fuori la top 10, ma poi i risultati ufficiali la raccontano diversamente.. Bo non so proprio cosa dire, era un week-end molto teso (vedi discussione molto accesa via radio), carichi di aspettative non hanno reso il massimo, rimane un miracolo a Dega come ultima chance.

 

 

Roba da matti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che Knaus puntava al fatto che ci sarebbero state 3 gwc, quindi poteva recuperare punti. Adesso lui e Junior devono puntare alla vittoria oppure che Gordon e Kahne si schiantino nei primi giri a Talladega.

 

Harvick meritava veramente questa vittoria.

 

Keselowski, più che un bullo di quartiere alla Corona, mi sembra Giggi il Bullo, quello di Alvaro Vitali, ve lo ricordate? Minacciava tutti e le prendeva sempre.

 

Ho trovato un interessante articolo che dice in pratica quello che penso io.

 

L'idea è questa: i vertici NASCAR hanno confuso fama con popolarità. Il football è popolare perchè anche se Aikman, Young e Montana non giocano da secoli, ogni partita Cowboys contro 49ers è un derby (così come popolare è il calcio in Italia dove un derby è sempre seguito anche quando le rispettive squadre non si giocano nulla). Nei primi anni 2000 la NASCAR era famosa, ma non popolare. I fantasmagorici 75 milioni di appassionati e il "secondo sport più seguito d'America" erano degli slogan senza fondamenti. La NASCAR cerca ora di tornare ad essere famosa come prima cercando soluzioni per aumentare gli ascolti, non cercando di rendere migliore la categoria. Si cerca ad ogni costo la spettacolarità da "game 7" (cioè l'ultima partita dei playoff di baseball, hockey e basket dove le finali si giocano su chi vince 4 su 7 partite e dove spesso non si arriva mai all'ultimissima settima partita) complicando le regole di uno sport dove le regole sono semplicissime: "si parte qui, il primo che arriva lì vince". La NASCAR cerca di diventare quello che non è mai stata ed è così concentrata in quello che non si focalizza su quello che veramene è ora. Invece di cercare di fare la migliore NASCAR per i veri appassionati, si cerca di fare la migliore NASCAR per i non appassionati. Di conseguenza, gli appassionati perdono la passione mentre i non appassionati restano dove sono.

 

http://www.indystar.com/story/sports/motor/nascar/2014/01/19/nascar-is-turning-off-fans-both-old-and-new/4648597/

 

In pratica, quello che dico sempre io (e qualsiasi persona di buon senso).

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

e' quello che diciamo tutti Chat... il famoso, inutile, disinteressato e assolutamente incapace di comprendere questo sport (altrimenti ci arriverebbe da solo, senza essere indotto) CASUAL FAN!!

e di questa scemenza di punteggio ne ho sentito parlare anche la, molto male! questi aspettano il botto di ascolti dell'ultima gara (tra l'altro su di un circuito normalissimo e non Daytona o roba che spicca) fino ad allora staranno a testa alta, il problema secondo me e che all'ultima gara arrivano due tipo Kes e Logano non avranno mai lo stesso effetto che potrebbero avere una finale tra Junior e Gordon, quindi ad oggi mi sento di poter dire che da una settimana i vertici Nascar sono in ginocchio nella speranza di non vedere uscire gente come lo stesso Junior o JJ!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

La questione non è tanto che l'ultima gara sia a Homestead, dove in fondo ci si può correre tranquillamente a Novembre, mentre fino al 2001 si chiudeva ad Atlanta in un clima troppo invernale. Una volta addirittura la classifica di fine anno era a Riverside, ben lontani dalle radici della categoria. Il problema è quello di volere ad ogni costo avere una finalissima, come se nella storia dell'automobilismo tutti i campionati si fossero decisi all'ultima gara.

La NASCAR si comporta come se oggi io volessi che l'America's Cup tornasse famosa in Italia come ai tempi di Luna Rossa e facessi un sistema a eliminazione dove vince la barca che fa meglio l'ultimo giro dell'ultima regatta. Facendo così, i velisti si darebbero alla pesca e i mona come me continuerebbero a guardare corse di macchine perchè "quelle cazzzo di barche vanno così lente che ci mi addormento"

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La questione non è tanto che l'ultima gara sia a Homestead, dove in fondo ci si può correre tranquillamente a Novembre, mentre fino al 2001 si chiudeva ad Atlanta in un clima troppo invernale. Una volta addirittura la classifica di fine anno era a Riverside, ben lontani dalle radici della categoria. Il problema è quello di volere ad ogni costo avere una finalissima, come se nella storia dell'automobilismo tutti i campionati si fossero decisi all'ultima gara.

La cosa curiosa è che io seguo per bene la nascar dal 2011 e ho sempre visto il campionato ancora matematicamente aperto ad homestead, quindi c'era proprio bisogno di imporlo per regolamento??

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chat.... vanno piu' veloci del vento stesso che le spinge, io un minimo di rispetto per quei capolavori lo avrei (parlo da appassionato anche di vela)7

 

comunque, torno a dire che una finalissima ha senso solo se la corri a Daytona, che e' il simbolo della Nascar... e poi offre piu' imprevisti ancora di un ovale "normale". se vogliono fare sta cagata almeno la facciano con logica e anche furbizia!

saro' troppo ottimista ma secondo me il prossimo anno aboliranno sto sistema!! una volta si parlava di quanto fosse brutta la chase, adesso pagheremmo per averla come era lo scorso anno, e' vero o no?! e prima ancora parlavamo del sistema di punteggio sbagliato. in pratica se si va a ritroso la Nascar migliora! sta cosa fa pensare solo me?????????????????????????????????????????????? e che caz...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chat.... vanno piu' veloci del vento stesso che le spinge, io un minimo di rispetto per quei capolavori lo avrei (parlo da appassionato anche di vela)7

 

 

Infatti non a caso in quel commento mi sono autodefinito "mona" perchè di vela non capisco una mazza (ma da ingegnere so che sono ben più interessanti di una F1). Intendo dire che io sto alla vela come certi ignoranti di corse alla NASCAR. Quindi è inutile che si facciano regole per attirarmi alla vela, tanto per me è quello che è. Da lì nasce il commento sulla velocità così come io mi sento dire "tanto girano in tondo tutto il tempo".

 

La finalissima a Daytona sarebbe improponibile perchè Daytona ha due date classiche a Febbraio e a Luglio in occasione del giorno dell'indipendenza. Io che seguo la NASCAR dal 1993 (e ho visto circa il 30 % delle gare dal '80 al '92) posso assicurarvi che il problema del campionato aperto all'ultima gara non si era mai posto, finchè nel 2003, periodo in cui le gare era davvero incredibili (ti vinceva Nemechek con il team Mb2/MBV, oppure sempre lui e Hamilton con Petree, Kurt con i Wood Brothers, Rudd e Jarrett con Yates, Andretti con Petty e così via), gli ascolti erano sempre in salita pur se non c'era lotta per il titolo. Infatti il punteggio in vigore dal 1975 consentiva di essere molto conservatori e dopo le prime 10 corse Kenseth si era limitato a controllare Junior. Da lì l'idea di fare il Chase, la finalissima, la lotta finale, che secondo qualcuno avrebbe portato la NASCAR a ridosso della NFL. Sappiamo come è andata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho sviluppato il mio punteggio (sì dai, quello F1 10 6 4 3 2 1 ma moltiplicato per 100 e poi punti dal settimo al 43esimo che prende un punto) e questa è la simulazione 2013, stagione tutto sommato scontata anche con la chase

 

NASCAR2013.jpg

Da notare come l'ultimo terzo di campionato sia un costante cambio di posizioni al vertice. Con sole tre gare da fare, Johnson e Kenseth sono divisi da un punto, ma Johnson poi fa primo e terzo. Il titolo sembra suo ma è nono all'ultima gara. Kenseth perde il titolo non riuscendo a superare il vincitore. Questo è premiare il vincitore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

che ti devo dire Chat... io appoggerei in pieno questo sistema di punteggio, ma i cervelloni te lo scarterebbero in tempo zero. sono loro gli espertoni no?!

per quanto riguarda Daytona come ultima gara perché dici che e' impossibile? perché le date storiche sono inamovibili? e chi vuole spostarle? basta eliminare un qualche tracciato inutile dove si corre per due volte all'anno e metterci la terza Daytona alla fine??? sarebbe stupido o meglio come e' adesso? gia' mi vengono in mente le campagne pubblicitarie che potrebbero fare e con quale ritorno!! ma comunque son sempre loro gli espertoni... che parlo a fare?!?!?

Share this post


Link to post
Share on other sites

bella gara? lo sarà anche stata ma CHISSENEFREGA se poi si rovina tutto facendo uscire caution per detriti invisibili a meno 5 giri dalla fine!! non avrei mai pensato di vedere una simile buffonata in una gara tanto importante! una cosa scandalosa a dir niente! poi non riesco a credere che Newman è in competizione per vincere il titolo al posto di Jimmie, Kyle o Junior! non è di certo una cosa inaspettata, mi aspettavo qualcosa di simile con questo schifo di punteggio, ma non immaginavo che mi avrebbe tanto infastidito vedere piloti tutto l'anno tra i primi per poi venir eliminati in questo modo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

che ridere se il titolo lo vinceranno uno tra newman o kenseth

sarebbe il fallimento completo di questo ridicolo format

non ho visto l'incidente di kyle busch, e quindi non voglio parlare a caso, ma non ho capito perchè non si è tenuto al di fuori dei guai

keselowski si bravo ma gli è andata bene che, quando ha cominciato a cambiare linea alla fine, c'era newman dietro che non aveva interessi a vincere, senò l'avrebbero spedito a muro sicuro

Share this post


Link to post
Share on other sites

sterla appena vedrai l'incidente capirai che ha fatto di tutto per evitare problemi stando sempre in coda al gruppo!! pero'...

non ho parole

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kyle non ha fatto nulla di male, anzi, è stato tra i più prudenti al momento dell'incidente ma dietro di lui, Dillon è finito addosso a Allmendinger che a sua volta ha spedito Busch a muro. Pure Earnhardt è stato colpito da Biffle a sua volta spinto da Gilliland, ma comunque Junior aveva un po' di sovrasterzo e non riusciva a essere pimpante come a inizio gara.

 

La corsa è stata molto bella anche se il finale è stato troppo caotico, tipico della regola GWC applicata sui superspeedway. In ogni caso, il detrito c'era. Si trattava di un pezzo di lamiera in traiettoria che poteva causare forature (che a 320 all'ora non sono uno scherzo).

 

Da segnalare che le tribune erano abbastanza piene (anche se è vero che è stata eliminata la tribunona del rettilineo opposto), quindi non male la presenza di pubblico.

 

Una terza gara a Daytona? Impossibile. Ormai la stessa 400 miglia fatica parecchio in termini di pubblico e la nuova ristrutturazione del circuito verrà ancora ridotta la capienza dei posti a sedere a circa 100.000 spettatori. Comunque, fare la corsa finale a Daytona sarebbe perseguire la stessa strada sbagliata che persegue la NASCAR, quella del voler ad ogni costo l'evento degli eventi, la finali delle finali, il Superbowl a 4 ruote. Anni fa il campionato finiva in famiglia ad Atlanta, con tante belle gare con appassionati del sud.

 

Ho notato come i commentatori siano stati mazzonizzati, costretti a dire prima della gara che grazie al nuovo format, Johnson e Junior sarebbero stati ormai eliminati con il vecchio formato del chase, mentre con quello nuovo potevano giocarsi il jolly della vittoria. A fine stagione farò la simulazione con il mio sistema e vediamo cosa viene fuori.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visto, gli è andata male di avere dietro un noob raccomandato come dillon...

cmq ridicolo avere talladega in una eliminatoria di 3 gare...

e adesso che jr è fuori dalla chase la guarderà qualcuno la nascar in usa??? senza contare jj

e pensare che anche gordon ha rischiato di brutto, che ridere se il team hendrick avrebbe avuto solo kahne a lottare pe ril titolo

 

il massimo però sarebbe vedere newman fuori (macchina troppo bassa a dega) e il ripescaggio con una votazione dei fan, cosi sarebbe la ciliegina per questa falsa...

Edited by sterla

Share this post


Link to post
Share on other sites

Jimmie fuori. Piango. :piango:

No ma comunque il detrito di Logano era un'altro, lo hanno inquadrato dopo, quello (invisibile) per cui hanno chiamato la caution hanno finto di raccoglierlo i commissari poco prima! Gara stupenda rovinata da quell'episodio (e magari anche da qualche rookie imbranato).

Johnson all'ultimo restart ha provato a buttarsi all'esterno in cerca di un compagno di draft ma nessuno lo ha aiutato, in quell'istante si sono azzerate le sue possibilità di passare il turno, davvero un peccato, aveva guidato il maggior numero di giri e giocato sempre in modo molto aggressivo, peccato :(.

Junior e Kyle soprattutto sono stati piuttosto sfortunati. Keselowski senza Logano non ce l'avrebbe fatta, l'ha riportato davanti diverse volte.. Se ci fossi stato io al volante della numero 20 lì sul finale vi assicuro che la numero 2 non avrebbe vinto proprio niente, kenseth è stato fin troppo buono!!

 

Con Johnson fuori io tifo per Harvick! Mi è sempre stato simpatico Kevin e penso che quest'anno il titolo se lo meriti.

Se poi vincesse Newman sarebbe un flop al 100%..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco la simulazione 2014, noterete che per quanto mi stia sulle palle, Keselowski sarebber meritatamente primo in classifica mentre Junior pagherebbe le ultime gare incolori

 

Cartel1.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco la simulata 2011. Pensavo venisse molto più tirata. Si nota come Stewart faccia un campionato pessimo all'inizio e si svegli nelle ultime gare. Con il Chase ha vinto ma sportivamente avrebbe dovuto pagare quelle prime 26 gare senza vittorie. Kyle invece, nonostante non fosse presente alla penultima corsa per stupidità aggravata, avrebbe accumulato un tale vantaggio da poter gestire. Invece Edwards, pur vincendo una sola corsa, a forza di finire tra i primi cinque (ben 19 volte, cosa notevole) è secondo per pochissimi punti...se superava Stewart a Homestead...simu2011.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questi sarebbero i risultati se si fosse adottato il tuo punteggio giusto? Molto interessante, soprattutto quella 2011!

 

Kyle invece, nonostante non fosse presente alla penultima corsa per stupidità aggravata

 

ahahaha :lol2:

 

 

Edited by simoRR

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco invece la simulazione 2012, vincerebbe Johnson al posto di Keselowski. Credo che il sistema premi molto le vittorie (perchè spesso chi vince salta in testa al campionato), ma dia comunque un buon contributo a chi si piazza tra i primi cinque. Invece, dal sesto in poi, il sistema è piuttosto simile all'attuale ma è anche giusto così. Se no, chi parte in fondo e va piano e arriva magari 25esimo con fortuna, non può pretendere di staccare tantissimo il 43esimo.

2012.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guardate cosa sarebbe stato un campionato noioso come il 2010. Dopo la vittoria di McMurray a Daytona, Johnson trionfa due volte di fila e si mantiene in testa nonostante le tre vittorie di Hamlin e le due di Kyle. Dopo due terzi di campionati, Hamlin vince due volte e va in testa per tre gare ma Johnson replica con due successi e torna al comando. Il secondo terzo di campionato si chiude con Harvick, vincente tre volte, che va in testa ma viene scavalcato da Johnson per una gara. Hamlin torna a vincere con dieci gare da disputare ed è primo per due eventi, prima che Johnson vinca ancora e torni leader. Mancano otto gare alla fine e i due sono divisi da un singolo misuro punto del 43esimo. Johnson è regolarissimo ma Hamlin recupera con un successo. La vittoria alla terzultima gara consente a Hamlin di andare in testa con due corse da disputare. Denny non brilla mentre a Johnson non bastano un quinto e un secondo posto per vincere il titolo. La vittoria all'ultima gara lo avrebbero coronato ma Edwards resiste favorendo il campione Hamlin.

2010.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×